Sharm el-Sheikh, il video che mostra come sia diventata una città fantasma

Sharm-el-Sheikh-oggi

Sembra un secolo fa quando Sharm el-Sheikh era la meta turistica di quasi un milione di italiani l’anno. Ma parliamo di soli dieci anni fa, era il 2009. Poi la primavera araba e il fondamentalismo islamico, hanno reso l’Egitto una meta pericolosa. Attentati anche contro i turisti e carri armati che sfilavano sullo sfondo dei villaggi turisti, hanno dissuaso in tanti ad andarci. Tanto che oggi Sharm el-Sheikh sembra una città fantasma.

Mare incontaminato, flora e fauna mai vista prima, spiagge bianche, escursione in pieno deserto, estate mentre da noi era inverno, bassi costi. Sui Social impazzavano foto di persone con sfondi invidiabili, in costume al mare mentre tu indossavi i maglioni.

In tanti, in prima persona o dalle foto altrui, hanno conosciuto questa città in fondo vicina ma che sembrava fino agli anni ‘90 così lontana. Sharm El Sheikh è una città egiziana sulla punta meridionale della penisola del Sinai, nel Governatorato del Sinai del Sud, sulla fascia costiera lungo il Mar Rosso.

La sua popolazione è di circa 73.000 a partire dal 2015. Sharm El Sheikh è il centro amministrativo del Governatorato del Sinai del Sud dell’Egitto, che comprende le città costiere più piccole di Dahab e Nuweiba, nonché l’interno montuoso, Santa Caterina e il Monte Sinai.

Tutto ciò sembra un lontano ricordo ormai. Ecco come è oggi Sharm el-Sheikh in un triste video.

CONTINUA A LEGGERE

Sharm el-Sheikh, il video che mostra come sia diventata una città fantasmaultima modifica: 2019-04-08T10:18:30+02:00da LucaScialo
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Related posts

Leave a Comment