Venezia torna sott’acqua nonostante il Mose: cosa ancora non va

Venezia torna sott’acqua. Con i soliti danni arrecati a commercianti e al patrimonio culturale della città. Ma anche a tanti comuni della provincia. Si confidava nel Mose ed invece…

Il ritorno dell’acqua alta si è verificato proprio il giorno dell’Immacolata, quando la mattina aveva toccato una massima di 122 centimetri. Tanto che nel primo pomeriggio, il Centro maree del Comune ha rivisto le previsioni al rialzo annunciando un massimo di 145 cm alle 16.40 per Venezia. E ben 10 cm in più per la città di Chioggia.

Venezia è tra le città che tra meno di un secolo rischia di affondare causa i cambiamenti climatici.

Detto questo, vediamo perché il Mose così com’è non funziona del tutto.

CONTINUA A LEGGERE

Venezia torna sott’acqua nonostante il Mose: cosa ancora non vaultima modifica: 2020-12-11T09:10:58+01:00da LucaScialo
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).