Euro, inatteso colpo di coda sul finire della settimana

Nonostante alcuni dati deludenti dal punto di vista macro, l’euro ha chiuso la settimana sui massimi contro il dollaro. In realtà più che merito della valuta unica, il driver della coppia è stata la debolezza del biglietto verde, trascinato al ribasso dai rendimenti del Tesoro USA.

Euro appesantito dai dati macro

eurozonaPartiamo dai dati macro della Eurozona. L’ufficio di statistica Eurostat ha comunicato il rapporto preliminare sul PIL, che è stato peggiore delle attese. Nell’ultimo trimestre infatti il PIL è giunto solo allo 0,1%, contro uno 0,2% atteso. Su base annua invece il PIL è salito dell’1,0% contro una previsione di 1,1% su anno. Anche i dati sull’inflazione nell’eurozona sono stati deludenti. A gennaio infatti l’indice dei prezzi al consumo segna +1,4%, ma l’inflazione core segna su base annua un aumento dell’1,1% contro 1,2% atteso e 1,3% precedente. A livello di singoli stati, c’è stato poi il rilascio dei dati sulle vendite al dettaglio tedeschi, che a dicembre è stato alquanto deludente. Si sono infatti contratte del 3,3%, mancando le aspettative.

La prima parte di sessione

Come detto, nonostante questi report blandi, l’euro ha piazzato uno sprint proprio verso la fine dell’ultima seduta settimanale. Chi ha seguito tecniche di trading forex intraday, ha vissuto una giornata altalenante. Infatti in mattinata la coppia di valute era scesa, guidata dal sentimento avverso al rischio del mercato. In seguito però ha invertito la rotta. La coppia EUR / USD oggi è salita da un minimo di 1,101 all’inizio della sessione europea fin oltre 1,106 nella sessione americana.

Avvertimento: prima di fare investimenti sul mercato valutario, bisogna conoscere bene il trading forex come funziona.

La sessione americana

La coppia ha continuato a riprendersi dopo il rilascio del rapporto misto sulla spesa per consumi personali degli Stati Uniti da parte dell’Ufficio di analisi economica. Il debole barometro statunitense ISM Chicago Business, che ha mancato le aspettative ha anche rafforzato la coppia. La performance della coppia di valute sarà probabilmente guidata da eventi geopolitici nel prossimo weekend.

Euro, inatteso colpo di coda sul finire della settimanaultima modifica: 2020-02-01T00:28:05+01:00da nonsparei

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.