TRA le VOLTE: COSTELLAZIONI ~ Anna Onesti

LS0407_0

COSTELLAZIONI

Anna Onesti | Beatrice Scarpato | Enrica Biscossi

Anna Onesti espone dodici opere su carta raffiguranti i Segni dello Zodiaco. “Le opere sono state allestite in modo da formare un grande cerchio di circa tre metri di diametro. I Segni, realizzati con innesti di simboli astrali, antiche iconografie e forme geometriche sono caratterizzati da una cromia composta di colori puri, brillanti e saturi”.

Lo spazio TRAleVOLTE, nel complesso edilizio della Scala Santa San Giovanni Roma – luogo simbolo nel favorire il dialogo tra le Arti e l’Architettura è retto dalla convinzione che l’Arte possa contribuire a creare legami tra le persone così da migliorare le relazioni umane.

Nella mostra Costellazioni sono riunite tre artiste: Anna Onesti,  Beatrice Scarpato, Enrica Biscossi che in comune hanno lo stesso percorso formativo il Liceo Artistico, poi l’Accademia di Belle Arti di Roma, Sezione Scenografia. Nei primi anni 70 questo ciclo di studi non era così scontato per delle adolescenti. Ci volevano volontà e passione. Scegliere il corso di Scenografia significava, tra l’altro, avere una consapevolezza della questione dello spazio.

Beatrice Scarpato espone collage fotografici e pastelli su carta. Un bosco, rami, rovi, profili umani, una figura femminile inscritta nel frammento di un disegno. Cinque lavori uniti dal titolo ABC, ispirato a una poesia di Wislawa Szymborska, evocano le molteplici identità che ognuno porta in sé e l’illusoria percezione dell’altro.

Enrica Biscossi espone un abito, che è quasi una tunica cerimoniale di un intenso blu su cui sono ricamati il Sole e la Luna. Il globo centrale del sole è circondato da 12 petali di Fior di loto, come nel IV Chakra. Quello del cuore. Questo riferimento enfatizza l’aspetto spirituale e di saggezza verso l’esterno – il cuore del cosmo – accanto a tutta la simbologia astrale che il sole porta con se. Il ricamo è eseguito a mano con la tecnica del ricamo d’oro (gold work).

La mostra è stata inaugurata il 12 dicembre 2019 e resta aperta fino al al 10 gennaio 2020

Dal lunedì al venerdì ore 17:00-20:00, escluso sabato e festivi Piazza di Porta San Giovanni, 10 – 00185 Roma – www.tralevolte.org | 0670491663

AinT

 

Anna Onesti è nata a Rocca di Papa (RM) nel 1956. Si è formata presso le Accademie delle Belle Arti di Roma, Urbino e Torino, diplomandosi in Scenografia nel 1978 e poi in Decorazione nel 1984. Nel corso di questo suo ciclo di studi ha avuto come docenti gli artisti Toti Scialoja, Rodolfo Aricò e Francesco Casorati. Dopo le prime realizzazioni scenografiche e le esperienze con Franco Passatore nell’ambito del Teatro Ragazzi dello Stabile di Torino, lascia l’attività di scenografa e si dedica alla pittura. Sin dagli inizi, in occasione delle sue mostre, realizza allestimenti tendenti ad una forte appropriazione dello spazio, come in “Dantis Amor” opera realizzata nel 1983 presso il Mulino Feyles di Torino. Nel 1984, ancora a Torino, tiene la sua prima personale nell’ambito della rassegna “Arti Visive Proposte”, Unione Culturale F. Antonicelli. L’anno successivo rientra a Roma e si occupa di restauro di opere d’arte su carta, lavorando come Restauratore Conservatore presso l’Istituto Centrale per la Grafica. Da allora ha collaborato con importanti istituzioni internazionali impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale. Viaggi in Giappone, India e Indonesia l’hanno portata ad interessarsi di antiche pratiche di tintura dei materiali tessili dove si utilizzano metodi come la piegatura o la legatura e si impiegano colori di origine vegetale. Queste tecniche tintorie applicate a manufatti cartacei provenienti dalla Cina, dalla Corea, dal Giappone, dall’India e dal Nepal hanno costituito i procedimenti privilegiati nell’esecuzione delle sue opere. Ha partecipato ed esposto in numerose mostre personali e collettive, sia in Italia che all’Estero.

TRA le VOLTE: COSTELLAZIONI ~ Anna Onestiultima modifica: 2020-01-03T12:05:38+01:00da Dizzly
Share on TwitterShare via email

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.