Creato da solosorriso il 17/01/2008

CertePiccoleVoci

E' bellissima da dentro la fine delle poesie, sapere che non c'è più tempo e dirti le mie...

 

« :-)Buona settimana :-) »

... e 30!!

Post n°2585 pubblicato il 17 Agosto 2017 da solosorriso

Domani è il 18 agosto...un giorno d'estate come tanti...ma per me invece una data importante, impressa nella memoria e sulla pelle...ricorre un personalissimo trentennale...

Già...mi sembra un soffio ma sono passati trent'anni da quella sera in cui cambiava la mia vita...mi liberavo dalla gabbia genitoriale senza sapere se soccombevo o mi rafforzavo... Perdevo delle basi di sicurezza, soprattutto sotto l'aspetto economico, ma mi liberavo da una forma di soffocamento di cui a volte i genitori nemmeno si accorgono...un pò per egoismo e un pò per protezione...
Me ne andavo di casa e rischiavo in prima persona; poche cose con me...qualche indumento e oggetto preso alla rinfusa in un borsone di carta e via...Avevo già preso in affitto una casa da qualche mese ma non trovavo il coraggio di tagliare quel cordone ombelicale...Sapevo quindi dove andare a dormire ma non sapevo come mi sarei svegliata...
All'epoca mi vivevo una storia d'amore contrastata ed insicura che mi avrebbe fatto più male che altro...una storia destinata a finire...ma in quel momento mi sembrava la più bella del mondo...anche se io ero sicurissima che me ne andavo di casa per me e per nessun altro...
Insomma, partivo da zero...mi dovevo costruire tutta da sola...non avevo nulla...nemmeno lo spazzolino del cesso, solo qualche brutto mobile in un appartamentino che aveva già visto diversi passaggi...ma dentro quelle quattro mura c'era la mia libertà che pagavo a caro prezzo sotto tutti gli aspetti...In quegli anni una donna che andava a vivere da sola doveva per forza essere una poco di buono...oggi per fortuna le ragazze si rendono autonome con grande facilità e senza paura di giudizi e pregiudizi...Ma io guardavo tutti con aria di sfida fregandomene di pettegolezzi e pregiudizi.

Man mano che passava il tempo mi rafforzavo e mi costruivo...crescevo con la mia dignità e la mia casa iniziava a prendere forma...parlava di me con i miei colori, i miei profumi, la mia personalità...Era sempre piena di amici (forse anche troppi per come era piccolina) ed i primi due anni di libertà sono stati i più intensi ed i più belli di tutta la mia vita...Li ricordo sempre con immenso piacere, ero felice e mi divertivo come non mai...ho fatto tutte le follie e scemenze che fanno i giovanissimi, solo che io di anni ne avevo ben 26.
Il lavoro mi dava soddisfazioni e progredivo...mi beavo della stima dei miei superiori e un pò meno della cattiveria di alcuni colleghi...ma si sa, quelli te li trovi dovunque...Anche i rapporti con la famiglia piano piano si misero a posto...capirono o forse meglio dire si rassegnarono alla mia scelta...ma non mi sono mai sentita figliol prodigo...ho dato molto di più di quello che avrei dovuto e qualcuno ne ha approfittato alla grande...Non mi pento, lo rifarei...oggi so che la mia famiglia erano i miei genitori e li vorrei qui con me adesso perchè il tempo mi ha fatto capire che non c'è niente di più sincero e amorevole come le braccia di tua madre o tuo padre...

L'unica cosa che presto prese una brutta piega fu l'amore...la storia finiva (inesorabilmente per sempre) ed io con lei...il cuore si era cementificato un muretto invalicabile...ed io decisissima (e anche un pò vigliacca) a non volerne più sapere...La ferita era troppo profonda per viverne altre e quindi diventavo arrogante, cinica e superba...stronza...sì anche un pò stronza. Ero giovane, ero corteggiata...Ahhhh quanti uomini ho maltrattato...non con tradimenti o botte eh...ma con i miei atteggiamenti...la mia arroganza sembrava la frusta di un domatore di leoni...il primo che osava avvicinarsi al mio spazio, senza permesso, veniva sbranato...il mio quasi disprezzo li allontanava...e non so se qualcuno ha fatto lo sforzo di capire che la mia era solo una forma di difesa, che non volevo più soffrire...onestamente non me lo ricordo...so solo che non avrei svenduto per nessuno la mia libertà così duramente conquistata...

E oggi dopo trent'anni ho di nuovo l'impressione di sentirmi quella di allora...con poche cose in mano per ricominciare...basi traballanti che devo puntellare con la mia volontà...un lume per illuminare un percorso nuovo, oggi che sono più vecchia di allora ed  ho più paura...l'incoscienza della gioventù non c'è più...quell'incoscenza che fa sentire forti ed invincibili e con la certezza di avere ancora tanto tempo davanti.
Ma il tempo passa inesorabile...e pur se ci si stanca anche di lottare come leoni, io sono pronta a guardare di nuovo avanti...
Ho avuto mesi difficili in questo ultimo periodo...ora ve lo posso anche dire...Sono stata sull'orlo di una depressione terribile...ero avvolta da un senso di delusione che mi aveva destabilizzato moltissimo...non ero più io...non mi riconoscevo.
Portavo con me tutto il giorno un broncio continuo e avevo solo voglia di silenzio...Quando è così io preferisco allontanarmi da tutto e da tutti...ho solo voglia e bisogno di raccogliermi in me stessa cercando risposte a dei perchè che, in questo caso, non avevano risposta logica, e la voglia di lasciarmi andare dentro un baratro che sentivo sotto i piedi mi era sembrata la soluzione più facile...
La delusione profonda di alcune persone (anche a me molto vicine) di cui mi fidavo ciecamente, mi aveva portato a mettermi in forte discussione, a sentirmi inadeguata e a dovermi fare un'analisi spietata...e per quanto ho pensato e ragionato non ho trovato colpe in me oppure non ne sono stata capace...Io non amo i vittimismi, li detesto ma questa volta hanno proprio sparato sulla croce rossa centrando il bersaglio perfettamente...

E quindi, pur se la ferita è molto profonda ed inaspettata,  proprio grazie a questi trent'anni di me, sono capace ancora di guardare avanti e, se mi volto indietro è solo per capire che il passato è servito per insegnarmi tutto quello che doveva insegnarmi...Così come mi ha dato tutto quello che poteva darmi e mi ha tolto tutto quello che doveva togliermi...
E di quello che sarà il mio futuro...non lo so e non ci voglio pensare...qualunque cosa accadrà, succederà perchè doveva succedere...
Il futuro è solo un'immagine confusa a cui sicuramente diamo più importanza di quella che meriterebbe.

Dopo questi trent'anni posso solo dire che tutti i giorni che ho vissuto, belli o brutti, sono serviti a fare di me quella che sono, ma i momenti più brutti della mia vita, loro sì sono stati, indubbiamente, i miei migliori maestri di vita.

Ecco, sono consapevole che questo post è decisamente lungo e che non avrete letto in tanti...(magari lo lascio qualche giorno finchè non mi tornerà la voglia di cazzeggiare un pò) Forse ne avevo bisogno, i tempi erano maturi per sfogarmi un pò e quindi, detto ciò mi sa che non ci resta che brindare, no? 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

NORMA E LE SUE PAROLE

(clicca)

 

INIZIATIVE

 

 

@@@@@@@@@@@@@@

 

AREA PERSONALE

 

 

hit counter

Per chi volesse farci un giretto, questo è il mio blog di immagini...dove siete liberi di attingere, se vi va :-) LaViaDeiColori

 

   

     

 

BASTA CON LE VIOLENZE

QUESTO BLOG E' CONTRO OGNI TIPO DI VIOLENZA SU DONNE E BAMBINI

 

ULTIMI COMMENTI

Abbraccioni Carmen e buona domenica. virgola
Inviato da: virgola_df
il 22/10/2017 alle 12:38
 
Buon w.e. e un abbraccio:)
Inviato da: ranocchia56
il 20/10/2017 alle 10:36
 
ci@o Carmen, buona serata e buon w.e. Myla :)
Inviato da: Myla03
il 19/10/2017 alle 18:59
 
Il tuo racconto, molto bello e coinvolgente, mi ricorda che...
Inviato da: coluci
il 19/10/2017 alle 18:33
 
Buon mattino_)Pasq
Inviato da: pasqualina2008
il 19/10/2017 alle 01:39
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

virgola_dfprolocoserdianaranocchia56Myla03colucipasqualina2008costanzatorrelli46molto.personalevalerio.sampieriNORMAGIUMELLIangeladipinto2007dalogabelettodoosarascappatura
 

UN SORRISO

Sorridi

Sorridi al sole che illumina la
terra e fa germogliare la vita
Sorridi al passero che si posa sul tuo davanzale
in cerca di poche briciole
Sorridi al vecchio che ti regala i suoi saggi consigli
e aiuta la sua mano tremante
ti benedirà
Sorridi all'amico quando cerca il tuo sguardo
ti chiede aiuto e sicurezza
Sorridi all'ammalato senza speranza
il tuo sorriso sarà per lui la medicina più preziosa
Sorridi al sorgere di ogni nuovo giorno
perché è un dono di Dio
Sorridi al timido bocciolo di un fiore
anch'esso ti annuncia il miracolo della vita
Sorridi al frastuono dei bimbi
essi sono la speranza di un mondo migliore
Sorridi all'amore in qualunque forma si manifesti
esso vince il tempo e lo spazio
Sorridi davanti alle meschinità della gente senz'anima
il tuo sorriso forse la farà ricredere
Sorridi quando ascolti note armoniose
la musica è linguaggio universale
Sorridi al tuo fratello dalla pelle più colorata
è in tutto simile a te
Sorridi e troverai la pace nel tuo cuore
e in quello degli altri. (
Ishak Alioui)

Un grazie per questi pensieri per me alla mia Amica Marie
StellaDanzante
 
Un pensiero di luce per la mia mamma
(Dono dell'amica Ale del blog Momenti-damadivetro)

 

 

 

 

Il vero amore non lascia tracce

Come la bruma non lascia sfregi sul verde cupo della collina
così il mio corpo non lascia sfregi su di te e non lo farà mai
Oltre le finestre nel buioi bambini vengono, i bambini vanno
Come frecce senza bersaglio come manette fatte di neve
il vero amore non lascia tracce
Se tu e io siamo una cosa sola si perde nei nostri abbracci
come stelle contro il sole
Come una foglia cadente può restare un momento nell'aria
così come la tua testa sul mio petto
così la mia mano sui tuoi capelli
e molte notti resistono senza una luna, senza una stella
così resisteremo noi quando uno dei due sarà via, lontano.

Leonard Cohen

 

ERO UNA PICCOLA CREATURA

 

Ero una piccola creatura nel cuore

prima di incontrarti,

niente entrava e usciva facilmente da me;

eppure quando hai pronunciato il mio nome

sono stata liberata, come il mondo.

Non ho mai provato una così grande paura, perché ero senza limiti.

Quando avevo conosciuto solo mura e sussurri

stupidamente sono scappata da te;

ho cercato in ogni angolo un riparo.

Mi sono nascosta in un bocciolo, ed è fiorito.

Mi sono nascosta in una nuvola, e ha piovuto.

Mi sono nascosta in un uomo, ed è morto.

Restituendomi al tuo abbraccio.

Mary-Elizabeth Bowen

 

CONTATORE

Web stats powered by www.ninestats.com

 

LE MIE ORIGINI

 


Rossano (CS) - Chiesa Bizantina di San Marco

 

IO STO CON LORO

 

IMPARIAMO DAI BAMBINI

Nella società moderna abbiamo spesso la tendenza a trascurare le qualità umane naturali: bontà,compassione, spirito di collaborazione, capacità di perdonare.
Nell'infanzia invece si lega facilmente. Non ci si chiede che mestiere fa l'altro o a che razza appartiene. L'importante è che sia un essere umano come noi, e che nasca un rapporto.

 
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione dell'autrice e comunque non sistematicamente. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della L. n.62/2001.
La maggior parte delle immagini e dei video provengono dal web, il copyright è dei loro rispettivi creatori anche se sconosciuti. Se il loro uso violasse diritti di autore, dietro segnalazione, provvederò alla loro rimozione.
Il mio grazie sincero va a tutti coloro che si adoperano con la grafica e consigli e rendono disponibile a tutti la loro creatività.  
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 102
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.