TraLeStelleDell'Orsa

La Luce di Mizar

 
 

PUNTI D'OSSERVAZIONE...

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Ci sono  hit counter  stelle

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

donycatBSmuelle.de.sanblasnicole344aisopdkoroll35pandora_z23cosima12elisabettateghilangeloanimealbat.rosmario.itaheros54mauriziomodugnomarco1985vidadu20
 

No alla pedofilia

No al nucleare

 

 

 


Riciclo

Vuoi il mio posto? Allora prenditi anche il mio handicap

 
Citazioni nei Blog Amici: 41
 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

credo che ormai sarai sposato e magari nel frattempo avete...
Inviato da: mrjnks
il 14/07/2013 alle 22:05
 
cerca di contattarmi, voglio conoscerti e raccontarti...
Inviato da: gianni
il 13/06/2013 alle 18:40
 
Buon compleanno, Giuseppe. ^__^
Inviato da: semprepazza
il 14/07/2012 alle 09:25
 
ottime osservazioni...
Inviato da: giardini di inverno
il 03/04/2012 alle 15:25
 
ahahahah strepitoso! :D
Inviato da: Barbara
il 20/12/2011 alle 22:40
 
 

 

MATERA BY NIGHT

Le suggestive foto dei Sassi che vedete in questo box sono state scattate da Gerardo Fornataro, che mi onora della possibilità di arricchire e valorizzare il mio blog con i suoi lavori.
Grazie Gerardo.


































































































 
 

 

« L'autobus della vergogna. »

La luce... del Sagittario e della Via Lattea.

Nelle prime ore della notte, bassa sull'orizzonte, è ancora possibile vedere la bellissima costellazione del Sagittario, raffigurato come un centauro che tende un arco. Sono le ultime volte di questo 2009 perché presto Orione, i Gemelli, il Toro, il Leone e tutte le altre costellazioni invernali riprenderanno a dominare il firmamento.

Il Sagittario


Non è
difficile individuarla a sud ovest poco dopo il tramonto, a patto che vi troviate in
La teierauna zona pianeggiante e priva di alte costruzioni.
Le sue stelle più luminose formano un asterismo denominato "la teiera" che è facilmente riconoscibile, inoltre ancora una volta è Giove a venire in nostro soccorso. Se avete imparato ad individuarlo (è molto facile, nelle prime ore della notte è luminosissimo a sud, abbastanza alto sull'orizzonte. Verso mezzanotte invece potrete vederlo mentre si avvia al tramonto verso ovest) vi basterà ricordare che il gigante del sistema solare è nel Capricorno, quindi per trovare il Sagittario non dovrete far altro che spostare lo sguardo verso il basso e sulla destra.

La particolarità di questa costellazione è che al suo interno
c'è il centro della nostra galassia,
la Via Lattea.

La Via Lattea

La Via LatteaMa è giusto che faccia una precisazione in questo senso. Dalla Terra abbiamo una visione bidimensionale dell'universo, ovvero percepiamo l'altezza e la larghezza ma non la profondità. Immaginate di prendere un cerchio, che ne so, uno di quei grandi orecchini tondi che gravano sui lobi delle donne , di metterlo a qualche centimetro dagli occhi facendo in modo che al suo interno si veda un albero distante alcune centinaia di metri. In questo caso diremo che l'albero è nel cerchio, anche se in realtà il cerchio è a pochi centimetri da noi, l'albero a centinaia di metri. Dire che il centro della galassia è nella costellazione del Sagittario segue lo stesso identico principio, poiché le stelle che la formano (almeno le più luminose) hanno una distanza dalla Terra che varia dai 77 ai 440 anni luce, il centro della galassia è distante invece ben 27.000 anni luce. Sarebbe naturale aspettarsi che da quel punto provenga una luce chiara e fortissima, ma ciò non avviene per la presenza di polveri molto dense presenti in quella direzione che ne assorbono la luce. Per lo stesso motivo vedrete quella scia luminosa che attraversa il cielo, la Via Lattea appunto, come fu chiamata dai Greci, interrotta in alcuni punti.
Ecco, a proposito, quella scia luminosa è la nostra galassia vista di profilo, un numero inimmagginabile di stelle e corpi celesti d'ogni genere estesi su una distanza di migliaia anni luce. Vista tridimensionalmente invece, la nostra galassia non è una scia, ma una spirale con una "barra" al centro, la definizione esatta è "a spirale barrata".
I bracci della Via Lattea

Dal centro galattico, dove , com'è ormai convinzione della maggior parte degli scenziati, c'è un gigantesco buco nero la cui forza d'attrazione tiene assieme tutti quei corpi celesti, si dipartono diversi bracci ripiegati che formano una spirale. Il sistema solare, e di conseguenza la Terra, si trova nella parte interna di uno di quei bracci, chiamato Braccio di Orione, che è comunque un braccio "minore", compreso tra il Braccio di Perseo che si trova "alle nostre spalle" verso l'esterno della galassia, ed il Braccio del Sagittario che è invece "d'avanti" a noi, verso il centro galattico. Le diciture derivano dal fatto che i punti più ricchi ed intensi di questi bracci si trovano nelle costellazioni dalle quali prendono il nome.

Come si sa, i moti dei corpi celesti sono spesso metafore di giramenti sferici ben più umani ,  e naturalmente, tenedo fede a questa similitudine, anche la nostra galassia gira, anche se in tempi assolutamente non a portata di uomo. Pensate che il sistema solare impiega circa 225-250 milioni di anni per compiere un giro attorno al centro della galassia, alla velocità di 220 km al secondo, e si pensa che, nel corso della sua esistenza, il sole abbia completato 20-25 giri, non di più. Dacché l'uomo ha fatto la sua nefanda comparsa sul suolo terrestre, è stato percorso 1/1250esimo di giro.

Ora è meglio che mi fermi, mi sto sentendo tutto un giramento.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/LaLuceDiMizar/trackback.php?msg=7786463

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
mauricemann
mauricemann il 07/10/09 alle 11:04 via WEB
A proposito di giramenti, ieri ho visto Odifreddi su raitre... mitico!
 
 
mizar_s_light
mizar_s_light il 10/10/09 alle 13:31 via WEB
E chi è scostui? :)
Buon fine settimana Maurizio
 
dream_is_my_reality
dream_is_my_reality il 07/10/09 alle 11:46 via WEB
E' davvero incredibile il modo in cui si riesce a percepire l' estremo senso di relatività su cui si basa la nostra esistenza, unito ad un enorme consapevolezza di quanto sia in realtà estremamente fragile l'equilibrio del nostro ecosistema. Almeno questo è quello che a mio avviso traspare da ciò che hai sapientemente descritto. Siamo piccoli, e le notre vite sono davvero poca cosa al cospetto dell'intero universo, ma anche di una singola galassia ^___^ Buona giornata, un abbraccio.
 
 
mizar_s_light
mizar_s_light il 10/10/09 alle 13:34 via WEB
Hai pienamente ragione Dream, viviamo ignorando tante cose, e questa è una di quelle, e diamo un'importanza smisurata a tanti piccoli episodi... ma se ti fermi un attimo a pensarci, siamo davvero nulla. Credo che se tutti ci pensassimo più spesso avremmo maggio rispetto per la vita e per quello che ci circonda e ci sentiremmo meno padroni del mondo, il che non sarebbe un male.
Buon fine settimana cara, un grande abbraccio a te
 
Luxxil
Luxxil il 07/10/09 alle 12:41 via WEB
A volte riesco a guardare la luna per quello che è, e mi prendono le vertigini, è un attimo, ma è come se mi entrasse dentro l'immensità che mi sta di fronte. La luna è il satellite del nostro pianeta, lo sappiamo tutti, le costellazioni fanno parte di ciò che riusciamo a vedere, ma continuiamo a voler ignorarne il significato. Siamo rimasti all'idea che tutto gira intorno a noi, che l'universo esiste in nostra funzione, non siamo ancora diventati marinai stellari, intrepidi viaggiatori dello spazio, mi piace pensare che un giorno lo diventeremo. un abbraccio e hai scritto un bellissimo post, e ricco di informazioni . Buonagiornata e un bacio bacio Giò
 
 
mizar_s_light
mizar_s_light il 10/10/09 alle 13:39 via WEB
La luna... proprio mercoledì sera ricordo di averla vista sorgere, immensa tra i palazzi, e mi sono stupito di quanto ancora riesca a sorprendermi e ad emozioanarmi un evento così ordinario... mi sono detto che è un gran bene, finché riusciamo a stupirci vuol dire che siamo ancora Vivi.
L'uomo dentro di se non ha mai abbandonato la convinzione che tutto giri attorno a se, e questo rinfocola la sua arroganza da parassita.
Grazie mia cara Gio, un grande abbraccio a te buon fine settimana
 
senza_pelle
senza_pelle il 07/10/09 alle 14:03 via WEB
Adoro le stelle. Mi perdo nel loro mare di luce. Sei uno spacciatore di stelle. :)
 
 
mizar_s_light
mizar_s_light il 10/10/09 alle 13:40 via WEB
Allora può essere che ci incroceremo nel bel mezzo dei nostri naufragi notturni :)
Buon fine settimana
 
Lorendolce
Lorendolce il 07/10/09 alle 14:43 via WEB
Grazie MI', grazie di farci sognare a occhi aperti. E a occhi aperti scruterò la volta notturna, alla ricerca della via lattea, alla ricerca di questa meravigliosa costellazione che descrivi con tanta passione e precisione. Solo, che a queste giornate tiepide e di "giusto" sole, quando tramonta, spesso qualche nuvoletta compare e copre il cielo per tutta la nottata. Quindi giuro ce la metterò tutta per vedere queste e altre stelle!!! Ed ognuna per conto proprio e tutte insieme mi fanno sognare, mi fanno gioire e piangere allo stesso tempo perchè quando sto col naso all'insù penso e a volte penso troppo... Ciao MI' a presto ^_^ Lorena.
 
 
mizar_s_light
mizar_s_light il 10/10/09 alle 13:41 via WEB
Spero che la ricerca sia andata a buon fine :) buon week end Lorena
 
semprepazza
semprepazza il 07/10/09 alle 20:15 via WEB
La luce degli astri è magica sempre, che si tratti del Sagittario o dell'orsa o della Bilancia. Una delle poche cose che non siamo ancora riusciti ad inquinare...
 
 
mizar_s_light
mizar_s_light il 10/10/09 alle 13:42 via WEB
Se escludiamo i satelliti artificiali ed i moduli di alcune spedizioni ;p
Spero che tu riesca a farti prendere spesso da quella magia Diana, buon fine settimana
 
swala_simba
swala_simba il 07/10/09 alle 21:23 via WEB
Ti racconto della Festa delle Stelle :)

C'era una volta una principessa chiamata Orihime,(identificabile con Vega della costellazione della Lira) che era figlia di un dio. Era molto brava con il telaio e lavorava in continuazione. Suo padre le presentò un ragazzo di nome Hikoboshi,(identificabile con Altair della costellazione dell’aquila) che lavorava come vaccaro dall'altra parte di Amanokawa, il Fiume nel Cielo (la nostra Via Lattea).
I due si sposarono e iniziarono a passare tutto il loro tempo sempre insieme, giocando felici e abbandonando del tutto il lavoro.
Gli dei del cielo si accorsero così che nessuno preparava più abiti per loro e che la mucca accudita da Hikoboshi era dimagrita spaventosamente.
Il dio ordinò loro di tornare a darsi da fare come una volta, ma i due decisero di non ubbidire. Il dio, furioso, li separò ponendo tra loro due l'Amanokawa ed espandendolo tanto da impedire a chiunque di riuscire ad attraversarlo.
La principessa divenne triste e iniziò a piangere senza sosta. Il dio, fermo nella sua decisione, ma impietosito, consentì alla Via Lattea di ritirarsi il settimo giorno del settimo mese, ossia il 7 luglio, per permettere alle due stelle di incontrarsi a condizione che lavorassero seriamente tutti gli altri giorni.- i caratteri Tanabata significano infatti la settima notte.- Hikoboshi e Orihime fecero come fu detto loro e da allora presero ad aspettare speranzosi quel giorno.
Da allora la festa di Tanabata viene celebrata ogni anno in Giappone.
Bambini e adulti esprimono i loro desideri, scrivendoli su strisce di carta colorata che vengono appese con altri decorazioni in carta e stoffa a delle canne di bambù, poste all’ingresso delle case o nei giardini. notte di stelle, Mizar e, a proposito, stanotte i giramenti sferici ben più umani saranno di qualcun altro che è rimasto senza lodi... capisc'ammè ehehehee

 
 
mizar_s_light
mizar_s_light il 10/10/09 alle 13:53 via WEB
Altair e Vega sono due delle tre stelle che compongono i vertici del triangolo estivo, l'altra è Deneb del Cigno. E sono tutti ancora visibili in queste notti, quasi allo zenit. Mi aspettavo che Deneb avesse un ruolo nella storia :p poveraccia eheheh
Ci sono miriadi di storie costruite sulle stelle, una delle mie preferite è quella di Orione con lo Scorpione. La differenza è che nel mondo occidentale abbiamo perso ogni legame con queste ricorrenze pagane, vuoi perché siamo molto più materialisti, vuoi per l'azione demonizzatrice del cattolicesimo, anche se qualcosa è rimasto. Alla fine di agosto, primi di settembre (se non ricordo male) in molti piccoli comuni dell'area del Pollino si celebra la fine della mietitura, ricorrenza che è molto legata alla stella Spica della Vergine, che con il suo sorgere e tramontare segnava le fasi della mietitura. Oggi in quella festa sfila la Madonna in processione, ma il legame è forte, sopratutto tra la Madonna e la costellazione della Vergine.
Oh... :D a lui è girato tutto il sistema solare in un colpo solo ahahaha ;) buon fine settimana swala
 
   
swala_simba
swala_simba il 11/10/09 alle 00:03 via WEB
e speriamo che gli giri ancora per un bel po :)))
notte serena, Giuseppe ^__^
 
cateviola
cateviola il 08/10/09 alle 00:04 via WEB
le costruzioni alte che mi parano la vista del cielo in città non mi levano la meraviglia delle stelle viste altrove, nelle notti d'estate all'aperto... come siamo piccini!
Notte di stelle, Miz, incantata dal tuo post e dalla storia raccontata qui da Swala... mi lascio trasportare dalle fantasie che un po' di polvere di stelle rimasta in noi sa sempre rianimare a certe parole :*:**:***
 
 
mizar_s_light
mizar_s_light il 10/10/09 alle 13:56 via WEB
Certo che rimane Cate, è quella che ci fa ritrovare le stesse emozioni ogni volta che i nostri occhi smettono di guardare il nostro naso e decidono di perdersi nell'infinito, che diciamo essere un concetto astratto, ma in realtà è sopra le notre teste ad ogni minuto della nostra vita.
Un abbraccio buon fine settimana :))))
 
eos62
eos62 il 08/10/09 alle 12:12 via WEB
Ti ringrazio per aermi portata in un sogno.E' stata una lettura bellissima .Ti mando un forte abbraccio uomo delle stelle
 
 
mizar_s_light
mizar_s_light il 10/10/09 alle 13:56 via WEB
Grazie a te per esserti lasciata trasportare Aurora, sai bene che per me è un grande piacere.
Un bacione buon fine settimana :)
 
CherryM00N
CherryM00N il 08/10/09 alle 14:23 via WEB
Miz caro per questo post devo tornare con la dovuta calma per il piacere della lettura ^_^ e non ora, appena tornata ad immergermi nelle cose di tutti i giorni e dopo aver resuscitato il pc che mi ha accolta fingendosi morto! Buona giornata, un abbraccio : )
 
 
mizar_s_light
mizar_s_light il 10/10/09 alle 13:57 via WEB
Cerca di non far vedere le stelle al pc ;p ehehehe quando vuoi my darling Cherry, un abbraccio a te buon fine settimana :)
 
   
CherryM00N
CherryM00N il 11/10/09 alle 15:15 via WEB
Miz caro,ogni volta che la mente si applica ad investigare la misteriosa logica dell'universo e la sua relativita' (nel senso di relazione cui ogni atomo e' parte funzionante di una enormita' al di fuori di quantificazione concepibile dall'esperienza umana di spazio- tempo) mi perdo completamente in queste distanze inconcepibili viste dalla piccolezza del "conosciuto" e del microcosmo limitato delle nostre piccole esistenze irrilevanti dove pretendiamo di stabilire concetti assoluti in smanie d'onnipotenza che si consumano in infinitesimali miserie di fronte al "tutto" di cui invece siamo estemporanea parte fondamentale e dove non esiste l'uno senza l'altro, dalle miriadi di galassie, a questo marginale granello che e' il nostro pianeta...Non riesco a dire meglio, appunto mi perdo...*_*
Buona domenica stella, un abbraccio
 
     
mizar_s_light
mizar_s_light il 11/10/09 alle 21:10 via WEB
Ed hai fatto perdere anche me Cherry ihihih ;p ci toccherà seguire la POlare ora. Un grande abbraccio anche a te mia cara amica
 
derivalchiarodiluna
derivalchiarodiluna il 09/10/09 alle 16:56 via WEB
ah...mi ci voleva...pensare alle stelle intendo! ormai non ho più l'età per guardare gli episodi di star trek per estraniarmi un attimo...:) Ciao!
 
 
mizar_s_light
mizar_s_light il 10/10/09 alle 13:58 via WEB
Non hai più l'età??? Ma se io quando posso guardo ancora i cartoni ahahaha ;)
Buon fine settimana compa'
 
semprepazza
semprepazza il 10/10/09 alle 17:52 via WEB
Oggi credo di aver fatto vedere le stelle a qualcuno, ma non era la luce del Sagittario!
 
eos62
eos62 il 10/10/09 alle 18:11 via WEB
Ciao Giuseppe un bacione e buon fine settimana
 
 
mizar_s_light
mizar_s_light il 11/10/09 alle 21:11 via WEB
Troppo tardi Aurora ;p Buona serata :) un bacione
 
nichivrocchiblu
nichivrocchiblu il 11/10/09 alle 11:51 via WEB
io quando guardo la luna, le rivolgo sempre un pensiero. Lei mi guarda, con quei suoi occhioni..mi sorride..è mi fa l'occhiolino !! ciao..Nico
 
 
mizar_s_light
mizar_s_light il 11/10/09 alle 21:12 via WEB
Luna traditrice, ed io che credevo lo facesse solo a me l'occhiolino ;) Buona serata Nico :)
 
teneraeardita
teneraeardita il 11/10/09 alle 18:42 via WEB
Astrologicamente parlando, ho avuto un paio di fidanzati del sagittario, e uno l'ho amato molto. I sagitta sono tra i miei preferiti dello zodiaco, sempre ammesso e non concesso di dar credito allo zodiaco..un salutone, Mizar.
 
 
mizar_s_light
mizar_s_light il 11/10/09 alle 21:14 via WEB
Non sono male in effetti, lo è mia madre, e questo basta :) E' un piacere ritrovarti t&a spero di rivederti spesso :)
 
chiaracarboni90
chiaracarboni90 il 13/09/11 alle 12:23 via WEB
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: mizar_s_light
Data di creazione: 08/12/2007
 

AREA PERSONALE

 

MIZAR

Zeta Ursae Majoris

Dall'arabo Miz'ar (cintura) è la stella centrale del "timone" della costellazione del Grande Carro, porzione dell'Orsa Maggiore e si trova a 60 anni luce dalla terra.
Il suo nome originario era Mirak, fu ribattezzata nel sedicesimo secolo da Giuseppe Scaligero.
Sua compagna inseparabile è Alcor, distante dalla terra 80 anni luce, più difficilmente visibile data la vicinanza ad una stella molto più luminosa, tanto che gli arabi la chiamavano Al-Suha "La trascurata". Nelle notti senza luna e fuori dalle città la si può vedere brillare debolmente, sopratutto se si cerca di non guardare direttamente Mizar. Nell'antichità la capacità di saper individuare nel firmamento le due stelle era considerata segno di buona vista.

I moderni telescopi hanno scoperto che il sistema Mizar-Alcor è tra i più complessi e tra i più affascinanti di quelli conosciuti. Entrambi gli astri infatti si dividono in sistemi multipli, Mizar è in realta una coppia strettissima di due stelle, Mizar A e Mizar B, che sono a loro volta una doppia ed una tripla, Alcor invece è una doppia.

Il motivo per cui Mizar è il mio nick e la luce di Mizar è il nome del mio blog è insito proprio in questa breve descrizione. Il suo sembrare un unica stella alla sola vista essendo in realtà un sistema molto complesso rispecchia la mia personalità ed il mio modo di pormi con gli altri. La prima impressione che trasferisco al mio interlocutore è sempre fuorviante rispetto alla mia vera essenza, la mia personalità è molto variegata e complessa e spesso mi piace "giocare" a far trasparire un lato piuttosto che l'altro. Mi piace essere poliedrico.
La luce di Mizar è una metafora del mio pensiero, perchè come la sua luce è il frutto e la somma delle luci delle stelle che la compongono, così il mio pensiero è il risultato dell'interazione di tutte le componenti della mia personalità.

Ed io non le conosco tutte...

 

VIAGGIO VERSO L'ORSA...

...attraverso un mondo, dighiaccio apparente.

Premi play
lacio drom

 

PER ME, IL POSTO PIÙ BELLO DEL MONDO

 

 

 

Io sono interista

 

 

 

 

LE MIE FOTO







































































































































 

LE MIE FOTO

 











 











 









 









      

 

 




01 Febbraio 2009 - Diga San Giuliano - Matera

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova