Creato da beppenovara il 16/02/2007

Mina 1958 - 2011

Il tempo non passa mai con la musica della più grande cantante italiana

AREA PERSONALE

 

LA FOTO

 

TV SORRISI E CANZONI

 
SORRISI E CANZONI N°44 DEL 2002

 

IL CD DELLA SETTIMANA

MINACELENTANO (1998)

Acqua e sale
Brivido felino
Io non volevo
Specchi riflessi
Dolce fuoco dell'amore
Che t'aggia di'
Io ho te
Dolly
Sempre sempre sempre
Messaggio d'amore 

 

TUTTA MINA IN LINK

- Introduzione al blog
- 1959
- 1960
- 1961
- 1962-1963-1964
- 1965
- 1966 prima parte
- 1966 seconda parte
- 1967
- Sito ufficiale di Mina
- Mina Fan Club
- 1967 Sabato Sera
- Delirio spagnolo
- 1968
- 1968 Canzonissima
- 1969
- 1970 prima parte
- 1970 seconda parte
- 1971 prima parte
- 1971 seconda parte
- 1972 prima parte
- 1972 seconda parte
- 1972 terza parte
- 1972 La più imitata
- 1973 prima parte
- 1973 seconda parte
- 1974 prima parte
- 1974 Milleluci - presentazione
- 1974 Milleluci 1a puntata
- 1974 Milleluci 2a puntata
- 1974 Milleluci 3a puntata
- 1974 Milleluci 4a puntata
- 1974 Milleluci 5a puntata
- 1974 Milleluci 6a puntata
- 1974 Milleluci 7a puntata
- 1974 Milleluci 8a puntata
- Lo sconquasso universale
- 1974 Milleluci conclusioni
- 1974 Filo diretto con la Carrà
- 1975 prima parte
- 1975 seconda parte
- 1975 terza parte
- 1975 Curiosità
- 1976 prima parte
- 1976 seconda parte
- 1976 terza parte
- 1976 Curiosità
- 1977 prima parte
- 1977 seconda parte
- 1977 Curiosità
- Link foto
- 1978 prima parte
- 1978 seconda parte
- 1978 terza parte
- 1978 quarta parte
- 1978 L'intervista a Radio Taranto
- 1978 Curiosità e conclusioni
- Il sito di Rita Madaro: l'intervistatrice di Mina
- 1979 Nascita di una copertina
- 1979 Attila
- 1979 I singoli
- 1980 Singolo
- 1980 Kyrie
- Scuola di recitazione Dedalo - Milano
- 1981 I singoli
- 1981 Salomè
- 1982 Singolo
- 1982 Italiana
- 1982 Curiosità 1
- 1982 Curiosità 2
- 1983 Singolo
- 1983 Mina 25
- 1983 In spagnolo
- 1984 Intervista a Bernardini del 1991
- 1984 I singoli
- 1984 Catene
- 1984 La copertina di Catene
- Lo stupro della verità
- 1984 Sogno
- 1985 Singolo
- 1985 Finalmente ho conosciuto il Conte Dracula
- 1985 Mina, Dracula e la copertina
- 1986 Singolo
- 1986 Sì buana
- 1986 L'Africa di Sì buana
- Sanremo, la musica è finita
- 1987 Proprio come sei
- 1987 Rane Supreme
- 1987 Titolo e copertina
- 1988 Oggi ti amo di più
- 1988 Ridi Pagliaccio
- 1989 Uiallalla
- 1990 Ti conosco mascherina
- 1991 Caterpillar
- 1992 Singolo
- 1992 Sorelle Lumiére
- 1992 Curiosità
- 1993 Mina racconta i Beatles per NOI
- 1993 Lochness
- 1994 Mazzini canta Battisti
 

FACEBOOK

 
 

 

« Prossimamente...il 1991!!!Mina alla maniera di... »

1991 - Caterpillar

Post n°257 pubblicato il 02 Maggio 2008 da beppenovara

Mina scava a fondo nei più diversi repertori con questo CATERPILLAR e la copertina in stile-Botero bene evidenzia il volume di qualità che sprizza dall’album e i colori della sua voce sono ancora cangianti e mutevoli a seconda della canzone: ironica, beffarda o poeticamente tragica, la voce è rotonda, perfetta, senza angoli a cominciare da Stardust, il grande jazz internazionale affrontato nella sua integra bellezza. Non un episodio isolato ma il brano d’apertura, di grande atmosfera, ancora notturna e sognatrice per continuare il discorso lasciato con l’album precedente. Momento incommensurabile è la sua versione de La casa del serpente; la bellezza della canzone e del testo di Ivano Fossati, affrontati da Mina con un pathos unico e ineguagliabile contrastano con le seguenti atmosfere di Canto (anche se sono stonato). Grande hit dell’amico Lelio Luttazzi (omaggiato doppiamente in questo album), un grande swing affrontato con vocalità piena e grande divertimento e ironia, come lo stesso autore farebbe. I’m a fool to care è canzone di grande atmosfera anni ’50 conosciuta anche nelle versioni di Connie Francis e Ringo Starr, delicata e rispettosa fino alla fine. Love me, please love me è il grande successo di Michel Polnareff, recentemente tornato a incidere dopo decenni di silenzio: un francese stupendo e fluente per un’invocazione in inglese grintosa. Come scrisse Gherardo Gentili nella sua presentazione su Sorrisi, Massimiliano Pani considera Doodlin’ il brano più difficile da cantare, ma Mina lo padroneggia con una maestria scioccante: gli acuti, le note basse, l’orchestra di fiati alle spalle. Altro omaggio ai cantautori italiani è California di Gianna Nannini, interpretato da Mina con voce acutissima e potenza insuperabile. Bella anche la recente versione rifatta dalla stessa Nannini nel suo album “Perle”. Con Lo shampoo arriva l’amico Giorgio Gaber: una canzone teatrale anche nelle intenzioni di Mina, che eliminando le parti parlate, riesce comunque a creare un’aura scanzonata e surreale. Terzo excursus nel mondo di Elvis in tre anni è Love me tender: delicata, intimamente soffiata e teneramente confidenziale.Chiude il primo volume ancora Lelio Luttazzi con la divertente Legata ad uno scoglio.

Il secondo volume si apre con un impatto sconvolgente: Il corvo. Un Luberti al massimo del suo splendore, per una canzone dal sapore cocciantiano, per una canzone non ineditama di cui Mina si impadronisce dandogli drammaticità, tinte chiaro-scure e convinzione. Oramai un must del repertorio mazziniano. Cambiano i toni e le atmosfere e si gioca sulle altissime note di Acquolina: che bello sentire Mina che si diverte! A Lunarità, composta inizialmente con testo inglese, in italiano Samuele Cerri dona colore a una musica infinita.
Scelta come singolo di lancio per le radio, Flamenco ha un testo incantevole di Giorgio Calabrese, musica e ritmo incalzati e pieni di sorprese e trovate. Ancora un comico alla corte Mazzini: due anni dopo Francesco Salvi arriva Giorgio Faletti e la sua Traditore. Brano bellissimo e toccante che aprirà la strada a Faletti nelle vesti ai autore sensibile che darà i suoi frutti anche nel Sanremo di due anni dopo con “Signor tenente”. E Faletti nel suo album del 1992, “Condannato a ridere” scriverà: “Questo disco è dedicato a Mina Mazzini, che per prima ha alleviato la condanna”.

Ma Fermi è canzone sull’immobilità? Il fatto è che il brano si muove, si agita, si canta ed entra direttamente al cuore, mentre esplosiva prova d’autore per Maurizio Morante è Il genio del bene: canzone ariosa, testo poetico, voce di Mina piena e calda, portata all’estremo in acuti sorprendenti, limpidi e chiari. L’indifferenza, il mal sottile di quest’ibrida esistenza…una Mina inizialmente gigiona, si stende su un ritornello ripetitivo ma accattivante. Si rivela perla nascosta di Caterpillar e un finale d’album perfetto, Amanti: nella sua delicatezza, nei vibrati del ritornello forzatamente creati si gioca la simpatia e l’originalità di questa canzone. Caterpillar toccherà come punto più alto in classifica il 4° posto e rientrerà al 30° posto tra i 100 dischi più venduti nel 1991.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

QUESTA CANZONE (2011)

Video realizzato da Mauro Balletti

 

MINA: COME S E IO FOSSI LI'(2010)

 Il video realizzato da Fernando: come sempre il migliore!

 

 

MINA: LA CLESSIDRA (2010)

 

STO LEGGENDO:

 

FILM E DVD. IN QUESTI GIORNI HO VISTO...


 

PROPRIETA' FOTO

Le foto contenute in questo blog sono il frutto della fatica e della proprietà intellettuale di persone che fanno di questa arte un lavoro serio e rispettabile. Mi tengo ovviamente a disposizione di queste persone per eliminare le immagini usate, qualora la pubblicazione possa arrecare loro danno o fastidio.

Grazie, in ordine alfabetico, a Anna (per lo scanner), Andrea "Raffles306", ClaudioNA, Fabio, FedericoB, Francesco (Fortunato), MarioB,  MadameX e Maxbg per le foto.
E un grazie particolare a Loris per i preziosi suggerimenti iniziali.

 

ULTIME VISITE AL BLOG

alicehellomakakotiaugpipantonio.sopralerigheRyan_O_Reilyhelgaceragiolipaula7409joshy76arkimaryggiulio.vespaDr.bonatiyborrlia.failAbalayaldosclaudio.coppola2008
 

VISITE

free counter

 
 

ULTIMI COMMENTI

Insisto:ne fanno un segreto dell'intervista 78 a Mina...
Inviato da: melinat
il 06/07/2011 alle 17:49
 
è uscito in contemporanea mondiale il CD Elena Ravelli: 50...
Inviato da: Simone
il 06/05/2011 alle 08:40
 
Ringrazio lei, maestro Bacchetta, della sua visita in...
Inviato da: beppenovara
il 28/03/2011 alle 21:10
 
Ringrazio l'autore della recensione per i lusinghieri...
Inviato da: Victor Bach
il 21/03/2011 alle 18:22
 
....ma le parole del testo chi le ha scritte????? STUPENDE
Inviato da: angela
il 13/11/2010 alle 09:51
 
 

FONTI

Le importanti fonti che mi permettono di portare avanti questo blog sono:

Paolo Belluso, Flavio Merkel: “Unicamente Mina” Gammalibri, 1983
Alberto Imparato: "MINA IN TV"
Loris Biazzetti, Antonio Bianchi: Le fanzine del Mina Fans Club
Fernando Fratarcangeli: "Mina talk", 2005
Romi Padovano: "I mille volti di una voce", 1998
Mina Disegnata Fotografata
TV Sorrisi e Canzoni

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31