Creato da maria.carrassi il 27/02/2010

Nell'Infinito

... tentai di conoscere me stessa

 

CONSAPEVOLEZZA

Post n°3382 pubblicato il 25 Novembre 2014 da maria.carrassi
 

Foto: I DIVERSI LIVELLI DI ANIME Secondo Newton, il collocamento all'interno di un gruppo specifico è determinato dal livello di evoluzione. Nelle sue ricerche, Newton ha riconosciuto tre livelli: le anime principianti, quelle intermedie e quelle evolute. Con umiltà ammette di non essere potuto andare oltre, perché - ovviamente - le sue testimonianze provengono da anime ancora soggette al ciclo di incarnazioni terrene e gli è stato quindi impossibile

 

I DIVERSI LIVELLI DI ANIME
Secondo Newton, il collocamento all'interno di un gruppo specifico è determinato dal livello di evoluzione. Nelle sue ricerche, Newton ha riconosciuto tre livelli: le anime principianti, quelle intermedie e quelle evolute. Con umiltà ammette di non essere potuto andare oltre, perché - ovviamente - le sue testimonianze provengono da anime ancora soggette al ciclo di incarnazioni terrene e gli è stato quindi impossibile "esplorare" l'esistenza di anime ormai evolutesi al di là dell'esistenza terrena. Con una certa ironia, afferma soprattutto che un'anima altamente evoluta non ha bisogno di cercare un terapeuta esperto di regressione per risolvere i conflitti relativi al suo piano di vita!

LE ANIME PRINCIPIANTI
Ci sono due tipi di anime principianti: le anime che si reincarnano sulla Terra da poco tempo e le anime che si stanno reincarnando da un tempo relativamente lungo, ma che rimangono ancora immature.
Newton crede che quasi i tre quarti di tutte le anime attualmente incarnate sulla Terra siano ancora nelle fasi iniziali di sviluppo. Le anime concludono il loro ciclo di incarnazione sulla Terra quando raggiungono la piena maturità.
Sempre secondo le scoperte di Newton, l'anima principiante può vivere una serie di vite in uno stato di confusione e di inefficienza a causa dell'influenza di un "curriculum terreno" molto diverso dalla coerenza e dall'armonia propria del mondo dello spirito. Anime meno sviluppate non esercitano la propria volontà spirituale e tendono a rassegnarsi al volere della società, finendo per essere incastrate in strutture socio-economiche di subordinazione. L'anima inesperta tende ad essere trattenuta dal realizzare il proprio compito spirituale dalla mancanza di un pensiero indipendente. Queste anime hanno anche una certa propensione all'egoismo e all'egocentrismo e non riescono ad accettare facilmente gli altri per quello che sono. Non c'è anima che nel passato non sia stata principiante.

LE ANIME INTERMEDIE
Non appena le nostre anime avanzano al livello intermedio di sviluppo, l'attività di gruppo viene notevolmente ridotta. Questo non significa che si ritorni a quel tipo di isolamento che caratterizza le anime "nuove". Piuttosto, le anime che evolvono al livello intermedio hanno meno interazione con il gruppo primario di appartenenza perché hanno acquisito la maturità e l'esperienza per operare in modo più indipendente. Per queste anime, la pausa tra un'incarnazione e l'altra è più lunga.
Queste anime sono finalmente pronte a prendersi responsabilità più importanti. Il rapporto che li lega alle loro guide spirituali disincarnate si trasforma da quello tipico tra maestro e allievo a quello tra compagni di lavoro. Come le guide spirituali sono arrivate nel passato ad avere il loro gruppo di studenti così, per queste anime intermedie, arriva il momento per sviluppare competenze didattiche che alla fine le qualificheranno per fare da guida a qualcun altro.
Questa è una tappa significativa per lo sviluppo di un'anima, perché pian piano le vengono date maggiori responsabilità in riferimento all'istruzione di anime più giovani. Nessuno però raggiunge il grado di "guida" da un giorno all'altro.
Come per molti altri aspetti della vita dell'anima, tutti noi siamo accuratamente testati. I livelli intermedi sono periodi di prova per potenziali insegnanti. I nostri mentori ci assegnano un'anima di cui prenderci cura e poi valutano le nostre prestazioni da "leader" sia durante che dopo l'incarnazione fisica.
Solo se questo addestramento preliminare ha successo veniamo autorizzati a diventare delle "guide junior". Il non essere adatti all'insegnamento non impedisce però a un'anima di raggiungere il livello avanzato. Ogni guida, esattamente come chiunque altro, possiede capacità e limiti specifici. Nel momento in cui raggiungiamo il livello avanzato, le nostre attitudini animiche specifiche sono ben note nel mondo dello spirito. E' per questo che ci vengono dati doveri animici da realizzare sulla Terra commisurati alle nostre capacità. Secondo Newton, esistono infiniti modi di apprendimento capaci di portare ciascuno di noi ad acquisire la pienezza spirituale.

LE ANIME AVANZATE
Newton propende a credere che le persone sulla Terra che possiedono anime antiche ed altamente evolute siano scarse. Di solito, queste anime sono vere e proprie guide incarnate. Mentre gestiscono con relativa facilità le questioni esistenziali con cui lotta ancora la maggior parte di noi, queste anime avanzate sono più interessate ad apportare piccole rifiniture a compiti specifici di grande valore spirituale.
Quando appaiono come figure pubbliche sono facilmente riconoscibili (si pensi a Madre Teresa); tuttavia, è più usuale che un'anima avanzata assolva il proprio compito in maniera tranquilla e discreta. Senza mostrare alcuna auto-indulgenza, la loro realizzazione consiste nel migliorare la vita di altre persone. Di solito, si concentrano meno sulle questioni istituzionali e più sul miglioramento dei valori umani a livello individuale.
La caratteristica peculiare di un'anima avanzata è la pazienza che dimostra nei confronti della società insieme ad una straordinaria abilità nell'affrontare ciò che le accade nella vita. Caratteristiche dominanti di queste anime avanzate sono un eccezionale intuito e una straordinaria capacità introspettiva. Questo non vuol dire che la vita non abbia insidie karmiche per loro, perché altrimenti non sarebbero qui. Possono essere trovate in tutte le sfere della società, ma per lo più ricoprono ruoli professionali di aiuto o sono in qualche modo impegnate a combattere le ingiustizie sociali. L'anima avanzata irradia compostezza, gentilezza e comprensione verso gli altri. Non essendo motivata da un interesse personale, può non prendere in giusta considerazione i propri bisogni fisici e vivere in condizioni a volte molto modeste. (Da: Il viaggio dell'anima di M. Newton)

In luce divina * Maria

 
 
 

CONOSCI TE STESSO

Post n°3381 pubblicato il 24 Novembre 2014 da maria.carrassi
 
Tag: EVENTI

 

 

-----------25 NOVEMBRE 2014-----------


*** GIORNATA MONDIALE DI LOTTA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE ***

 

 
 
 

CONOSCI TE STESSO

Post n°3380 pubblicato il 23 Novembre 2014 da maria.carrassi
 

 

Foto: Quando sarai triste siediti sul ciglio della strada e attendi che il vento ti porti la voce dell'ignoto. Ascolta in silenzio quello che la voce ti dice e poi, alla luce del sole, chiediti se tutto ciò è possibile. Rimani così nella calma sino a quando dal cielo scenderà la sera perchè anch'essa avrà un messaggio per te. Rimani seduto sul ciglio della strada sino a quando si accenderanno le stelle perchè anche loro avranno qualcosa da dirti. Poi verrà la notte con la sua lunga pausa di riflessione e ti verrà in mente la vita. Allora, pensa di essere sempre te stesso a qualsiasi costo, e non fingere mai con gli affetti profondi come l'amore, unica cosa grande del mondo. Accetta con serenità il passare degli anni perchè la vecchiaia è un atto della vita. Non aver paura della vita. L'uomo dimostra di essere piccolo o grande a seconda dell'importanza che dà alle grandi o alle piccole cose. Ricordati che sei venuto al mondo e hai pieno diritto di esistere. Cerca Dio anche se non sai dove abita e abbi comprensione per tutti. Rimani seduto sul ciglio della strada sino all'alba. Passerà qualcuno e ti chiederà se ti sei perduto e tu risponderai che ti stai cercando ...

 

Quando sarai triste siediti sul ciglio della strada e attendi che il vento ti porti la voce dell'ignoto. Ascolta in silenzio quello che la voce ti dice e poi, alla luce del sole, chiediti se tutto ciò è possibile. Rimani così nella calma sino a quando dal cielo scenderà la sera perchè anch'essa avrà un messaggio per te. Rimani seduto sul ciglio della strada sino a quando si accenderanno le stelle perchè anche loro avranno qualcosa da dirti. Poi verrà la notte con la sua lunga pausa di riflessione e ti verrà in mente la vita. Allora, pensa di essere sempre te stesso a qualsiasi costo, e non fingere mai con gli affetti profondi come l'amore, unica cosa grande del mondo. Accetta con serenità il passare degli anni perchè la vecchiaia è un atto della vita. Non aver paura della vita. L'uomo dimostra di essere piccolo o grande a seconda dell'importanza che dà alle grandi o alle piccole cose. Ricordati che sei venuto al mondo e hai pieno diritto di esistere. Cerca Dio anche se non sai dove abita e abbi comprensione per tutti. Rimani seduto sul ciglio della strada sino all'alba. Passerà qualcuno e ti chiederà se ti sei perduto e tu risponderai che ti stai cercando ...
"ALCE NERO"

Pace e Amore ... Maria V. M. Carrassi

 
 
 

CONSAPEVOLEZZA

Post n°3379 pubblicato il 21 Novembre 2014 da maria.carrassi
 

 

Foto: "Credo che la felicità e la gioia siano lo scopo della vita. Se sappiamo che il futuro sarà molto buio o doloroso, perdiamo la nostra determinazione a vivere. Perciò la vita è qualcosa che si basa sulla speranza... Una qualità innata tra gli esseri senzienti, particolarmente tra gli esseri umani, è il bisogno o la forte inclinazione a incontrare o a provare la felicità e ad evitare la sofferenza o il dolore. Dunque l'intera base della vita umana è l'esperienza a vari livelli della felicità. Raggiungere o provare la felicità è lo scopo della vita." (Dalai Lama.)  Pace e Amore ... Maria V. M. Carrassi

 

"Credo che la felicità e la gioia siano lo scopo della vita. Se sappiamo che il futuro sarà molto buio o doloroso, perdiamo la nostra determinazione a vivere. Perciò la vita è qualcosa che si basa sulla speranza... Una qualità innata tra gli esseri senzienti, particolarmente tra gli esseri umani, è il bisogno o la forte inclinazione a incontrare o a provare la felicità e ad evitare la sofferenza o il dolore. Dunque l'intera base della vita umana è l'esperienza a vari livelli della felicità. Raggiungere o provare la felicità è lo scopo della vita." (Dalai Lama.)

Pace e Amore ... Maria V. M. Carrassi

 
 
 

CONSAPEVOLEZZA

Post n°3378 pubblicato il 19 Novembre 2014 da maria.carrassi
 

Foto: Siamo tutti UNO ma con delle differenze come il vedere ed il sentire ... tutti abbiamo gli occhi ma non tutti gli occhi percepiscono la stessa realtà ... ogni cosa che vediamo ci dà delle emozioni ma è come cogliamo l'essenza delle cose che ci differenzia ... c'è un nome comune per ogni cosa ma l'immagine che di lei abbiamo è strettamente collegata con il mondo delle nostre idee ... ed è in questo modo che si esprime la capacità di cogliere una diversità di fondo che rispecchia sempre gli stati d'animo del momento in cui si guarda ... ma è necessaria anche la disponibilità ad entrare in sintonia col tutto e per  farlo bisogna essere predisposti o propensi alla contemplazione ... perché solo meditando si entra nell'essenza delle cose e di se stessi ... @  Pace e Amore @ Maria V. M. Carrassi

 

Siamo tutti UNO ma con delle differenze come il vedere ed il sentire ... tutti abbiamo gli occhi ma non tutti gli occhi percepiscono la stessa realtà ... ogni cosa che vediamo ci dà delle emozioni ma è come cogliamo l'essenza delle cose che ci differenzia ... c'è un nome comune per ogni cosa ma l'immagine che di lei abbiamo è strettamente collegata con il mondo delle nostre idee ... ed è in questo modo che si esprime la capacità di cogliere una diversità di fondo che rispecchia sempre gli stati d'animo del momento in cui si guarda ... ma è necessaria anche la disponibilità ad entrare in sintonia col tutto e per farlo bisogna essere predisposti o propensi alla contemplazione ... perché solo meditando si entra nell'essenza delle cose e di se stessi ... @

Pace e Amore @ Maria V. M. Carrassi

 
 
 

CONSAPEVOLEZZA

Post n°3377 pubblicato il 18 Novembre 2014 da maria.carrassi
 

 

Foto: Io non ho mai imparato nulla. Continuo semplicemente a fare con naturalezza qualsiasi cosa mi sento di fare. Qualsiasi cosa devo dire, la dico, perché non ho alcun obbligo verso nessuno, e non ho alcun impegno con nessuno. Non appartengo ad alcun partito. Sono assolutamente libero di essere divertente, scioccante. Non mi preoccupo neppure di contraddirmi perché, a mio avviso, se un uomo resta coerente per tutta la sua vita, dev'essere un idiota. Una persona che cresce, deve contraddirsi molte volte: chi può dire cosa porta il domani? Il domani potrebbe annullare completamente l'oggi. E io sono pronto ad accompagnarmi alla vita senza alcuna esitazione.   (Osho Rajneesh)  Pace e Amore ... Maria V. M. Carrassi

 

Io non ho mai imparato nulla. Continuo semplicemente a fare con naturalezza qualsiasi cosa mi sento di fare. Qualsiasi cosa devo dire, la dico, perché non ho alcun obbligo verso nessuno, e non ho alcun impegno con nessuno. Non appartengo ad alcun partito. Sono assolutamente libero di essere divertente, scioccante. Non mi preoccupo neppure di contraddirmi perché, a mio avviso, se un uomo resta coerente per tutta la sua vita, dev'essere un idiota. Una persona che cresce, deve contraddirsi molte volte: chi può dire cosa porta il domani? Il domani potrebbe annullare completamente l'oggi. E io sono pronto ad accompagnarmi alla vita senza alcuna esitazione. (Osho Rajneesh)

Pace e Amore ... Maria V. M. Carrassi

 
 
 

CONSAPEVOLEZZA

Post n°3376 pubblicato il 17 Novembre 2014 da maria.carrassi
 

Foto: Hanno detto:"Da ogni parte c'è la luce di Dio". Ma gridano gli uomini tutti:"Dov'è quella luce?" L'ignaro guarda a ogni parte, a destra, a sinistra; ma dice una Voce: Guarda soltanto, senza destra e sinistra!".  Pace e Amore ... Maria V. M. Carrassi

 

Hanno detto:"Da ogni parte c'è la luce di Dio".
Ma gridano gli uomini tutti:"Dov'è quella luce?"
L'ignaro guarda a ogni parte, a destra, a sinistra;
ma dice una Voce:
Guarda soltanto, senza destra e sinistra!".

Pace e Amore ... Maria V. M. Carrassi

 
 
 

CONSAPEVOLEZZA

Post n°3375 pubblicato il 14 Novembre 2014 da maria.carrassi
 

Foto: Cambiando noi costruiamo un nuovo tempio in noi ... Non si può costruire un tempio senza solide fondamenta ... Non si può costruire il nuovo tempio interiore e il nuovo mondo senza AMORE. Diamoci AMORE gli uni per gli altri e diamo Amore a quel  DIO Creatore per amore.  L'AMORE nasce e vive nelle piccole cose della vita e pian piano si radica e si espande.  Spargiamo allora semi d'AMORE ovunque andiamo e guardiamoli crescere, fiorire e prosperare. Alla fine i semi d'AMORE fioriranno anche nei cuori più duri ... ci vorrà forse del tempo perchè spuntino i germogli, ma se si prodigano cure amorevoli, essi non potranno non nascere. Non perdiamo mai la SPERANZA, seminiamo semplicemente e senza sosta AMORE, senza permettere a nessuno di far indurire il nostro cuore. Smettiamo di trovare giustificazioni per le nostre azioni e smettiamo di criticare o peggio giudicare gli altri. Ogni tanto mettiamo a nudo il nostro cuore interroghiamolo e diamogli quella pace che cerca da sempre. La Pace è solo nell'amore ... solo quando saremo una cosa sola con l'amore potremo andare ovunque liberi e gioiosi di essere ... Diamo amore senza stancarci mai ... l'Amore non è mai troppo ... più ne diamo più ne riceviamo @   Pace e Amore ... Maria V. M. Carrassi

 

Cambiando noi costruiamo un nuovo tempio in noi ... Non si può costruire un tempio senza solide fondamenta ... Non si può costruire il nuovo tempio interiore e il nuovo mondo senza AMORE. Diamoci AMORE gli uni per gli altri e diamo Amore a quel DIO Creatore per amore.
L'AMORE nasce e vive nelle piccole cose della vita e pian piano si radica e si espande.
Spargiamo allora semi d'AMORE ovunque andiamo e guardiamoli crescere, fiorire e prosperare. Alla fine i semi d'AMORE fioriranno anche nei cuori più duri ... ci vorrà forse del tempo perchè spuntino i germogli, ma se si prodigano cure amorevoli, essi non potranno non nascere. Non perdiamo mai la SPERANZA, seminiamo semplicemente e senza sosta AMORE, senza permettere a nessuno di far indurire il nostro cuore. Smettiamo di trovare giustificazioni per le nostre azioni e smettiamo di criticare o peggio giudicare gli altri. Ogni tanto mettiamo a nudo il nostro cuore interroghiamolo e diamogli quella pace che cerca da sempre. La Pace è solo nell'amore ... solo quando saremo una cosa sola con l'amore potremo andare ovunque liberi e gioiosi di essere ... Diamo amore senza stancarci mai ... l'Amore non è mai troppo ... più ne diamo più ne riceviamo @

Pace e Amore ... Maria V. M. Carrassi

 
 
 

CONSAPEVOLEZZA

Post n°3374 pubblicato il 14 Novembre 2014 da maria.carrassi
 

Foto: Troppo spesso consideriamo il cuore solo come l'organo fisico della vita ... invece dobbiamo comprendere il suo valore anche dal punto di vista psichico ...  nel cuore vive l'essenza di noi che si può identificare nella coscienza di essere ... in quella particolare sensibilità che coordina emozioni ... sensazioni ... sentimenti e ci collega col mondo sottile  di cui noi siamo strumento attraverso quel battito incessante che rappresenta la vita ... Dal sentire del cuore scaturisce la poetica ispirazione, il trasporto verso l'Alto ... quel sentire prepotente in noi che ci guida poi verso un reale potere creativo nell'armoniosa  collaborazione di cuore e mente ... dipende poi da noi dare alla nostra vita  il colore più adatto per creare in noi un equilibrio perfetto @   Pace e Amore ... Maria V. M. Carrassi

 

Troppo spesso consideriamo il cuore solo come l'organo fisico della vita ... invece dobbiamo comprendere il suo valore anche dal punto di vista psichico ... nel cuore vive l'essenza di noi che si può identificare nella coscienza di essere ... in quella particolare sensibilità che coordina emozioni ... sensazioni ... sentimenti e ci collega col mondo sottile di cui noi siamo strumento attraverso quel battito incessante che rappresenta la vita ... Dal sentire del cuore scaturisce la poetica ispirazione, il trasporto verso l'Alto ... quel sentire prepotente in noi che ci guida poi verso un reale potere creativo nell'armoniosa collaborazione di cuore e mente ... dipende poi da noi dare alla nostra vita il colore più adatto per creare in noi un equilibrio perfetto @

Pace e Amore ... Maria V. M. Carrassi

 
 
 

EVENTI

Post n°3373 pubblicato il 13 Novembre 2014 da maria.carrassi
 
Tag: EVENTI

Foto: Giovedì 20 Novembre alle h 19:00 saranno presentati questi miei due libri alla Libreria Cialuna di Barletta ed il relatore che mi affiancherà è Michele Dinicastro parapsicologo ... se vivete a Barletta o nei paraggi vi aspetto ... è un'occasione per conoscerci ... Buona serata <3 Maria

 

Giovedì 20 Novembre alle h 19:00 saranno presentati questi miei due libri alla Libreria Cialuna di Barletta ed il relatore che mi affiancherà è Michele Dinicastro parapsicologo ... se vivete a Barletta o nei paraggi vi aspetto ... è un'occasione per conoscerci ... @

Buona serata *  Maria

 
 
 

CONSAPEVOLEZZA

Post n°3372 pubblicato il 13 Novembre 2014 da maria.carrassi
 

Foto: L'ONDA PENSIERO   Attenzione all'onda pensiero ... e alla forza occulta del pensiero. Luoghi ed abitazioni, spesso, sono intrise delle _nde cerebrali delle persone che un tempo vi abitarono. Se il pensiero viene emesso con una certa forza, contiene del "prana", il che gli conferisce dei poteri particolari, quasi fosse una forza vivente. Esiste anche un altro elemento che accresce la forza del pensiero, ed è la sua tendenza ad assimilare altri pensieri della sua stessa natura diventando più potente. L'atmosfera-pensiero di un gruppo è dato dalla riunione del pensiero dei singoli; e, come per le persone, anche i luoghi hanno determinate caratteristiche, punti deboli o forti, una certa atmosfera. Esistono luoghi che, colmi dell'atmosfera di chi li aveva abitati, sono notoriamente "sfortunati", anche se individui dalla forte personalità potrebbero capovolgere queste _nde. Cosi ci sono dimore che danno una sensazione di pace e di benessere, altre che sono fredde ed inospitali. L'atmosfera che permea le prigioni risulta orribile per i più sensibili e invece dà pace e bontà quella di una chiesa. L'atmosfera pensiero di un paese o di una nazione non è che la risultante del pensiero di coloro che vi vivono; è questo il motivo per cui spesso uno straniero, notando questa differenza di atmosfera per nulla simile alla sua, si trova a disagio e preferisce tornarsene a casa, tra la sua gente. Nella nostra casa, noi viviamo quotidianamente l'atmosfera creata dai nostri pensieri.  Tratto da 14 lezioni sulla filosofia yoga. (la porta è sempre aperta.)   Pace e Amore ... Maria V. M. Carrassi

 

L'ONDA PENSIERO

Attenzione all'onda pensiero ... e alla forza occulta del pensiero.
Luoghi ed abitazioni, spesso, sono intrise delle onde cerebrali delle persone che un tempo vi abitarono. Se il pensiero viene emesso con una certa forza, contiene del "prana", il che gli conferisce dei poteri particolari, quasi fosse una forza vivente. Esiste anche un altro elemento che accresce la forza del pensiero, ed è la sua tendenza ad assimilare altri pensieri della sua stessa natura diventando più potente. L'atmosfera-pensiero di un gruppo è dato dalla riunione del pensiero dei singoli; e, come per le persone, anche i luoghi hanno determinate caratteristiche, punti deboli o forti, una certa atmosfera.
Esistono luoghi che, colmi dell'atmosfera di chi li aveva abitati, sono notoriamente "sfortunati", anche se individui dalla forte personalità potrebbero capovolgere queste onde. Cosi ci sono dimore che danno una sensazione di pace e di benessere, altre che sono fredde ed inospitali.
L'atmosfera che permea le prigioni risulta orribile per i più sensibili e invece dà pace e bontà quella di una chiesa. L'atmosfera pensiero di un paese o di una nazione non è che la risultante del pensiero di coloro che vi vivono; è questo il motivo per cui spesso uno straniero, notando questa differenza di atmosfera per nulla simile alla sua, si trova a disagio e preferisce tornarsene a casa, tra la sua gente. Nella nostra casa, noi viviamo quotidianamente l'atmosfera creata dai nostri pensieri.
Tratto da 14 lezioni sulla filosofia yoga. (la porta è sempre aperta.)

Pace e Amore ... Maria V. M. Carrassi

 
 
 

CONSAPEVOLEZZA

Post n°3371 pubblicato il 12 Novembre 2014 da maria.carrassi
 

 

 

 

La saggezza dell'anima. Tutto nella creazione è fatto d'energia. Dopo essere stata creata, ogni forma d'energia deve conservare se stessa per un certo tempo. Dopo un periodo di stabilità, la forza vitale desidera far entrare in scena qualcosa di nuovo. A questo scopo, i modelli vecchi e consumati devono essere dissolti. Questa dissoluzione ha luogo in nome della Vita. Ma l'ego si attacca a certe forme d'energia che non vuole vedere dissolte. (famiglia,casa,denaro,relazione ecc..) la lotta dell'ego è una forma di opposizione alla Vita, poiché cerca di imporre una Vita artificiale.

 

La saggezza dell'anima.
Tutto nella creazione è fatto d'energia. Dopo essere stata creata, ogni forma d'energia deve conservare se stessa per un certo tempo. Dopo un periodo di stabilità, la forza vitale desidera far entrare in scena qualcosa di nuovo. A questo scopo, i modelli vecchi e consumati devono essere dissolti. Questa dissoluzione ha luogo in nome della Vita. Ma l'ego si attacca a certe forme d'energia che non vuole vedere dissolte. (famiglia,casa,denaro,relazione ecc..) la lotta dell'ego è una forma di opposizione alla Vita, poiché cerca di imporre una Vita artificiale. "la natura si porta via le cose perché ha buone ragioni di farlo al momento opportuno".

(Deepak Chopra.)

Pace e Amore * Maria V. M. Carrassi

 

 
 
 

CONSAPEVOLEZZA

Post n°3370 pubblicato il 09 Novembre 2014 da maria.carrassi
 

POSSIAMO NOI CAMBIARE IL NOSTRO DESTINO?
di Maria Carrassi

 

Foto: POSSIAMO NOI CAMBIARE IL NOSTRO DESTINO?  di Maria Carrassi  Può sembrare di no ma di fatto forse si ...FACCIAMO INSIEME UNA RIFLESSIONE ... partendo dai presupposti pirandelliani che noi siamo UNO ... NESSUNO E CENTOMILA ... di fatto ogni qual volta ci caliamo in una realtà non nostra assumiamo le forme esteriori di quella realtà ... pensiamo ad un attore ... ogni volta che si cala in un personaggio nuovo, vive la situazione del personaggio che interpreta ... questo di conseguenza incide non poco sulla psiche dell'attore che ad un certo punto della sua vita è portato a confondere la sua realtà con quella dei personaggi interpretati ... ora, se ci spostiamo su chi invece per tutta la vita mostra di sé due facce, quella reale e quella che ha un ruolo diverso dalla sua realtà, ciò significa che vive ed agisce in maniera doppia e parallela ... che cosa allora si verifica nella personalità di quella persona? Si verifica che la persona diventa un ibrido tra la sua realtà iniziale e quella che ha scelto come controfigura di se stesso ... per chi incontra queste persone diventa molto difficile interagire, perché l'identità della persona non è più la sua ma una via di mezzo tra chi è e chi appare cioè tra chi era e chi è diventato ... voler vivere sempre in un ruolo di apparenza fa sì che l'energia di apparenza emanata da quella persona sia più attiva della sua energia iniziale ... chiediamoci allora chi siamo veramente perché nel voler vivere una scelta dualistica si va inconsciamente a cambiare il proprio destino, essendo il destino niente altro che l'energia attiva che ci porta a compiere determinate azioni che, in un ruolo diverso, non avremmo mai potuto compiere ...@  Pace e Amore ... Maria V. M. Carrassi

 

POSSIAMO NOI CAMBIARE IL NOSTRO DESTINO?
di Maria Carrassi

Può sembrare di no ma di fatto forse si ...FACCIAMO INSIEME UNA RIFLESSIONE ... partendo dai presupposti pirandelliani che noi siamo UNO ... NESSUNO E CENTOMILA ... di fatto ogni qual volta ci caliamo in una realtà non nostra assumiamo le forme esteriori di quella realtà ... pensiamo ad un attore ... ogni volta che si cala in un personaggio nuovo, vive la situazione del personaggio che interpreta ... questo di conseguenza incide non poco sulla psiche dell'attore che ad un certo punto della sua vita è portato a confondere la sua realtà con quella dei personaggi interpretati ... ora, se ci spostiamo su chi invece per tutta la vita mostra di sé due facce, quella reale e quella che ha un ruolo diverso dalla sua realtà, ciò significa che vive ed agisce in maniera doppia e parallela ... che cosa allora si verifica nella personalità di quella persona? Si verifica che la persona diventa un ibrido tra la sua realtà iniziale e quella che ha scelto come controfigura di se stesso ... per chi incontra queste persone diventa molto difficile interagire, perché l'identità della persona non è più la sua ma una via di mezzo tra chi è e chi appare cioè tra chi era e chi è diventato ... voler vivere sempre in un ruolo di apparenza fa sì che l'energia di apparenza emanata da quella persona sia più attiva della sua energia iniziale ... chiediamoci allora chi siamo veramente perché nel voler vivere una scelta dualistica si va inconsciamente a cambiare il proprio destino, essendo il destino niente altro che l'energia attiva che ci porta a compiere determinate azioni che, in un ruolo diverso, non avremmo mai potuto compiere ...@

Pace e Amore ... Maria V. M. Carrassi

 
 
 

CONSAPEVOLEZZA

Post n°3369 pubblicato il 07 Novembre 2014 da maria.carrassi
 

Foto: Il dottor Robert Lanza noto scienziato, esperto di fisica quantistica,  autore de

 

Il dottor Robert Lanza noto scienziato, esperto di fisica quantistica, autore de "Biocentrism: How Life and Consciousness Are the Keys to Understanding the Nature of the Universe" espone in questo libro la sua teoria riguardo alle ESPERIENZE DI PRE-MORTE

Lo scienziato prova a spiegare come la vita non finisce quando il nostro corpo muore, ma invece può andare avanti per sempre. Tramite la nostra coscienza. Ma da un po' di tempo ha deciso di dedicarsi anche alla fisica, meccanica quantistica e astrofisica. Questa miscela esplosiva di conoscenze ha dato vita ad una sua nuova teoria, quella del biocentrismo.
Essa insegna che la vita e la coscienza sono fondamentali per l'universo e praticamente è la coscienza stessa che crea l'universo materiale in cui viviamo e non il contrario. Prendendo la struttura dell'universo, le sue leggi, forze e costanti, queste sembrano essere ottimizzate per la vita, il che implica che l'intelligenza esisteva prima della materia. Lanza sostiene inoltre che spazio e tempo non siano oggetti o cose, ma piuttosto strumenti della nostra comprensione: "portiamo lo spazio e il tempo in giro con noi, come le tartarughe con i propri gusci". Nel senso che quando il guscio si stacca (spazio e tempo), noi esistiamo ancora. La teoria implica che la morte della coscienza semplicemente non esista. Esiste solo sotto forma di pensiero, perché le persone si identificano con il loro corpo credendo che questo prima o poi morirà e che la coscienza a sua volta scomparirà. Se il corpo genera coscienza, allora questa muore quando il corpo muore, ma se invece il corpo la riceve nello stesso modo in cui un decoder riceve dei segnali satellitari, allora questo vuol dire non finirà con la morte fisica. In realtà, la coscienza esiste al di fuori dei vincoli di tempo e spazio. È in grado di essere ovunque: nel corpo umano e fuori da esso. Lanza ritiene inoltre che universi multipli possano esistere simultaneamente. In un universo, il corpo può essere morto mentre in un altro può continuare ad esistere, assorbendo la coscienza che migra in questo universo. Ciò significa che una persona morta, durante il viaggio attraverso un tunnel non finisce all'inferno o in paradiso, ma in un mondo simile, a lui o a lei, una volta abitato, ma questa volta vivo. E così via, all'infinito. Senza ricorrere a ideologie religiose lo scienziato cerca quindi di spiegare la coscienza quantistica con esperienze precedenti alla morte, proiezione astrale, esperienze fuori del corpo e anche reincarnazione. Secondo la sua teoria, l'energia della coscienza a un certo punto viene riciclata in un corpo diverso e nel frattempo esiste al di fuori del corpo fisico ad un altro livello di realtà e forse, anche, in un altro universo.
Fonte: wallstreetitalia.com

 

Pace e Amore * Maria V. M. Carrassi

 
 
 

CONSAPEVOLEZZA

Post n°3368 pubblicato il 05 Novembre 2014 da maria.carrassi
 

 

Ciò che viviamo non è un illusione ma è il risultato dell'operato di tutta l'umanità ... ognuno di noi ha fatto la sua parte ... se siamo stati capaci di creare, così potremmo essere capaci di modificare ... come in un compito scritto che dopo la prima stesura si ritorna a leggere per correggere ... il fatto è che nel creare questo sistema non ne abbiamo avuto coscienza ... per modificarlo invece ci vuole coscienza con la consapevolezza di aver sbagliato ... ma qui non si tratta di correggere l'errore qui si tratta di cambiare  atteggiamento ... modificando la nostra prospettiva di vita ... finchè non ci sarà cambiamento in noi non ci potrà essere cambiamento nel sistema @ Maria Carrassi

 

Ciò che viviamo non è un illusione ma è il risultato dell'operato di tutta l'umanità ... ognuno di noi ha fatto la sua parte ... se siamo stati capaci di creare, così potremmo essere capaci di modificare ... come in un compito scritto che dopo la prima stesura si ritorna a leggere per correggere ... il fatto è che nel creare questo sistema non ne abbiamo avuto coscienza ... per modificarlo invece ci vuole coscienza con la consapevolezza di aver sbagliato ... ma qui non si tratta di correggere l'errore qui si tratta di cambiare atteggiamento ... modificando la nostra prospettiva di vita ... finchè non ci sarà cambiamento in noi non ci potrà essere cambiamento nel sistema @

Pace e Amore * Maria Carrassi


 

 

 
 
 

CONSAPEVOLEZZA

Post n°3367 pubblicato il 03 Novembre 2014 da maria.carrassi
 

Foto: Dialogo di un discepolo col Maestro  Quale è la prima cosa da fare per imparare? Il silenzio. E la seconda? Ascoltare il suono del silenzio. La terza? Tacere. Vorrei capire la differenza tra il silenzio e il tacere. Silenzio significa far tacere le voci interne, i pensieri, le emozioni, rimanere in uno stato di

 

Dialogo di un discepolo col Maestro

Quale è la prima cosa da fare per imparare?
Il silenzio.
E la seconda?
Ascoltare il suono del silenzio.
La terza?
Tacere.
Vorrei capire la differenza tra il silenzio e il tacere.
Silenzio significa far tacere le voci interne, i pensieri, le emozioni, rimanere in uno stato di "sospensione granitica" in cui però non vi è il vuoto del sonno, ma l'inizio del risveglio.
Quando avrai compiuto questo primo passo, avvertirai il suono del silenzio e da esso imparerai molte cose.
Il silenzio non è vuoto, ma pieno.
Infine sentirai una spinta violenta a parlare di quanto avrai vissuto.
Se ti abbandonerai a quello stimolo, perderai gran parte di quanto avrai acquisito.
Ecco l'importanza del tacere.
Per custodire il silenzio ed il suo suono è indispensabile tacere.
Quando avrai superate queste prove, consapevole della fragilità della mente, dovrai osare.
L'osare è l'inizio della vita dell'eroe.
È un osare diverso da quello inteso comunemente.
Osare significa iniziare la sfida.
Se oserò cosa dovrò fare?
Volere.
In che modo?
Cessando di desiderare.
Il desiderio è da tutti, il volere solo a chi ha cessato di desiderare.
Il volere è un atto razionale, lucido e privo di passione.
Non afferro ancora la differenza tra volere e desiderare.
L'uomo desidera sempre qualcosa che non ha.
E quando finalmente la ottiene smette di desiderarla.
Volere non è rivolto a qualcosa che non si ha.
Volere è rivolto a quello che si è.
Solo che l'uomo non sa chi è.
Volere è pertanto conoscere o meglio conoscersi.
Giunto a questa consapevolezza l'uomo può smettere di volere ed iniziare ad essere.
Volere ed essere sono amalgamati. Sempre in un eterno presente.


Tratto da "Una via iniziatica " -


Pace e Amore Maria V. M. Carrassi

 
 
 

CONSAPEVOLEZZA

Post n°3366 pubblicato il 01 Novembre 2014 da maria.carrassi
 

 

Foto: Amarsi significa imparare ad ascoltare il proprio cuore ... il tuo cuore non può ingannarti e perciò di lui puoi fidarti ... la scintilla divina risiede nel tuo cuore ... quando vuoi ascoltarti lascia andare i tuoi pensieri, le tue paure, i condizionamenti mentali ... rilassati ... respira e allontana la tua mente da quei pensieri ...  abbandonati al flusso di energia che senti crescere in te  ... ora tu senti ... ora tu sei in quell'energia ... quello è il momento in cui puoi riconoscere in te quanto ti ami ... e allora Amati ... abbi fisucia in quello che il cuore ti suggerisce ... abbracciati ... sorridi a te stesso e avviati verso l'universo che ti aspetta e  apre le braccia ... entra nel flusso universale ora sei luce nella luce ... ora sei Amore nell'amore ... la verità ti appartiene perché sei parte del Tutto ... in quel luogo c'è Dio ... in quel luogo c'è l'Amore infinito ... in quel luogo c'è la vita e tu sei vita ... sei luce ... sei amore @   Pace e Amore * Maria V. M. Carrassi

 

Amarsi significa imparare ad ascoltare il proprio cuore ... il tuo cuore non può ingannarti e perciò di lui puoi fidarti ... la scintilla divina risiede nel tuo cuore ... quando vuoi ascoltarti lascia andare i tuoi pensieri, le tue paure, i condizionamenti mentali ... rilassati ... respira e allontana la tua mente da quei pensieri ... abbandonati al flusso di energia che senti crescere in te ... ora tu senti ... ora tu sei in quell'energia ... quello è il momento in cui puoi riconoscere in te quanto ti ami ... e allora Amati ... abbi fisucia in quello che il cuore ti suggerisce ... abbracciati ... sorridi a te stesso e avviati verso l'universo che ti aspetta e apre le braccia ... entra nel flusso universale ora sei luce nella luce ... ora sei Amore nell'amore ... la verità ti appartiene perché sei parte del Tutto ... in quel luogo c'è Dio ... in quel luogo c'è l'Amore infinito ... in quel luogo c'è la vita e tu sei vita ... sei luce ... sei amore @

Pace e Amore * Maria V. M. Carrassi

 
 
 

CONSAPEVOLEZZA

Post n°3365 pubblicato il 01 Novembre 2014 da maria.carrassi
 

Foto: Sul pianeta stanno nascendo dei bambini che hanno nel cuore una nuova visione della vita ... li chiamano bambini indaco e bambini cristallo a seconda delle loro caratteristiche ... questi bambini non riescono ad adattarsi ai sistemi scolastici e non comprendono i valori del vecchio mondo. Pur avendo una coscienza più evoluta, tuttavia, hanno bisogno di essere educati affinché imparino a concretizzare nella

 

Sul pianeta stanno nascendo dei bambini che hanno nel cuore una nuova visione della vita ... li chiamano bambini indaco e bambini cristallo a seconda delle loro caratteristiche ... questi bambini non riescono ad adattarsi ai sistemi scolastici e non comprendono i valori del vecchio mondo. Pur avendo una coscienza più evoluta, tuttavia, hanno bisogno di essere educati affinché imparino a concretizzare nella "materia" il compito della loro anima

Pace e Amore * Maria V. M. Carrassi

nella foto - bimbo cristallo

 
 
 

CONSAPEVOLEZZA

Post n°3364 pubblicato il 31 Ottobre 2014 da maria.carrassi
 

 

Vivere nella Grande Via non è né facile né difficile, ma coloro che hanno punti di vista limitati sono timorosi e irrisoluti: più essi si affrettano, più lentamente essi vanno, e l'attaccamento non può essere evitato: anche il mostrare attaccamento all'idea dell'illuminazione significa andare fuori strada. Semplicemente lascia che le cose siano così come sono e non vi sarà né andare né venire. Obbedisci alla natura delle cose (la tua stessa natura), e camminerai libero e indisturbato. Quando il pensiero è in catene la verità è nascosta, poiché tutto è confuso ed oscuro e la gravosa pratica del giudizio porta molestia e stanchezza. Quali benefici possono derivare dalle distinzioni e separazioni? Se vuoi andare nell'Unica Via non disdegnare neppure il mondo delle sensazioni e delle idee. In verità, accettare pienamente essi è identico alla vera Illuminazione. L'uomo saggio non si sforza per il raggiungimento di alcun fine, ma lo stolto si ostacola da solo. Esiste un solo Dharma, verità, legge, non molti; le distinzioni nascono dal bisogno di attaccamento degli ignoranti. Identificare la Mente con la mente discriminante è il più grande errore di tutti ... (Sosan Hsin Hsin Ming: il Libro del Nulla)   Pace e Amore * Maria V. M. Carrassi

 

Vivere nella Grande Via non è né facile né difficile, ma coloro che hanno punti di vista limitati sono timorosi e irrisoluti: più essi si affrettano, più lentamente essi vanno, e l'attaccamento non può essere evitato: anche il mostrare attaccamento all'idea dell'illuminazione significa andare fuori strada. Semplicemente lascia che le cose siano così come sono e non vi sarà né andare né venire. Obbedisci alla natura delle cose (la tua stessa natura), e camminerai libero e indisturbato. Quando il pensiero è in catene la verità è nascosta, poiché tutto è confuso ed oscuro e la gravosa pratica del giudizio porta molestia e stanchezza. Quali benefici possono derivare dalle distinzioni e separazioni? Se vuoi andare nell'Unica Via non disdegnare neppure il mondo delle sensazioni e delle idee. In verità, accettare pienamente essi è identico alla vera Illuminazione. L'uomo saggio non si sforza per il raggiungimento di alcun fine, ma lo stolto si ostacola da solo. Esiste un solo Dharma, verità, legge, non molti; le distinzioni nascono dal bisogno di attaccamento degli ignoranti. Identificare la Mente con la mente discriminante è il più grande errore di tutti ... (Sosan Hsin Hsin Ming: il Libro del Nulla)

Pace e Amore * Maria V. M. Carrassi


 

 

 
 
 

CONOSCI TE STESSO

Post n°3363 pubblicato il 29 Ottobre 2014 da maria.carrassi
 

 

Foto: Le opere dell'amore sono sempre opere di pace. Ogni volta che dividerai il tuo amore con gli altri, ti accorgerai della pace che giunge a te e a loro. Dove c'e' pace c'e' Dio, e' cosi' che Dio riversa pace e gioia nei nostri cuori.  (Beata Madre Teresa di Calcutta)   Pace e Amore * Maria V. M. Carrassi

 

Le opere dell'amore sono sempre opere di pace.
Ogni volta che dividerai il tuo amore con gli altri,
ti accorgerai della pace che giunge a te e a loro.
Dove c'e' pace c'e' Dio, e' cosi' che Dio riversa pace
e gioia nei nostri cuori. (Beata Madre Teresa di Calcutta)

Pace e Amore * Maria V. M. Carrassi

 
 
 
Successivi »
 

 

 

 

 

IL MIO SITO

 

 

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

PREVISIONI ASTROLOGICHE

 

 

 

 

 Interpretazione dei Sogni

 

 

 

 

 

TRASLATE

nonsoloanima.tv

Preleva

 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Lord_Of_ShadowsDavidLudovisimaria.carrassiAntoninoFavazzalibelluladelfiorelumil_0UnaCarezzaSulCuore82belladinotte16MarquisDeLaPhoenixal_kimiyaharrivera1antropoeticofalsapiriteBlu.OceanPaolocolaci
 
 

COME APRIRE IL 3 OCCHIO

 

 

 

 

FACEBOOK

 
 

LIBRI PUBBLICATI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 21
 

 

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

 

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom