Community
 
SEMPLICE.e....
   
Creato da SEMPLICE.e.ANGEL il 20/03/2011

SEMPLICE.E.ANGEL

pensieri condivisi tra Amici della community

 

« *** MOMENTI DI VITA ***Comunicare...ascoltare »

""""""TRAPPOLA D'AMORE""""""

Post n°408 pubblicato il 15 Giugno 2012 da akenaton611

 

 

Buon poneriggio a tutti gli amici.Ringrazio la Redazione per avermi dato questa l'opportunita' ,spero di non deludere le vostre aspettative.Mi presento,sono Antonello,per i vecchi amici "Ake".Sono onorato di condividere con voi,questo spazio virtuale,e non vi nascondo che fino a poco fa,ero in piena "crisi di panico".Mi chiedevo: "azzarola devo fare un post,e che scrivo???...non ho idee fresche, devo improvvisare, non mi sono preparato nessun argomento in particolare...prevedo una bella figura di "carciofo".."...Poi,non so come,si è accesa una"lampadina" nella mente,e quello che scrivero' riguarda un tema serio,che parla di violenza in generale,e violenza sulle donne.

Non passa giorno,che le notizie di cronaca,

evidenziano  gravi episodi di violenza,nei confronti

delle donne,che siano adolescenti,compagne , mogli

o madri,ha poca importanza,il carnefice, è sempre

colui che dice di amarle e dovrebbe proteggerle.

Mi chiedo,come tanti,come mai il "tuo amore"

arrivi a tanto,arrivi a disconoscere la tua

persona e a volte,molto spesso,la sopprime.

Non sono maschilista ma nemmeno pro femministe,

perchè il femminismo voleva l'uguaglianza al

maschio,e inevitabilmente i conflitti fra i due

sessi,si sono inaspriti,ognuno per prevalere

sull'altro.Capite da soli che un "guerra" fra sessi,

non porta a nulla di buono.Concordo invece con

le donne che hanno lottato e ottenuto le "pari

opportunita'",per quanto concerne il lavoro,

ove,si sa bene,che alle donne erano "chiuse"

molte porte,per quanto riguarda incarichi

parlamentari,incarichi di dirigenza in aziende pubbliche

e private,in poche parole,incarichi di "potere".

Inutile negare,che questi traguardi ottenuti

dalle donne,hanno messo in crisi il sesso forte

(usiamo questo eufemismo,giusto per dare l'idea).

Tutto cio' ha portato a una crisi di identità del

maschio,abituato com'era,a vedere la donna

solo come oggetto di piacere,moglie o compagna

che sia,soggetta al suo potere incontrastato.

Quante volte vi sara' capitato,di assistere vostro

malgrado,a un litigio fra i vostri genitori,per

motivi piu' o meno futili,e il "maschio" aveva

sempre l'ultima parola,che poi non era una

parola ma uno sguardo minaccioso,o un atto

violento con un oggetto (ad esempio un pugno

sulla tavola,oppure spostare violentemente una

sedia facendola cadere...)

A me personalmente è capitato,e in quei

frangenti,"odiavo" mio padre,anche se non

ha mai "alzato le mani" a mia madre.

Solo dopo tanto tempo,mi sono reso conto,

che i litigi in famiglia,sono normali,ci sono

sempre piccoli o grossi problemi da affrontare,

nel quotidiano,non sempre si è lucidi e razionali,

lo scatto di rabbia ci puo' stare,basta che non

si faccia del male a nessuno.

Ma il problema grave,che sto costatando

in questi ultimi tempi,che oltre alla violenza

fisica e psicologica,che molte donne subiscono,

vuoi perchè sono state costrette al

matrimonio "combinato",vuoi perchè sono

rimaste incinta e devono riparare,vuoi

perchè sono state plagiate da piccole,

e costrette ad ubbidire sempre e comunque

al maschio,si ritrovano ad avere perso

la propria identità di essere umano,lasciando

spazio a una maschera,indossata solo

per il quieto vivere,figlia della paura.

Se la donna si ribella,automaticamente

scatta la violenza dell'uomo.

E la donna,che non teme questa reazione

violenta,e  cerca di contrastare il potere

del maschio padrone,si ritrova se va bene,

al pronto soccorso,ove dira' ai sanitari,di essere

scivolata in doccia o caduta dalle scale.

Queste non sono leggende metropolitane,

sono fatti veri.

Mi chiedevo come mai queste donne,malgrado

le violenze quotidiane,sia fisiche che 

psicologiche,subite,continuassero a convivere

con il loro carnefice,e la risposta che mi

davo era sempre la stessa:avevano paura,

erano terrorizzate dall'idea di separarsi,

in quanto sapevano a  priori,che sarebbe

stata la loro condanna a morte.

Pensate che sia esagerato vero??,,ma purtroppo

è l'amara realta'.

Quante vostre amiche,che vivono questo

"amore",si confidano con voi delle violenze

subite??? ...sono poche vero..o forse nessuna.

Molte hanno vergogna,soffrono in silenzio,

poi non ci meravigliamo se vanno in depressione.

Quante volte leggiamo sui giornali:giovane donna,

si uccide gettandosi dal quarto piano,oppure

usa altri espedienti per porre fine alla propria

vita....ogni giorno c'è un fatto analogo.

Poi il tutto viene guistificato dalla crisi

depressiva,di cui soffriva da tempo...

Nessuno dirà mai che è una conseguenza

dei maltrattamenti e violenze subite,in

silenzio,per tanto tempo,dal proprio compagno.

Questa io la chiamo "trappola d'amore",

ove la stupidita' umana,prevale sui buoni

sentimenti,che in breve tempo si trasformano

in rancore e odio,lasciando dietro di se'

molte vittime,molte donne.

__________----------------___________

-----ooOoo------

 

un omaggio alle donne 

 

 

un abbraccio,in amicizia,,,,, Antonello

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

     

 

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: SEMPLICE.e.ANGEL
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Et: 47
Prov: GE
 

ULTIME VISITE AL BLOG

bighunterverolif.favallisnoopygirlorthesiafulvio702alberto.dedoIrisblu55gigi81lmtassonemariateresaSEMPLICE.E.DOLCEstepdgCoelhinacasadelviandanterobgof1
 
 

ULTIMI COMMENTI

"Amo i sensibili, quelli che hanno il cuore...
Inviato da: luce78_2
il 17/03/2014 alle 04:41
 
Essere felici non significa che tutto perfetto. Vuol...
Inviato da: luce78_2
il 15/03/2014 alle 03:21
 
una grande canzone adele !!
Inviato da: Barbie Araba Srme
il 07/03/2014 alle 15:00
 
Smackkkkkkkkkkkkk, buon carnevale
Inviato da: giramondo595
il 02/03/2014 alle 14:05
 
Smackkkkkkkkkkkkkkk, buonA serata
Inviato da: giramondo595
il 15/02/2014 alle 00:00
 
 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 91