Creato da allegra_gioia il 07/12/2012

PECCAMINOSA

Un vero amore è come un fuoco a fiamma perenne: una fiamma che si eleva al cielo e non si spegne mai, qualunque sia il vento che le passa accanto.

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: allegra_gioia
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 5
Prov: RM
 

 

Pensieri..

Post n°380 pubblicato il 09 Giugno 2017 da allegra_gioia
 

 

 

 

 

 

 

Che marea è questa che si riversa su di me,

l'inchiostro versato dalla sua penna,

cancellando la mia pagina.

Fresco è il flusso,

insulso come si fa beffe di me,

confondendo le parole che mi addolora

dal scrivere in questo mare,

con la sua fronte dubbia, mi inghiotte,

mettere in discussione la canzone sulle mie labbra,

mettendo in dubbio le sue stesse armonie

sempre più in profondità nel ventre cado,

riecheggiando un grido Dio! Spazzato via, mi piego,

abbandonando la mia congettura

Schiuma di onde, spogliate della loro indifferenza,

mi tirano più profondamente,

più profonda e ancora più profonda

Il terreno mi bacia senza la minima piega,

e mi spezza come in uno sciame di aironi io volo

in mille pezzi ogni parte di me,

ogni amore della memoria frammenti

disconnessi ballano un valzer confuso

per la cadenza del mio cuore in lutto..

cerco di parlare ma non ho la bocca,

guardo il cielo, ma non ho gli occhi

Ogni pezzo di me è sospesa in opposizione,

fino a quando dall' azzurro una mano appare

Raccogliendo come in granelli di sabbia,

mettendo ogni frammento di nuovo insieme

Un vasaio con la creta, il suo forno

per attizzare il fuoco nel mie vene-

Il dolore è travolgente,

il fiato corto sotto il suo cappio,

come un agnello belante piango,

contorcendomi nella mia metamorfosi

Fino a quando tutto è calmo e io sono tutto ,

ogni fessura sigillata, ogni ferita legata,

cullata con in un balsamo.

Fasci di luce solare mi lascio con vista,

e per la prima volta, vedo

Tutto ciò che è vero e bello,

ogni colore inondando il mio obiettivo

come avvolto in uno stuolo di calore -

che labbra secche separarono,

la mia canzone annuncia attraverso i cieli,

una preghiera di un prodigo

A rilanciare attraverso il tempo e lo spazio,

come una palla da demolizione si rompe

attraverso tutto il mio dolore

Tutto il mio desiderio,

ogni pagina egoistica del mio tomo incompiuto

Fino a quando è tutto tenuto sotto il mio peso

ed è gratuito

Che marea è questa che si riversa su di me

Con occhi nuovi Vedo, vedo, vedo

Perché è l'amore, una fiamma più veemente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IO LEGGO 

E TU?

 

 

 

 

:@GMAIL.COM