Community
 
ciacii
   
 
Creato da ciacii il 17/10/2007

La Ciaci

Le storie della Ciaci

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ANGELO

 

RESPIRO

Respiro la vita attraverso i tuoi occhi.
Bacio il tuo  cuore sulle tue labbra.
Vedo i colori del cielo con le tue mani.
Riposo sereno sul tuo seno.
Sento il mio amore con i tuoi occhi.
Amo la forza della tua vita
che mi fa vivere.
Dentro te.

(Guidopardo1)

 

TRUCCO

 
 

STUPIDA

Che stupida che sei
tu non impari mai
il tuo equilibrio è un posto
che tu passi e te ne vai
e più stupida di te
sappi non ne troverai

quelle tue paure inutili
non finiranno…
Ma che stupida che sei
stupida un’altra volta
che parli ad uno specchio
e mai alla persona giusta
e da stupida che sei
tu non farai mai niente
sei una persona tra la gente ma
la gente mente sempre
imparare da sempre
camminare da sempre
e non capirai niente
hai sbagliato da sempre
ed è inutile adesso
che ti guardi a uno specchio che non sa chi sei
a uno specchio che non sa chi sei.
Che stupida che sei
che non ti sprechi mai
le tue poesie sono coriandoli
che non seminerai.
Se poi per ironia
prendessi quota
partendo da un palazzo punteresti in alto
ma che stupida che sei
stupida un’altra volta
nuda di fronte a uno specchio
e mai alla persona giusta
e da stupida che sei
fai pure finta di niente
lui si riveste soddisfatto
e intanto sai che mente
sempre imparare da sempre
camminare da sempre
e non capirai niente
hai sbagliato da sempre
ed è inutile adesso
che ti guardi a uno specchio che non sa chi sei
a uno specchio che non sa chi sei
stupida
stupida…
Hai sbagliato da sempre
ed è inutile adesso
che ti guardi a uno specchio che non sa chi sei
a uno specchio che non sa chi sei…
una stupida.

 

COMMENTI

Post nr. 33: l'ultimo incontro

E' veramente notevole e viva la tua capacità di raccontare per sensazioni. Sicuramente tra le migliori cose che ho letto in giro per blog negli ultimi mesi

il_ramo_rubato

 

QUANTI SIAMO?

visitor stats
 
 

...

Ogni medaglia ha sempre due facce, quella principale con il decoro e quant'altro e quella con la semplice scritta dell'evento. Noi ogni volta che guardiamo la medaglia ci fermiamo solo su quello che ci piace, ovvero solo sul decoro o solo sulla scritta. Spesso dimentichiamo che quella medaglia va oltre il decoro e l'evento. Quella medaglia quando ci è stata consegnata ci ha dato gioia. 

(Santiago2008)

 

ATTRICE DI IERI

camminavi al mio fianco e ad un tratto dicesti

"tu muori se mi aiuti son certa che io ne verrò fuori"

ma non una parola chiarì i miei pensieri

continuai a camminare lasciandoti attrice di ieri

(Battisti)

 

OHHH

web stats

 

 

dei buoni propositi

Post n°114 pubblicato il 31 Dicembre 2011 da ciacii


Quest'anno sta per terminare.
Dopo la mezzanotte avrà inizio un nuovo anno.
Mi ricordo della sgradevole sensazione di fine ed inizio che mi ha accompagnata da bambina e da ragazza.
La fine della scuola era una gioia.
L'inizio una tristezza.
La fine dell'anno solare una tristezza.
L'inizio una gioia.
La certezza dell'inizio di qualcosa di pesante.
La speranza dell'inizio di un qualcosa di nuovo, di migliore.
Sono cambiata. Non sono piu' una bambina e neanche una ragazzina.
La sgradevole sensazione non mi ha abbandonata, ma è cambiata.
Ora la sensazione per l'inizio e per la fine è pressochè la medesima.
Ed è un misto tra gioia e malinconia.
Tra il voler sperare che l'anno nuovo sia migliore e l'augurarmi che non sia peggiore.
Tra il desiderare tanta gioia e serenità e l'augurarmi che non mi porti tristezza.

I buoni propositi però sono sempre quelli:
- fare la dieta
- essere meno rompiballe
- amare ancora di più chi già amo
- non curarmi di coloro che mi danno noia

 

 

 
 
 

grazie amore

Post n°113 pubblicato il 02 Agosto 2011 da noraa66

 

 

Ti amo anch'io.....

 

 

 

 
 
 

antibiotico

Post n°112 pubblicato il 02 Giugno 2011 da ciacii

 

Ci separava una tendina gialla:
al di qua la morte; al di là la vita.
Io che piangevo, lei che gioiva.

Signora, è meglio se prende l'antibiotico, così siam sicuri che passa tutto.

Sì, è passato tutto.
E' svanito nel nulla all'improvviso, così come all'improvviso è arrivato.

Non tornerà mai più, ne son certa.
...e io non sono più la stessa...

 

 

 
 
 

gia'...

Post n°111 pubblicato il 28 Marzo 2011 da ciacii

E' solo quando pensi di aver raggiunto la vetta che ti accorgi dell'esistenza di altre cime piu' alte da raggiungere

 
 
 

spulciando la nostalgia

Post n°110 pubblicato il 24 Marzo 2011 da ciacii

 

...da un mio commento di quasi due anni or sono...

 

"Tanti mi vorrebbero e alcuni mi hanno avuta.
Finita la missione "ti insegno io a volare", hanno preso il volo.
Poi, soltanto poi, mi hanno rimpianta.
Ma dopo è sempre troppo tardi.

Esisterà qualcuno che vuole imparare a volare e continuare a volare
con me?"

 

 
 
 

festa della donna

Post n°109 pubblicato il 08 Marzo 2011 da ciacii

 

"Con te mi sento come un elefante in un negozio di porcellane"
E' l'eco di un ricordo lontano.
Un sms di un grande amore.
Le sue parole pesano come macigni, ancora oggi come ieri.
Sono una donna. Semplicemente una donna.
Dolce e complicata, sono cosi'.
Cosi' come, mi chiedo spesso.
Non saprei definirmi. Non potrei neanche dire di sentirmi una porcellana.
Tantomeno una roccia.
Sono poliedrica, quello si'.
Ho tante sfaccettature che a volte incantano e spesso abbagliano.
Non sono fatta cosi', perche' non esiste un cosi' per definirmi.
Non esistono confini nella pianura del mio essere.
In me convivono esseri cosi' differenti fra loro, che neanche io conosco e riconosco.
Tutto cio' spiazza, confonde e fonde il cervello altrui.
Forse solo degli uomini, di alcuni uomini, quegli uomini che non si soffermano e si fermano solo
alle apparenze, alla superficie.
Io so per certo che dentro il mio cuore esiste la Ciaci e la Nora si presenta al mondo.
La Ciaci e' segreta, timida, intima e delicata.
La Nora e' grezza, simpatica e disinvolta.
Poi ci sono io.
A volte porcellana, a volte elefante.
A volte tutto, a volte niente.
Poi ci sono io.
Io, che vorrei gridarti di non sentirti sbagliato.
Io, che vorrei smetterla di stare al mio posto, in un angolino per non dar fastidio.
Io, che vorrei farti capire che sono troppo anche per me stessa.
Io, che ho bisogno che tu colma i miei vuoti.
Io, che amo incondizionatamente, ma non mi lascio amare.
 
 
 
 

certe cose si sanno...

Post n°108 pubblicato il 20 Febbraio 2011 da ciacii

 

Certe cose si sanno, si sentono correre sotto la pelle e scorrere nelle vene.
Certe cose si sentono, si percepiscono, ne si sente chiaro l'odore.
Certe cose si riconoscono, si conoscono, si scoprono e non si dimenticano.
Eleonora sapeva e sa perfettamente cos'è l'amore.
Eleonora l'ha incontrato, conosciuto, vissuto, amato.
L'amore capita, anche spesso e ancora e ancora.
Non c'è un limite all'innamoramento, all'innamorarsi. 
Non vi sono regole, nè ripetizioni.

L'amore vero è unico.
La fusione di due anime avviene una volta sola.

Eleonora si è chiesta spesso se un amore può finire.
Se l'allontanamento fisico equivalga al capolinea.
Se donare il cuore ad un altro possa far dimenticare.

Non ci sono parole per descrivere una sensazione.
Alcuni sentimenti esistono, altri semplicemente sono.
L'essenza dell'amore, delle anime fuse l'una con l'altra è incomprensibile,
indescrivibile....

....e eterna.


 
 
 

dei tesori nascosti

Post n°107 pubblicato il 31 Dicembre 2010 da ciacii


Ci son cose che non si possono raccontare.
Non perchè siano dei segreti, ma perchè sono dei tesori.

Ci son parole che andrebbero dette.
Ma non si dicono.
Non sono nè segreti nè tesori.
Sono parole pericolose.
I danni che potrebbero causare sarebbero irreparabili.

Ci son sensazioni, emozioni che non si riescono a descrivere.
Sono nate all'improvviso, inaspettatamente.
Vanno cullate, coccolate, preservate.

Ci sono amori che nascono e amori che finiscono.
Gioie e dolori.
Passato e futuro.

Vivo e cammino nel futuro.
Spensieratamente e serenamente... sognando.

 

 

 
 
 

run, 'cause life is too short

Post n°106 pubblicato il 31 Ottobre 2010 da ciacii


Lei sa stare al suo posto.
Lei sa essere chi tu desideri che lei sia.
Lei sa amarti.
Lei sa odiarti.
Lei sa i tuoi segreti.
Lei sa come colmare i tuoi vuoti.
Riempiendoti, svuotandoti, raccontandoti, ascoltandoti, desiderandoti, amandoti, odiandoti.
Lei sa stare al suo posto.
Lei aspetta.
Lei come un fiocco di neve.

Vorrei essere un fiocco di neve e cadere sul tuo corpo per poi evaporare in cielo e dire, anche sulla terra c’e’ il paradiso

Corri, piccolo fiocco di neve.
Vola leggero, segui il vento.
Posati lievemente sul suo corpo soffice.
Sciogliti come una dolce lacrima.
Asciugati sulla sua pelle morbida.
Penetra nelle sue vene.
Diluisci il suo sangue denso.
Corri, arriva al cuore.
Aggrappati alle pareti.
Segui i movimenti.
Lasciati andare.
Improvvisamente ti accorgi di essere un corpo estraneo, di essere in un corpo estraneo.
Cosa sei diventata?

Lei non sa più niente.
Lei non sa amarsi.
Lei non sa odiarsi:
Lei non sa i suoi segreti.
Lei non sa colmare i suoi vuoti.
Lei sa solo stare al suo posto.
Rannicchiata in un angolino, come un piccolo insetto.
Nascosta per non farsi vedere.
Lei non vuole lasciarsi prendere.
Resta lì immobile, muovendosi solo quando fa buio.
Nella notte per paura dell'ombra.
Corri, ché la vita è troppo breve.
Scappa dalle tenebre e rifugiati all'ombra di un grande albero.
Lascia che i suoi rami ti proteggano.
Lasciati cullare dalle sue foglie verdi.

Sentiti libera di essere un piccolo insetto.

 
 
 

dei segni e dei disegni

Post n°105 pubblicato il 01 Settembre 2010 da ciacii

 

Ti vedo.
Sei li', seduto sulla sponda in riva ad un grande fiume.
Sul tuo petto c'e' uno sportellino. Lo apri.
Guardi il tuo cuore e gli chiedi ripetutamente: "Cosa vuoi? Cosa non vuoi?"
Nessuna risposta.
L'acqua del fiume scorre.
Fissi un punto in mezzo all'acqua.
Ci sono dei piccoli rami che galleggiano, trasportati a riva dalla corrente.
Sono davanti a te. Li osservi e dici loro con risentimento:
"Cosa volete da me? Anche in questo fiume venite a darmi fastidio! Siete tutti uguali!"
L'acqua del fiume scorre.
Resti immobile con le braccia incrociate.
Immagini l'orizzonte oltre gli alberi.
Attendi il sorgere del sole e la luna brillare nella notte.
Li rimproveri soddisfatto:
"Domani, sicuramente domani ci sara' un sole piu' caldo e una luna piu' luminosa"
L'acqua del fiume scorre.
Sei troppo occupato a porti domande, a fare confronti col passato, ad aspettarti sempre di meglio.
L'acqua del fiume scorre, impietosa trascina verso il mare la vita, le moltitudini di creature che vi abitano, gli infiniti colori, gli inebrianti profumi, i gustosi sapori.
Tuffati e lasciati trasportare dalla corrente.
Chiudi gli occhi e assaporane ogni istante, ogni goccia.
Solo allora il tuo cuore sapra' risponderti.
 
 
 
Successivi »
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: ciacii
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 47
Prov: MI
 

ULTIMI COMMENTI

ti ringrazio per il tuo commento... è sempre bello poter...
Inviato da: ciaci
il 30/12/2012 alle 23:41
 
ciao.. non so come, ieri notte mi sono imbattuta in questo...
Inviato da: f.
il 23/12/2012 alle 14:09
 
E' sempre un piacere leggerti. Anche quest'anno.
Inviato da: il_mdi
il 20/01/2012 alle 14:37
 
auguriiiiiiiiiiiiiiiiiii buon compleanno ^__^
Inviato da: cieloblu71d
il 19/09/2011 alle 11:19
 
Siamo un cuore e un'anima... Uniti da un amore...
Inviato da: noraa66
il 06/08/2011 alle 22:07
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

johnny.bluesil_mdicow75autista770zero_1Rosasovversivalilabellvogliaditenerezza00psicologiaforensevagiualedecuploZ_E_R_O_P_O_I_N_Topposti_incongruentiDominellail_ramo_rubato
 
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

...

Ti guardo con il mio desiderio
mentre dormi serena.
Senza svegliarti vorrei

odorare il profumo dei tuoi capelli,
lambire il candore dei tuoi seni,

passare la mia mano

nel tepore tra le tue gambe.

No, non svegliarti, ti prego!

Come potrei altrimenti,

confessarti che mi perdo

nella voglia di te?

Come potrei osare,

con le mie labbra sulle tue,

dirti che ti amo?

(Guidopardo1)

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

.

Sulla tua pelle morbida
scivolano le mie parole
e come gocce stillano sul tuo seno.
La mie labbra vogliose
lambiscono il tuo ventre.

Le mie dita come ali

sfiorano le tue fragranti cosce.

Riveli a me ogni tuo mistero
finalmente aperta e indulgente.
Ti osservo intimorito:
tanta disponibilità

potrei ferirla con l’egoismo.
Ed io non voglio.

(Guidopardo1)

 

PICCOLA STELLA SENZA CIELO

Cosa ci fai
in mezzo a tutta
questa gente?
Sei tu che vuoi o
in fin dei conti non
ti frega niente?
Tanti ti cercano
spiazzati da una luce
senza futuro
altri si allungano
vorrebbero tenerti
nel loro buio.

Ti brucerai
piccola stella
senza cielo
ti mostrerai,
ci incanteremo mentre
scoppi in volo
ti scioglierai
dietro una scia,
un soffio, un velo
ti staccherai perché
ti tiene su
soltanto un filo, sai?

Tieniti su,
le altre stelle
son disposte
solo che tu a volte
credi che non basti
forse capiterà
che ti si chiuderanno
gli occhi ancora
o soltanto sarà
una parentesi
di una mezz'ora.

Ti brucerai
piccola stella
senza cielo
ti mostrerai,
ci incanteremo mentre
scoppi in volo
ti scioglierai
dietro una scia,
un soffio, un velo
ti staccherai perché
ti tiene su
soltanto un filo, sai?

(Liga)