Blog
Un blog creato da Sabri1973 il 18/02/2012

Pensieri cangianti

Scrivere è spogliarsi di fronte a qualcuno, lasciarsi guardare così, nudi e in piedi, pieni di difetti di carne. (G .Carcasi)

 
 

 

.

Post n°137 pubblicato il 09 Gennaio 2014 da Sabri1973

La vita è tutta un adattarsi.

Si crede che i desideri ci portino un pò più in là di dove siamo,

ma in realtà restiamo sempre allo stesso posto,

cambiando solamente il nostro modo di adeguarci

a quel che si muove  intorno.

E la cosa più triste forse è che ci si adatta davvero,sempre.

Tutto ciò che si vuole è già perso nel momento in cui lo si vuole;

 resta sospeso nell'aria,  solo finchè non si ottiene.

Dopo resta dentro ,ma diventa un'altra cosa.....

Un significativo nulla,

che si diluisce e si attacca nello stesso tempo,

con radici che vanno oltre ciò che è stato realmente.

Il lampo di una immagine

il suono di una parola

un senso di calore incompreso....

tutto appare e scompare

si dissolve

si ricrea

ma sei sempre e solo tu.

Cos'è stato?

Chi è stato?

Niente.

Nessuno,

oltre te.

E non serve fare le vittime ,

tutti cerchiamo in un altro qualcosa che non potrà mai darci

(e che nemmeno sappiamo)

e tutti diventiamo una delusione presto o tardi.

Rinunciare a tutto subito o accettare il momentaneo inganno ,

adesso sento essere le uniche alternative.

Eppure...se ho ancora questo impulso di lasciare messaggi in bottiglia ..

significa che nonostante ogni consapevolezza 

resto incapace di abbandonare le mie illusioni.... 

 

 

 

 

 
 
 

.

Post n°136 pubblicato il 11 Dicembre 2013 da Sabri1973

Secondi...minuti...ore...giorni...mesi...anni

di sogni,desideri,pensieri,immagini,sensazioni,paure,limiti,slanci,

passi indietro,passi avanti,corse senza fiato ,immobilità, incomprensioni 

distanza,vicinanza ,cuore che si spalanca, stomaco che si chiude ,

gambe che tremano,mani che stringono,bocche che bevono,

sapori,odori, piacere, assenza di gravità,infinito, calore,freddo,

parole,silenzi ,sensi di colpa, chiusure ,

voglia di scappare,speranze,tristezza interiore, ferirsi,

troppo tardi, troppo tutto,meglio niente,

vuoto,assenza,bisogno di un senso,impossibile trovare,

sentirsi chiusa dentro la gabbia di quel che non si può dire... sentirsi niente...

 

Per un momento,

solo per un momento.

 

 

 
 
 

.

Post n°135 pubblicato il 08 Dicembre 2013 da Sabri1973

Non riesco a dire più niente...non riesco più a far volare le parole oltre me.

Ho sentito tanta vita in me....tanta da non poterla raccontare.

Ma il vuoto torna sempre,instancabile.

Non ci sarà mai completezza in me,e non smetterò mai di cercare,sapendo di non trovare.

Non smetterò mai di aspettare ,anche se non so più neanche cosa attendo davvero.

Gesti...parole...tutto mi gira intorno ma nessuno vuole entrare davvero nella mia anima.

Ho trovato la vicinanza che desideravo soltanto nelle illusioni...quelle che non ho avuto il coraggio di vivere,e quelle che al contrario ho cercato di afferrare.

In entrambi i casi non ho potuto fare altro che guardarle svanire.

Ciò che resta sono sempre io,e la mia mancanza.

 

 

 

 

 
 
 

.

Post n°134 pubblicato il 25 Luglio 2013 da Sabri1973

Quando sono ripassata di lì con la macchina,non ero sola.

C'era traffico ,ed abbiamo dovuto rallentare,proprio in prossimità di quel punto preciso. Ho guardato...ho guardato a lungo. Anche quando abbiamo ricominciato a muoverci..la mia testa si voltava all'indietro, come al rallentatore.

Non lo so cosa ho provato,non lo so dire....non ho mai saputo dire niente su questo. Quello spazio vuoto circondato dalla vita che si muoveva freneticamente,sarà riempito tante...e tante altre volte, e sarà sempre una cosa diversa....intensa o fuggevole ...ma per tutti quanti avrà un suo significato.

Io non sono riuscita a capirlo...

però lo sento ancora.

 

 

 
 
 

.

Post n°133 pubblicato il 24 Luglio 2013 da Sabri1973

Le persone troveranno sempre un modo per farti sentire sbagliata o inadeguata,a prescindere da quello che sei o che fai. L'ho sempre saputo,ma in questo ultimo periodo della mia vita,l'ho avvertito in maniera ancora più evidente. C'è chi mi dice che quando la gente critica un tuo determinato percorso,è la prova che sia proprio quello giusto,in quanto mai ti darebbe la soddisfazione di dirti che stai facendo bene. Forse è così...ma io la trovo davvero molto triste,questa volontà nel distruggere l'entusiasmo altrui....questo desiderio di trasmettere dubbi in chi ha faticato tanto per raggiungere un determinato traguardo,e tante volte è caduto prima di riuscire a mantenere le forze necessarie a percorrerlo fino in fondo. Forse perchè tu diventi la prova vivente che ci si può riuscire, e di conseguenza sentono di non avere più scuse per se stessi ,e cercano dunque di smontare e ridimensionare quello che hai ottenuto ,in modo da continuare a raccontarsi che non sia importante. Un pò li capisco, anche io mi sono raccontata tante scuse a suo tempo,ma i risultati positivi degli altri erano comunque motivo di speranza per me,e se non riuscivo a perseguirli a mia volta,davo comunque soltanto la colpa a me stessa. E ora che ho capito che in realtà non è così difficile come pensavo,e che il guadagno è almeno cento volte più grande del sacrificio che si fa...avrei voglia di comunicarlo a tutti,e che gli altri ne traessero a loro volta una sorta di spinta positiva . Ma purtroppo non è così,anzi. Ancora una volta ,se dovessi ascoltare i discorsi della maggioranza della gente,dovrei sentirmi come una che non va mai bene. Che è sempre troppo,e sempre in negativo. Non riescono a scoraggiarmi,e continuo ad essere convinta di quello che ho fatto,e soprattutto orgogliosa di me,che ho fatto si che da un evento estremamente negativo,nè seguisse una mia rinascita completa...veramente come una farfalla,che ci ha messo tanto...troppo tempo ad uscire dal suo bozzolo...ma finalmente è libera e scopre di poter essere leggera ,scrollarsi di dosso tutti i pesi del passato....riconoscersi in ciò che aveva sognato di essere. A volte basta veramente modificare una piccolissima cosa,invertire un meccanismo,e ciò che sembrava essere difficile,se non addirittura impossibile,diventa la tua realtà. Questo da tanta forza in generale,ti fa capire che veramente sbagliamo quando pensiamo che non ne valga la pena solo perchè abbiamo fallito tante volte .Abbiamo fallito perchè evidentemente non ci credevamo abbastanza,o semplicemente non eravamo ancora pronti per quella trasformazione. Io volevo con tutta me stessa dare un senso a tutto il male che ho avuto,tramutarlo in una occasione per capire in cosa stavo sbagliando,e in cosa potevo migliorare,ed ora sento di esserci riuscita,e per questo sono felice,anche quando continuo ad avere motivi per rattristarmi,perchè sono in armonia con me stessa,perchè ho smesso di farmi la guerra. Ho capito quanto possa cambiarti anche il carattere,quando non hai più così tanta paura di mostrarti per quella che sei...e quanto ci si sente liberi per questo...quante cose posso avere che prima invece mi sarei negata a causa dei miei limiti. Sarebbe stato bello se questo mio stato interiore avesse trovato riscontro anche in chi mi circonda....di certo non mi aspettavo applausi e riconoscimenti,sicuramente non da tutti,ma riscontrare addirittura cattiveria in alcune persone, mi ha ferita. Come se non accettassero che si possa riuscire a rialzare la testa ,anche quando siamo stati in apnea per lunghissimo tempo,anche quando si è rischiato seriamente di affogare,e ancora lo stiamo rischiando. La maggioranza della gente preferisce darti una pacca sulla spalla quando ti senti uno straccio,perchè in fondo non costa niente,perchè se è toccato a te....è sempre meglio che a loro. Ma quando invece ti risollevi,devi essere preparato a sentirti forse ancora più solo. Non ho scoperto niente di eclatante...le cose vanno così....però fa ancora più male quando tutto questo lo avverti anche nella tua stessa famiglia. Ma del resto non ci si può aspettare niente da chi non ti ha mai sostenuto,nè creduto in te,ed è la causa principale della grandissima insicurezza che ti porti dietro dall'infanzia.Io però non tornerò mai indietro,spero solo che la vita mi conceda di proseguire ...ancora a lungo.Al mio fianco ci saranno le stesse persone che ci sono sempre state,nel bene e nel male. 

 

 

 

 
 
 
Successivi »