Creato da JonathanLivingston.G il 22/01/2006

Frammenti di...

...libertà

 

 

Rimbalza, Tortura, Uccidi.

Post n°822 pubblicato il 28 Agosto 2009 da JonathanLivingston.G
 
Foto di JonathanLivingston.G

Prima rimbalza, poi tortura. La campagna d'estate della Lega si prepara ad un caldo autunno. L'escalation di violenza verbale contro i migranti si colora ogni giorno di più (nero). A quando le camere a gas?
Mi vergogno per voi, leghisti di merda, pidiellini viscidi, crociati del 2000. Il vostro abbrutimento per qualche sporco voto in più è aberrante.
Fate schifo.

Questa sarebbe la carità cristiana? Approveranno il testamento biologico per comperare il silenzio delle alte sfere vaticane, silenzio su mignotte di Stato e clandestini assassinati dall'indifferenza e dalle leggi razziali del governo della nostra destra autoritaria, unico che renderà omaggio al dittatore Gheddafi per i quaranta anni di regime.

Una vergogna su tutti i fronti mentre milioni di operai e precari perdono il posto di lavoro i nostri governanti pensano ad abbrutire la gente, a scatenare la lotta fra poveri.

Se conoscessero la storia dei nostri migranti all'estero starebbero più calmi? Non so per qualche sporco voto in più farebbero qualsiasi cosa.

 
 
 

Gli amici democratici di Berlusconi

Post n°821 pubblicato il 25 Agosto 2009 da JonathanLivingston.G
 
Foto di JonathanLivingston.G

Gheddafi è un dittatore che occupa la Libia da 40 anni. Berlusconi e le Frecce Tricolori che gli italiani pagano andranno a rendergli omaggio.
Gli accordi con la Libia per non far arrivare clandestini sono falliti miseramente, come era ovvio, il leader libico se ne frega degli accordi, peraltro impossibili da mantenere per la loro insensatezza politico sociale.

La Russa Ministro della Difesa (sigh) risponde ad un interrogazione di Radicali e IDV sui costi delle Frecce Tricolori in Libia "Le spese saranno inferiori rispetto a quelle di un'esibizione solita, anche in Italia: gli oneri, infatti, saranno tutti a carico dell'organizzazione libica. Solo una cifra che definisco ridicola graverà sull'Italia: sarà pari a circa 300 euro al giorno per ciascun militare delle Frecce tricolori che sarà impegnato nell'esibizione".
Peccato che in un periodo di crisi andare a far festa ad un dittatore e spendere anche un euro credo sia assurdo.

Ma come andiamo ad esportare la democrazia in Iraq e in Afghanistan e poi santifichiamo un dittatore che non si schioda da 40 anni?

Quanto a Putin è un amico di vecchia data, peccato che queste amicizie personali non portino a nulla se non alla ridicolizzazione del nostro paese su scala mondiale.

Il problema dell'Italia non sono le mignotte, le veline e i giornalisti che fanno gossip. Il problema siamo noi, Italiani cari, che non ci ribelliamo perchè nel nostro giardino tutto sommato stiamo bene.
Abbiamo bisogno di arrivare a str male per accorgerci che si deve fare qualcosa di concreto?

 
 
 

Rimbalza il clandestino

Post n°820 pubblicato il 24 Agosto 2009 da JonathanLivingston.G
 
Foto di JonathanLivingston.G

Secondo voi come avrà esultato Renzo Bossi quando l'Italia ha rimbalzato 73 "clandestini" reali?

Dopo aver inventato il giochino su facebook, infatti, il papà, Ministro che ha giurato sulla costituzione ma che la rifiuta come rifiuta inno di Mameli e Tricolore, insieme ai suoi amici Maroni e La Russa, hanno preso in mano la situazione rimbalzando 73 eritrei, morti ammazzati dall'indifferenza italo-maltese e dalla legge sulla clandestinità.
E invece di piangere i morti l'italia (con la minuscola) (governo e gran parte della stampa), corrono ad accusare Malta.

L'Italia da un pò non è più un paese civile, sia chiaro.

 
 
 

Ah l'Italia!

Post n°819 pubblicato il 21 Agosto 2009 da JonathanLivingston.G
 
Foto di JonathanLivingston.G

"L’estate avrebbe dovuto rilanciare la nuova Alitalia all’insegna della qualità. E invece la compagnia di bandiera, dopo il salvataggio tricolore voluto da Silvio Berlusconi, sta rendendo un servizio peggiore di prima".

Questo è l'incipit dell'articolo di Massimo Mucchetti sul Corriere della Sera di oggi.
Chi volesse leggere l'articolo completo vada qui.

Ma credo che anche queste prime righe siano sufficienti no?

 
 
 

Chi-ssà perchè

Post n°818 pubblicato il 19 Agosto 2009 da JonathanLivingston.G
 
Foto di JonathanLivingston.G

I TG italiani dicono che Berlusconi ha spiegato le sue ragioni in merito alle escort (leggasi mignotte), al settimanale "Chi". Hanno dimenticato di dire che il settimanale "Chi" è di proprietà di Berlusconi. Chi-ssà perchè...

 
 
 

19 luglio. La mafia è una montagna di merda

Post n°817 pubblicato il 19 Luglio 2009 da JonathanLivingston.G
 

Ormai quando ricordo le vfittime della mafia mi piace citare l'espressione di Peppino impastato, "la mafia è una motagna di merda". Rende bene l'idea e il mio pensiero sulla mafia.
Che 17 anni fa uccise Paolo Borsellino e la sua scorta, dopo aver dilaniato pochi mesi prima Giovanni Falcone, la moglie e gli uomini della scorta.

 
 
 

Inerme aberrazione

Post n°816 pubblicato il 07 Luglio 2009 da JonathanLivingston.G
 

Il titolo non significa niente.

Non significa niente come tutto ciò che sta facendo la sinistra italiana da qualche anno a questa parte.
Cosa dire della nuova diaspora del Pdci  con Marco Rizzo che fonda l'ennesimo partito comunista? Sentivamo proprio il bisogno di un altro minipartito personalistico, ad uso e consumo del capo. Ma soprattutto ne sentivano il bisogno i precari, i disoccupati (come me), gli operai.

E così dopo Ferrando e il suo Partito comunista dei lavoratori, Turigliatto e Sinistra Critica, Ferrero con Rifondazione comunista, Diliberto con i Comunisti italiani, il partito di alternativa comunista, il partito comunista italiano marxista leninista, avevamo proprio bisogno di un settimo elemento, di un settimo partito che vuole farsi portavoce dei diritti dei lavoratoti, che vuole per se falce e martello. Che sta distruggendo la sinistra italiana invece di ricostruirla.

E come Vendola che solo pochi mesi fa si staccò da Rifondazione dando poi vita a Sinistra e Libertà per unire la sinistra, così Rizzo, come i suoi molteplici predecessori vuole diventare il nuovo comunista che avanza?

Il PD poi, rischia ora come non mai la deriva centrista. Sento voci interne che parlano di alleanza con l'Udc. Chiaramente sarebbe la morte del Partito e della Sinistra italiana (che tanto bene già non sta).
Ma del Partito francamente non me ne frega niente, trovo solo aberrante questo uso privato dei partiti e dei voti, dei sogni, delle speranze di milioni di lavoratori che, infatti, non votano più o votano Lega e Pdl.

Ma se nemmeno dopo le batoste europee (le sinistre fuori dal parlamento europeo, il PD -7% rispetto all'anno precedente) I comunisti, i socialisti, i riformisti e i centristi di sinistra capiscono che questa non è la strada giusta, allora io resto inerme e ferito di fronte allo sfascio della sinistra italiana.

 
 
 

L'Aquila Propagandata

Post n°815 pubblicato il 03 Luglio 2009 da JonathanLivingston.G
 

Spostare il G8 a L'Aquila è stata una scelta sbagliata sotto tanti aspetti.

I lavori a La Maddalena erano già iniziati e molti soldi erano stati già spesi in infrastrutture che corrono il rischio di rimanere vuote e incomplete. Il neogovernatore Sardo Cappellacci, figlio del commercialista di Berlusconi, non ha fatto altro che tacere.

Si disse che spostare il G8 nella città terremotata avrebbe fatto accendere i riflettori mondiali sul terremoto e sulla ricostruzione. Allo stato attuale la ricostruzione non esiste e si spendono soldi ed energie per adeguare la caserma di Coppido (che ospiterà i "lavori" del G8 invece di iniziare a ricostruire case.

Berlusconi è stato a L'Aquila moltissime volte, ma i problemi non si risolvono con la sola presenza, con sorrisi, con umorismo, con ottimismo. Questi problemi si risolvono con serietà. Ecco Berlusconi non ha nel suo vocabolario questa parola.
E inoltre sono iniziate le proteste degli aquilani che vedono tanta propaganda e poca concretezza. Ma questo le tv non lo dicono, chissà perchè.

L'Aquila intanto continua a tremare e chissà se gli altri 7 grandi della terra staranno sorridendo come l'ottavo nano?

Di sicuro non ridono gli abruzzesi...

 

 
 
 

Morti viventi

Post n°814 pubblicato il 30 Giugno 2009 da JonathanLivingston.G
 
Foto di JonathanLivingston.G

"L'opposizione è un cadavere che cammina" (!!!)

Questa volta non posso che dare ragione a Silvio Berlusconi.
Sebbene lui sia investito da scandali che in un paese normale lo avrebbero spinto alle dimissioni senza se e senza ma, sebbene anche le sue plurime vicende giudiziarie, non ultima la corruzione di Mills, lo avrebbero dovuto abbattere da molto tempo, il suo governo è al sicuro.
Lui e la sua banda di scalmanati, secessionisti, fascisti, sono davvero in una botte di ferro con un'opposizione che avrebbe avuto molte occasioni per farlo cadere e che invece come al solito si divide e pensa alle diatribe interne.

Le liste a sinistra del PD continuano a bisticciare - chi vuole la formazione di un partito anticapitalista e comunista (prc-pdci), chi guarda ad una sinistra più progressista(sl), chi brandisce la falce e martello dicendosi unico comunista (pcl e sinistra critica) - e non capiscono che così facendo nuociono alla salute di milioni di precari, operai, impiegati, agricoltori che vorrebbero avere un partito che conti e che invece ne hanno almeno quattro senza alcuna voce in capitolo e quindi senza la possibilità di influire nel mercato del lavoro come in quello sociale e politico in generale.

I sindacati sono spaccati e questo altro non è che un successo di Berlusconi chelavora da anni alla spaccatura del fronte sindacale.

Il PD va verso un congresso che se tutto va bene si risolverà in una continuità Franceschiniana, altrimenti si avvierà verso l'ennesima scissione perchè i rutelliani e i cattolici PD non vogliono virare a sinistra.

Invece di fare opposizione, invece di andare con gli operai di termini imerese, o con quelli di pomigliano d'arco, l'opposizione fa proprio il cadavere che cammina.

E la classe operaia va all'inferno.

 
 
 

Meritocrazia in mutande

Post n°813 pubblicato il 29 Giugno 2009 da JonathanLivingston.G
 
Foto di JonathanLivingston.G

Alessandro Robecchi, il manifesto, 28 giugno 2009

La cosa tragica di Berlusconi è che persino come barzelletta nazionale arriva secondo. D'accordo il priapismo ultrasettantenne al potere resta esilarante. Ma la vera barzelletta italiana è un'altra. E' la famosa MERITOCRAZIA, invocata un giorno si e l'altro pure. Merito! Merito! Merito!
E' il mantra nazionale, l'inno, la predica quotidiana. Poi, però, all'apparire del vero, cosa sia il merito in questo paese lo si vede al volo.
Basta accompagnarsi a papi, andare a una festa, fare la ola, cantare in coro attarno al tavolo da pranzo "meno male che Silvio c'è" per arraffare un posto in tivù, una candidatura (dalle europee al consiglio comunale), un provino, un affaruccio, un appaltino.

Ormai è evidente che sedendosi sulle ginocchia giuste (sempre quelle, peraltro) puoi ambire ad alti incarichi, finanche puoi diventare - come scrivono i giornali - "la lesbica del grande fratello", o ministra, o meteorina(!), o deputata. E più risulta evidente che ci si fa strada a colpi di favori, sviolinate, piaggeria, prestazioni hot, leccaculismo e più aumenta il volume della solfa: merito! Più merito! Viva il merito!

Intanto vedi i telegiornali di papi e scopri la figlia del grande banchiere che passa la linea alla fignia del grande immobiliarista, che passa la linea al fglio del governatore di regione (peraltro indagato per corruzione).

Non importa il ritornello continua: merito! Merito!

E poi vedi i giovani imprenditori che si chiamano tutti come i vecchi imprenditori, cioè i papà ricchi, e non è un caso che battono le mani a Silvio proprio mentre indignati urlano: merito! Merito! Che diamie, ci vuole più merito in questo paese! E' con il merito che ci si fa strada!

Se proprio non avete decine di signorine da presentare al Presidente, o il papà industriale o banchiere, o se non siete disposte avenire alle feste in Sardegna, o a smutandarvi a Palazzo Grazioli, o a censurare le notizie sgradite a papi, o a paragonarlo a Catilina, beh, provate con il merito. E' l'ultima spiaggia ma chissà, magari funziona!

 
 
 

 

JL ONLINE

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 62
 

CONTATTA L'AUTORE

Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 36
Prov: TR
 

A.N.P.I. Associazione Nazionale Partigiani d'Italia

Forum Palestina

Emergency

Amref

Stop The Wall

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Add to Technorati Favorites

 

ULTIME VISITE AL BLOG

ice612shantiom0pellino.alessandrogenebarbafrancypizzi784ever72BrandbitRavvedutiIn2max_6_66dolcesettembre.1psicologiaforenseblusky012bal_zacrobertafer06Diva_Hysteria
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom