Benvenuti!

Ape bianca ronzi, ebbra di miele, nella mia anima e ti torci in lente spirali di fumo..

 

L'ATTIMO PRESENTE


Se potessi fermare il tempo
Io ti porterei via per mano
Respirando intensamente
L'attimo presente
Intensamente...

 

HUGS & WONDERS...

...


Mazzo di rose GIF - Scarica & Condividi su PHONEKY

 

 

W. WHITMAN

Se tardi a trovarmi, insisti.
Se non sono in nessun posto,
cerca in un altro,
perché io sono seduto
da qualche parte,
ad aspettare te.

E se non mi trovi più,
in fondo ai tuoi occhi,
allora vuol dire
che sono dentro di te.

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 91
 

NO!

No violence..

 

UN BLOG PARTICOLARE

 

« Portami con teRipresa... »

21 luglio 2006 ore 08:44

Post n°1770 pubblicato il 21 Luglio 2021 da Vince198



Poesie di Pablo Neruda - Page 2 - Poesie.reportonline.it

 


(21 luglio 2006 ore 08:44)

 

Quella mattina, dopo aver riflettuto a lungo, se non ricordo male dal mese di gennaio dello stesso anno, mi decisi a creare questo blog. Non mi sentivo pronto, non sapevo cosa fare tranne che ricordare nitidi particolari che mi hanno spinto su questa via; così rimasi per quei mesi in sospeso, anche perchè il blog l'ho dedicato, naturalmente come incipit, ad una splendida donna.

Mi trovai, un giorno, a leggere una poesia del poeta da me più amato – Pablo Neruda – poesia che mi introdusse in quel fantastico mondo, in tutto quello che ora agitò, ora calmò, ora fece volare la mia anima, fino a vivere momenti d’incanto.

Non è stato facile trovare la via da me pensata e ritenuta giusta; oggi credo di esserci dentro anche se rimane quel piccolo … refolo di dubbio tipico nel mondo dei sentimenti – dubbio che giova a rinforzare un certo sentimento nato casualmente e che ancor oggi, nonostante dolci dialoghi, lunghi silenzi, piacevoli dissertazioni sulla vita pregressa e qualche animata discussione, desideri che generano sorrisi per il cuore o lo lacerano silenziosamente su quello che l’amore potrebbe riservare etc., vaga ora silenzioso ora tumultuoso dentro la mia anima.
Quell'eterno dilemma che, se non altro, rende la vita pulsante, palpitante.

E provoca, di tanto in tanto, tonfi nel cuore, il respiro che diventa corto, affannoso, che si calma quando quella fiamma riprende vigore e che - in definitiva - percorre dolcemente la via intrapresa fra gioie, malinconie e tutto quello che la vita stessa riserva a chi la vive nel modo più consono, senza fare progetti, così come viene, giorno dopo giorno.

Sempre con il sorriso nel cuore, specie quando ci si dona senza bilancini, senza paure, senza patemi.
Realmente

La poesia di Neruda che mi ha ispirato è agli inizi del blog ed è questa:

 

Accadde in quell'età...
La poesia venne a cercarmi.

Non so da dove sia uscita,

da inverno o fiume.

Non so come né quando,

no, non erano voci,

non erano parole né silenzio,

ma da una strada mi chiamava,

dai rami della notte,

bruscamente fra gli altri,

fra violente fiamme

o ritornando solo,

era lì senza volto

e mi toccava.

Non sapevo che dire,
la mia bocca non sapeva nominare,

i miei occhi erano ciechi,

e qualcosa batteva nel mio cuore,

febbre o ali perdute,

e mi feci da solo,

decifrando quella bruciatura,

e scrissi la prima riga incerta,

vaga, senza corpo,

pura sciocchezza,

pura saggezza

di chi non sa nulla,

e vidi all'improvviso il cielo
sgranato e aperto,

pianeti, piantagioni palpitanti,

ombra ferita, crivellata

da frecce, fuoco e fiori,

la notte travolgente, l'universo.

Ed io, minimo essere,
ebbro del grande vuoto

costellato,

a somiglianza, a immagine del mistero,

mi sentii parte pura  dell'abisso,

ruotai con le stelle,

il mio cuore si sparpagliò nel vento.

...


Ancor oggi, nel leggere questi splendidi versi, mi ritrovo a sognare esattamente come allora...

...

Così com’è iniziato - quasi in sordina - questo blog, allo stesso modo termina.
Grazie a tutti coloro che hanno partecipato: con mano sul cuore e gli occhi lucidi per l'emozione, vi ricorderò con piacere.
L'amore, quello vero, reale, sincero e senza bilancini,
è l'unico fiore che nasce e cresce senza l'aiuto delle stagioni.
E' dunque ora di ripulire l' "alveo" e cambiar l'aria che respiro, viziata da alcune false immagini, simili a freddi fuochi fatui.


 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: Vince198
Data di creazione: 21/07/2006
 

JESHUA

Jeshua
A. Carracci

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

neopensionataVince198QuartoProvvisoriovalerio.sampierilunetta_08qmramici.futuroierimonellaccio19marco2016mmaSpiky03godot620magricevimentopocelyravcassetta2
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

A ROS, CON AFFETTO..

"Ciao Vince carissimo! Attraverso i tuoi scritti e i tuoi pensieri si evince il tipo di persona che sei! Oltre che intelligente ed istruito, hai una personalità forte e determina. Ma sei anche gentile e discreto e sai stare al posto tuo. Esprimi le tue idee senza sopraffare gli altri argomentandole egregiamente. Mai mi sognerei di dire che sei un litigioso, infatti ho solo detto, ma amabilmente, "che belli i battibecchi di Th con Vince!". Sono stata chiara?:-)) Concordo sul tuo pensiero riguardo la parità dei diritti fra uomo e donna. E' risaputo, ad esempio, che in numero delle docenti nelle scuole medie e nelle superiori supera abbondantemente quello dei colleghi maschietti. Però, guarda caso, quando s arriva ai vertici della dirigenza, ci accorgiamo che le donne occupano mediamente il 20% di tali posti. La donna, per occupare un posto di prestigio, DEVE dimostrare di essere + brava del collega maschio. I telegiornali Rai,(e non solo) fino a una quindicina di anni fa, erano una prerogativa maschile. Poi, qualche "vertice", maschile ovviamente, ha pensato che anche una donna, poteva ricoprire tale incarico. E così è iniziata l'era de La Sorella, la Gruber e via dicendo. Mi unisco al tuo augurio, auspicando x la donna il raggiungimento pieno e paritario di tutti i diritti, indipendentemente dal suo aspetto esteriore. Ricambio un grande abbraccio x te, estensibile alla padrona Th, che ancora vaga x la sua casa, cercando di capire se dorme, o se è già desta! Ahahahahha( Scherzo Th, un bacione!)Ciaooo a tutti, Ros.. (Inviato da Ros il 20/05/08 @ 00:24 via WEB sul blog "gemme")"..


Grazie Ros, sono lusingato! Tanto ti dovevo per la tua genuina.. sincerità!
Vince