Benvenuti!

Ape bianca ronzi, ebbra di miele, nella mia anima e ti torci in lente spirali di fumo..

 

CIAO MAESTRO R.I.P.

 

CHARLIE CHAPLIN

Ti criticheranno sempre,
parleranno male di te
e sarà difficile che
incontri qualcuno
al quale tu possa andare
bene come sei.

Quindi vivi come credi,
fai quello che ti dice il cuore
la vita è come un'opera di teatro
che non ha prove iniziali.

Canta, ridi, balla, ama
e vivi intensamente ogni
momento della tua vita
prima che cali il sipario
e l'opera finisca senza applausi

 

CORRADO GOVONI


Col bacio mi sembrò..

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 88
 

NO!

No violence..

 

UN BLOG PARTICOLARE

Ultimi Commenti

Vince198
Vince198 il 07/07/20 alle 08:15 via WEB
Come faccio a non condividere quel che hai scritto? Impossibile, Laura! L'unica mia "riserva", lo dico anche a te, è quell' "Amate come se non doveste mai soffrire".
Non credo sia possibile: la sofferenza è insita in quel sentimento però non lo rende negativo, semmai e per certi versi lo esalta.
Proprio come ebbe a scrivere Leopardi nel suo Zibaldone:
«Nei trasporti d'amore, nella conversazione coll'amata, nei favori che ne ricevi, anche negli ultimi, tu vai piuttosto in cerca della felicità di quello che provarla, il tuo cuore agitato, sente sempre una gran mancanza, un non so che di meno di quello che sperava, un desiderio di qualche cosa, anzi di molto di più. I migliori momenti dell'amore sono quelli di una quieta e dolce malinconia dove tu piangi e non sai di che, e quasi ti rassegni riposatamente a una sventura e non sai quale. In quel riposo la tua anima meno agitata, è quasi piena, e quasi gusta la felicità.»
Toglierei l'ultimo quasi, decisamente.. Un abbraccio forte e sincero.. ^_____^
 
lascrivana
lascrivana il 07/07/20 alle 07:15 via WEB
Mai perdere il senso dei sogni, essi sono il sale della vita. Ama come se non esistesse una fine, e vivi come se dovessi morire domani. Non si perde mai veramente chi si ama, il sentimento provato ci appartiene ... e questo non si può condividere. Vivi la vita come se dovessi morire domani, apprezzando ogni minuto e ogni secondo del tuo quotidiano Ti abbraccio
 
Vince198
Vince198 il 06/07/20 alle 18:55 via WEB
Un'ottima sintesi la tua: si individua, in buona sostanza, il pensiero dell'uomo in questa tematica e la sua caducità, fallibilità. Tuttavia addentrarsi in argomenti del genere è il sale della vita stessa, cercando di comprenderne input e finalità per migliorare la propria esistenza. Quel "gnoti sauton" ovvero "conosci te stesso" scritto sul frontone del tempio di Apollo a Delfi, ovvero riconoscere in primo luogo quello che sei, e cioè un uomo, per cui un abisso ti separa dal divino, dalla perfezione in quanto tale. Quanto al tempo per fare ragionamenti del genere .. beh .. in mezzo a tutto quello che ruota nella quotidianità di ciascuno di noi, volendo si trova qualche momento in cui fare sane riflessioni, Carlo.. Ciao e buona serata ^______^
 
monellaccio19
monellaccio19 il 06/07/20 alle 17:42 via WEB
Che dirti? Qui entrano in gioco caratteri, personalità e filosofie di vita. Nessuno può parlare per altri, nessuno può far cattedra perché, è vero che insegna modi di vedere, modi di fare e concetti molto interessanti, ma poi come sostieni, a far proprie certe convinzioni, non è facile e non è da tutti. Acculturarsi, studiare, leggere e imparare, ci mettono di fronte a scuole di pensiero diverse, noi possiamo recepire ma caratterialmente quanto potremmo essere in grado di realizzare ciò che ci è stato trasmesso? Nessuno è depositario di un vangelo di vita: Quanti insegnamenti di Cristo, non siamo in grado di applicare ed eseguire perché incapaci di adeguarci? Prendi la bestemmia, un peccato se vogliamo, tuttavia siamo a imprecare senza pensarci su. E così via, somatizziamo le lezioni che ci colpiscono, che ci piacciono e di cui potremmo impadronirci oltre che condividerli, eppure l'istinto (carattere e personalità) ci impegnano diversamente, salvo a riconoscere che siamo "peccatori". Tornando all'amico scrittore, è piaciuto anche a me quello che ha scritto, ma francamente ci sono situazioni che non potrei mai affrontare come lui suggerisce. Mi piacerebbe certo, ma alle volte con tutti caxxi per la testa (a volte anche gravi), sei lì pronto a compiere gesti anche drammatici. Sull'amore poi e relativi sentimenti passionali, beh....al cuor non si comanda e ognuno cerca di scardinare a modo suo i cancelli e le grate del proprio organo pulsante. Buona serata Vince.
 
Vince198
Vince198 il 05/07/20 alle 19:30 via WEB
"Sta a noi poi cogliere, sta a noi nel nostro intimo, recepire ciò che volevano esprimere: sembrano accozzaglie di parolai, ma in realtà ogni vocabolo, ogni virgola, ogni scritto è da aprire alla nostra mentre, al nostro cuore per essere inteso e magari nemmeno come avrebbe voluto...Neruda." Sintesi del tutto condivisibile, Carlo! Del resto ogni essere umano segue l'istinto nel mondo dei sentimenti, proprio come ebbe a scrivere Antoine de Exupery nel suo "Il piccolo principe": «Non si vede bene che col cuore, l’essenziale è invisibile agli occhi». E qui si apre un'immensa prateria in cui c'è di tutto, probabilmente il meglio di ogni essere umano quando "entra" nel meraviglioso mondo dei sentimenti.
In quelle poche parole "perché sei chiara e perché sei oscura", è sintetizzata una metafora che va a 360°, anche dove uno meno se lo immagina.
Grazie a te, buona serata domenicale ^_____^
 
monellaccio19
monellaccio19 il 05/07/20 alle 18:26 via WEB
Alla follia dell'amore non si comanda. Per quel che posso immaginare, presumo che questi signori (Neruda in questo caso) in totale e piena libertà, non siano lì a rimuginare, mescolare i pensieri per procedere alla scrittura. In fondo perché dovrebbero? Loro hanno il cuore e il sentimento per farlo e se queste due entità non si coniugano a dovere per slegare l'ardore e la passione, hai voglia a non mettere nulla di nero sul bianco foglio. Ecco dove loro sono imbattibili, dove colgono le occasioni per dar sfogo al talentuoso e primario istinto che chiamiamo ispirazione. Quando parte quella, hai voglia a riempire pagine, hai voglia a far bisticciare gli etimi, le metafore, gli aggettivi e i voli poetici. Loro conoscono solo l'amore, quello che prende dentro e sbatte le viscere per quanto vorrebbero esternare sul quel sentimento acuto e intenso. Sta a noi poi cogliere, sta a noi nel nostro intimo, recepire ciò che volevano esprimere: sembrano accozzaglie di parolai, ma in realtà ogni vocabolo, ogni virgola, ogni scritto è da aprire alla nostra mentre, al nostro cuore per essere inteso e magari nemmeno come avrebbe voluto...Neruda. Buona sera Vince.
 
Vince198
Vince198 il 04/07/20 alle 23:43 via WEB
Carissima Chiara, quando la scintilla scocca è perchè quel sentimento, simile ad una forza trainante che nella vita ciascuno di noi almeno una volta ha provato, la rende speciale, tanto che quasi sempre accade quello che Edit Piaf cantò meravigliosamente in un brano (La vie en rose) le cui prime parole - che penso ricordarai - sono più o meno queste..

Occhi che fanno abbassare i miei
una risata che gli si perde in bocca
ecco il ritratto senza ritocchi
dell'uomo al quale appartengo..
Quando mi stringe a sé
e mi parla a bassa voce
vedo la vita in rosa..

C'è chi si innamora più spesso che non altri uomini e/o donne: quel che conta sono le forti emozioni, i respiri che vengono a mancare, il cuore che batte forte forte quando ci si guarda negli occhi e le gambe sembrano perdere forza.. Quell'attrazione che spinge l'uno verso l'altra che genera, in quei momenti, il desiderio - reciproco - di donarsi e che rende l'amore un sentimento unico nella sua unicità.
Si vorrebbe che quegli attimi non terminassero mai quando gli occhi fanno scomparire tutto quello che c'è intorno, lasciando vivo quello sguardo che illanguidisce sempre più, in una fusione d'amore voluta, desiderata..
Il sonetto .. si, è veramente uno splendore..
Un abbraccio, intenso ed affettuoso.. ^______^
 
acquasalata111
acquasalata111 il 04/07/20 alle 20:07 via WEB
Carissimo Vince condivido appieno il tuo scritto. La cosa che mi affascina per il suo mistero è che incontriamo mille e mille persone nella vita ma solo con rare persone accade la scintilla senza un perchè un come una ragione..scatta e basta e si perde ogni "volontá" non si può far altro che amare. Forse meglio che accade rsramente,sorrido altrimenti faremo l'amore con tutti!! Grazie per il sonetto è meraviglioso. Un abbraccio forte!
 
Vince198
Vince198 il 03/07/20 alle 11:55 via WEB
Occhio ai cavalloni..
 
cassetta2
cassetta2 il 03/07/20 alle 10:36 via WEB
Quest'anno io e il mare siamo due amanti distratti, ci si tocca con la testa altrove, senza passione né vero desiderio, un po' per abitudine, un po' perché poteva sembrare una buona idea ma non lo era davvero, una botta e via. Che poi è proprio quello che non mi è mai piaciuto.
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: Vince198
Data di creazione: 21/07/2006
 

JESHUA

Jeshua
A. Carracci

 

MUGHETTI

mughetti

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

explorer2015Vince198gigicervioroby_roby2lascrivanamonellaccio19acquasalata111poeta_semplicecassetta2moon_IsolosorrisoimpelgioArcangelo19letizia_arcuri
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

A ROS, CON AFFETTO..

"Ciao Vince carissimo! Attraverso i tuoi scritti e i tuoi pensieri si evince il tipo di persona che sei! Oltre che intelligente ed istruito, hai una personalità forte e determina. Ma sei anche gentile e discreto e sai stare al posto tuo. Esprimi le tue idee senza sopraffare gli altri argomentandole egregiamente. Mai mi sognerei di dire che sei un litigioso, infatti ho solo detto, ma amabilmente, "che belli i battibecchi di Th con Vince!". Sono stata chiara?:-)) Concordo sul tuo pensiero riguardo la parità dei diritti fra uomo e donna. E' risaputo, ad esempio, che in numero delle docenti nelle scuole medie e nelle superiori supera abbondantemente quello dei colleghi maschietti. Però, guarda caso, quando s arriva ai vertici della dirigenza, ci accorgiamo che le donne occupano mediamente il 20% di tali posti. La donna, per occupare un posto di prestigio, DEVE dimostrare di essere + brava del collega maschio. I telegiornali Rai,(e non solo) fino a una quindicina di anni fa, erano una prerogativa maschile. Poi, qualche "vertice", maschile ovviamente, ha pensato che anche una donna, poteva ricoprire tale incarico. E così è iniziata l'era de La Sorella, la Gruber e via dicendo. Mi unisco al tuo augurio, auspicando x la donna il raggiungimento pieno e paritario di tutti i diritti, indipendentemente dal suo aspetto esteriore. Ricambio un grande abbraccio x te, estensibile alla padrona Th, che ancora vaga x la sua casa, cercando di capire se dorme, o se è già desta! Ahahahahha( Scherzo Th, un bacione!)Ciaooo a tutti, Ros.. (Inviato da Ros il 20/05/08 @ 00:24 via WEB sul blog "gemme")"..


Grazie Ros, sono lusingato! Tanto ti dovevo per la tua genuina.. sincerità!
Vince