LA CARNE E I TUMORI

Mi propongo di riportare notizie scientifiche sulle ricerche portate avanti in America dal maggior Organismo a livello internazionale in tema di Nutrizione. Se ne leggeranno di notizie interessanti... Vi aspetto!! (Intanto, cercate di non mangiar carne, onde evitare di dovervene pentire per quello che scoprirete dopo!!)

 

VI INVITO A GUARDARE...

..LA CASA DEGLI ORRORI... ECCO COME E' STATO UCCISO IL TUO POLLO ARROSTO...

LEGGI I 5 ALIMENTI X UNA DIETA COMPLETA VEGANA:  QUI

Intervento della dr.ssa LUISA MONDO (Sabato 17/11/07, Bologna, convegno intitolato: "I FINTI PERICOLI DELL'ALIMENTAZIONE VEGANA NEI BAMBINI"),

1) CEREALI (alternare: pasta, riso, anche integrali, semolino, polenta, ecc.. Dovranno rappresentare circa il 60%);

2) LEGUMI (cercare di variarli.. ad es. ne esistono ben 18 qualità diverse!! Cercare almeno di impiegarne 5: piselli, fagioli, lenticchie, farro, ceci)

3) VERDURA (ottimi ad es. i broccoli x il calcio... ma il calcio si trova anche nelle mandorle e nelle noci);

4) FRUTTA (ottime ad es. le pesche, ma tutta la frutta di stagione va consumata in abbondanza)

5) FRUTTA SECCA (noci, mandorle, semi di girasole, etc.  Da impiegare normalmente in cucina. NOCI E MANDORLE:  APPORTANO FERRO E CALCIO!!! Le mandorle apportano poi anche il MAGNESIO).

IL MODO IN CUI E' STATO TRATTATO, IL MODO IN CUI E' STATO UCCISO, IL TERRORE, L'AGONIA, L'ORRORE...

...L'UNICO RESPONSABILE IN DEFINITIVA E' COLUI CHE NE PAGA IL PREZZO!!

 

GINO E CATERINA CON LA LORO MAMY SIMO!

I MIEI LINK PREFERITI

DEDICATO A CHI ANCORA MANGIA ANIMALI

E' uno spettacolo che penso nn vi potete Xdere, almeno x coerenza.

 
 

QUALE TOLLERANZA?

QUALE TOLLERANZA?
 PER UNA DISAMINA DELLA RELAZIONE DAL TITOLO:  "QUALE TOLLERANZA?", clicca QUI

Già, perchè questi "onnivori" quando continuano a dire a noi vegani di "non rompere", che è un loro "diritto" e una loro "libertà" quella di uccidere, NON HANNO IN TESTA I LORO "BAU-BAU" E I LORO "MICIO-MICIO", perchè se li avessero in testa, sarebbero schifati anche loro di questo sistema che legittima la permanenza di squallidi posti destinati solo ad uccidere chi è ancora vivo (... i macelli), e di squallidi posti dove gli animali vengono fatti nascere apposta per questo fine e vengono tenuti in condizioni pietose...(gli allevamenti intensivi).

LA GENTE DEVE SMETTERLA DI RITENERE UNA COSA GIUSTA O SBAGLIATA A SECONDA DI CHI LA DEVE SUBIRE!!!

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

EHI!!!

EHI!!!

VISITA ANCHE I BOX IN FONDO!!!

 

PENSIAMO ANCHE ALLA NS. ANIMA...

immagineE' un argomento poco piacevole di cui discutere, questo, e a cui non pensiamo mai, perche' noi non li vediamo soffrire, questi animali, e non li vediamo morire. La loro sofferenza e la loro morte avvengono in luoghi nascostiimmagine, ma... nessuno puo' razionalmente pensare che per avere una bistecca nel piatto non sia stato prima necessario tenere prigioniero in condizioni pietose un animale e poi ucciderlo. La carne non cresce sugli alberi.

immaginePer saperne di piu' CLICCA QUI.

--> Guarda il video La Terra divorata.

 

 

LA CARNE BIANCA, PER ESSERE TALE, E' STATA TRATTATA CHIMICAMENTE quindi è PIU' INQUINANTE e MENO GENUINA rispetto a quella rossa

 LEGGETE E INFORMATEVI SENZA DARE RETTA A CHI DEVE VENDERE VOLANTINI (Agire Ora) o A CHI DEVE VENDERE CARNE (Amadori)

***

  • LA CARNE BIANCA E' LA MENO ECOLOGICA PERCHE', PER ESSERE TALE, E' STATA TRATTATA CHIMICAMENTE !!!!!!!! QUINDI LE FECI INQUINANO e non possono essere impiegate in agricoltura  senza inquinare il terreno e le falde acquifere.
  • LA CARNE BIANCA E' LA MENO GENUINA, PERCHE' CON I FARMACI CRESCE A UN RITMO INNATURALE DI 1 KG. OGNI 3 KG. DI CIBO!!! Impressionante... E Voi la mangiate???

Tratto quì: L'indice di conversione, lungi dal potersi considerare un indice "ecologico", è un indice di carne "non salubre" per i seguenti motivi lapalissiani:

  • nessuna carne cresce naturalmente al ritmo di 1 CHILO ogni 3 CHILI di cibo, quindi è stata trattata chimicamente con farmaci, ormoni della crescita e altre sostanze tossiche; pertanto le loro feci sono RIFIUTI TOSSICI per l'ambiente circostante e non possono essere impiegate in agricoltura come quelle dei bovini perchè quelle delle carni bianche INQUINANO le nostre falde acquifere (ricordo che la maglia nera dell'inquinamento dell'Adriatico spetta al Veneto, dove si trova la più alta concentrazione di allevamenti di polli, conigli e tacchini);
  • nessuna carne salubre e "genuina" cresce al ritmo di 1 CHILO ogni 3 CHILI di cibo, quindi se cercate il cibo genuino di una volta, ricorrete alla carne rossa, che cresce al ritmo più naturale di 1 CHILO ogni 13-16 CHILI di cibo.

 
 
 

PERCHE' CI OSTINIAMO ANCORA A MANGIARE CARNE QUANDO SAPPIAMO CHE ESISTONO I LEGUMI?

Post n°219 pubblicato il 18 Settembre 2009 da Carne_e_osteoporosi
 

E' PICCOLO
INDIFESO
SOLO
TENERO
SPAVENTATO.
E' UN CUCCIOLO
E' SOLO UN CUCCIOLO
CHE DIFFERENZA C'E' TRA LUI E IL TUO CANE?
NON UCCIDERLO, TI PREGO.
NON UCCIDERLO

 
 
 

MENO TUMORI TRA I VEGETARIANI

Post n°218 pubblicato il 03 Luglio 2009 da Carne_e_osteoporosi
 

VOGLIAMO SCRIVERLO SUI NOSTRI GIORNALI PARMIGIANI, DIRLO AI NOSTRI PRODUTTORI DI CADAVERI STAGIONATI!! ALLE NOSTRE ASSOCIAZIONI DI CADAVERIFICI INDUSTRIALI, ARTIGIANALI, COMMERCIALI!! E ALLE NOSTRE AMMINISTRAZIONI CHE CON I LORO CONTRIBUTI ECONOMICI, PROMOZIONALI E DI PROPAGANDA SOSTENGONO DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE GLI ALLEVAMENTI INTENSIVI E CONTRIBUISCONO ALL'ECONOMIA DEL CANCRO E AL DISASTRO!!! Luigi Boschi

"Meno tumori tra i vegetariani"

Lunga e sistematica ricerca in Gran Bretagna conferma le stime: chi evita la carne ha il 12% in meno di possibilità di ammalarsi, il 45% nel caso delle leucemie

ENRICO FRANCESCHINI

(repubblica.it) LONDRA - E' un diffuso luogo comune: mangiare più frutta e verdura fa bene alla salute. Ora una vasta ricerca rivela che non solo ciò è vero, ma chi fa una dieta vegetariana ha meno probabilità di ammalarsi di cancro rispetto a chi fa una dieta a base di carne. Non è la prima volta che un'affermazione di questo genere proviene dalla comunità scientifica internazionale: la novità, tuttavia, è che non c'era mai stato uno studio così ampio e prolungato nel tempo sulla questione. I risultati sono impressionanti: i vegetariani hanno il 45 per cento di probabilità in meno di ammalarsi di cancro del sangue e un 12 per cento in meno di ammalarsi di qualsiasi tipo di cancro, rispetto a coloro che fanno una dieta carnivora.

Pubblicato sul British Journal of Cancer e ripreso oggi con grande rilievo dalla stampa nazionale britannica, lo studio ha seguito lo stato di salute di 61 mila persone nel corso di 12 anni. "Ricerche precedenti avevano indicato che la carne può aumentare il rischio di cancro all'intestino, cosicché i nostri risultati sono apparsi plausibili da questo punto di vista", dice al quotidiano Guardian di Londra la dottoressa Naomi Allen, ricercatrice del Cancer Research della Oxford University e co-autrice del rapporto. "Ma non sappiamo perché il cancro del sangue ha un'incidenza più bassa nei vegetariani". La differenza, un 45 per cento di probabilità di ammalarsi in meno, è enorme, e riguarda sia la leucemia che altri tipi di cancro del sangue. Non solo, ma chi si nutre di verdura, frutta e pesce, evitando la carne, ha anche il 12 per cento di rischio in meno di ammalarsi di qualsiasi altro tipo di tumore, afferma la ricerca.

"Sono dati significativi", osserva la dottoressa Allen, "anche se vanno presi con un po' di cautela poiché si tratta del primo ampio studio di questo genere in materia. Abbiamo bisogno di farne altri e di saperne di più. Per esempio dobbiamo scoprire quale aspetto di una dieta a base di verdura, frutta e pesce protegge dal cancro. E dobbiamo stabilire quanto influisce positivamente una dieta vegetariana, così come quanto influisce negativamente una a base di carne". Lo studio fa parte di un progetto internazionale a lungo termine chiamato "European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition", che andrà avanti, ad Oxford e in altri centri di ricerca sul cancro.

Altri studi hanno comunque già dimostrato che mangiare carne, o perlomeno mangiarne troppa, può essere nocivo. Non solo per la salute degli umani, tanto per cominciare, ma pure per quella del pianeta: l'anno scorso un rapporto della Commissione dell'Onu sul Cambiamento Climatico ha esortato a rinunciare alla carne almeno una volta alla settimana poiché la produzione di carne, ovvero gli allevamenti di bovini, ovini, pollame, produce da sola un quinto delle emissioni di gas nocivi. Un rapporto della World Cancer Research Fund, dua nni or sono, ha raccomandato di non mangiare più di 300 grammi di carne alla settimana a causa del rapporto tra una dieta altamente carnivora e il cancro all'intestino. E nel 2005 uno studio finanziato dal Medical Research Council britannico e dalla International Agency for Research on Cancer, ha riscontrato che mangiare due porzioni di carne al giorno, l'equivalente di un panino con la pancetta e di una bistecca, aumenta del 35 per cento il rischio di cancro all'intestino.

(1 luglio 2009)

www.luigiboschi.it 

 
 
 

OSPEDALI GB: UN PASTO VEGETARIANO A SETTIMANA

Riporto da ladodicesimastrega !

Gli ospedali inglesi incoraggiati a servire un pasto vegetariano almeno una volta a settimana


da vegan3000

La carne inquina, costa cara alla collettività e ha un notevole impatto sulla salute.

A partire da questa triplice constatazione, gli ospedali britannici sono stati invitati dal Servizio Sanitario Nazionale (NHS - National Health Service) a ridurre rapidamente la quota dei prodotti di origine animale (carne, prodotti caseari, uova...) nel piatto dei pazienti inglesi.

In futuro l'NHS, principale acquirente del paese per quanto concerne l'alimentazione, si augura di ridurre i propri costi attraverso lo sviluppo sostenibile.

Meno carne o prodotti animali importati e priorità ai vegetali di origine locale: per questo ente sarebbe un primo passo di incoraggiamento per ridurre l'impronta di CO2 del paese. Con simili presupposti, gli ospedali britannici, che servono 129 milioni di pasti all'anno, sono invitati a dare l'esempio adottando rapidamente questo nuovo sistema. E' auspicabile che gli ospedali servano sin da subito un pasto esclusivamente vegetale almeno una volta a settimana.


Gli esperti consultati ne hanno tra l'altro sottolineato l'impatto benefico sulla salute. Queste misure non sembrano porre problemi agli inglesi e sono stati approvati a larga maggioranza da numerose associazioni ecologiste.

Ricordiamo che un rapporto recente dell'ONU ha stabilito che un terzo delle terre coltivabili del pianeta è consacrato alla produzione di foraggi per l'allevamento degli animali e che questo settore è direttamente legato ai cambiamenti climatici.

Fonte: Végétariens Magazine N.29, maggio-giugno 2009

 
 
 
 
 

5 PER MILLE... PER AIUTARE GLI ANIMALI E GLI UOMINI

Post n°215 pubblicato il 15 Maggio 2009 da Carne_e_osteoporosi
 

Ciao a tutti,

per i "ritardatari" che non hanno ancora deciso la destinazione del 5 per mille, ripetiamo il messaggio mandato qualche giorno fa, aggiungendo anche un ulteriore suggerimento tra i destinatari consigliati.

- Diffusione della scelta vegan (per contrastare la fame nel mondo e liberare gli animali che devono essere ancora macellati!).
Su questo tema proponiamo Societa' Scientifica di Nutrizione Vegetariana
http://www.scienzavegetariana.it

Per devolvere il 5x1000 a SSNV occorre apporre la propria firma nel riquadro:
Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni riconosciute ecc. ecc.
indicando il codice fiscale: 97265930152


- Legislazione per prevenire la crudelta' sugli animali
Su questo tema, proponiamo l'Associazione di Promozione Sociale Artimiste, che supporta il progetto Link-Italia, nato per sviluppare studi e ricerche capaci di mettere in relazione la crudeltà nei confronti degli animali, con la violenza commessa nei confronti dei più deboli, in particolare donne e bambini, nell'ambito della violenza
domestica. Il progetto intende porre le basi anche nel nostro paese perchè nei database criminali i delitti commessi nei confronti degli animali non vengano più sottovalutati, ma considerati come delitti rilevanti la grave pericolosità sociale degli autori di tali gesti.
Il progetto Link-Italia e' descritto alla pagina:
http://www.agireora.org/info/linkit.html

Il riquadro da firmare e':
Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle
associazioni di promozione sociale e delle associazioni riconosciute.
ecc. ecc.
e il codice fiscale da indicare e' 95092660133.


Ricordiamo che anche chi non presenta il 730 o 740 puo' scegliere a chi destinare il 5 per mille, compilando il modulo allegato al CUD e inviandolo a un CAF, a un professionista abilitato, o al proprio datore di lavoro o consegnandolo a uno sportello di un ufficio postale o di una banca.

Grazie a tutti.

AgireOra Network

 
 
 

LA CARNE FA VENIRE L'OSTEOPOROSI. SE DIVENTI VEGAN GUARISCI .

Post n°214 pubblicato il 09 Febbraio 2009 da simoveganblu
 

Guarisce dall’osteoporosi
Nonna Piera di 94 anni, racconta come sia guarita

dall’osteoporosi e da altri malanni cronici, con una

alimentazione vegana...

08-02-2009 - Fonte: Coscienza e Salute.it

 

Intervista con Nonna Piera che racconta come sia guarita

dall’osteoporosi e da altri malanni cronici (cistite, cefalea, stipsi,ecc)

con una alimentazione vegana, ovvero priva di prodotti di origine

animale.

Vi chiediamo di aiutarci a diffondere questo video che dimostra

come un’alimentazione vegana non solo è possibile anche

in età avanzata ma che aiuta il benessere fisico evitando

una serie di disturbi considerati normali per le persone anziane.

http://www.promiseland.it/view.php?id=2714

 
 
 

I DANNI DEGLI ALLEVAMENTI INTENSIVI...

Post n°213 pubblicato il 23 Dicembre 2008 da La_Vergine_Irrequiet
Foto di Carne_e_osteoporosi

Gli allevamenti intensivi non sono naturali e non favoriscono alcun equilibrio tra le parti.

Anzi, un rapporto della FAO indica i seguenti problemi ambientali causati dagli allevamenti:

1) riduzione della biodiversità e danni all'ecosistema

2) erosione del terreno e riduzione della quantità di acqua

3) effetto serra e contaminazione delle acque con azoto, fosforo e pesticidi

4) piogge acide e contaminazione del terreno con metalli pesanti

Negli allevamenti le deiezioni animali vengono raccolte in lagune artificiali che possono inquinare le acque. Le deiezioni di polli e maiali spesso finiscono nelle acque e contribuiscono alla crescita di organismi patogeni che avvelenano gli esseri umani e uccidono milioni di pesci. Anche la pesca industriale danneggia gravemente l'ecosistema marino.

Fonte: Vegan Outreach - Associazione animalista
Tratto da: Why Vegan, 2000

http://www.ivu.org/italian/articles/exhibition/social.html

 
 
 

LA SIMO SOSTIENE L'ALF

Post n°212 pubblicato il 16 Ottobre 2008 da Carne_e_osteoporosi
 
Tag: ALF

 
 
 

TUTTI GLI ANIMALI AMANO LE COCCOLE !!! ANCHE QUELLI CHE NOI CONDANNIAMO AL MACELLO !!

Post n°211 pubblicato il 15 Settembre 2008 da La_Vergine_Irrequiet
 

Tutto il w.e. l'ho passato con Caterina che mi dormiva sul seno e che mi dava i bacini !!

E pensate, gente, è "solo" una "ROS 500": quindi, per gli allevatori, è solo "CARNE DA MACELLO". Mi hanno detto che tutti i polli che vengono venduti sono in realtà come leiquindi dei cuccioli bianchi candidi e tanto amanti delle coccole!! Vivo in appartamento in città, ma ho in casa una gallina (una polla) perchè l'ho salvata l'anno scorso, da un allevamento intensivo..: stava finendo dentro un tritacarne!!!

Chissà quante altre dolci Caterine potrebbero fare compagnia a bambini, persone anziane, single.. e invece, a causa dei nostri paraocchi, in loro non vediamo altro che "carne da macello"!!!

Con tutta l'abbondanza di cereali, legumi (I LEGUMI SOSTITUISCONO LA CARNE), noi ancora riteniamo giusto condannare a priori intere specie al macello!!!

Spesso, quando rientro a casa dopo il lavoro, la trovo accovacciata sulla poltrona, mi avvicino per accarezzarla e le sussurro dolcemente: "è inutile che ti comporti come un cagnolino o un gattino: Tu sei una ROS 500..".

Che differenza c'è tra lei e un animale d'affezione..? Mi segue ovunque anche lei, mi fa compagnia anche lei, adora le coccole anche lei e spesso mi parla e mi risponde quando le parlo!!

 
 
 

Post N° 210

Post n°210 pubblicato il 07 Agosto 2008 da Carne_e_osteoporosi

Per protesta

Riaprite il blog di modelle.vegan

riaprite TOP VEGAN MODELLS

CHIEDIAMO SPIEGAZIONI UFFICIALI

grazie

 
 
 

Domanda: E SE GLI ANIMALI NON SONO QUELLI D'ALLEVAMENTO SI POSSONO MANGIARE..?

Post n°209 pubblicato il 29 Luglio 2008 da Carne_e_osteoporosi
 

Se la carne è di animali non allevati in batteria, non sarà piena di ormoni e farmaci, ma è comunque cancerogena perchè gli animali capiscono che li stai ammazzando e secretano delle sostanze che sono anch'esse velenose. Per far sì che non se ne accorgano e non secretino queste sostanze dovremmo tornare alla caccia e ucciderli con un solo colpo di pistola senza essere visti.

 
 
 

MISSIONE COMPIUTA.......

Post n°208 pubblicato il 26 Luglio 2008 da Carne_e_osteoporosi

OCCHI DI GATTO UN ALTRO COLPO E' STATO FATTO!!!

 
 
 

Questo post lo dedico a tutte le persone che hanno conosciuto Caterina questo w.e. al Mare...

Post n°207 pubblicato il 23 Luglio 2008 da modelle.vegan
 

...e che mi hanno chiesto di poter vedere le sue foto.

DAI, MAMMINA, INSEGNAMI COME SI ACCENDE IL MOTORE...

FINALMENTE SIAMO ARRIVATE MAMMINA... COME MI PIACE IL MARE.. TI VOGLIO TANTO BENE, MAMMINA e GRAZIE X AVERMI SALVATA DAL MACELLO!! Sei tanto buona e cara!! ...Noi due SAREMO AMICHE PER SEMPRE!!!

 
 
 

THE MEATRIX !!!  ...REVOLUTION !!!  ...IL CONTO ALLA ROVESCIA E' INIZIATO. 

Post n°206 pubblicato il 15 Luglio 2008 da Carne_e_osteoporosi

 SCOPRITE QUAL E' LA VERITA' CHE VI TENGONO NASCOSTA! 

http://www.themeatrix1.com/

    CORRI A VEDERE IL VIDEO, CLICCA QUI .................>>>>>>>>> www.themeatrix.com

 
 
 
 

Saperne di più: L'importanza di diventare vegetariani

Post n°205 pubblicato il 04 Luglio 2008 da GOLE.TAGLIATE

di Umberto Veronesi

Occorre una rivoluzione nell'alimentazione dei Paesi ricchi per dare il via concretamente e subito ad una soluzione della tragedia dei Paesi poveri, dove si soffre la fame, noi siamo alle prese con il problema opposto.

C'e' un comportamento individuale responsabile, infatti, che può contribuire ad equilibrare questi due drammatici estremi ed e' la riduzione del consumo di carne.

Molti uomini di scienza e di pensiero hanno creduto che la scelta vegetariana fosse quella giusta per l'armonia del pianeta.

Dal genio rinascimentale di Leonardo da Vinci, che non poteva sopportare che i nostri corpi fossero le tombe degli animali, fino ad Albert Einstein, il più grande scienziato del'900 che presagiva che nulla darà la possibilità di sopravvivenza sulla Terra quanto l'evoluzione verso una dieta vegetariana.

Anch'io sono convinto che il vegetarianesimo sia inevitabile, per tre motivi, il primo è di ordine ecologico/sociale.

1)  I prodotti agricoli a livello mondiale sarebbero in realtà sufficienti a sfamare i sei miliardi di abitanti, se venissero equamente divisi e sopratutto se non fossero in gran parte utilizzati per alimentare i tre miliardi di animali da allevamento.

Ogni anno 150 milioni di tonnellate di cereali sono destinate a bovini, polli e ovini, con una perdita di oltre l'80% di potenzialità nutritiva: in pratica il 50% dei cereali ed il 75% della soia raccolti nel mondo servono a nutrire gli animali di allevamento.

L'America meridionale, per fare posto agli allevamenti, distrugge ogni anno una parte della foresta amazzonica grande come l'Austria.

Viviamo in un mondo dove un miliardo di persone non ha accesso all'acqua pulita e per produrre un chilo di carne di manzo occorrono più di trentamila litri di acqua.

2)  Già oggi non riusciamo neppure a contare quante malattie e quante morti potrebbe evitare un minore consumo di carne. Veniamo così indirettamente alla seconda motivazione del vegetarianesimo, che è la tutela della salute.

Non ci sono dubbi che un alimentazione povera di carne e ricca di vegetali sia più adatta a mantenerci in buona forma. Gli alimenti di origine vegetale hanno una funzione protettiva contro l'azione dei radicali liberi e chi segue un alimentazione ricca di alimenti vegetali è meno a rischio di ammalarsi e possa vivere più a lungo.

C'è poi un secondo fattore. Noi siamo circondati da sostanze inquinanti che possono mettere a rischio la nostra vita. Sono sostanze nocive se le respiriamo, ma lo sono molto di più se le ingeriamo.

3) La terza motivazione, ma non l'ultima, è di ordine etico - filosofico ed è quella che ha fatto di me un vegetariano convinto da sempre. Io ero un bambino di campagna, amico degli animali e oggi sono un uomo che ha il massimo rispetto per la vita in tutte le sue forme, specie quando questa non può far valere le proprie ragioni. Il cibo è per me una forma di celebrazione della vita, ma non mi piace celebrare la vita negando la vita stessa ad altri esseri.

[da La Repubblica del 6 giugno 2008] QUI

 
 
 

Post N° 204

Post n°204 pubblicato il 26 Giugno 2008 da modelle.vegan

TANYACT, PIVERA: lo domando a Voi due... CHI SONO I VERI POLLI..?

FENOMENI DI ANTIBIOTICO-RESISTENZA NEI SOGGETTI CHE CONSUMANO POLLI.........

CHI SONO I VERI POLLI...? Un sunto della LAV

Antibiotici:a causa delle diffuse patologie che affliggono i polli si ricorre largamente all'utilizzo di farmaci antibiotici. Le leggi della massima produttività non consentono la cura del singolo animale malato perciò gli antibiotici:

• si somministrano collettivamente ad animali sani e malati, attraverso l’acqua ed il cibo.
• non hanno solo scopi terapeutici ma, grazie al loro effetto “ormonale”, gonfiano i muscoli d’acqua aumentando il peso delle carni, a scapito della salute degli animali.
• possono restare come residui nelle carni con seri rischi per la salute umana.

E' estesamente documentato come l’ampio uso di antibiotici nella zootecnia abbia determinato nell’uomo fenomeni di antibiotico-resistenza, rendendo così inefficaci le terapie antibiotiche sulle persone. La presenza di residui antibiotici nelle carni è ritenuta responsabile di gravi patologie, come  il cancro.  

(vedi il lik in alto, sul nome "LAV").

 
 
 

"E' LA NATURA E MI RIFIUTO DI RITENERMI COLPEVOLE SE AMMAZZO"

Post n°203 pubblicato il 24 Giugno 2008 da modelle.vegan
 
Foto di Carne_e_osteoporosi

SOTTOTITOLO: delle nostre azioni viulente non possiamo mai attribuire la colpa alla "Natura", ma solo a noi stessi. Ognuno è responsabile del male che infligge agli altri e non ci sono cazzi che reggono...

allora anche x quanto concerne le pellicce dovremmo sentirci con la coscienza a posto secondo Te..?  Anche qui siamo nati senza pelliccia e se abbiamo freddo ammazziamo... Il fatto è che il "poter" fare una cosa e l'essere "legittimati" a farla sono due cose diverse.  Analogamente, qualcuno potrebbe dirmi che le donne x natura hanno la possibilità di ricevere un pisello e l'uomo ha il pisello, quindi dovrebbe sentirsi "legittimato per natura" a infilarglielo dentro.  Ma così non è. AVERE LA POSSIBILITA' DI COMMETTERE UN ATTO VIOLENTO non ci giustifica se poi lo poniamo concretamente in essere, IN PRESENZA DI ALTERNATIVE!!! L'alternativa allo stupro esiste. L'alternativa alle pellicce esiste. L'alternativa a macellare gli animali esiste.  Lo vogliamo capire sì o ce ne fottiamo...?

..NON NASCONDIAMOCI DIETRO UN DITO  (ovvero dietro a frasi del tipo: "E' LA NATURA"...... perchè non siamo affatto "OBBLIGATI" ad ammazzare al giorno d'oggi: né per ripararci dal freddo perchè abbiamo i giacconi, né per mangiare perchè abbiamo i legumi, i piselli, le noci, la soia, il seitan... CHI LO FA UGUALMENTE NON PUO' PIU' TIRARE IN BALLO LA NATURA, PERCHE' QUESTA NATURA -OSTILE, che x anni ci ha costretti ad uccidere quando dormivamo nelle caverne- ORA E' PIU' MITE....C'E' IL SOLE, I LEGUMI CRESCONO BENE E NON FA NEANCHE PIU' TANTO FREDDO DA GIUSTIFICARE LE PELLICCE.........^----------^.

POSSIAMO DIGERIRE LA CARNE...?  AMMESSO CHE CIO' CORRISPONDA A REALTA', QUESTO NON CI GIUSTIFICA SE UCCIDIAMO.......NE TROVIAMO TANTI DI PICCIONI GIA' MORTI X LE STRADE...... PERCHE' CONDANNARE I POLLI AD ESSERE PORTATI NEI MACELLI QUANDO LA CARNE LA TROVIAMO ANCHE IN MEZZO ALLA STRADA...?

LE DONNE POSSONO RICEVERE IL PISELLO E GLI UOMINI CE L'HANNO...? SI, MA NESSUN UOMO POTRA' MAI INVOOCARE "LA NATURA" SE UTILIZZA VIOLENZA, ANALOGAMENTE COME L'UOMO CHE MANGIA CARNE NON POTRA' MAI GIUSTIFICARE LE UCCISIONI, MA SOLO IL MANGIAR CARNE SE TROVA LA CARNE SENZA UCCIDERE.

GLI UOMINI NON HANNO PELLICCE PER RIPARARSI DAL FREDDO...? ANALOGAMENTE, POTRANNO INVOCARE "LA NATURA, IL FREDDO" SOLO SE PRENDONO LE PELLICCE DI ANIMALI CHE TROVANO GIA' MORTI, NON SE LI UCCIDONO LORO APPOSTA.

In ultima analisi, signori della giuria, si dimostra la veridicità della mia tesi, ossia che non possiamo tirare in ballo la natura x giustificare i nostri atti violenti, ma che di essi gli unici responsabili siamo solo noi.  Siamo responsabili noi se x mangiare carne paghiamo la mano assassina di coloro che al macello uccidono apposta chi è ancora vivo, siamo responsabili noi se x fare sesso non aspettiamo il consenso della donna, siamo responsabili noi se x ricavarci delle pellicce andiamo ad uccidere apposta degli animali, senza andare a cercare quelli già morti.

 
 
 

LA VOGLIAMO ALLORA BUTTARE SU QUESTO ASPETTO...?

Post n°202 pubblicato il 23 Giugno 2008 da modelle.vegan
 

BENISSIMO!! C'è una relazione tra l'aumento della fame nel mondo e la dieta carnivora dei paesi ricchi.

Il rapporto annuale della FAO, ha rilevato come la fame nel mondo, in questi ultimi 10 anni non è diminuita, anzi è in aumento.  Da quest’ultima rapporto è risultato che 854 milioni di persone sono risultate sottoalimentate e 13 milioni di persone in prevalenza donne e bambini, ogni anno muore di fame. È soprattutto a rischio la fascia dell'Africa centrale dove c'è stato un aumento preoccupante della percentuale di sottoalimentazione, schizzata del 20%, dal 36% al 56%.
La nostra volontà è quella di diminuire la fame nel mondo, per non vedere più bambini sottopeso, per sconfiggere questa maledetta piaga! Eppure, abbiamo fallito miseramente! Il nostro pianeta è in grado di fornire una quantità di alimenti per soddisfare il fabbisogno di tutti gli abitanti della Terra, ma allora perché ancora nel 2007 dobbiamo assistere alla fame nel mondo? Semplice, si chiama business! Il business della carne.

L’eccessiva produzione di carne sta lentamente divorando il nostro Pianeta Terra. Si calcola che ci siano circa 1,5 miliardi di capi di bestiame. I paesi industrializzati utilizzano ben 2/3 della loro produzione cerealicola per l’alimentazione del bestiame da macello, utilizzando soprattutto le terre dei paesi in via di sviluppo, infatti, 36 dei 40 paesi più poveri del mondo, esportano cereali negli USA, dove il 90% del prodotto viene utilizzato per nutrire il bestiame negli allevamenti intensivi.
Ma qual è il problema della produzione della carne? Per produrre carne occorre utilizzare ingenti quantità di cibo di origine vegetale, per ottenere 1 kg di carne occorrono 15 kg di cereali. I vegetali ad uso zootecnico provengono dai paesi in via di sviluppo e la carne viene venduta nei paesi ricchi!

Ecco alcuni dati:

  • occorrono 15 Kg di proteine vegetali per produrre 1 Kg di proteine animali;
  • un capo di bestiame consuma derrate alimentari quanto 12 persone;
  • con il costo di un Kg di carne oggi si possono comprare 2 Kg di pasta, 2 Kg di pane, 2 Kg di verdure, 2 Kg di insalata e un litro di olio;
  • negli Stati Uniti il cibo vegetale consumato per gli animali da allevamento sfamerebbe 400 milioni di persone;
  • se un terreno adibito a pascolo produce, ad esempio, una tonnellata di carne bovina, coltivato a legumi darebbe 20 tonnellate di cibo ancora più ricco di proteine;
  • oggi, le risorse utilizzate in agricoltura sono in buona parte finalizzate alla produzione di prodotti animali;
  • per mantenere l'attuale consumo di carne è adibito a pascolo il 25% del territorio mondiale e gli allevamenti intensivi consumano oltre il 35% dei cereali e del mais prodotto a livello mondiale;
  • molti paesi in via di sviluppo esportano il grano, da loro prodotto, per gli allevamenti intensivi occidentali, mentre le loro popolazioni soffrono la fame;

Se consideriamo che:

  • mille acri coltivati a soia producono 1.124 libbre (circa 500 chili) di proteine utili;
  • mille acri di riso producono 938 libbre (422 chili) di proteine utili;
  • mille acri di mais ne producono 1.009 libbre e mille acri di grano 1.043 libbre;
  • mentre mille acri di soia, mais, riso o grano, quando vengono utilizzati per nutrire un manzo da carne, produrranno solo 125 libbre (circa 55 chili) di proteine utili;

Se l’occidente riducesse la produzione di carne, i paesi in via di sviluppo anziché esportare i vegetali per uso zootecnico, potrebbero utilizzare i loro raccolti per sfamare le popolazioni locali. In questo modo, assisteremmo ad una diminuzione significativa della fame nel mondo, perchè se tutti i terreni coltivabili del mondo venissero impiegati per produrre cibo vegetale si potrebbe sfamare una popolazione superiore ai 20 miliardi di persone.

Gli allevamenti intensivi non consumano solo grandi quantità di vegetali, ma consumano altresì quantità d'acqua quasi dieci volte maggiore a quella necessaria per coltivare verdure, soia, cereali. Per produrre un kg di carne sono necessari oltre 30.000 litri d'acqua, mentre per produrre un kg di pomodori sono necessari meno di 200 litri di acqua, e lo stesso vale per le altre forme vegetali. Anche il riso, che consuma più acqua di qualsiasi altro tipo di grano, richiede solo un decimo dell'acqua necessaria per produrre carne.

I problemi relativi all’aumento della produzione di carne, sono collegati direttamente ai danni ambientali a cui stiamo assistendo in questi ultimi anni: deforestazione e desertificazione. Ogni hanno viene bruciata una parte della foresta amazzonica (sono stati deforestati 560 milioni di ettari, un 15% del totale) per far posto a nuove coltivazioni ad uso esclusivo zootecnico. Il terreno delle foreste pluviali, è un terreno acido e poco fertile, è ha una resa di 4 anni al massimo così, quando la terra non è più produttiva, si è costretti a deforestare un’altra zona.
In un secondo momento, in queste aree sfruttate e abbandonate, si presenterà presto la desertificazione. L'eliminazione della vegetazione naturale, infatti, esporrà il suolo all'azione diretta del sole, della pioggia, dell'irrigazione e del vento, elementi che spazzeranno facilmente l'humus (necessario per la nutrizione delle piante). Inoltre, il continuo schiacciamento operato dagli zoccoli dei bovini degli allevamenti intensivi, fa sì che la terra non sia più in grado di trattenere l'acqua piovana.

I paesi ricchi ormai prediligono una dieta carnivora, snobbando gli alimenti di tipo vegetale, questo grazie alle campagne pubblicitarie promosse dalle industrie. E più loro guadagnano, più noi ci ammaliamo, perché un eccesso di proteine e grassi di origine animale (60-70%) può causare problemi alla salute. Si mangia troppa carne, in Italia ad esempio, si consumano 75,7 kg pro capite l'anno, contro i 20 kg pro capite anno che si consumavano agli inizi degli anni '60. Le malattie più comuni di chi fa un consumo eccessivo di alimenti di origine animale sono: malattie cardiovascolari, cancro, stipsi, artrite, reumatismi, calcoli renali.
Metà del pianeta muore a causa di malattie causate da un’alimentazione sbagliata e sempre più carnivora, e l’altra metà muore a causa della scarsità di alimenti e di acqua.

Quella di eliminare gli allevamenti intensivi, non è solo una questione etica (le barbarie dei macelli), quindi prima di addentare il tuo hamburger pensa a quello che stai causando, alla tua salute, a quella degli altri esseri umani e al nostro Pianeta Terra.


   

Fonti: Rai news 24, Società Vegetariana, Il sole 24 ore, Vegan 3000, Life Gate, Sintropia, Bavisela Trieste.

 
 
 

Post N° 201

Post n°201 pubblicato il 23 Giugno 2008 da Carne_e_osteoporosi
 

PER UNA DISAMINA DELLA RELAZIONE DAL TITOLO:  "QUALE TOLLERANZA?", clicca QUI

Già, perchè questi "onnivori" quando continuano a dire a noi vegani di "non rompere", che è un loro "diritto" e una loro "libertà" quella di uccidere, NON HANNO IN TESTA I LORO "BAU-BAU" E I LORO "MICIO-MICIO", perchè se li avessero in testa, sarebbero schifati anche loro di questo sistema che legittima la permanenza di squallidi posti destinati solo ad uccidere chi è ancora vivo (... i macelli), e di squallidi posti dove gli animali vengono fatti nascere apposta per questo fine e vengono tenuti in condizioni pietose...(gli allevamenti intensivi).

LA GENTE DEVE SMETTERLA DI RITENERE UNA COSA GIUSTA O SBAGLIATA A SECONDA DI CHI LA DEVE SUBIRE!!!

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: Carne_e_osteoporosi
Data di creazione: 28/03/2007
 

MOTIVI / MEDICINA PREVENTIVA

Perche' anche gli animali gridano di dolore
Se li bruci, lo sentono. Se gli fai l'elettroshock, lo sentono. Gli animali provano dolore nella stessa esatta maniera, e con la stessa intensita' di noi umani.

Perchè nessun animale vorrebbe vedere la propria famiglia massacrata.

Perche' non vogliono morire

Perchè la carne non è necessaria (come scientificamente dimostrato ...vedi posizione ufficiale ADA, maggior organismo internazionale in tema di Nutrizione, e come dimostrato altresì dai 600 milioni di Vegetariani e Vegani in tutto il Mondo, solo in Italia i Vegetariani rappresentano il 12 % della popolazione)

Perche' hanno paura
Se la fanno addosso per la paura, tremano, proprio come facciamo noi quando siamo pazzi di terrore al pensiero di venire feriti o uccisi.

CONTINUA... QUI

PERCHE' TU LO SAI CHE UCCIDERE ANIMALI E' SBAGLIATO!

Ce lo dice il buonsenso, e lo sappiamo, nel nostro cuore.

 

MEDICINA PREVENTIVA.....  QUI

 

LA CARNE NON CRESCE SUGLI ALBERI...APPROF.

La carne non cresce sugli alberi. immaginePer saperne di piu' CLICCA QUI.

 

PETIZIONI

AAA - MAX.MA DIFFUSIONE

URGENTE!!! PETIZIONI DA

FIRMARE E DIFFONDERE!!!

 Questa petizione si trova QUI

PER MAGGIORI INFO  CLICCA QUI

INOLTRE:   

 CAMPAGNA LAV X IL VEGETARISMO: 

clicca QUI

E INFINE:  
 CAMPAGNA MENSE...... clicca QUI
 
 

PERCHE' VEGETARIANI?

immagineCosa vedi quando guardi un salame, una bistecca, un hamburger o un arrosto? Riesci a vedere la sofferenza e l'inganno che si cela dietro questi prodotti?

CONTINUA QUI

 

CARNE E OSTEOPOROSI

LE PROTEINE ANIMALI SONO ACIDE E PER CONTRASTARE L'ACIDITA' IN ESSE CONTENUTE, IL NS. ORGANISMO E' COSTRETTO A CONSUMARE IL CALCIO CONTENUTO NELLE OSSA, PROVOCANDONE IL PROGRESSIVO IMPOVERIMENTO e quindi osteoporosi e perdita del tessuto osseoE guardate, amici, che il male alle ossa è dolorosissimo e altrettanto fastidioso... anche perchè... NON VA PIU' VIA!!  I vegetariani saranno anche magri (mangiano cibi poco grassi e ricchi di fibre e vitamine), ma hanno le ossa sane e forti!!

http://www.scienzavegetariana.it/focus/osteoporosi/index.html

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

sabydimurogenerazioneottantafloyd.p.mmass.eroticandrea.lopreviteluca.campagnaro77medusina71massaggiatoreerotcoarchitettorizzotecaldiNIKONMANmondocasa08casilli2010gloscri96Ziopaperone_2012
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 25