Creato da silvia610 il 13/10/2007
 

Semplicità....

Vita

 

 

« Vita alla base.......Finalmente in licenza!!!!!!! »

Il lavoro di Alberto......

Post n°290 pubblicato il 19 Maggio 2013 da silvia610

Buongiorno a tutti..... oggi voglio parlare di un grande personaggio: Alberto Alpozzi.... Forse l'ho nominato qualche tempo fa.... E' colui che, per la sua grande passione per la fotografia, si è recato in Afghanista, a fianco dei nostri ragazzi e documentare come vivono alla base, quali sono le loro emozioni e perplessità.... Con grande professionalità, immortala con i suoi scatti, momenti di vita, che chi è a casa in attesa di una chiamata, o del loro ritorno.... non può sapere e forse neanche immaginare.... Come detto nel post precedente, la vita dei nostri ragazzi alla base, non è semplice.... meno ancora quando sono in servizio al di fuori di essa.... In ogni caso, queste foto, queste immagini, ci fanno sentire più vicino ai nostri cari.... e ci fanno capire quanti sacrifici fanno.....

            Alberto Alpozzi

Alberto Alpozzi

Alpozzi ha iniziato questo nuovo percorso per capire in prima persona cosa significa essere lontano da casa, soprattutto in momenti importanti e familiari come il Natale. Assicura che il suo lavoro gli piace davvero tanto, e uno dei motivi è proprio documentare il compito che i nostri militari realizzano all’estero e che, molto spesso, non è conosciuto da parte degli italiani. Forse per il modo in cui i media raccontano le notizie. Infatti, sono pochi gli italiani che sono consapevoli davvero di come trascorre la giornata un soldato italiano in missione all’estero.

L’obiettivo principale di Alberto Alpozzi è dunque mostrare al mondo quella parte del lavoro all’estero dei nostri soldati che nessuno ci ha mai spiegato. Non si tratta di portare la guerra a casa delle persone, “per fortuna non tutti vivono la guerra. La guerra è brutta”. Ma secondo Alpozzi, “tutti dovrebbero sapere quali sono le condizioni in cui lavorano e vivono i ragazzi impegnati in missioni internazionali. I nostri soldati”.

Il giovane fotoreporter sottolinea il fatto che spesso viene dimenticato che i militari, non sono solo soldati, ma sono italiani e sono persone: padri, figli, mariti, fidanzati, … In questo senso, aggiunge che “i soldati sono il nostro specchio davanti al mondo. Nei paesi dove sono in missione, l’immagine che i cittadini del posto hanno di noi italiani è quella che loro, i nostri soldati, trasmettono. Sono i nostri migliori ambasciatori. Dimenticare questo è un errore”.

Paesaggio Afghano

 

Piano zero

Alpozzi ci racconta che i soldati stanno bene. E’ stata una loro scelta e come tale la vivono e la vedono. Per loro non è un obbligo né niente di pesante. Inoltre, si tratta di personale volontario e molto preparato per questo tipo di missioni. Sanno bene quello che fanno e conoscono i rischi che devono vivere.

Ad esempio, una giornata tipo dei ragazzi potrebbe essere la colazione in mensa, seguita da un briefing per illustrare le operazioni della giornata. Poi si parte, con i mezzi giusti, verso il punto determinato dove si svolgono le missioni. Lo stesso si ripete al pomeriggio, e anche alla notte, “perché il lavoro dei nostri militari non conosce soste, nemmeno il sabato e la domenica”.

La parte peggiore è forse per i loro familiari. Per le persone che gli vogliono bene e che rimangono a casa, in attesa, senza tante notizie come vorrebbero. Per le mamme, le fidanzate, i fratelli, le mogli….per quelli che guardano il calendario tutti i giorni e mettono una croce e che riservano un appuntamento ogni 4 ore con il telegiornale. “La distanza fa male a tutti, dice Alpozzi, e il dolore per la distanza aumenta considerando che questi ragazzi rischiano tutti i giorni la propria vita”.

E a questo punto diventa molto importante il lavoro svolto da Alberto Alpozzi. Tramite le sue immagini, molti familiari di soldati in missione all’estero riescono a capire dove si trovano esattamente i loro cari, qual è il lavoro che stanno facendo e come si trovano. “Questa è sicuramente la parte più bella del mio lavoro”.

Alpozzi riconosce che come tutti, lavora perché ha bisogno di soldi ed è impossibile negare questo. Bisogna pagare un mutuo, le bollette, bisogna mangiare, ecc…. Allo stesso tempo però dichiara di essere consapevole del fatto che il suo lavoro, a livello remunerativo, è messo abbastanza male. Invece, si sente soddisfatto e ripagato. “ Vedere come è importante una singola immagine per una fidanzata, per una madre, per una moglie….alcune volte mi ringraziano per averli permesso di guardare le stesse immagini , lo stesso cielo, lo stesso orizzonte che vedono i suoi figli, fidanzati o mariti in missione”. E questo, afferma, non ha prezzo.

Del suo lavoro, Alpozzi sottolinea la possibilità di mettere in comunicazione persone che si vogliono tanto bene e si trovano a migliaia di kilometri di distanza. “Questo per me è molto importante. Do la possibilità ai familiari che sono qui di vedere come i loro figli lavorano, sorridono, sono felici e, in definitiva, fanno quello che vogliono fare”.
Ha tutto il supporto e la protezione del Ministero della Difesa per poter realizzare questo nuovo reportage ma, alla domanda: “hai paura”, risponde che non ci pensa mai. “Si. Chi non avrebbe paura? Perché dire di no?”.

    Alberto

 

Ha paura Alpozzi come ce l’hanno i soldati che svolgono il loro lavoro e come ce l’avrei anch’io.

“La guerra ti cambia la vita”, afferma Alpozzi, il quale ha visto immagini che riescono a modificare la propria visione del mondo. “La quotidianità sembra molto diversa tutte le volte che rientro da una missione”.

Sono molti innocenti a pagare il prezzo più elevato, ricorda Alpozzi, “a nessuno piace la guerra ma continuammo a farla e per chè?

Perché ci sono molti interessi in gioco: dal petrolio, ai soldi o alla droga.

L’ultimo messaggio di Alpozzi è sicuramente un invito alla riflessione su quanto siamo fortunati, come paese e come generazione. “Abbiamo servizi e prestazioni che diamo per scontate ma che, invece, in altri paesi non sognano neanche che possano esistere”. Parliamo di acqua, luce, servizi igienici,….per noi è normale.

Forse ha ragione Alpozzi e bisognerebbe, da parte di tutti, guardare (e non solo vedere) quello che abbiamo invece di continuare sempre a lamentarci di quello che ci manca.

silvia610

 

 

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Dolce61S/trackback.php?msg=12102513

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
ilmonako
ilmonako il 20/05/13 alle 16:18 via WEB
klikka BUON INIZIO DI SETTIMANA....Gian Piero ilmonaKo
 
 
silvia610
silvia610 il 20/05/13 alle 19:54 via WEB
Ciao Gian.... Buon inizio di settimana a te......
 
ilmonako
ilmonako il 22/05/13 alle 09:04 via WEB
klikka SOLO UN PIKKOLO PENSIERO.........Gian Piero ilmonaKo
 
 
silvia610
silvia610 il 22/05/13 alle 09:59 via WEB
Grazie Gian..... Grazie a te, per la tua Amicizia..... Buona giornata.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

PINL PROJECT - THE WALL

 
 

I MIEI LINK PREFERITI

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 42
 

ULTIME VISITE AL BLOG

silvia610daniela3163trampolinotonantecostanzatorrelli46sols.kjaerilmonakobeppefranco55joefalchetto62strong_passionGiorgio_CianciapellesullapelleJohnDunbaraallegadivecesaicona66
 

ULTIMI COMMENTI

klikka ........Gian Piero
Inviato da: ilmonako
il 04/10/2013 alle 23:52
 
klikka ........Gian Piero
Inviato da: ilmonako
il 01/10/2013 alle 11:55
 
klikka ........Gian Piero
Inviato da: ilmonako
il 25/09/2013 alle 23:27
 
klikka ........Gian Piero ilmonaKo
Inviato da: ilmonako
il 04/09/2013 alle 23:27
 
Grazie Gian... anche se leggo ora questo tuo commento... Un...
Inviato da: silvia610
il 04/09/2013 alle 05:36
 
 

FOGLIA D'AUTUNNO DI BLU_ART

Foglia d'autunno

 

GRAZIE RACHELE SOFIA...

Auguri Rachele Sofia

AUGURI!!!!!!

 

PINK FLOID

 

nutella party    Oscar

 

 

BIANKOENERO - BLU_ART

BIANKOENERO

Ringranzio l'amico bloggers per
il pensiero che mi ha riservato
al termine della visita alla sua
mostra cibernetika.

Consiglio a tutti di visitare il
suo blog e la sua mostra di
grafici.

Grazie BIANKOENERO e
complimenti per i tuoi
meravigliosi lavori.

http://blog.libero.it/biankoenero/

The Best of Blu_Art

Un ricordo di blu_art donatomi
al termine della visita alla sua
galleria di grafici, pubblicata
nei giorni scorsi.  Immagini
straordinarie con effetti speciali
fantastici. Grazie Gian, sei
veramente uniko!!!!!

http://blog.libero.it/ilmonako/

GRAZIE A THE BEST OF BLU_ART
DA OGGI NEL CIELO BRILLA
UNA STELLA IN PIU’…..
GRAZIE PER AVERMI FATTO
QUESTO DONO…….

LA NOTTE DELLE STREGHE.....
THE BEST OF BLU_ART



 

TRA SOGNO E REALTĀ

 

PER GLI AMICI, QUELLI VERI....


Trova il tempo di essere amico:
č la strada della felicitā.
I veri amici amano condividere i momenti preziosi
che la vita riserva loro,
come le piccole cose dell'esistenza
per cui vale la pena di vivere ogni giorno.
Lo spendore dell'amicizia
non č la mano tesa nč il sorriso gentile
nč la gioia della compagnia:
č l'ispirazione spirituale quando
scopriamo che qualcuno crede in noi
ed č disposto a fidarsi di noi.
Con sincero affetto....

 

LIBERTĀ

 

PIOGGIA DI STELLE

 

UN OMAGGIO....

 

TAG

 

LA GRANDE SIGNORA.....

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20