GeapSunrise R.E.S.G.

Ristrutturazioni sullo Spirito

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 7
 

 

« Pleiades 2 Messaggi 9 Gi...Pleiades 2 Messaggi 10 G... »

Operazione Stellar Network Parte 4

Post n°8179 pubblicato il 11 Giugno 2021 da childchild

Operazione Stellar Network Parte 4The Great Quantum Transition

Operazione Stellar Network Parte 4 – Di Lev.

Il 3 giugno 2021 sono arrivate due importanti novità. Secondo la prima, il governo segreto della Terra, guidato dagli Arconti Neri, ha lasciato per sempre il nostro
pianeta.

Il Comitato Galattico che aveva offerto a lungo e con tenacia questa soluzione in cambio della propria vita, alla fine, è riuscito a convincerli. Ora l’intera Gerarchia
Oscura in superficie è finalmente abbandonata e lasciata al suo destino.

I click sulle pubblicità ci tengono in vita 

La seconda notizia: il team di terra delle Force della Luce ha completato il 1° giugno 2021 la loro ultima Operazione Stellar Network. Fu condotta sulla tomba dei monarchi di un paese europeo, ricco dei suoi monasteri, bastioni e fortezze “stellari”.

Due giorni prima, il 29 maggio 2021, il Comitato Galattico ha fornito ai Guerrieri della Luce, ulteriori informazioni sul meccanismo delle formazioni “stellari” e sulla loro importanza per la Terra. Ha parzialmente ribadito quanto precedentemente riportato da DNI, ma ha aggiunto alcuni dettagli chiave.

Operazione Stellar Network Parte 4

Ricapitolazione.

Tutte le “stelle” originali create sono parte integrante della griglia cristallina del nostro pianeta. È simile al corpo eterico dell’uomo e svolge funzioni simili.

Il campo energetico della Terra è strutturato e segmentato. Consiste in una rete di favi e clusters. Schematicamente, sembra così:

Star Contours Rotation

 

 Il favo ha la forma di un ottaedro. Cioè loro copiano, in forma simile alla Matrix Causale, la cornice della Terra.

Gli oggetti che compongono il reticolo cristallino sono:

– Punti frame (i vertici dell’ottaedro), sei dei quali; teoricamente ognuno può essere un Polo magnetico o geografico;

– Punti nodo (sono i centri del favo);

– Punti agopuntura (i punti dei bordi del favo; ogni favo ne ha quattro).

I centri del nido d’ape sono solitamente rappresentati da montagne, colline e altre elevazioni sulla superficie terrestre. Sono interconnessi, collegati al punto Frame corrispondente più vicino ad esso. È come un faro, un punto di riferimento per loro.

Il punto Frame, a sua volta, è direttamente collegato al nucleo terrestre. Quindi, i punti Nodo sono accoppiati con il Cristallo Terra (corrisponde al nucleo della Matrix Causale) attraverso uno dei punti Frame, e i punti Agopuntura attraverso i punti Nodo.

Questo, in forma semplificata, è come è stata creata la griglia di Cristallo di Gaia. E come funziona, qual’è il suo scopo?

La caratteristica più importante di un punto Nodo di un nido d’ape è la sua rotazione.

La direzione della sua rotazione cambia periodicamente. Durante il giorno è in senso orario, espellendo verso l’esterno l’Energia Vitale esaurita della Terra.

Di notte, invece, il giro di rotazione è invertito, in senso antiorario. Ciò garantisce il pompaggio di Energia Vitale attraverso la griglia di Cristallo fino al centro della Terra.

La rotazione cambia al tramonto e all’alba. I punti nodali fungono da iniettori.

Questo intero sistema fornisce energia solare al nostro pianeta. Se l’energia del Raggio Galattico arriva a noi attraverso i Poli, la griglia di Cristallo a nido d’ape riceve e drena l’energia solare esaurita.

Ogni cella è un’antenna parabolica che lavora per la trasmissione e ricezione. L’intera rete cellulare del reticolo cristallino è analoga a un pannello solare.

Ogni punto Nodo è un’antenna parabolica separata, e rotante, sotto forma di un ottaedro. Il vertice superiore è coniugato al Sole, il vertice inferiore al nucleo
della Terra.

In questa luce, le formazioni “stellari” non sono altro che una micro-cella artificiale della griglia di Cristallo, che svolge funzioni simili al naturale nido d’ape energetico.

Sono state create per compensare il difetto del reticolo cristallino che si è verificato a causa delle guerre spaziali, per l’acquisizione del pianeta da parte degli Arconti Neri e delle civiltà Oscure e in seguito a cataclismi globali.

In molti casi le “stelle” sono state poste sulle celle danneggiate, esattamente al centro. In questo modo è stato possibile ripristinare almeno in parte la loro funzione.

A seconda dello scopo specifico, sono state create formazioni “stellari” sulla stessa cella o in qualsiasi ubicazione necessaria. Su scala planetaria, l’intera rete ha svolto e svolge tuttora il ruolo più importante nel fornire energia solare alla Terra.

Allora perché i favi artificiali avevano una forma a stella? Perché avevano contorni così complessi?

Operazione Stellar Network Parte 4

 

Il punto è che quando il centro del punto Nodo ruota, si svolge e diventa come un rotore, una lama, come un mulino.

Maggiore è la velocità di rotazione, maggiore è il numero di lame, più pale a nido d’ape si aprono. Quindi, diverse forme di “stelle” hanno un diverso numero di raggi. E più sono i raggi, più potente è la “stella”.

Mentre un nido d’ape naturale è accoppiato con il Sole e il centro della Terra, un nido d’ape artificiale è accoppiato con il centro della Terra e il suo Logos supervisore, il centro di questo o quel pianeta donatore. A volte aiutano solo a sintonizzare la cellula con il Sole.

Per riassumere, le formazioni “stellari” non sono altro che i favi artificiali attivi della griglia di Cristallo della Terra.

Aggiornamento sull’Operazione Stellar Network del 1° giugno 2021.

Sono stati coinvolti i membri del team di terra in loco e da remoto, provenienti da vari paesi europei.

Il Comitato Galattico ha specificato la posizione dell’operazione nella formazione a “stella” della necropoli sul punto di agopuntura del nido d’ape. Quasi tutti i monarchi di questo paese e i loro familiari sono sepolti lì. Per i motivi sotto indicati, e per motivi di sicurezza, i nominativi non vengono divulgati.

Operazione Stellar Network Parte 4

 

Secondo il piano elaborato dal Galacom, l’operazione consisteva nel portare un nuovo nucleo unificato nella Rete Stellare attraverso questo luogo di sepoltura, per
distribuirlo a tutti i nuclei danneggiati, difettosi e non operativi dei punti Nodo della griglia Cristallo.

Da parte del Pleroma, Gaia e dell’ex Co-Creatore Nero dell’Universo Locale, che era tornato al Lato della Luce, avevano il compito di preparare il numero necessario di micro-copie del singolo nucleo della Rete.

I membri del team di terra hanno agito come canali viventi per consegnare le copie a tutte le località stabilite dal Galacom.

Il 1° giugno 2021, l’operazione è stata conclusa con successo. L’intera rete Stellare è stata rinnovata. I difetti nella griglia planetaria sono stati corretti.

Questo è un evento molto importante per la Terra in previsione del lavoro più importante su questo argomento.

Sembrava che tutto ciò che era stato pianificato fosse stato fatto e che i Guerrieri della Luce potessero tranquillamente lasciare il luogo della operazione. Ma anni di esperienza e l’intuizione hanno suggerito che qualcosa era stato lasciato in sospeso, qualcosa di grande significato…

I leader del gruppo si sono seduti su una panchina, hanno meditato, pensato e camminato per l’area.

E subito hanno ricevuto un suggerimento dal Galacom. Più specificamente, ha dato loro un assaggio di ciò che era nascosto in questo luogo di sepoltura.


Operazione Stellar Network Parte 4

 

La sensazione era come ingoiare acido: un acuta intercettazione del quinto chakra e una tosse chakrale, lacrime, soffocamento. Alcune delle sostanze più velenose. Quindi i Guerrieri della Luce non si sbagliavano. Non potevano andarsene senza agire.

Lo stesso pensiero, una supposizione venne a loro quasi simultaneamente e indipendentemente l’uno dall’altro.

Nel luogo di sepoltura più privilegiato, la tomba di uno dei monarchi era sorprendentemente diversa dalle altre per la sua decorazione. Come per rendere riconoscibile la sua tomba, per segnarla in qualche modo, come un codice a barre.

La congettura è stata confermata dalle nuove informazioni ricevute.

Un tempo, questo monarca fu sostituito da un sosia rettiliano. Dopo la sua morte, fu creato un portale rettiliano e mimetizzato nel luogo di sepoltura.

I Guerrieri della Luce iniziarono a vedere la tomba in modo chiaroveggente, chiedendo informazioni, confrontando i modelli di onde del DNA del monarca al momento della nascita e della morte.

SI SONO RIVELATI DIVERSI, CIOÈ ERANO DUE PERSONE DIFFERENTI.

Operazione Stellar Network Parte 4

Inoltre, una revisione della cronologia della sequenza temporale ha mostrato che sono attivi diversi Portali tombali. Cosa significa questo?

In certi momenti, di notte, le anime dei monarchi lì sepolti passano attraverso di loro. Per poco tempo, fino all’alba, e poi ripartono allo stesso modo.

Ci sono due manufatti nella tomba del monarca-rettiliano. Uno è stato creato dal DNA nelle sue reliquie. Appartiene a qualche diretto discendente dell’antenato della stirpe dei rettiliani che si era incarnato sulla Terra.

Attraverso questo artefatto del DNA è stato effettuato il traffico ad essi associato, una sorta di Portale di trasporto o hub di comunicazione. Questo ha avuto le conseguenze più distruttive per la Terra.

Il secondo artefatto ha colpito maggiormente i Guerrieri della Luce. Era anche qualcosa fatto di materia rettiliana, il nucleo del Cristallo planetario Fobia. Non il Cristallo in sé, ma la sala di controllo installata al suo interno, il centro di comunicazione per il controllo del sistema parassitario mondiale.

È stata una completa sorpresa per il team di terra. Bisognava prendere una decisione su cosa fare al riguardo. I capi squadra hanno preso contatto ufficiale con la Gerarchia Assoluta e Gaia.

Abbastanza inaspettatamente, subito dopo aver scoperto il centro di controllo del sistema parassita (e questa parte di esso era responsabile di quell’area terrestre),
uno dei principali Rettiliani si è imbattuto nel leader della squadra. Lo stesso con cui stava comunicando per aiutarli a evacuare dal nostro pianeta.


Operazione Stellar Network Parte 4

 

Ha subito espresso la sua disponibilità a smantellare, disattivare ed evacuare insieme a loro questa infrastruttura. Ma senza l’aiuto dei Guerrieri della Luce, senza la loro presenza sul posto, i Rettiliani stessi non avrebbero potuto farlo.

C’era un altro problema. I Rettiliani che si erano trasferiti nel Lato della Luce avevano già tentato di disattivare il centro del sistema parassitario mondiale.

Avevano inserito il codice di autodistruzione di emergenza in loro possesso ma non ha funzionato, dimostrandosi falso. Sono stati semplicemente ingannati dai loro superiori.

In questa situazione, la Gerarchia Superiore della Luce insieme a Gaia decise che era inopportuno coinvolgere i Rettiliani in questo lavoro, sebbene la loro posizione costruttiva, la determinazione e volontà fossero prese in considerazione.

La Gerarchia dell’Assoluto ha incaricato i Guerrieri della Luce di risolvere il problema da soli.

È stato uno sforzo collaborativo tra Gaia, l’ex Co-Creatore Nero dell’Universo Locale, i due leader della squadra di terra e molti dei suoi membri.

Per annientarlo, un leader dei Guerrieri della Luce ha inserito un cristallo parassita di questa parte della Terra nella sua Monade e nel suo corpo unificato di manifestazione, e l’altro leader ha preso un cristallo di necro-repto-DNA.

Si recarono alla lapide del falso monarca e fecero il lavoro. I Custodi delle tombe e i Gerarchi Superiori della Luce diedero loro l’accesso di cui avevano bisogno.


Operazione Stellar Network Parte 4

 

Le conseguenze di quanto fatto si sono fatte sentire per due giorni. Il terribile sovraccarico e la tossicità dei manufatti distrutti hanno bruciato l’intero corpo di uno dei leader. Il suo cuore batteva forte e si sentiva molto stordito.

Il Guerriero della Luce è riuscito a malapena a sedersi al volante, facendo frequenti soste. La prima notte dopo l’operazione si è svegliato più volte bagnato di sudore e con forte nausea.

Questi erano gli stessi sintomi che aveva provato dopo l’inoculazione con la sostanza dell’onda-repto-DNA che aveva ricevuto prima del suo primo incontro con il Gerarca Supremo Rettiliano. Solo che ora era relativamente più facile.

L’innesto ha fatto il suo lavoro. Ciò significa che la sepoltura era correlata ai rettiliani.

Anche il secondo leader del gruppo ha trovato il lavoro molto duro. Il 2 giugno, entrambi non potevano fare nulla e decisero di riposarsi per mezza giornata.

Il Portale è stato chiuso, i manufatti annientati da uno sforzo congiunto con Gaia e il Gerarca Supremo della Luce. Un altro buon esempio di cooperazione.

 

 

Ma non c'era ancora da gioire.Questo era tutt'altro che finito.

                                            (continua)

 

 



La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Geaplunner/trackback.php?msg=15561736

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 
 

INFO


Un blog di: childchild
Data di creazione: 08/02/2011
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

childchildnurse01miguel85il_tempo_che_verradr.paraticaria.elisabettaaramar1959cp2471967range2ximpegnate1copsocialelaboureedi.bianchinif.carracoirosellaromadaunfiore
 

ULTIMI COMMENTI

 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom