Il Kebra Negast

Dal Libro dei Re dentro l'Arca dell'Alleanza

 

OMAGGIO ALL'ETIOPIA IMPERIALE

Sigillo Imperiale dell'Etiopia fino al 1975

Questo blog è un Omaggio all'Etiopia Imperiale. Seppure molti non lo credono, ivi è nascosta in luogo segreto l'Arca dell'Alleanza. Ecco spiegato il Simbolismo ricondotto all'Etiopia. Ad essa rendo Onore

In questo Blog i veri autori sarete voi tutti.

Di tanto in tanto stimolerò con post mirati, argomenti che lascio a voi sviluppare.

Di essi taluni saranno trasformati in Post medesimi.

Siate sempre educati e non siate irrispettosi con questo luogo.

Siete liberi di espimervi.

 

IL DNA - ELICA DELLA VITA

Filamento di DNA

Ecco il filamento del DNA

DNA? LO SEMBRA

Filamento di DNA?
Lo sembra, vero?
E' la Via Lattea

Filamento di DNA

Altro filamento del DNA.
Stilizzato. Efficacie.
Guardate l'immagine
della Via Lattea.
Simile vero?
Curioso!

Supernova alla fine

Ora questa immagine
sembra una Cellula, no?
Non lo è.
E' una Supernova che
si sta spegnendo

TUTTO NELL'UNIVERSO

E' SIMILE

MARCHIO UNIVOCO

 

 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

FACEBOOK

 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« CANTICO DI SALOMONE - 4;1-16DIALOGHI DI UN FOLLE - E... »

IL DONO

Post n°23 pubblicato il 11 Aprile 2010 da caddwychdoom
 

(Tratto da "Il Profeta" di Gibran Kahlil Gibran)

Allora un uomo ricco domandò: "Parlaci dei doni."

Ed egli rispose:

Dai poco se dai le tue ricchezze.
Ma se doni te stesso tu dai veramente.
Infatti che cos'è la tua ricchezza se non ciò che curi e nascondi con il timore di dovertene servire domani?
E domani, che cosa porterà il domani al cane troppo prudente che seppellisce l'osso nella sabbia senza traccia, mentre segue alla città santa i pellegrini?
E che cos'è la paura del bisogno, se non il bisogno stesso?
Il terrore della sete quando il pozzo è colmo, non è forse insaziabile sete?

Vi sono quelli che danno poco di molto, e per essere ricambiati, e la prudenza nascosta avvelena il loro dono.
E vi sono quelli che hanno poco e lo danno tutto.
Essi credono alla vita e alla sua munificenza e il loro forziere non è mai vuoto.
Vi sono quelli che danno con gioia e la gioia è la loro ricompensa.
E quelli che danno con rimpianto e il rimpianto li battezza.
Vi sono quelli che danno senza pena e senza gioia, e senza premura di virtù;
Essi sono come il mirto che sparge nell'aria laggiù nella valle il suo incenso.
Nelle loro mani Dio parla e dietro i loro occhi Egli sorride alla terra.

E' bene dare se ci chiedono, ma, quand'è possibile, è meglio dare senza che ci chiedano.
E per chi è generoso, cercare il povero è una gioia più grande che donare.

Che cosa vorresti mai trattenere?
Tutto quanto possiedi sarà dato un giorno;
Per questo dà oggi, affinche la stagione dei doni sia tua e non dei tuoi eredi.

Dici sovente, "Vorrei dare, ma ai meritevoli soltanto".
Tu non sei imitato dalle piante del tuo orto, nè dalle greggi del tuo pascolo.
Esse danno per vivere, poi che tenere è perire.
Certo chi è degno di ricevere e i giorni e le notti, da te può essere degno di ogni cosa.
E chi merita di bere al mare della vita, può riempire la coppa alla tua breve corrente.
E quale merito è più grande del coraggio, della fidicia, di più, della pietà di ricevere?
Ma chi sei, perchè gli uomini ti mostrino il cuore, umiliandosi e tu scopra in loro il nudo pensiero e l'improfanabile fierezza?
Prima tu stesso sii degno di dare come un benefico strumento.
Giacchè invero la vita dà alla vita, mentre tu, che ti stimi un donatore, non sei che un testimone.

E voi che ricevete - e tutti ricevete - non lasciate che la gratitudine vi opprima, per non creare un giogo in voi e in chi vi ha dato.
Piuttosto i suoi doni siano le ali su cui volerete insieme.
Poi che se il vostro debito troppo vi pesa, voi dubitate della sua generosità che ha come madre la terra feconda e come padre Dio.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/KEBRANEGAST/trackback.php?msg=8680865

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
sanguevita67
sanguevita67 il 11/04/10 alle 21:46 via WEB
Se come stabilito l'energia non si dissolverà… e la forza del pensiero resta… insieme all'anima che vaga sempre…. col dono più grande ancora di più potrò amarvi entrambi.ciao fratello bellissimo pensiero.
 
 
caddwychdoom
caddwychdoom il 12/04/10 alle 19:29 via WEB
Io credo fratellone che tu debba cambiare editor eheheheh! ^_^ Le tue accentate sono un dramma per la comprensione del testo ^_^... Tuttavia il succo è chiarissimo e ti ringrazio per aver colto il senso di ciò che il grande Gibran dice.
 
Lyonnesse
Lyonnesse il 11/04/10 alle 22:02 via WEB
buonasera mio Signore.. I Doni! eh..già! Quelli che Dio ha dato a noi per poter aiutare gli altri; bellissimo brano che riesce a illustrare come ognuno dovrebbe essere verso quelli che soffrono, quelli che ne richiedono l'aiuto, e non usarli per scopi diversi per cui ci sono stati dati. Quindi questo scritto fa riflettere, e molto.... Tikedem Lyonnesse, l'Oracolo
 
 
caddwychdoom
caddwychdoom il 12/04/10 alle 19:31 via WEB
Grazie Mia Signora, riflettere è giusto, agire è meglio ^_^ e tu, Oracolo, sei molto attiva in questo senso.
 
lauravera1959
lauravera1959 il 11/04/10 alle 22:34 via WEB
Nel cammino della Vita credo che bisogna saper donare,saper ricevere e ....molto importante saper ringraziare!!!Molto spesso viviamo in modo del tutto inconsapevole e non ci avvediamo di ciò che riceviamo...come se tutto fosse dovuto,ma se riflettiamo bene ,non è proprio così!!!Grazie caro amico per questo impegno ,ti mando un caro saluto,Laura
 
 
caddwychdoom
caddwychdoom il 12/04/10 alle 19:36 via WEB
Grazie Laura. Il tuo pensiero mi da grande conforto. Talvolta, taluni usano belle frasi o bei brani per fare effetto senza comprenderne il vero significato. Non mi importa che non sia io ad aver scritto questo brano, anzi, in un certo senso desideravo rendere omaggio a questo poeta libanese che con la sua semplicità ha lasciato al mondo pensieri di pace ed amore in una terra martoriata; il Libano.
 
goldeneye70
goldeneye70 il 11/04/10 alle 22:48 via WEB
L'Anima semplice,l'Anima umile,se riceve un dono,compie la missione per la quale è stato scelto l'umile non userà il suo dono per far crescere il suo "IO",purtroppo non sempre chi possiede un dono,ne fa il giusto uso,colui o colei che è egocentrico usa ciò per far emergere se stesso. Namaste Maya
 
 
caddwychdoom
caddwychdoom il 12/04/10 alle 19:38 via WEB
Grazie Itiguè, la semplicità e l'umiltà rendono l'anima poco confusa. Dio ce li fa i Doni, purtroppo come dici tu non tutti li sanno usare nel modo giusto. E' nella natura umana, purtroppo. Namastè e Tikedem.
 
ferrarioretta
ferrarioretta il 12/04/10 alle 00:47 via WEB
Molti..non sanno donare Non conoscono..la gioia di donare,spontaneamente.. La cosa piu' bella in assoluto..e' vedere lo sguardo di chi riceve...quando meno se lo aspetta.. E'..qualcosa..che fa' venire ..i brividi,e ti fa' abbassare i tuoi di occhi..per nascondere la commozione. Oretta
 
 
caddwychdoom
caddwychdoom il 12/04/10 alle 19:27 via WEB
E' verissimo Oretta. E una gioa immensa vedere lo sguardo di chi sa ricevere il dono.
 
paolacravero1963
paolacravero1963 il 12/04/10 alle 11:04 via WEB
L'INDIVIDUO, NELLA MISURA IN CUI E' CAPACE A DONARSI E AD AMARE OFFRE SE' STESSO ... MA E' PUR VERO ANCHE IL CONTRARIO ... SARA' CONTROVERSO, MA E' L'INDIVIDUO STESSO PIU' DELLE VOLTE A NON AVER ACQUISITO LA CAPACITA' DI SAPER COGLIERE. LA VITA GIA' DI PER SE' E' UN DONO ... EPPURE QUANTI SANNO COGLIERA? CIAO
 
 
stradeperdute2
stradeperdute2 il 12/04/10 alle 15:59 via WEB
Sono perfettamente d'accordo con l'analisi di Paola: se sai cogliere sai anche donare. se conosci il valore dell'amore e ami te stesso saprai amare gli altri. tutto passa x il rispetto di te stesso e degli altri, insomma.
 
 
caddwychdoom
caddwychdoom il 12/04/10 alle 20:03 via WEB
Esatooooo! Tombola, Paola.... ti cito: "La vita già di per sè è un dono.... Eppure, quanti sanno coglierla?". E' appunto questo il succo del discorso di Gibran, Dio ci ha donato la vita e non ci ha dato alcun libro di istruzioni per l'uso, allora ci sono quelli che ci vogliono insegnare (sempre) come si campa. Tempo fa ossevavo due ragnetti che tessevano due tele tra due pali della luce. Una magnifica opera di ingegneria e di gusto architettonico; mi sono domandato a che Università avessero studiato o che laurea avessero conseguito. Un dono a loro concesso da Dio e che loro usano con perizia per vivere il dono più grande; la vita.
 
paolacravero1963
paolacravero1963 il 12/04/10 alle 21:16 via WEB
Mhmmm ... non hai proprio resistito! ... ma allora sei proprio un logorroide cronico ... ah! ah! ah!Ciao
 
salvatore.ravas
salvatore.ravas il 13/04/10 alle 10:16 via WEB
Il più bel dono è quello di essere nato e fare questa bellissima esperienza che è la VITA. un abbraccio da cuore a cuore. Namasté! SalvatoreR.
 
sabrysss
sabrysss il 13/04/10 alle 15:57 via WEB
Post bellissimo, tematica a me molto cara. La vita è come il respiro, che non possiamo trattenere o accumulare; allora: riceviamo, ringraziamo, doniamo. In fondo, siamo ricchi solo di ciò che abbiamo donato. Noi siamo fatti per la felicità, ma in questa corsa della vita, in questa furia di vivere che ci prende tutti, non ci preoccupiamo di moltiplicare dentro di noi le sorgenti interiori, dove fluisce la vera felicità. E' una caratteristica del Padre il donare. Il Padre è colui che dona, dona tutto, dona tutto fino a donare se stesso nel Figlio. E dopo essersi donato tutto nel Figlio dona all'umanità il Figlio stesso. Il Padre è l'elargitore di ogni bene, la sorgente della vita, il punto da dove tutto ha origine. Il donare ci rivela che Dio è Padre, che da lui tutto ha origine e che nulla trattiene per sè, ma tutto dona al mondo, donando il Figlio. E il Figlio, dono del Padre, è colui che si dona nel Padre, rispondendo con totalità all'amore ricevuto. Il Figlio è colui che per amore abbandona il seno del Padre per realizzare il disegno di salvezza a favore dell'uomo. Il Figlio è la risposta d'amore, puro dono agli uomini di ciò che egli stesso ha avuto in dono. E questo donarsi del Padre e del Figlio è così forte e profondo da farsi a sua volta Persona-Dono Dunque, E’ l'Amore che spinge al dono, è l'Amore che per sua natura trabocca, esce da sè, si riversa nell'altro, diviene dono gratuito. Noi siamo abituati a pensare al dono, come a dei regali: do qualche cosa. Spesso è un oggetto acquistato, molto più significativo se il dono è qualcosa fatto da noi, perché un po' esprime noi stessi. Siamo, però, poco abituati a donare noi stessi, a fare di noi stessi un dono per l'altro… Un abbraccio, buon pomeriggio Namaste Sabry
 
goldeneye70
goldeneye70 il 20/04/10 alle 15:39 via WEB
la vita mi sta mettendo alla prova,dolore lancinante sente la mia anima,quella dannazione che non avrei più voluto sentire,vorrei che coloro a cui tengo non soffrissero,invece mi ritrovo sempre a far soffrire chi amo,a volte la vita ci chiede di donare amore senza poter essere ricontracambiati,se è ciò che il Signore vuole da me sono pronta a rinunciare,lascerò che le tenebre mi prendino con loro,lascerò che mi accompagni nell'ultimo viaggio ii ricordo di quella notte fatata di ciò che non è stato maya
 
comelunadinonsolopol
comelunadinonsolopol il 04/05/10 alle 12:22 via WEB
SAlve! chi dona lo fa perchè lo sente nel cuore senza chiedersi cosa vi sarà dopo... l'essenza di donare non è per tutti ci vuole ali forti e pure... come il proprio animo
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: caddwychdoom
Data di creazione: 07/04/2009
 

MOA ANBASSA

Moa Anbassa
CADDWYCH - ANBASSA

 

MEDAGLIONE IMPERIALE

Sigillo dell'Imperatore Etiope della stirpe Axumita

Sigillo Imperiale della Dinastia Salomonide

 

PER AVERE UNA RISPOSTA DALL'ARCA

E' possibile sottoporre quesiti all'Arca.

Gli stessi possono essere inviati in forma privata al Custode dell'Arca all'indirizzo caddwychdoom@yahoo.it

A chiunque verrà risposto in forma privata (via e-mail in pratica).

Nei casi in cui L'Arca ritenesse l'argomento sottoposto a quesito di interesse generale chiederà al sottoponente che il pronunciamento sia pubblicato su questo blog su consenso dello stesso.

La pubblicazione del pronunciamento implica che nessun nome o indicazione che riconduca all'individuazione del richiedente venga citato in nessuna delle parti del testo a salvaguardia della privacy di colui/colei che sottopone il quesito

Il Custode Dell'Arca

 

ULTIME VISITE AL BLOG

LuigiBorghisabatinorspsicologiaforensedaunfiorerosablublu0garden.isolaverdesole_caldo0zigolottobal_zacrastacheccoAIRAM07WIDE_REDraeva89purltroppomarcofarmeschi
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIMI COMMENTI

<3
Inviato da: deangelc0
il 18/12/2011 alle 15:55
 
Hai ragione, non esiste il posto fisso, si ci deve...
Inviato da: siddarta2008
il 29/08/2010 alle 02:23
 
Mah, appunto... Mi piacerebbe scrollare le spalle e...
Inviato da: caddwychdoom
il 21/08/2010 alle 21:41
 
Grazie Magister, la vostra è un'idea interessante, ci...
Inviato da: caddwychdoom
il 21/08/2010 alle 21:40
 
Mah.. un sorriso*__*
Inviato da: donluisito
il 21/08/2010 alle 18:46
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963