Creato da mirea780 il 20/06/2009

HEART

La mia passione

Ogni giorno
è vissuto per amare ed essere amati
senza chieder nulla
al tempo che scorre
ma solo chiederci
chi ci potrà amare per ciò che siamo”

 

 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 
Get the NeoCounter widget and many other great free widgets at Widgetbox!
 
Get the Universal Language Translator widget and many other great free widgets at Widgetbox!
 
 

Danziamo
aspettando qualcosa
mentre aspetto il dopo
mentre già sono tua
mentre tutto a lento ritmo scorre
mentre i corpi avvinghiati
già si scaldano
al fuoco dei respiri
al calore dei baci
ti sento addoso in questo ballo
sei mio e non sei mio
ti muovi agile
mi tieni sulle spine
sai giocare con me
rallenti il tempo
mentre la musica scorre
la mente altrove
al poi che già ...
o forse no
ancora un attimo
mi fai impazzire
sempre al ritmo
dello stesso brano
per caderci dentro
ancora una volta.

 

 

 

 

« Notte...MANCA POCO!!!! »

momento di riflessione.....

Post n°22 pubblicato il 15 Luglio 2009 da mirea780

CIAO

TI SCRIVO PER DIRTI CHE ANCHE OGGI, COME DA 3 MESI A QUESTA PARTE,

NON HO FATTO ALTRO CHE PENSARTI E PENSAVO A DOVE HO SBAGLIATO,

A TUTTI I MIEI ERRORI, ALLA MIA SUPERFICIALITA' DI CREDERE CHE TU MI ERI

SEMPRE VICINO....

INVECE NO! NON E' STATO COSì, NON LO è STATO PER I IL MIO COMPORTAMENTO

INFANTILE, ME NE RENDO SEMPRE PIU' CONTO, PERCHE' IO NON ERO

PRESENTE NEI TUOI MOMENTI DI BISOGNO....

TU MI VOLEVI AL 100% ED IO CHE FACEVO FINTA DI NULLA, CONTINUAVO A

DIRTI CHE UN GIORNO LO SAREI STATA... QUEL GIORNO NON E' MAI ARRIVATO

PERCHE' TU HAI DECISO DI ANDARTENE VIA E RIFARTI UN'ALTRA VITA,

NON ASPETTANDOMI PIU', NON AMANDOMI PIU', NON PENSANDOMI PIU'

MA SOPRATUTTO NON MANCANDOTI PIU'!

ED E' QUESTO IL MIO VUOTO DI QUANDO TI PENSO, DI SAPERE CHE IO

NON TI MANCO PIU'....

FORSE UN GIORNO ANCHE TU NON MI MANCHERAI PIU',

MA NON SO QUANDO ARRIVERA', QUANDO SARO' PRONTA AD AMARE

UN'ALTRA PERSONA; POTREBBE ANCHE NON ACCADERE MAI, OPPURE DOMANI;

SICURAMENTE IO IN QUESTI MESI BUII HO PENSATO E RIFLETTUTO

MOLTO SUI MIEI DIFETTI, SU DOVE HO SBAGLIATO, SU COSA AVREI

POTUTO FARE O MENO, SULLE MIE SCELTE CHE NON HO FATTO.

IO SO UNA COSA PERO': PER TE AVREI RINUNCIATO A QUALSIASI COSA,

ALLE MIE PASSIONI, AI MIEI VIAGGI, AVREI RINUNCIATO ALLA

MIA PERSONA, MI SAREI ANCHE FATTA UCCIDERE DA TE PER TE;

IO TI AMO ANCORA DEL RESTO, COME FACCIO A NON AMMETTERLO NON LO SO!

VORREI CHE QUESTE PAROLE ARRIVASSERO DA TE, VORREI AVERE

ALMENO UN'ALTRA POSSIBILITA' PER RIAVERTI DI NUOVO ACCANTO...


La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/MIREA/trackback.php?msg=7386942

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
comelunadinonsolopol
comelunadinonsolopol il 30/01/10 alle 18:25 via WEB
altro sconvolgente attimo
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
Get the YouTube Sidebar Widget widget and many other great free widgets at Widgetbox!
 

 

IL TUO SORRISO

Toglimi il pane, se vuoi,
toglimi l' aria, ma
non togliermi il tuo sorriso.

Non togliermi la rosa,
la lancia che sgrani,
l'acqua che d' improvviso
scoppia nella tua gioia,
la repentina onda
d'argento che ti nasce.

Dura è la mia lotta e torno
con gli occhi stanchi,
a volte, d' aver visto
la terra che non cambia,
ma entrando il tuo sorriso
sale al cielo cercandomi
ed apre per me tutte
le porte della
vita.

Amore mio, nell' ora
più oscura sgrana
il tuo sorriso, e se d' improvviso
vedi che il mio sangue macchina
le pietre della strada,
ridi, perché il tuo riso
sarà per le mie mani
come una spada fresca.

Vicino al mare, d'autunno,
il tuo riso deve innalzare
la sua cascata di spuma,
e in primavera,
amore,
voglio il tuo riso come
il fiore che attendevo,
il fiore azzurro, la rosa
della mia patria sonora.

Riditela della notte,
del giorno, delle strade
contorte dell'isola,
riditela di questo rozzo
ragazzo che ti ama,
ma quando apro gli occhi
e quando li richiudo,
quando i miei passi vanno,
quando tornano i miei passi,
negami il pane, l'aria,
la luce, la primavera,
ma il tuo sorriso mai,
perché io ne morrei.

Pablo
Neruda

 
 

Per il mio cuore basta il tuo petto,
per la tua
liberta' bastano le mie ali.

Dalla mia bocca arrivera' fino al cielo
cio' che stava sopito sulla tua anima.
 
È in te l'illusione di ogni giorno.
Giungi come la rugiada sulle corolle.
Scavi l'orizzonte con la tua assenza.
Eternamente in fuga come l'onda.
 
Ho detto che cantavi nel vento
come i pini e come gli alberi maestri delle navi.
Come quelli sei alta e taciturna.
E di colpo ti rattristi, come un viaggio.
 
Accogliente come una vecchia strada.
Ti popolano echi e voci nostalgiche.
Io mi sono svegliato e a volte migrano e fuggono
gli uccelli che dormivano nella tua anima.

Pablo
Neruda