Creato da marina3210 il 28/12/2009
di tutto e di più

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 14
 

Ultime visite al Blog

carloguggiasaldo1212aPerturbabilemanueldaromaPerturbabiIemarina3210nahansvetlana90francesca_84tu_e_iodgl1tanmikil.caso_roby4das.silviamatteo.takgreen357
 

Ultimi commenti

Salutami Tanto Max Piazza Eco..y ahahahahahaha
Inviato da: carloguggias
il 09/01/2022 alle 02:02
 
lo so, tutto finisce... ma a volte dispiace.
Inviato da: svetlana90
il 10/01/2018 alle 23:44
 
Ops, sono stato un vero cafone... Estendo l'abbraccio...
Inviato da: panglos
il 24/09/2014 alle 07:52
 
By Panglos's [no] Blog
Inviato da: panglos
il 09/09/2014 alle 09:48
 
Benedetta Benedetta... ove mai ripasserai di qui Panglos...
Inviato da: panglos
il 09/09/2014 alle 09:48
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Quelli che "tanto sono t...Arrieccomi »

L'Italia che vorrei

Post n°25 pubblicato il 20 Marzo 2013 da marina3210

L’Italia che mi piace ha il volto pulito di Laura Boldrini, la sua voce rassicurante, il suo sguardo lontano, il suo nitido profilo. Non a caso viene dal mondo, nulla a che vedere con le nostre beghe di bottega; altra classe, altri ideali. Mi rassicura la circostanza che entri in un organismo malato ma che non ha ancora sviluppato gli anticorpi necessari per annullare tale raro bacillo.

            Colui che ormai predica come Il più politicante fra i politicanti, il barbuto Savonarola del 2000, l’ha già bollata come la foglia di fico del PD. Ne avessimo di simili foglie! Ci rivestirei il mondo intero con il manto che si usa quando fa freddo e c’è poco da scherzare, i brividi non ti fanno ragionare, bisogna rimboccarsi le maniche, coprirsi bene e uscire fuori perché comunque c’è tanto da fare; poi però incroci uno specchio e non puoi fare a meno di notare quanto questo soprabito sia bello ed elegante.

 

            L’Italia che vorrei al Quirinale ha il sorriso di Tina Anselmi, la sua storia di ragazzina staffetta partigiana, il suo passato di prima donna ministro della Repubblica, la tenace volontà delle venete che da sole - mariti in miniera in Belgio, bimbi da tirare su, macerie da sgomberare - hanno silenziosamente ricostruito il Paese, ancor più degli strombazzati industrialotti d’assalto o dei politicanti da Segreteria Politica.

            Il giorno che l’ho conosciuta sceglieva personalmente, uno ad uno, i pomodori per il sugo al mercato rionale della sua Castelfranco. La sua stretta di mano fu rapida e ferma, come quella di chi fa solo le cose che gradisce e nel tempo che serve. A casa l’attendevano sicuramente una pentola sul fornello e un messaggio a cui rispondere…

            Si ritirò a vita privata nella sua casetta, allora fra i campi, oggi nel cuore di un nuovo quartiere, quando aveva ancora l’età che ad altri colleghi avrebbe ispirato assalti al calor bianco per un posto da sottosegretario: quel sottobosco non le piaceva più.

            A scuola ci hanno parlato anche di Cincinnato; peccato poi ci si ricordi solo di Giulio Cesare.

 

            C’è un’altra Italia che adoro, quella che non ha diritto di parola, non si fa eleggere in Parlamento per meriti acquisiti via web o grazie al chirurgo plastico ma che poi, con un semplice sguardo, ti dice tutto.

            Concetta parla poco, tace persino nelle riunioni di condominio quando c’è da decidere se sostituire l’idraulico truffaldino.

Non parla nemmeno mentre insieme attendiamo, davanti ad un televisore, le prime parole del nuovo Papa. Non parla ma so cose gli chiederebbe se per uno di quei miracoli che avvengono solo al cinema potesse avvicinarlo e se, miracolo ancora più improbabile, riuscisse a vincere quella atavica timidezza dalle ben note origini: gli chiederebbe perché il parroco non l’ammette ai Sacramenti e da un po’, quando la trova a pregare da sola, nemmeno in chiesa. In effetti la risposta la conosce già ma la spiegazione è cosa diversa: incomprensibile, indigeribile.

Concetta ha superato da un pezzo i sessanta, non le attribuisco un gran numero di ormoni del desiderio in giro a far danni e non credo frequenti parrucchieri ed estetisti da parecchi mesi. Convive, vedova com’è da vent’anni, con un uomo libero e l’anziana suocera, paralizzata a letto da quando la conosco. Si amano di un amore visibile all’occhio più distratto, non possono sposarsi per questioni di pensione che non ho mai ben compreso ma credibili alla luce della sobrietà della vita che conducono.

            Tanto basta per precluderle la porta del confessionale e l’accesso ai Sacramenti. Ne soffre tanto, non lo dice ma si percepisce. Ne soffro anch’io, per lei e per me, pallida praticante ed ingenua quarantenne che, novella Alice, ancora riesce a meravigliarsi delle ingiustizie di questo Paese e del suo satellite nel cuore di Roma, dove non si nega mai un posto in prima fila nelle udienze generali al puttaniere di Arcore e si licenzia senza alcun tentennamento il direttore del quotidiano di famiglia al primo timido e nemmeno troppo convinto rimbrotto al Cavaliere.

 

            Gli occhi di Concetta si inumidiscono quando arriva il primo storico “buonasera”, inventa una scusa, va via. La immagino mentre scende le due rampe, apre la camera della suocera per vedere se tutto va bene, va a letto sperando che il sonno arrivi. Domani è un altro giorno e c’è tanto da fare: pensare alla casa, alla nonnina invalida, al suo pezzettino di mondo da portare sulle spalle.

 

            Ne avessimo di spalle così…

           

           

           

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Marina3210/trackback.php?msg=11991387

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
maxicontemax
maxicontemax il 20/03/13 alle 12:33 via WEB
Ciao, non so dove abitiate tu e Concetta, possibile non ci sia un altro prete più aperto dalle vostre parti? Di certo Don Gallo accoglierebbe volentieri Concetta. Per il quirinale mi sembra che Emma Bonino, pur con qualche riserva, nessuno é perfetto, sia il meglio che potremmo augurarci.
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 20/03/13 alle 22:54 via WEB
Il vero problema di Concetta è quello di sentirsi in colpa, di credere che quel sacerdote abbia l'esclusiva di quello che Fabrizio de Andrè definiva "il punto di vista di Dio". Non sarà mai facile convincerla del contrario.
(Rispondi)
 
marina3210
marina3210 il 20/03/13 alle 23:27 via WEB
A scanso di equivoci e prevenendo alcuni motivati rilievi, ci tengo a precisare che: • L’idea di candidare Tina Anselmi alla Presidenza della Repubblica non è nuova: proprio dal web era partita una raccolta di adesioni in tal direzione. Posso al massimo reclamare l’indipendenza della personale convinzione, nata durante un mio convegno quando, ospite fra i relatori, cortesemente chiese alla moderatrice il microfono per correggerla “oggi non sono la deputata Anselmi, ma la Tina de Casteo” (la Tina di Castelfranco). • So benissimo che ha superato gli ottanta (di una signora si tace sempre la vera età ma avendo nel curriculum l’essere stata, sia pur ragazzina, una staffetta partigiana, rende facile i conti); visto però i meriti dei cosiddetti anziani, Pertini, Ciampi, Napolitano, Rita Levi Montalcini e considerando che, uno per tutti, è indubbiamente giovane Angelino Alfano, io la Tina de Casteo me la tengo ben stretta lo stesso. • Qualcuno in pvt mi consigliava di scrivere direttamente a Papa Francesco per perorare la causa di Concetta. Declino subito l’invito: scoprirsi terzo destinatario della mia irriverente posta dopo Mitt Romney e Babbo Natale non credo migliorerebbe la condizione tanto dell’interessata quanto di questo blog. • Devo smetterla di scrivere a tarda notte, la consecutio temporum ne risente irrimediabilmente.
(Rispondi)
 
massimo_53
massimo_53 il 20/03/13 alle 23:52 via WEB
Tina Anselmi non me la ricordo, Emma Bonino non mi sembra male, Laura Boldrini resta la migliore. In ogni caso tocca ad una donna.
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 22/03/13 alle 00:53 via WEB
Credimi Massimo non è, la mia, una proposta legata solo all'appartenenza al genere femminile ma all'intrinseco valore della persona. Non nego però che, a livello inconscio,l'averla conosciuta potrebbe avermi favorevolmente condizionata.
(Rispondi)
 
Binxus
Binxus il 21/03/13 alle 11:00 via WEB
Non mi è chiaro: Concetta non si sposa in chiesa per non perdere la pensione, o non può sposarsi affatto?
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 22/03/13 alle 00:09 via WEB
Concetta non vuole sposarsi per i motivi di cui sopra ma vorrebbe comunque potersi confessare e fare la comunione. Da sempre il parroco non glielo permette e da qualche mese, se la trova sola a pregare, la invita a lasciare la chiesa. Non ho ben capito se è una presa di posizione personale o obbediente ad ordini superiori; resta evidente la disparità di trattamente con alcuni ben più solventi protagonisti della politica italiana, sempre benvenuti in qualunque basilica.
(Rispondi)
 
 
 
Binxus
Binxus il 22/03/13 alle 10:50 via WEB
Mai pensato a un matrimonio non concordatario, cioè senza effetti civili, ammesso che possano sposarsi con rito cattolico? Dovrebbero motivare la scelta, passare per varie trafile, ma potrebbero risolvere.
(Rispondi)
 
 
 
 
marina3210
marina3210 il 22/03/13 alle 14:24 via WEB
Appunto: passare per varie trafile. Troppo complicato per loro. A lei basterebbe potersi sedere in chiesa e confessarsi. Tutto qua.
(Rispondi) (Vedi gli altri 2 commenti )
 
 
 
 
Binxus
Binxus il 22/03/13 alle 14:37 via WEB
A me sembra strano che una persona possa essere definita peccatrice per presunzione.
(Rispondi)
 
 
 
 
marina3210
marina3210 il 23/03/13 alle 00:34 via WEB
Infatti. E con il tipico doppiopesismo all'italiana che rende tutto più indigesto.
(Rispondi)
 
aridipiu
aridipiu il 21/03/13 alle 12:45 via WEB
.. fosse piena l'Italia di tante Boldrini, Anselmi e Grasso
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 22/03/13 alle 00:19 via WEB
Credo ce ne siano e non pochi. La domanda è un'altra: perchè hanno così poco spazio nella vita pubblica? A modo suo ci ha pensato Grillo a scongelare una fetta di cittadini (uso proprio la sua terminologia) da sempre esclusi dalla stanza dei bottoni e fin qua nulla da dire. Peccato che poi abbia rovinato tutto pensando di telecomandarli quali moderne marionette, proprio mentre bolla il resto del mondo di dabbenaggine e asservitismo...
(Rispondi)
 
panglos
panglos il 21/03/13 alle 19:19 via WEB
Sono stanco, ho appena finito di dare una mano di bianco al soffitto, ho cazzeggiato un po' su S_CAROGNE... mi dico "Vado a vedere come se la passa Marina".
Vengo qui e trovo, fra post e commenti, un romanzo in dodici capitoli.
Il romanzo l'ho letto tutto [molto stimolante], ma un commento articolato lo rinvio a domani.
A domani...
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 22/03/13 alle 00:34 via WEB
Se oltre al commento volessi lasciare una mano di bianco anche al mio vetusto soffitto, potrei ricambiare, a tua scelta, con la ricetta del risotto al radicchio (il piatto che mi viene meglio), l'anteprima mondiale del prossimo post (si ride) o il numero di telefono del parroco. Vedi un po' tu... Aspetto con ansia il commento e la scelta.
(Rispondi)
 
marina3210
marina3210 il 22/03/13 alle 00:43 via WEB
Vi chiedo scusa per la relativa latitanza dal blog; per motivi di lavoro e ancora per qualche giorno potrò connettermi solo la notte. Spero che la tarda ora non pregiudichi più di tanto il mio rapporto con la sintassi.
(Rispondi)
 
melarossa_1968
melarossa_1968 il 23/03/13 alle 07:10 via WEB
concordo con la Boldrini, una donna di oggi..mi piace, eppoi alle spalle ha un curriculum non male. per quanto riguarda la <Presidenza, Tina Anselmi è una donna combattiva ma credo troppo anziana oramai per un incarico cosi gravoso. Concordo con la Bonino ma..permettetemi di segnalare che anche la Rosa Bindi non è male.. è battagliera, + giovane e sicuramente al Berlusca non le lascia vinte. una buona giornata Paola
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 25/03/13 alle 09:12 via WEB
E' indubbiamente vero che Tina Anselmi sia una donna di una certa età [a proposito, auguri, oggi è il suo compleanno!]. Lo scrivevo già in uno dei precedenti commenti, ricordando però quanto abbiano dato alla patria, più o meno alla stessa età, Pertini, Ciampi e Napolitano o, addirittura, superati i cento, Rita Levi Montalcini. Non gioverà all'eventuale candidatura di Rosy Bindi, che comunque stimo, l'essere considerata un'esponente della vecchia politica, in un momento in cui, purtroppo, vecchio sta immeritatamente diventando sinonimo di cattivo. Trovare un qualsiasi candidato, tenendo conto dell'aria che tira, sarà impresa quanto meno ardua.
(Rispondi)
 
fata_delweb
fata_delweb il 23/03/13 alle 14:19 via WEB
Ciao Marina un caro saluto di buon fine settimana e una buona domenica delle Palme. Con simpatia Tiziana
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 25/03/13 alle 09:14 via WEB
Grazie Tiziana; come spesso mi capita, ricambio i tuoi auguri per il fine settimana, direttamente con quelli di un buon inizio.
(Rispondi)
 
PRONTALFREDO
PRONTALFREDO il 25/03/13 alle 10:20 via WEB
L'Italia che vorrei io, invece, è una Terra diversa, i cui confini non siano più quelli tracciati con la forza e l'arroganza del più forte, non siano quelli segnati di rosso col sangue di morti ammazzati in tante guerre mondiali e micidiali che sono ancora in corso. Vorrei un italia senza recinti, senza filospinati, senza muri e senza lucchetti, una terra che non sia più soltanto una proprietà privata da custodire gelosamente, ma un Essere Umano che sappia aprirsi con coraggio al mondo intero. Un Essere Umano che non sia più distiguibile da tutti gli altri esseri umani, un Essere Umano che non sia più distinguibile neppure dall'Infinito: un Italia che abbia la forma di un Essere Umano Vero, con un cuore che batte, e che respira. E non quella un vecchio stivale di cartone appeso ai muri di aule scolastiche ammuffite.
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 25/03/13 alle 14:42 via WEB
Che bello, Alfredo! Temo però che un mondo così non lo vedranno nè la nostra generazione nè le prossime dieci. Siccome, notoriamente, sono una che si accontenta, dovesse farcela Bersani, avremmo almeno il diritto di cittadinanza per tutti i nati in Italia. Dovesse toccare alle destre, arriverebbe la macroregione tanto cara ai leghisti. Altro inutile filo spinato...
(Rispondi)
 
panglos
panglos il 25/03/13 alle 17:17 via WEB
Capisco il meccanismo che è scattato in Marina: l'aver conosciuto di persona un personaggio importante ci predispone all'amore eterno, naturalmente se lo stesso non è proprio l'ultimo dei bastardi [state pensando a Berlusconi?... io non l'ho nominato]; personalmente non ho motivi di odio verso Tina Anselmi, ne ricordavo il nome, ma non avrei saputo collocarla politicamente.
Ahimé leggo trattarsi di una storica democristiana: nasce, vive e muore [politicamente] in seno alla DC... quando la DC era la DC... la Balena Bianca!
Sono nato nel '59 e leggo che Tina Anselmi "Nel 1959 entra nel consiglio nazionale dello Scudo Crociato, ed è deputata ininterrottamente dal 1968 al 1992"... non posso criticare un democristiano del 1959, al massimo posso rimproverargli di non avermi cambiato il pannolino, ma uno del 1992 sì... nel '92 avevo 33 anni.
Io appartenevo agli oppositori della DC, votavo PCI senza essere comunista. Indro Montanelli ebbe a dire "Turatevi il naso e votate DC"; ebbene io mi "turavo il naso e votavo PCI".
Voglio dire che non amo molto la figura di un/una democristiano/a storico, non la amo perché non amo/amavo [ed è un eufemismo] la DC... amavo così poco la DC da preferirle il PCI.
Non so chi sarà il prossimo Presidente della Repubblica; mi fosse riconosciuto il diritto di veto lo eserciterei solo per la candidatura di Berlusconi; nel caso in cui dovesse essere Tina Anselmi gioirei per la sua appartenenza di genere... un po' meno per il suo passato politico.
[... segue... forse]
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 25/03/13 alle 18:23 via WEB
Si, certo, l'aver conosciuto un personaggio potrebbe inconsciamente, se non proprio all'amore eterno come dici tu, ben predisporti in generale. Nello specifico l'averla conosciuta mi ha consentito di apprezzare il suo coraggio nel rischiare la vita, ragazzina appena diciassettenne, da staffetta partigiana, la sua abilità nello smascherare il complotto della P2 da Presidente della Commissione d'Inchiesta, le sue storiche battaglie contro tutti, partito d'appartenenza compreso, da Ministro del Lavoro, il suo ritirarsi a vita privata quando l'aria è diventata irrespirabile. Non poco, mi pare, anche per una nata con il peccato originale della democristianità.
(Rispondi)
 
 
 
panglos
panglos il 26/03/13 alle 15:50 via WEB
Non era mia intenzione mettere in discussione la rispettabilità di Tina Anselmi. Ricordo che dopo lo sfacelo delle inchieste giudiziarie di Di Pietro [pace all'anima sua] che illustrarono all'Italia la devastazione morale che governava il PSI e la DC di allora, la DC decise di mettere a capo del partito Benigno Zaccagnini... un uomo per il quale il massimo della depravazione era aggiungere gin all'acqua tonica.
Ecco, dopo aver letto in giro cose che mi hanno rinfrescato la memoria, direi che Tina Anselmi mi ricorda il buon Benigno Zaccagnini.
Però non basta... però non mi basta...
Io vorrei come prossimo Presidente della Repubblica un cinquantenne... un cinquantenne che abbia la moralità dell'Anselmi.
Mi deprime pensare che l'Italia non possa esprimere un Presidente della Repubblica che abbia meno di settant'anni, mi deprime pensare che qualcuno abbia chiesto allo STIMATISSIMO Napolitano di reiterare il suo settennato... ma siamo messi davvero così male da esprimere una persona rispettabile ogni mezzo secolo?!
[... e non abbiamo ancora parlato di religione...]
(Rispondi)
 
 
 
 
marina3210
marina3210 il 27/03/13 alle 09:07 via WEB
Il fatto che una persona ben informata e di superiore cultura come te si limiti ad evocare un cinquantenne senza scriverne direttamente il nome, la dice lunga sull'assenza di una persona con le doti di cui al tuo commento, età compresa. Io, fra il giovane Alfano e gli anziani di cui al mio commento, continuo a tenermi stretti i secondi.
(Rispondi) (Vedi gli altri 4 commenti )
 
 
 
 
panglos
panglos il 27/03/13 alle 16:50 via WEB
Che dici, mi candido io? Un pochino meglio di Alfano dovrei essere... e poi sono note le mie arti diplomatiche...
E' un brutto periodo, amica mia, veramente molto brutto. Pensavo di aver visto tutto in politica, ma l'OmoYomo Grillo e i suoi adepti sono riusciti a stupirmi.
P.S. Grazie per il "superiore cultura"... hai deciso di farmi innamorare di te?
Non sta a me dire se ho una cultura superiore alla media, ma se fosse vero io non direi che è merito mio, piuttosto direi che è demerito della media.
(Rispondi)
 
 
 
 
marina3210
marina3210 il 27/03/13 alle 17:37 via WEB
Le tue analisi, e non mi riferisco a quelle cliniche, sono sempre lucide; i tuoi rilievi mai banali nè scontati. Il tuo carattere rifugge accuratamente piaggerie d'ogni genere e la circostanza deve esserti costata qualcosa nella vita: conosco l'argomento visto che, in questo ed altro, ci assomigliamo. Una nostra comune amica, che ti conosce personalmente, un giorno ti definì un "istrice illuminato". Lei con le parole ci sapeva fare, la rimpiango continuamente. Saresti un ottimo Presidente, lo scriverei anche se ci fosse in giro una concorrenza più apprezzabile. Solo una preghiera: al Quirinale con quella maglietta proprio no...
(Rispondi)
 
 
 
 
panglos
panglos il 27/03/13 alle 18:01 via WEB
Se la nostra comune amica è quella sciagurata di Sara, sì, concordo, ci sapeva fare con le parole. Se solo avesse incontrato qualcuno che la difendesse da sé stessa!
Mi piace "un istrice illuminato", mi piace molto; non concedo nulla alla banalità e conosco il nome di ogni mio aculeo... sono vulnerabile come tutti, ma ho imparato a chiudermi a riccio.
"La paghi tutta e a prezzi d'inflazione quella che chiaman <La maturità>"
[Guccini]
(Rispondi)
 
 
 
 
marina3210
marina3210 il 27/03/13 alle 18:34 via WEB
...e sei anche perspicace! A dopo, mi chiudono i negozi e se entrasse un topolino nel mio frigo, in breve lo ritroverebbero denutrito!
(Rispondi)
 
aridipiu
aridipiu il 27/03/13 alle 11:41 via WEB
Il prossimo Presidente? L'importante che sia femmina, magari una bella cinquantenne alla pari della Boldrini. Chi cerca trova!
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 27/03/13 alle 16:01 via WEB
Sinceramente non ne farei solo una questione di genere, così come, e l'ho ripetutamente scritto, non mi limiterei a cercare fra i giovani. Il notiziario della piattaforma che ci ospita, leggevo prima, prospettava le ipotesi Amato e Marini... Oddio! Un bel rebus, non c'è che dire, senza nemmeno che si possa ricorrere, come nel calcio, al mercato estero. Un Bill Clinton d'annata, la moglie senza il parrucchiere di fiducia o entrambi in un ticket rassicurante per lei, tenuto conto di certe presenze fra le parlamentari, non vi piacerebbe?
(Rispondi)
 
 
panglos
panglos il 28/03/13 alle 17:16 via WEB
Dipiu, ma perché non cambi la foto e ci metti la tua vera immagine?... sei un così bell'uomo...
(Rispondi)
 
 
 
marina3210
marina3210 il 29/03/13 alle 09:17 via WEB
Vero, avendo visto le sue foto non posso che essere d'accordo con te: Dipiù è un gran bell'uomo con due soli difetti: abita a 1000 km da casa mia ed è sposato. Fattene una ragione anche tu!
(Rispondi)
 
 
 
 
panglos
panglos il 30/03/13 alle 16:02 via WEB
Per amore potrei colmare qualsiasi distanza... [m'è uscita da un bacio perugina]
Buona Pasqua... mi pare di capire che sei una di quelle che ci credono... io no, io non ci credo.
Puoi ricambiare augurandomi Buona [prossima] vita.
(Rispondi) (Vedi gli altri 2 commenti )
 
 
 
 
marina3210
marina3210 il 31/03/13 alle 17:57 via WEB
Riguardo ricorrenze ed auguri la penso esattamente come Enzo Jannacci (pace all’anima sua): strigliava "quelli che accendono un cero alla Madonna perche' hanno il nipote che sta morendo", ma anche "quelli che di mestiere ti spengono il cero". Non ho una grande dimestichezza con lo scambiare auguri ma ricambio volentieri chi gentilmente si ricorda di me.
(Rispondi)
 
 
 
 
marina3210
marina3210 il 31/03/13 alle 18:05 via WEB
Michele, se un giorno ci dovessimo incontrare, dovresti cortesemente spiegarmi come si fa a postare in un commento usando grassetto e corsivo. Avevo provato a scrivere le parole del testo di Jannacci in Word, evidenziandole, ma nel trasferirle con il copia-incolla mi si sono raddrizzate e impallidite...
(Rispondi)
 
saverio.ancona
saverio.ancona il 28/03/13 alle 12:31 via WEB
Ciao Marina, ogni tanto ci si legge e... sempre con piacere. Le tue riflessioni sono condivisibili ma, sai bene, noi siamo solo un granellino, loro il deserto e... tale restano. Buona Pasqua, di resurrezione d'animo e cultura, Saverio
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 28/03/13 alle 14:39 via WEB
Si, un granellino, ma ricordati che ogni valanga nasce pallina di neve. Buona Pasqua anche a te Saverio.
(Rispondi)
 
 
 
panglos
panglos il 28/03/13 alle 17:13 via WEB
Oh mioddio Saverio! Anche qui Saverio!!!
L'avrò mandato affanculo mille volte sul blog di Sara!
Non ce l'ho con la persona che anima il nick, ce l'ho col nick. Si va vedere puntualmente ad ogni ricorrenza e commenta con un tono così melenso che ti vien voglia di farti una doccia per levarti di dosso quel misto di zucchero, miele e melassa.
Mi ricordo che entrò su S_CAROGNE anche quando Sara postò in memoria di Anonimo... l'avrei picchiato.
Però non ce l'ho con lui... ce l'ho con chi non gli stacca la connessione...
(Rispondi)
 
ottimistasempreecomu
ottimistasempreecomu il 29/03/13 alle 10:08 via WEB
In un Paese senza ormai più sogni, è arrivata gente che ti fa sognare...non so se riuscirà a fare in modo che i sogni si avverino, ma lo considero comunque un miracolo...Il nuovo Papa, i nuovi Presidenti...e forse anche il barbuto predicatore sono il portato della necessità di sognare...quella stessa necessità che portò la Anselmi a fare la staffetta...il sogno può essere positivo o negativo...il Papa o i Presidenti ci indicano che per realizzare un sogno occorre lavorare sulle cose serie, "alte", che modifichino una filosofia di vita, sulle persone - ogni singola persona -, ricordando che, come dice il Vangelo, "il sabato è fatto per l'uomo, non l'uomo per il sabato"...la legge deve essere al servizio dell'uomo...il sogno del comico (parlo di Grillo, non del suo collega Berlusca) è basato sulla teoria del "tanto peggio tanto meglio", che non porta da nessuna parte: ho sempre diffidato dell'idealismo puro, forse perché quello Hegeliano ci ha portato a Mussolini ed Hitler... e quello del "comico 2" ci indica la strada di "amici", delle minigonne e tacchi a spillo al potere, dell'arricchimento a spese del prossimo e della collettività... Che dire? Speriamo in un "colpo di reni"... Un bacione
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 29/03/13 alle 10:59 via WEB
Hai già scritto tutto tu Nicola, il testo ed il commento. Leggevo e sorridevo da sola pensando a cosa avremmo provato, solo pochi anni fa, leggendo un articolo (i post erano lontani da venire) che accomunava, in qualche modo, un Papa argentino, un puttaniere brianzolo, Tina Anselmi, Hegel e... Beppe Grillo! Forse solo: mala tempora currunt, sed peiora parantur!
(Rispondi)
 
maxicontemax
maxicontemax il 30/03/13 alle 21:15 via WEB
Mi hanno segnalato che é il tuo compleanno. Auguri!
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 31/03/13 alle 18:05 via WEB
Cifra tonda, amico mio...
(Rispondi)
 
 
 
panglos
panglos il 01/04/13 alle 09:45 via WEB
Il mio regalo di compleanno...
(Rispondi)
 
 
 
 
panglos
panglos il 01/04/13 alle 09:58 via WEB
Il corsivo:
L'editor di testo di libero [sia maledetto per l'eternità il suo ideatore] consente di fare poche cose, una di queste è il corsivo.
Quando vogliamo scrivere in corsivo è necessario e sufficiente anteporre la tag [comando] di apertura del corsivo, bisogna digitare la lettera "i" inclusa fra una coppia di parentesi angolari "<>". Quindi scriveremo: <"lettera i">. Da questo momento in poi l'editor di libero [sia maledetto il suo ideatore] interpreterà quanto scritto come corsivo. Per interrompere la stesura in corsivo bisogna anteporre alla lettera "i" inclusa fra le parentesi angolari uno "slash" ossia "/". Da queto momento in poi l'editor di libero [sia maledetto il suo ideatore] smetterà di interpretare lo scritto come corsivo.
Quindi:
1] Comincio a scrivere in corsivo col comando <"lettera i">
2] Smetto di scrivere in corsivo col comando </"lettera i">
(Rispondi) (Vedi gli altri 12 commenti )
 
 
 
 
panglos
panglos il 01/04/13 alle 10:00 via WEB
Il grassetto:
Stessa tarantella del corsivo solo che la lettera incriminata non è la "i", ma la "b" [bold]
(Rispondi)
 
 
 
 
panglos
panglos il 01/04/13 alle 10:01 via WEB
Sarebbe molto gratificante ricevere una tua risposta infarcita di corsivi e grassetti.
Ciao!
(Rispondi)
 
 
 
 
marina3210
marina3210 il 02/04/13 alle 12:26 via WEB
GRAZIE PROF.
(Rispondi)
 
 
 
 
panglos
panglos il 03/04/13 alle 18:39 via WEB
Una combinazione di corsivo e grassetto!!!... sono fiero di te!
(Rispondi)
 
 
 
 
marina3210
marina3210 il 03/04/13 alle 18:51 via WEB
Non che sia stato semplice: ad esempio non avevo ben capito se ci volessero anche le virgolette... Al quarto o quinto tentativo l'impresa è andata a buon fine. Con l'occasione ho anche imparato a cancellare i commenti indesiderati facendo così rapidamente scomparire i primi maldestri tentativi. Caro Michele, tu non sai quanti danni ha mi ha provocato l'integralismo nel dire comunque la verità. Quasi più dell'essere una troglodita del web.
(Rispondi)
 
 
 
 
panglos
panglos il 03/04/13 alle 19:11 via WEB
Avrebbe dovuto metterti sull'avvio il fatto che le virgolette venivano usate per ogni indicazione... in ogni caso ogni professore che aspiri ad essere considerato tale impara dai propri allievi.
La prossima volta segnalerò che le virgolette non vanno digitate...
... pensi che se avessi scritto "senza virgolette" [senza virgolette] sarei stato più chiaro?
(Rispondi)
 
 
 
 
panglos
panglos il 03/04/13 alle 19:20 via WEB
* sull'avviso
... of course...
(Rispondi)
 
 
 
 
marina3210
marina3210 il 03/04/13 alle 19:21 via WEB
Ancora più chiaro saresti stato se avessi semplicemente scritto <ii>...testo in corsivo...</ii>. Scusa, non ci far caso, sei stato gentilissimo, sono i postumi dell'essere stata prof. anch'io, tanti, tanti, anni fa, anche se non indovineresti mai la materia insegnata. E' stato il mio primo lavoro e ne conservo ottimi ricordi; guai a toccarmi la scuola pubblica italiana!
(Rispondi)
 
 
 
 
marina3210
marina3210 il 03/04/13 alle 19:26 via WEB
P.S. La doppia "i" l'ho messa per non farla scomparire nel corsivo. P.P.S. Esco, ti leggerò solo domani. P.P.P.S. Se proprio non hai niente di meglio da fare, puoi spiegarmi come si va a capo nei commenti? P.P.P.P.S. Sto prendendo in seria considerazione l'idea di fidanzarmi...
(Rispondi)
 
 
 
 
panglos
panglos il 03/04/13 alle 19:29 via WEB
Con me?
(Rispondi)
 
 
 
 
panglos
panglos il 03/04/13 alle 19:46 via WEB
Affare fatto, però mi tocca avvisarti che io non amo le donne... io amo le Donne.
Per il matrimonio pensavo ad una tranqulla trattoria, io, tu e Niccolò.
Tranquila, non sono il tipo del "ménage à trois", Niccolò è il mio nipote più piccolo. Cresce bene e spero che in qualche modo io stia contribuendo a farlo crescere bene. L'ho visto per Pasqua è venuto a casa mia lui, da solo. Lo sai, a stare con lui a volte mi sembra che abbiamo la stessa età... no, non mi sembra che io abbia quattordic'anni, mi sembra piuttosto che lui ne abbia cinquantatre... beh, insomma, non è poi così facile spiegare il concetto... forse potrei dire: Sto aspettando che il mondo cambi e Niccolò mi fa pensare che il mondo sta cambiando
(Rispondi)
 
 
 
 
marina3210
marina3210 il 03/04/13 alle 23:38 via WEB
Per la ormai passata di moda par condicio (ma per certi versi sono ancora una donna all'antica), meriti il ritratto del mio uomo ideale: intanto che sia rigorosamente di quelli con la "u" minuscola (odio i perfettini-palestrati-ben vestiti-finti abbronzati-bendisposti), che legga almeno 15 libri l'anno ma non cambi espressione vedendomi sfogliare la Gazzetta dello Sport, che sappia scrivere un post come Sara o Esperimente e commentarlo come Panglos, che incarni lo spirito del nostro più grande poeta, Faber, "per la stessa ragione del viaggio, viaggiare..." , che sappia cucinare decentemente e che lo faccia volentieri almeno tre volte al mese, che voti a sinistra e, condizione più importante di qualsiasi altra, che sia molto miope. Perchè? Beh, se l'occasionale fotografo dell'istantanea che uso per il profilo avesse aspettato un attimo ancora prima di scattare, lo capiresti da solo. Per conferma chiedere ad Aridipiù, l'unico temerario che mi abbia chiesto di poter vedere una foto senza cappello.
(Rispondi)
 
marina3210
marina3210 il 03/04/13 alle 23:51 via WEB
Un punto a vantaggio di Michele, qualora decidessi davvero di inguaiare un uomo, lo segna l'ultima parte dell'ultimo commento, quella riferita al nipotino. Scrivevo più o meno le stesse cose, in epoca non sospetta, nel post n° 7.
(Rispondi)
 
ANGEL.FREE
ANGEL.FREE il 04/04/13 alle 14:58 via WEB
buongiorno Marina, sarebbe bella un Italia migliore, forse con una donna nelle cariche più alte si riuscirebbe a risolvere qualcosa, un abbraccio Alessandro
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 04/04/13 alle 15:03 via WEB
Si, con una donna capace sicuramente si. Adesso parlano della Bonino; mi viene in mente una sola parola: ondivaga... Benvenuto Alessandro.
(Rispondi)
 
fata_delweb
fata_delweb il 04/04/13 alle 15:11 via WEB
Ciao Mari grazie del tuo passaggio ti lascio il mio saluto e un bacione.Tiziana
(Rispondi)
 
fata_delweb
fata_delweb il 04/04/13 alle 15:34 via WEB
Buon pomeriggio "I sogni aiutano a vivere,le speranze a guardare avanti e gli amici sono la medicina contro tutti i mali" un bacio Tiziana
(Rispondi)
 
 
panglos
panglos il 04/04/13 alle 16:01 via WEB
Dolcissima Tiziana, hai dimenticato... "I negri hanno la musica nel sangue", "Le donne guidano male" e, naturalmente, l'ever_green "Non ci sono più le mezze stagioni" P.S. Molto, molto carino il tuo account... magari un po' troppo glitteroso.
(Rispondi)
 
 
 
marina3210
marina3210 il 05/04/13 alle 12:40 via WEB
Te lo presento ufficialmente Tiziana: Michele è un ottimo ragazzo che un'amica comune, che sapeva il fatto suo, battezzò "istrice illuminato". Aver definito il tuo account "molto, molto carino", è un titolo di merito esibibile in ogni circostanza.
(Rispondi)
 
PM1962
PM1962 il 04/04/13 alle 20:27 via WEB
Ti Lascio un momento e hai 64 commenti .....io non so che scrivere... a parte gli scherzi complimenti condivido tutto sono passato anche per un abbraccio e un saluto Massimo
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 05/04/13 alle 12:26 via WEB
Grazie Massimo, anche per non aver sottolineato che quasi la metà dei commenti sono... miei.
(Rispondi)
 
massimo_53
massimo_53 il 05/04/13 alle 14:20 via WEB
hai scritto una cosa bellissima, non credo che ti riferivi solo a Tina Anselmi. "A scuola ci hanno parlato anche di Cincinnato; peccato poi ci si ricordi solo di Giulio Cesare". Max.
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 06/04/13 alle 23:05 via WEB
Infatti, non mi riferivo solo a lei...
(Rispondi)
 
panglos
panglos il 07/04/13 alle 18:38 via WEB
Marinuccia mia, non possiamo dire che tu non sia una persona esigente... Ah!... leviamoci subito un pensiero...
L'editor di Libero [sia maledetto il suo ideatore] interpreta come "ritorno a capo" la tag [comando] <"br"> "ATTENZIONE!!!... SENZA VIRGOLETTE
Adesso veniamo alle tue indicazioni dell'uomo ideale... io speravo di esserlo già, ma c'è qualche aspetto da mettere a punto se proprio vogliamo stilare un contratto matrimoniale...ecco, lo sapevo, mi tocca aprire un'altra pagina per avere sotto mano le tue richieste... qui scrivo... lì leggo... vado...
... eccomi di ritorno... dunque...
1] Laddove scrivo Donna [si nota la maiuscola?] non intendo "femmina umana con un bel paio di tette e con un culo degnamente mandolinato" [anche se, ad essere sincero, entrambe le caratteristiche sono di non trascurabile aiuto nell'ambito di un rapporto di coppia]. La maiuscola sta semplicemente ad indicare che cerco una "Femmina del genere umano ADULTA non solo anagraficamente" [Spero in ogni caso di aver chiarito abbastanza cosa penso di un bel paio di tette e di un culo decorosamente mandolinato]
2] Mi piacerebbe che tu mi vedessi come un Uomo specularmente per i motivi su esposti... le tette sono quelle che sono, ma ti garantisco che il culo è degnamente mandolinato.
3] Non sono "perfettino" [anche se vado in bestia se vedo un tubetto di dentifricio torturato], non sono "palestrato, benvestito, finto abbronzato"... però, sono "bendisposto"... bendisposto a tutto.
4] Sui 15 libri l'anno nessun problema... sono reduce da una strippata di Asimov [l'eptalogia de "La Fondazione"] ingerita in meno di due mesi... e poi... e poi... e poi...
5] So cucinare "decentemente" pasti da corso di sopravvivenza [legumi, insalate, pasta con le verdure, verdure... in particolare le zucchine arrostite, of course...]... però... però lo faccio "volentieri" meno di tre volte al mese.
6] Sono di sinistra non per necessità, vista l'impresentabilità della destra storica e della neodestra grillina, ma per scelta.
Ecco, questo sono io... però sono un bravo ragazzo...
(Rispondi)
 
 
panglos
panglos il 07/04/13 alle 18:39 via WEB
Avrai notato che anche a noi professori scappa la chiusura del corsivo... io giurerei d'averlo chiuso...
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 08/04/13 alle 13:07 via WEB
Ritratto rassicurante, in particolare al punto 6. Per il resto... parlerò con me stessa.
Altre candidature?
(Rispondi)
 
 
 
marina3210
marina3210 il 08/04/13 alle 13:18 via WEB
Nel commento precedente si può notare un primo esempio (da collezione, dunque), di "ritorno a capo".
Dovessi mai vincere il Pulitzer, saprò chi ringraziare.
(Rispondi)
 
 
 
 
panglos
panglos il 09/04/13 alle 17:27 via WEB
Il minimo richiesto agli aspiranti al Pulitzer è un link in grassetto e in corsivo... LOL
[Da che ho scoperto cosa vuol dire LOL non posso fare a meno di usarlo... LOL!!!]
(Rispondi) (Vedi gli altri 4 commenti )
 
 
 
 
marina3210
marina3210 il 11/04/13 alle 09:35 via WEB
L’acronimo di Laughing Out Loud che testualmente vuol dire "ridere sonoramente", "ridere a crepapelle", "ridere senza limiti" o "tante risate"? Ringraziando Google, l’inventore del copia-incolla e, ovviamente, il mio prof. personale, vedrò di provvedere. Poi, magari, per il Pulitzer nemmeno basterà, ma come si dice: chi ben comincia…
(Rispondi)
 
 
 
 
panglos
panglos il 12/04/13 alle 17:18 via WEB
Per essere chiari, io [che sarei "il Sommo Panglos"] ho chiesto per lo meno a duecentoventitré persone che l'avevano usato cosa [cazzo] volesse dire "LOL".
Dalle duecentoventitré persone interpellate ho ricevuto duecentoventitré risposte diverse il che mi ha fatto pensare che [almeno] duecentoventidue persone sparavano cazzate.
Finalmente ho vinto una feroce lotta combattuta contro la mia pigrizia... "Vado su Yahoo!" [MAI su Google... MAI!!!]
Avessi avuto un rasoio o una vecchia lamentta fra le mani mi sarei tagliato le vene: "LOL" vorrebbe dire "ommioddioquantoèdivertente"!!!... ma allora, le faccine, le ha create Proust?!
Prima odiavo LOL perché mi faceva sentire un ignorante, oggi odio LOL perché mi fa capire che sto interloquendo con un deficiente.
(Rispondi)
 
 
 
 
panglos
panglos il 12/04/13 alle 17:22 via WEB
... mamma mia che bello... tutti i corsivi aperti e chiusi nel momento giusto...
Sono un genio?
Ma certo che sono un genio!!!
(Rispondi)
 
 
 
 
marina3210
marina3210 il 19/04/13 alle 13:04 via WEB
OK, convinta... Da oggi dichiaro ufficialmente questo blog zona deLOLlizzata.
(Rispondi)
 
marina3210
marina3210 il 19/04/13 alle 13:15 via WEB
Lo so, questo post comincia a puzzare di vecchio, lo so. Il problema è che ho iniziato a scriverne uno nuovo, nelle intenzioni molto più divertente, ma bloccandomi così tante volte da non riuscire mai a comporne la fine. Questa difficoltà sarà legata, quantomeno a livello inconscio, al momento che stiamo vivendo? Mi affido al Sommo per la risposta ed un commento all'attualità. Con tutti mi scuso per l'assenza, ma quattro giorni a Trieste mi hanno riconciliata con la vita ed il mondo intero.
(Rispondi)
 
soleluna140
soleluna140 il 02/05/13 alle 18:01 via WEB
Capitata per caso, si per caso, con i non soliti complimenti per chi pensa e scrive bene, ma con l’ entusiasmo di una donna verso un'altra donna con qualche anno in più ma forse con lo stesso desiderio e volontà di voler cambiare le cose, per il futuro del nostro paese, dei nostri figli, i nostri figli spenti, oramai consapevoli della mancanza di aspettative per il loro futuro. I nonni della mia generazione hanno combattuto per i figli e per i figli dei loro figli,i nostri genitori hanno vissuto seppur giovanissimi le tragedie del fascismo e della guerra, noi invece consegniamo ai nostri figli un paese drammaticamente devastato, non più dalla guerra, ma dalla incapacità e dalla sporcizia di buona parte della classe politica di questi ultimi anni, e come se non bastasse ora abbiamo in parlamento anche la rappresentanza di un giulare, ex-comico, meglio peggio, non lo so. Piccoli spiragli di speranza ci sono, la Boldrini, Grasso, e papa Francesco come speranza per tutti i credenti aldilà del proprio credo. Credo che ora siamo tutti consapevoli che nella Chiesa serva pulizia, limpidezza e rispetto per le problematiche dei credenti, il nostro paese è pieno di Concette, è pieno di uomini e donne che vorrebbero avvicinarsi ai Sacramenti ma che non possono per i paletti di Santa Romana Chiesa , anche se bisogna riconoscere che ci sono molti sacerdoti disponibili al dialogo, vedi la Chiesa su alcuni argomenti è troppo chiusa, ma spesso i sacerdoti sono molto più aperti di quello che si possa pensare, ed insieme ai tanti sepolcri imbiaccati ci sono anche molti servi di Gesù e l’amore di Gesù lo sappiamo non si ferma davanti a niente.Un saluto, m.patrizia
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 03/05/13 alle 14:38 via WEB
Validissime considerazioni le tue, Patrizia. Da girare immediatamente a quanti sostengono che i politici sono tutti uguali, i sacerdoti pure e per il futuro non c'è alcuna speranza, vero preludio, questi pensieri, a una sicura disfatta. Condivido soprattutto la parte iniziale del tuo commento che mi ricorda una frase che mi è sempre piaciuta: "noi non abbiamo ricevuto il mondo in dono dai nostri padri, ma in prestito dai nostri figli". E' questa l'unica linea guida che dovremmo, senza alcun tentennamento, seguire.
(Rispondi)
 
pabela84
pabela84 il 08/06/13 alle 15:20 via WEB
Sembra che il sole voglia ancora scaldarci le ossa. A volte diamo per scontata la ciclicità degli eventi e invece c'è sempre un ché di nascosto tra le righe che ci spinge a rinnovarci e rinnovare. Non dovremmo suddividere il tempo.. dovremmo moltiplicarlo e fermarlo con la coscienza di ciò che siamo. Buon tutto, mia cara!
(Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 10/06/13 alle 13:17 via WEB
Ma che sorpresa! Grazie di cuore, un tuo commento fa ritornare la voglia di scrivere anche se, per la verità, quella non è mai venuta meno. Il tempo si, purtroppo, e mai commento fu più appropriato. Moltiplicarlo sarebbe l'ideale; mi accontenterei semplicemente di ritrovare quello che raccattavo qua e là pochi mesi fa. Con l'occasione mi scuso con tutti; continuo brevemente a rispondere ai pvt ma un intero post è tutt'altra cosa. Non è un addio, prima o poi ci sarò, il giocattolo continua a piacermi ed è l'unica cosa che conta. A presto!
(Rispondi)
 
 
 
aridipiu
aridipiu il 11/06/13 alle 17:39 via WEB
Speriamo!
(Rispondi)
 
 
 
 
marina3210
marina3210 il 14/06/13 alle 13:36 via WEB
Grazie. Mi mancate, tu più di tutti.
(Rispondi)
 
PRONTALFREDO
PRONTALFREDO il 18/06/13 alle 10:59 via WEB (Rispondi)
 
 
marina3210
marina3210 il 20/06/13 alle 10:52 via WEB
Alfredo... ma allora devo proprio tornare! Un abbraccio forte forte!
(Rispondi)
 
 
 
PRONTALFREDO
PRONTALFREDO il 21/06/13 alle 14:40 via WEB
Esagerata!
"Tornare" è una parola che stanca troppo! Fa pensare ad un lungo viaggio su un treno a vapore seduti sulle proprie valigie, e con questo caldo non mi pare proprio il caso, Marina.
Devi solo sederti, accendere il pc, rilassarti e leggere i commenti sul tuo blog.
Poi fai un respiro profondo (se ti viene da starnutire, starnutisci pure) e cominci a scrivere di getto quello che ti passa per la testa.
Facile, no? :)
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.