Blog
Un blog creato da musa_1978 il 18/04/2009

NEL QUI E ORA

sfoghi e riflessioni

 
 

 

« SVUOTO L'ARMADIOVITA E MORTE »

REST IN PEACE

Post n°191 pubblicato il 20 Luglio 2016 da musa_1978
 

Quando tua moglie ti ha tradito e ti ha mandato via da casa, tu eri distrutto. Avevi investito tutto nella famiglia, avevi tirato su i suoi due figli e ne avevi fatti altri due con lei. Fare il papà ti piaceva, ti veniva naturale. Poi d'un tratto ti sei ritrovato in un piccolo appartamento, solo. Ancora giovane ma deluso. Poi hai incontrato noi, gli amici adolescenti del tuo figliastro. Noi siamo diventati la tua famiglia e tu la nostra. Noi abbiamo adottato te e tu noi. Per me era naturale averti in casa, anzi, fare cena senza te a tavola con noi sembrava quasi strano. Quante grigliate abbiamo fatto, quanti concerti e bagni al fiume, quante risate. Quello che mi ha da subito affascinato di te, era la tua inconsapevole capacità di voler bene a tutti, incondizionatamente. E poi, tu conoscevi ognuno di noi, ogni personale peculiarità e non hai mai giudicato, sempre sostenuto. Mi piaceva così tanto chiacchierare con te, ascoltare quel tuo accento francese mai scomparso del tutto. Sei sempre stato un bell'uomo, ma non hai più trovato un amore vero. Però c'erano gli amici, la tua seconda famiglia. Quando, per forza maggiore, ho dovuto andarmene...tu sei stato l'unico che ho sentito vicino, l'unico che mi riaccoglieva a braccia aperte ogni volta tornavo...anche quando di anni ne erano ormai passati tanti. Quanto stanotte mi hanno chiamata, per dirmi che ti avevano trovato nel tuo letto, ormai freddo e senza respiro...un pezzo di cuore mi si è staccato. È come se, con te, fosse scomparsa quella parte della mia vita. È così surreale pensare che non potrò più incontrarti fisicamente. Eppure stanotte, mentre piangevo e ti ringraziavo per quello che hai significato nella mia vita, ho sentito la tua presenza. Venerdì rivedrò tutti...e li rivedrò perchè tu sei morto. Non è paradossale? Ho tante di quelle lacrime incastrate qui ma non riesco più a farle uscire. Ho paura di riaffrontare il passato sapendo che non c'è più il tuo caldo abbraccio a proteggermi. Ma sarai con me vero? Non lasciarmi sola. Vorrei ballare ancora una volta con te, ricordi? Come due stupidi! Ti voglio bene. Ti voglio bene. Lo sai, l'hai sempre saputo. Porta questo pezzo di cuore con te.

Ciao N. 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Bluemonet1977musa_1978corseixdaunfiorePadroneDeiSensixil.mondo.a.coloriCherryslcolucianimafragilextinti0oltreleparole_2010Sky_Eagledolcesettembre.1ollagf1946
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie di cuore
Inviato da: musa_1978
il 18/05/2019 alle 21:44
 
Mi dispiace tanto Cri... Sii forte, supererai anche...
Inviato da: PadroneDeiSensix
il 15/05/2017 alle 19:00
 
La moto??? Ma quanto sei matta Cri?:-) Scherzi a...
Inviato da: PadroneDeiSensix
il 01/05/2017 alle 10:20
 
Già :-) grazie!
Inviato da: musa_1978
il 02/08/2016 alle 19:57
 
il rischio di idealizzare l'altra persona c'è:...
Inviato da: comme_toujours
il 01/08/2016 alle 13:43
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.