Creato da stabia_info il 19/06/2007

STABIA NEWS

Notizie dell'hinterland stabiese

 

« Ruccello, giornata di st...Campania, Pd visiterà do... »

Bobbio: "Monte Faito abbandonato, sporadici gli interventi"

Post n°17403 pubblicato il 15 Novembre 2011 da stabia_info
 

Napoli, 15 nov. - (Adnkronos) - "Ho lanciato l'allarme circa un anno fa, e devo purtroppo dire che non si e' ancora visto nessun risultato". Cosi' il sindaco di Castellammare di Stabia, Luigi Bobbio, commenta all'Adnkronos la denuncia del sindaco di Gragnano, Annarita Patriarca, riguardo le coltivazioni di cannabis sul Monte Faito, cima della catena dei Monti Lattari.
"La coltivazione della marijuana - spiega Bobbio - e' un problema che viene affrontato dalle forze dell'ordine e dalla magistratura con interventi sporadici, senza un'attivita' coordinata di indagine: si trovano le piante, vengono rimosse e non si arresta mai nessuno, come se la crescita fosse spontanea". Per il sindaco di Castellammare, comune della provincia di Napoli sul quale si affaccia il versante nord del Monte Faito, c'e' "un gigantesco latitante, il Corpo forestale che sarebbe deputato al controllo e alla repressione dei reati".
"Non vedo - aggiunge Bobbio - nessun 'assedio' del Monte Faito, abbandonato da piu' parti, e considerando il fenomeno criminale imponente sarebbe giusto darsi una brusca svegliata: il monte va pattugliato, percorso e presidiato".

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

FACEBOOK

 
 

PER INFO, SEGNALAZIONI, SUGGERIMENTI E RECLAMI

CONTATTAMI SU MSN

 
 


immagineShinystat

immagine

immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
 

web counter

 
 

AREA PERSONALE

 

LA RADIOCRONACA DELLA JUVE STABIA SUL GUESTBOOK

 
http://blog.libero.it/STABIA è un blog d’informazione senza scopi di lucro. L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume. Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.