Creato da daciablu il 30/08/2008

UN DUE TRE...STELLA!

... il gioco della vita guardato con gli occhi di una donna che ogni tanto torna bambina

 

 

« VorreiMai »

Una Milano bucolica

Post n°124 pubblicato il 11 Agosto 2010 da daciablu



Sono agli sgoccioli, ancora due giorni di tour de force e poi finalmente un po' di meritato riposo. Come ogni anno le ferie arrivano per ferragosto e vivere a Milano nella prima quindicina di agosto è, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, assai piacevole. La città si svuota pesantemente, anche se non in maniera così eclatante come una decina d'anni fa quando ero agli inizi di questa mia avventura meneghina, per cui si ha la possibilità di vederla e udirla in maniera differente dalla quotidianità di tutto l'anno.

Una scoperta piacevolissima mi è accaduta proprio l'altro ieri sera mentre stendevo ad ora tarda: c'erano un sacco di grilli che cantavano! Ed io non abito in paesini campagnoli, ma in centro sparato. Lì per lì non me ne sono accorta subito, forse mentalmente ho scartato questa possibilità a priori, poi mi sono accorta che non era uno scherzo dell'immaginazione, ma realtà. Ma che bello!!! Allora mi sono appoggiata alla ringhiera del poggiolo, ho chiuso un attimo gli occhi e mi sono fatta cullare da questo cri cri notturno che mi riporta sempre a bellissimi ricordi di bimba.

Ma le sorprese di questa settimana non sono mica finite! Dopo i grilli è venuta la scoperta ieri mattina che parte della cucina, il poggiolo e la ringhiera annessa sono diventati un campo volo per passerotti. Eh sì, proprio così.

                                   


Mentre mi preparavo ho sentito il cinguettio classico dei passerotti un po' troppo forte rispetto al solito, così piano piano ho camminato verso la cucina e ho visto 2 buffe palline di piume zampettare sul tappeto di cucina, forse attratte dal profumo della brioches che si stava scaldando. Ovviamente quando si sono accorti della mia presenza si sono spostati subito sul poggiolo e lì ho assistito ad una scena commovente: il passerotto più longilineo (che poi ho scoperto essere la mamma), ha imboccato quello più arruffato che gli si avvicinava col becco aperto e poi, volando sulla ringhiera, ha iniziato a spronarlo con cinguettii sempre più forti, affinchè spiegasse le ali e si buttasse nel vuoto per volare. Il passerotto arruffato ha cercato di farlo ma era titubante e continuava a tirare giù la testa per avvantaggiarsi nel tuffo in aria, sebbene il coraggio mancasse. Allora ho fatto io un passetto più rumoroso verso di lui per convincerlo definitivamente a scappare, quindi a volare.... e così è stato. Ma si può? Dopo aver sterminato sul nascere le uova di piccione nell'armadio sul poggiolo 2 mesi fa, adesso devo fare da assistente al volo dei passerotti? E vabbè.... almeno loro mi piacciono tanto e la situazione in sè mi fa tanta tanta tenerezza. Chissà se anche stamattina e domani si terranno ancora queste lezioni sotto i miei occhi......

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/UNDUETRESTELLA/trackback.php?msg=9148687

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 15
 

ULTIME VISITE AL BLOG

emmababbaxmipiace1956cassetta2Mr_KolvenikLIBERA_MENTE_UOMOmyrellaxfico_vintageromeogiulietstraydglunozennfreezerinoMAN_FLYpippicalzelunghedgl8lulip2009suadentesignore
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom