Creato da dolcesettembre.1 il 19/10/2010
notizie choc, curiose,strane,assurde, incredibili, dall'Italia e dal mondo

.

 

 

 

 

http://digilander.libero.it/trinity.dd/2355064frf7mnnteh.gif

 

https://lh3.googleusercontent.com/-N3fuTS3eNds/WFBiEqOzX3I/AAAAAAACBvM/fVS3rvBomyIh1jG4LjLf0HUXl0VCWlNnwCJoC/w500-h420/5802804_30273.gif

 

.

http://www.youanimal.it/wp-content/uploads/2013/06/531157_343825179046881_1933952483_n-480x330.jpg

http://4.bp.blogspot.com/-QUS02886ubs/UlDnVDY1DVI/AAAAAAAAF-M/IjWTaJbdE2k/s1600/Pink+Roses.gif

http://3.bp.blogspot.com/-OI1ulCO9M0k/UkAlbbkUOuI/AAAAAAAAFr8/--OFyb0ypTA/s1600/Funny+Baby.gif

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/13321610_551590478381718_3894659090394924886_n.jpg?oh=e6d007fb1fb13b0ae5412919c92dad1a&oe=57C2D1DD

 

.

http://www.gifandgif.com/gif_animate/Gatti/Animali%20-%20Gatti%20%284%29.gif

http://www.lucianabartolini.net/gif/cavalli/cavallo-puledro.gif

 

 

 

 

Alda Merini

E' necessario

che una donna

lasci un segno

della propria anima

ad un uomo...di sè,

perchè a fare l'amore

siamo brave tutte.

http://www.nuvolabiancagrafica.it/Immagini/star449798.gif

http://www.umnet.com/pic/diy/screensaver/8%5Clove-candle-85550.gif

http://img87.imageshack.us/img87/3548/etoile0473ljqp8jv4.gif

https://scontent-b-mxp.xx.fbcdn.net/hphotos-frc1/s403x403/1620521_739979402681798_1832568084_n.jpg


https://fbcdn-sphotos-a-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/p480x480/943149_453236554767471_656482959_n.jpg

http://i1112.photobucket.com/albums/k498/acop84/CrazyDiamond_zps0865da39.gif

 
Citazioni nei Blog Amici: 85
 

Ultime visite al Blog

apungi1950_2e_d_e_l_w_e_i_s_sdolcesettembre.1Domesticat1960elyravapungi1950alba.estate2012surfinia60MB356ernestoandolinaQuartoProvvisoriopierartyPERLABYANCAexiettoCherrysl
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

I miei link preferiti

 

 

IL RECORD DEL 97ENNE CHE SI è LAUREATO IN STORIA

Post n°3841 pubblicato il 31 Luglio 2020 da dolcesettembre.1
 

A quasi 97 anni suonati, 96 e 10 mesi per la precisione, Giuseppe Paternò,(foto) ferroviere in pensione, ha realizzato uno dei sogni più grandi della sua vita: si è laureato in Storia all'Università di Palermo, segnando un vero e proprio record alla sua età. Con una tesi sui luoghi storici della sua città, come palazzo Steri sede del Rettorato universitario, il nonno siciliano è diventato uno studente modello e in soli tre anni è riuscito a portare a casa il risultato. Classe 1923,  ha conosciuto il fascismo, la guerra, la liberazione, il dopoguerra, gli anni della democrazia e delle lotte sociali. Essendo nato in una famiglia poco abbiente, ha sempre lavorato per aiutare i genitori, facendo il fattorino e il venditore di birra, prima di diplomarsi a 31 anni e di essere assunto dalle Ferrovie dello Stato. E' qui che ha trascorso quasi tutta la sua vita, prima di andare in pensione.

Poi, nel 2017 ha deciso, a 94 anni, di iscriversi al corso di studi storici all'Università di Palermo, diventando lo studente più anziano d'Italia, se non del mondo. Il suo percorso accademico è disseminato di tanti 30 e lode, la sua media è di 29,80, e ora si conclude in perfetta regola con i tempi della laurea triennale che arriva con la discussione di una tesi di cui è relatrice la professoressa Rossella Cancila. Festeggerà poi insieme ai due figli e ai quattro nipoti, essendo rimasto vedovo qualche anno fa. E non ha intenzione di fermarsi. Come ha fatto sapere al rettore Fabrizio Micari, ora penserà alla laurea specialistica: "Una media pazzesca, merita il massimo. Una freschezza mentale e una lucidità da portare come esempio ai giovani. Prova che studiare fa bene", ha commentato al Corriere della Sera. "Mi piacerebbe prendere un bel 110 e lode", aveva detto Giuseppe alla vigilia della seduta sempre al quotidiano di via Solferino, che ai giovani ha raccomandato: "Studiate, studiate, studiate".



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CON LA PAURA DEL CONTAGIO LE FERIE SONO PIù VICINE A CASA E PIù AL RISPARMIO

Post n°3840 pubblicato il 29 Luglio 2020 da dolcesettembre.1
 

Siamo nel pieno della stagione delle vacanze estive, che non sono come quelle degli scorsi anni. La pandemia di Coronavirus ha sconvolto le abitudini degli italiani. E non solo. Il primo risultato, purtroppo, è il crollo confermato di una delle più importanti risorse nazionali:il turismo. Secondo un'indagine demoscopica diffusa dall'Ansa nel mese di Giugno, il 49% degli italiani ha rinunciato alle vacanze estive per diversi e buoni motivi, come il timore di viaggiare nel 24'9% dei casi, e le difficoltà economiche nel 15,3%. Tra chi ha rinunciato completamente alle ferie c'è il 21,4% dei lavoratori autonomi. Tra i lavoratori dipendenti, la percentuale scende al 12,7%. Sono gli effetti del lockdown, delle saracinesche chiuse, della difficile ripartenza. Senza contare che tra i lavoratori dipendenti, sopratutto quelli in Cassa Integrazione, c'è il timore che dopo il 17 Agosto 2020, scaduta la moratoria, le aziende potrebbero riprendere a licenziare. In questo quadro è difficile per una famiglia pensare di programmare le vacanze in serenità. Quest'anno, quindi, gli italiani in vacanza saranno circa 30 milioni, 9 milioni in meno rispetto al 2019. Ma come saranno le loro ferie? Sicuramente più corte, malgrado la media nazionale del 2019 fosse già contenuta(11 giorni). All'insegna del possibile risparmio di almeno il 20% la spesa media della vacanza nel 2019 era di 883 euro pro-capite, quest'anno è prevista in calo a circa 736 euro. Poi c'è l'altra metà degli italiani che le loro vacanze le trascorreranno vicino a casa. Passeggiata col gelatino, uscite fuori porta di una sola giornata, magari grazie all'ospitalità di familiari e amici. Nelle grandi città e nei paesi che hanno tradizioni di Storia e di Cultura sarà possibile riscoprire le loro bellezze. Con tanto coraggio per affrontare un autunno banco di prova della tenuta del sistema Paese. Personalmente, quest'anno le mie ferie sono vicino a casa, parto di mattina presto e ritorno alla sera. E voi?


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

GESTO DI GRANDE ALTRUISMO DI UN NEGOZIANTE

Post n°3839 pubblicato il 27 Luglio 2020 da dolcesettembre.1
 

Siamo in Messico, precisamente a Monterrey, nel capoluogo dello Stato del Nuevo León a nord-est. A soffrire tremendamente il caldo estivo non è solo la gente del posto, ma ovviamente anche gli animali. Questo cane randagio sta soffrendo l’afa della giornata, ma è costretto ad aggirarsi per strada ancora una volta. Non ha un punto di ristoro al fresco. Il proprietario di questo supermercato però compie un gesto di grande amore e solidarietà. Una piccolezza, certo, ma che ha fatto la differenza e forse, in quella circostanza, ha perfino salvato la vita all’animale.

Mentre il cane randagio vaga per strada sotto il sole cocente, il proprietario decide di “adottarlo” per un po’ nel suo negozio. L’ospite a quattro zampe trova sollievo tra le fila degli scaffali, nel locale refrigerato dall’aria condizionata e dal fresco. Disteso e stremato sul pavimento del supermercato, il cagnolone trova sollievo e riprende le forze, lasciando un’immagine bellissima al mondo del web. Forse il proprietario non avrà modo di adottare l’animale, ma salvarlo da una giornata difficile e rischiosa è stato un atto di grande generosità.


 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

MAGALLI: MEGLIO CHE TI FAI I FATTI TUOI

Post n°3838 pubblicato il 24 Luglio 2020 da dolcesettembre.1
 

E' il nostro Beautiful casereccio. La lite perenne tra Giancarlo Magalli e Adriana Volpe,una guerra mediatica che (forse)non finirà mai,tanto che ormai ci si chiede"C'è dietro qualcosa che non sappiamo"? Si detestano così tanto da non riuscire a smettere di lanciarsi addosso stracci" E pensare che tutti dicevano che dopo il Coronavirus saremmo diventati tutti più buoni. Invece siamo rimasti i soliti e ogni due o tre mesi arriva immancabile la polemica accesa tra i due conduttori. La divergenza tra i due parte da lontano, e sono culminate nel 2017 in screzi televisivi durante la trasmissione I fatti vostri che ha costretto l'Azienda a separarli. La vicenda ha avuto poi anche strascichi legali con la querela per diffamazione portata in tribunale dalla Volpe. Versione di Magalli:"Abbiamo lavorato insieme 8 anni e sono stati un pò faticosi,perchè quando non vai d'accordo con qualcuno,certamente un pò si fatica. Io ho anche mandato messaggi di pace,però lei ha le sue posizioni". Però era stato piuttosto pesante:"In tv è più facile tra le donne trovare una qualità minore:infatti troppo spesso lavorano,non tanto perchè brave,ma perchè un pò raccomandate. Allora ci vuole pazienza". Versione della Volpe:"Negli anni,lui me ne ha fatte tantissime. Lavoravo con lui da 7,8 anni,sono l'unica ad essere durata, avevo il record. Le altre,più di due anni non duravano perchè lui le cambiava". Ma perchè un signore di 73 anni, l'inventore dei fagioli della Carrà, con un'invidiabile carriera televisiva alle spalle(anche se spesso,il suo compito è stato quello di"tappabuchi",chiamato all'ultimo per mettere una "pezza" ad un programma che non funzionava), perda tutto questo tempo ad infierire su Adriana Volpe?


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

BAMBINI TORTURATI FINO ALL'UCCISIONE

Post n°3837 pubblicato il 22 Luglio 2020 da dolcesettembre.1
 

Violenze in diretta, abusi sessuali, sevizie sui bambini. Tutto a pagamento. È l'orrore ricostruito dai carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Siena, con il coordinamento della Procura dei Minori di Firenze, impegnati nello sviluppo dell'operazione denominata "Delirio", avviata nell'ottobre scorso, che finora aveva registrato 25 indagati (19 minorenni e 6 maggiorenni), residenti in 13 province italiane, accusati di diffusione e detenzione di materiale pedo-pornografico ed istigazione a delinquere. I militari sono riusciti a risalire a due minorenni, un ragazzo e una ragazza di 17 anni ex compagni di scuola residenti in Piemonte, che sono stati denunciati per pedopornografia e istigazione a delinquere.


Secondo le indagini che hanno portato alla denuncia dei due 17enni piemontesi che avrebbero partecipato alle violenze, i luoghi segreti on line, definiti ‘red rooms', sarebbero in realtà "verosimilmente nel Sud Est asiatico", riferiscono gli investigatori. Le indagini, coordinate dal procuratore minorile di Firenze Antonio Sangermano, hanno portato a effettuare perquisizioni in cui sono stati sequestrati agli indagati cellulari, computer, tablet, chiavette usb e memorie esterne.

I bambini venivano torturati fino all'uccisione, con il progredire delle sevizie. Le attività investigative hanno fatto affiorare, spiegano gli investigatori, "la parte più oscura e drammatica delle risultanze indiziarie", quella relativa al "deep web", un contesto internet criptato, "dove circolano immagini di efferata violenza, anche in situazioni ‘live', in cui agli utenti che sono riusciti ad accedere a questi ambienti reconditi, viene consentito di interagire in condotte di violenza sessuale e tortura su minori, attuate in diretta da adulti". Ogni servizio aveva un costo: per vedere video registrati si paga meno, mentre per assistere live, in diretta a sevizie che terminano con la morte del bambino si paga molto di più. Si può interagire con gli aguzzini: chiedere ad esempio che venga amputato un braccio oppure versato sul corpo del bambino seviziato olio bollente. "Le richieste ‘live' hanno costi molto rilevanti e assicurano guadagni altissimi alle organizzazioni straniere che compiono tali atti disumani", spiegano gli investigatori.



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

L'ITALIA POST COVID-19 RIPARTE SU DUE RUOTE

Post n°3836 pubblicato il 20 Luglio 2020 da dolcesettembre.1
 

Bici,e-bike e monopattini elettrici stanno diventando i mezzi di trasporto più amati dagli italiani che li scelgono come alternativa al trasporto pubblico,ritenuto ancora poco sicuro,e agli spostamenti in auto rallentati dal traffico,sopratutto in città e nelle ore di punta. Una (ri)scoperta quella della cosiddetta mobilità sostenibile, stimolata dagli incentivi all'acquisto dei mezzi disposti dal decreto Rilancio,bonus che coprono fino al 60% della spesa per biciclette anche a pedalata assistita e monopattini,per un valore massimo di 500 euro. Agevolazioni e voglia di nuove abitudini quotidiane hanno fatto scoppiare una corsa alla bicicletta,come confermano i dati sulle vendite. L'ndustria della bici è in netta controtendenza rispetto alla crisi economica che sta travolgendo numerosi settori. Solo dal 4 Maggio ad oggi, sono stati venduti più di 500 mila pezzi,risultato che negli anni passati veniva raggiunto in 6 mesi almeno. I negozi sono esauriti e le richieste continuano ad aumentare,e non si contano neppure le bici recuperate dalle cantine e tornate a nuova vita,come indica il boom di riparazioni richieste con l'inizio della fase due.


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

BRUTTA SORPRESA PER UNA DONNA DOPO CHE AVEVA MANGIATO PESCE CRUDO

Post n°3835 pubblicato il 17 Luglio 2020 da dolcesettembre.1
 

Sentiva uno strano dolore all'altezza delle tonsille da ormai cinque giorni e così si è recata al St. Luke's International Hospital di Tokyo. I medici si sono subiti accorti che c’era qualcosa di strano nella gola della paziente proprio all'altezza della tonsilla sinistra aveva un verme nero che si stava contorcendo. Era uno pseudoterranova azarasi, un parassita lungo 38 millimetri e largo 1,5.(foto) La donna, 25enne, ha rivelato agli specialisti di aver iniziato a sentire dolore dopo aver consumato un piatto di "sashimi assortito", pesce crudo. Nella ricerca, che è stata pubblicata sulla rivista scientifica American Journal of Tropical Medicine and Hygiene, sono stati i medici ad aver collegato quel pasto di sashimi all'arrivo dell'ospite nel corpo della giovane.

Il parassita di solito si deposita nello stomaco ed è necessaria una endoscopia per rimuoverlo. In questo caso, invece, era una larva in quarto stadio che stava crescendo attorno alla tonsilla. Lo pseudoterranova è un genere di parassita della famiglia dell'Anisakis, particolarmente presente nel pesce crudo e che può causare l'anisakidosi, malattia che causa circa 20mila casi ogni anno. Gli autori dello studio, del St. Luke's International Hospital di Tokyo, evidenziano come si tratti di un evento raro, ma il parassita "può infettare gli esseri umani che consumano pesce crudo o poco cotto, tra cui sushi e sashimi".


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LE MIE ROSE

Post n°3834 pubblicato il 15 Luglio 2020 da dolcesettembre.1
 

L'altro giorno ho tolto l'erba infestante attorno alle mie rose. Sono stata un pò disattenta e mi sono graffiata il braccio con le loro spine. Alcune rose le hanno fini e acute come spilli,altre, come i denti di uno squalo. Poi le ho annaffiate. Mi sono soffermata a guardare il risultato, erano perfette e bellissime, anche se adesso ho il braccio graffiato. Queste in foto le rose che ho in giardino.

ROSA BACCARA ROSSO VELLUTO

 ROSA BEAUCE

 ROSA COMUNE

ROSA VARIEGATA DI BOLOGNA

ROSA NOSTALGIE

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IL COPRIDIVANO

Post n°3833 pubblicato il 12 Luglio 2020 da dolcesettembre.1
 

La scorsa settimana ho comprato al mercato settimanale un copridivano elasticizzato per il mio vecchio divano. Dopo averlo lavato ed asciugato, sono rimasta un pò allibita. Essendo elasticizzato si era ridotto ad un ammasso, sembrava un grosso ragno raggomitolato. Dubbiosa,ho incominciato a stenderlo sul divano. Ma quando posavo l'angolo da un bracciolo all'altro,questo,con un balzo felino ritornava alla posizione di partenza,e così anche con lo schienale per diverse volte. Mi stavo spazientendo,ero tutta sudata ed ho pensato guardando il copridivano:"Brutto ragno,non l'avrai vinta"! Dopo diversi tentativi,alla fine,il copridivano ricopriva il divano. E' stata un'impresa ma ce l'avevo fatta,eh eh eh.

https://i.pinimg.com/564x/8f/2d/f8/8f2df825c7c3f9e54fa84053414e8fe1.jpg


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

QUANDO LA PROPRIA SORTE è AFFIDATA AL MARE

Post n°3832 pubblicato il 10 Luglio 2020 da dolcesettembre.1
 

Mappe geografiche, codici cifrati, ma anche richieste di aiuto e di grazia, dichiarazioni d'amore, addii struggenti. Sono tanti e diversi i messaggi in bottiglia affidati al mare, capaci di viaggiare cullati dalle onde e gettati lontano dalle tempeste, e di oltrepassare leghe e decenni. Il più antico tra quelli di carta ritrovati finora, è rimasto custodito per 132 anni dentro un recipiente di vetro dalla forma strana. Lo ha pescato per caso, l'anno scorso, una famiglia di Perth su una spiaggia australiana. Come è stato accertato successivamente attraverso ricerche d'archivio, si trattava di uno studio sulle rotte oceaniche dell'Osservatorio Navale Tedesco, condotto dalla nave Paula e datato 12 Giugno 1886. La Storia è piena di ritrovamenti di questo tipo, anche più emozionanti. Come quello di un pezzo di legno di cocco, su cui il marinaio giapponese Chunosuke Matsuyama e i suoi compagni, finiti su un'isola deserta nel 1784 e presumibilmente morti lì, incisero il racconto della loro drammatica vicenda. Una testimonianza che attraverso i giorni e i flutti, giunse un secolo e mezzo dopo nei pressi del villaggio di Hiraturemura. L'adolescente Jeremiah Burke, prima di scomparire insieme alla cugina Nora Hegarty, nel più famoso affondamento navale di ogni tempo, fece invece sapere:"Dal Titanic, addio a tutti, Burke di Glanmire". Nella notte tra il 14 e il 15 Aprile 1912, Jeremiah rinchiuse il biglietto in una boccetta di acqua santa che aveva ricevuto prima di partire per l'America, poi ritrovata un anno dopo la tragedia a Dunkettle in Irlanda. E non mancano risvolti romantici. A metà degli anni 50, un marinaio svedese utilizzò le correnti marine per trovare la sua anima gemella. Parecchi mesi dopo gli rispose una donna siciliana, Paolina. Cominciò una corrispondenza epistolare che si concluse con un matrimonio. Ancora ai nostri giorni, all'epoca di Internet e dei social network, c'è chi continua a scegliere il mare come ambasciatore di riflessioni, pensieri, sfoghi o altro. Lo sa bene Roberto Regnoli(foto)classe 1948. Dal 2005 ad oggi, camminando lungo le spiagge molisane e pugliesi, Regnoli ha trovato circa 800 bottiglie contenenti altrttante "sorprese"di vario tipo. Nella collezione di Regnoli, il messaggio che arriva da più lontano, non ha viaggiato attraverso le acque dell'Adriatico, ma per via aerea, a bordo di un palloncino che si era sollevato nei cieli inglesi di Nottingham durante una festa di una scuola elementare. Quello che è rimasto di più nel cuore di questo"cercatore di tesori in bottiglia", invece, è il foglio trovato nel 2006 su una spiaggia, intestato"Hotel la Sirenetta". Racconta Regnoli"Un uomo dà un addio sofferto all'amata,"L'unica cosa che mi aiuterà è saperti felice".

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/11986999_949170528457343_680997548132937718_n.jpg?_nc_cat=109&_nc_sid=dd9801&_nc_ohc=I5_kIcB5DH4AX8mlBal&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=6c34e1d2ecf16c3945f6f20cfb818625&oe=5F2F8BC2


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

MISTERO AL CIMITERO

Post n°3830 pubblicato il 03 Luglio 2020 da dolcesettembre.1
 

Nel cimitero di Cerea(Verona)sono state scoperte 17 salme sepolte senza autorizzazione. L'dentità delle persone decedute non è ancora stata accertata, ma secondo il sindaco Marco Franzoni, le inumazioni sarebbero avvenute negli ultimi 3 mesi, non riguarderebbero cittadini del Comune, ma appartenenti a fedi religiose non Cristiane. Ci si trova di fronte ad un caso di tumulazioni clandestine. Per quale ragione e in quale modo siano state eseguite lo dovranno accertare i carabinieri dopo una formale denuncia presentata dal sindaco. Non è stato difficile trovare i luoghi delle sepolture, tutte avvenute nella terra e non in loculi. C'è il sospetto che si tratti di musulmani che rifiutano la cremazione e richiedono una tumulazione nel terreno. I carabinieri dovranno identificare le salme e accertare le cause dei decessi perchè non rientrano nell'Anagrafe ordinaria. Chi ha portato e sepolto in cimitero tutte quelle persone passando inosservato?


 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

DANZATRICE DEL VENTRE CONDANNATA PERCHè INCITA ALL'IMMORALITà E ALLA DISSOLUTEZZA

Post n°3828 pubblicato il 29 Giugno 2020 da dolcesettembre.1
 

Tre anni di carcere per “incitazione all’immoralità e alla dissolutezza”. È questa la condanna inflitta da un tribunale del Cairo alla danzatrice del ventre Sama El Masry, che dovrà anche pagare una multa di 16mila euro e avrà 3 anni di sorveglianza da parte della polizia. L’accusa – ricorda l’agenzia Mena – era di aver pubblicato foto e video sui social network, in contrasto con i “valori morali” egiziani. L’arresto era avvenuto il 23 aprile e la detenzione della 42enne era stata prolungata diverse volte, col protrarsi dell’inchiesta. La danzatrice, che presenterà appello, si era difesa dicendo che le immagini era state riprese dal suo cellulare, rubato nel 2019, e pubblicate a sua insaputa.

Durante il governo dei Fratelli Musulmani e del presidente Mohamed Morsi, durato circa un anno, El Masry aveva pubblicato video satirici: ha accusato proprio esponenti del movimento filo-islamico di averla denunciata. “C’è una gran differenza tra libertà e dissolutezza”, ha dichiarato, citato dal quotidiano Al Ahram John Talaat, un parlamentare che ha chiesto la condanna di El Masry, aggiungendo che lei ed altre influencer sui social media stanno “distruggendo i valori della famiglia e le tradizioni, un’attività vietata dalla legge e dalla costituzione”.

Sama El Masry

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

DISCRIMINAZIONE PER LA DONNA LAVORATRICE CHE VUOLE UN FIGLIO

Post n°3827 pubblicato il 26 Giugno 2020 da dolcesettembre.1
 

In un anno difficile per le famiglie italiane, costrette a tirare la cinghia, ben 37.611 lavoratrici hanno deciso di dimettersi. Il motivo? Hanno avuto la sciagurata idea di diventare mamme. Una storia che va avanti da anni, nel silenzio generale.

Chiara aveva deciso di avere un secondo figlio. Apriti cielo. Il suo datore di lavoro, attraverso un emissario come se fossimo nella Londra della rivoluzione industriale dei racconti di Dickens, l’ha affrontata con una minaccia da malvivente: «Non dovevi, adesso sul lavoro per te sarà un inferno. Meglio se ti dimetti…». Questa storia, badate bene, non è avvenuta in qualche zona grigia della Calabria dove nei luoghi di lavoro si incrociano ordini dei boss malavitosi e lavoratori sfruttati e in nero: no, siamo nella ricca e civilissima Lombardia. Epicentro della locomotiva industriale italiana. E la denuncia non è partita per via anonima o in qualche scantinato delle fake news: no, è stata pubblicata e verificata dal Corriere della Sera.


Se fate qualche sondaggio tra persone che conoscete, se allungate l’occhio e l’orecchio nell’universo del lavoro femminile, non dovrete faticare più di tanto per scoprire la verità di uno spreco, umano e sociale, che dovrebbe farci arrossire tutti come italiani: i paletti per ostacolare il mestiere di mamma e di lavoratrice. È come se fossero incompatibili. E, a parte casi di autentica violenza come quello di Chiara, ci sono pochi, essenziali numeri che dicono tutto.

L’Ispettorato del Lavoro ha contabilizzato 49.451 dimissioni sul lavoro nel 2018, con un aumento del 24 per cento rispetto al 2017, di mamme o padri. I due terzi sono donne che hanno scelto di vivere la maternità e sono state di fatto costrette a rinunciare al lavoro. Se abbinate questo spreco scandaloso all’altro lato della medaglia, ovvero il calo demografico e la diminuzione delle nascite, farete un’altra scoperta interessante. O meglio, avvilente. Sempre nel 2018 sono nati in Italia 449mila nuovi bambini, questo significa che siamo arrivati a 11 dimissioni dal lavoro di genitori ogni 100 nascite.

Insomma: nonostante la valanga di promesse, di annunci e di dichiarazioni da anime belle, che arrivano dalle catacombe della politica fuori giri e sempre più distaccata dalla società, alle donne che lavorano, in Italia, non è consentito fare figli. E questo spiega, meglio di qualsiasi indagine sociologica, il motivo per il quale 5,5 milioni di donne italiane (il dato è dell’Istat), tra i 18 e i 49 anni, non diventano madri. Non possono permetterselo.

Nel frattempo ci sono sempre più donne che reggono la baracca: in 1 milione di famiglie italiane, anche per effetto della Grande Crisi, lavorano soltanto le donne; le stesse che poi, in casa, si fanno carico del peso quasi integrale del lavoro domestico e della cura dei figli (72 per cento rispetto a un misero 28 per cento di maschietti pronti a collaborare) e le stesse che ingoiano, sempre sul lavoro, stipendi più bassi rispetto agli uomini, circa il 30 per cento. Una somma di sprechi.



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

SPIACEVOLE DISAVVENTURA PER L'EX DIRETTORE DEL TG4 EMILIO FEDE

Post n°3826 pubblicato il 24 Giugno 2020 da dolcesettembre.1
 

Emilio Fede è stato arrestato la scorsa notte a Napoli, mentre si trovava a cena con sua moglie in un ristorante sul lungomare, esattamente in via Partenope

 

L'accusa per l'ex direttore del Tg4 è di evasione per essersi allontanato dall'indirizzo eletto per gli arresti domiciliari.

Il giornalista compirà oggi  24 giugno, 89 anni e per l'occasione aveva deciso di concedersi una cena romantica con sua moglie, Diana De Feo, nella città partenopea da lui tanto amata. Quando Emilio Fede è stato raggiunto dai sei uomini dell'Arma in borghese, era appena arrivato nel locale. A consegnare la richiesta del magistrato di Milano è stato il capitano dei Carabinieri, che insieme ai suoi uomini l'ha invitato a tornare immediatamente presso l'hotel nel quale il giornalista pernotta. Il magistrato ha contestato l'evasione per aver lasciato l'abitazione presso la quale Emilio Fede ha scontato 7 mesi di reclusione domiciliare. L'ex direttore del Tg4 deve terminare di scontare la sua pena con 4 anni di servizi sociali. Prima di andare via da Milano con il treno diretto verso Sud, Emilio Fede ha chiesto il permesso al giudice del tribunale di sorveglianza, la cui decisione era attesa per queste ore, e ha avvisato i carabinieri di Segrate del suo imminente viaggio a Napoli. Il giornalista prevedeva di tornare a Milano nella giornata di giovedì.

Quando i carabinieri l'hanno raggiunto in ristorante, il Roma riporta che Emilio Fede era evidentemente instabile sulle gambe e aveva difficoltà a camminare a causa di una rovinosa caduta subita nei giorni scorsi che gli avrebbe arrecato alcuni danni alla gamba. Al momento, il giornalista è bloccato e piantonato nell'albergo di Napoli nel quale aveva deciso di alloggiare ed è in attesa della convalida del fermo da parte del giudice. Qui, nella notte, è stato interrogato dalle forze dell'ordine, in costante contatto con l'avvocato milanese dell'ex direttore del Tg4. La moglie, ex senatrice di Forza Italia, ha fatto rientro nella sua abitazione napoletana in evidente stato di choc dopo che l'uomo è stato accompagnato in hotel.

"Mi viene contestato di essere partito da Milano quando non c'era ancora la firma sui servizi sociali. Sono stato accompagnato in albergo e ora non posso nemmeno affacciarmi alla finestra. Io sono claustrofobico, sono stato operato alle vertebre e non posso camminare da solo, devo essere accompagnato e con il bastone. È stato un arresto davanti a tutti, sono terrorizzato, che si possa prendere un essere umano, non Emilio Fede, e arrestarlo così", ha detto Emilio Fede all'Adnkronos. Sentito dal Corriere della sera, l'ex direttore ha voluto fare il suo personale ringraziamento agli uomini delle forze dell'ordine a cui è stato dato ordine di prelevarlo: "Devo dire che solo la loro gentilezza ha evitato il peggio. Poi sono stato interrogato nella hall dell’hotel dove alloggiavo per ore e ore. Sono ancora annichilito". Si attendono sviluppi in giornata.






 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

FORZA CAMPIONE!!

Post n°3825 pubblicato il 22 Giugno 2020 da dolcesettembre.1
 

Ora che è immerso in un sonno farmacologico, la speranza è che ad Alex venga in soccorso l’aiuto di pensieri lontani, che lo hanno trasformato in un essere inarrivabile.
FORZA ALEX,NON MOLLARE!!

ALEX ZANARDI CAMPIONE PARALIMPICO


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IL CANE SUPERA IL NOSTRO PARTNER PER DIVERSI MOTIVI

Post n°3824 pubblicato il 19 Giugno 2020 da dolcesettembre.1
 

Molte donne sono convinte del fatto che i cani battono i fidanzati per il rapporto speciale che intrattengono con il loro fedele amico a quattro zampe.

Non importa quale aspetto hai, oppure se ti sei lasciata andare trascurando piega, peso, abbigliamento o trucco, per il tuo fido tu sei perfetta ed unica. In questo gli animali domestici battono gli umani in generale ed i fidanzati in particolare.

Inoltre il tuo fedele amico a quattro zampe è sempre disponibile ad appagare i tuoi desideri, quindi se hai voglia di uscire a passeggiare ti segue felice. Così è pronto a starti a fianco, non fa i capricci e fa scegliere alla sua padrona quale tragitto percorrere senza lamentarsi se ha camminato tanto. Invece quando si esce a piedi spesso ci si ritrova a discutere per il tempo perso o per le strade percorse.

Tra partner poi si finisce per litigare anche per questioni banali come nel caso del pranzo o della cena che si è preparato. Anche in questo i cani battono i fidanzati perché non protestano ma accettano volentieri ogni cosa che gli offre da mangiare.

Molti cani poi amano condividere con i propri padroni lo stesso cibo e si adattano ai gusti umani. In più, dopo aver spazzolato in pochi secondi la pappa i cani spesso regalano ai propri padroni uno sguardo soddisfatto come a chiedere grazie. Così dimostrano la loro gioia per aver mangiato.

Gli umani invece a tavola sono pronti spesso a criticare i piatti portati a tavola e non ringraziano mai. Infatti non si tiene conto che quando si cucina, ci si prende cura degli altri, ma è difficile che si apprezzi questa dedizione.

Anche quando il morale è giù il proprio amico a quattro zampe si dimostra più sensibile degli umani. Nei momenti di malinconia, crisi esistenziale, stati di ansia o depressione, i cani battono i fidanzati. Perché sono capaci di stare vicino dimostrando un pieno coinvolgimento emotivo.

A differenza del comportamento umano che potrebbe rivelarsi poco sensibile ed empatico, quello animale riesce a far breccia. Di fronte ad uno stato d’animo di disagio e crisi della sua amica umana il cane senza parlare verbalmente lo fa con i suoi gesti di affetto. Ecco spiegati in pieno i benefici della pet therapy: basta accarezzarlo per sentirsi meglio e più sereni.

Il rapporto che si può creare con il proprio cane può essere davvero speciale se si è disposti ad instaurare una relazione quasi paritaria. Che si traduce in uno scambio vicendevole. Questo stesso rapporto è difficile da creare con un partner perché la natura umana è spesso egoista e recriminatoria.

Ci si aspetta di ricevere senza dare niente in cambio. Si perde la volontà di venirsi incontro ed il volersi bene sempre e comune. Un aspetto che si ritrova nella relazione cane ed uomo dopo una lunga convivenza.






 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

A Nina...

Post n°3823 pubblicato il 17 Giugno 2020 da dolcesettembre.1

Stamattina ho appreso che la mia amica virtuale Nina(Nina Monamour) è venuta a mancare.Il mio dolore è grande.

Ciao Nina,riposa in pace.


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

BUSSANO ALLA PORTA NUDI PER SENSIBLIIZZARE SULLA PORNOGRAFIA ONLINE

Post n°3821 pubblicato il 15 Giugno 2020 da dolcesettembre.1
 

Un uomo e una donna di gran bell'aspetto(foto) completamente nudi attraversano il vialetto e suonano ad una porta di casa. Ad aprire, una signora in accappatoio, che non si scompone più di tanto del costume adamitico degli avventori, quanto del fatto che i due chiedono di suo figlio."Salve, suo figlio Matt ci sta guardando in Internet su ogni device che avete a casa. Siamo attori di film per adulti, ma Matt è ancora un ragazzino, e forse non ha chiara la differenza tra il porno online che rendono disponibile ogni tipo di pornografia in modo gratuito e immediato, e le relazioni reali". Il governo Neozelandese ha prodotto questo video per sensibilizzare in primo luogo la famiglia e in generale le persone adulte di riferimento a prendere finalmente parola con figli/e sulla sessualità. Perchè è ora che il porno cambi. Questo materiale se visto da adolescenti, o peggio ancora nell'età infantile rischiano di azzerare la differenza tra pornografia e sessualità, creando una pericolosa confusione. Il governo Neozelandese ha lanciato la Campagna informativa Keep It Real per responsabilizzare il mondo adulto sul porno online pensando anche a video leggeri ma efficaci come quello con i due attori nudi.


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »

-

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
 

.

 

http://sweetmoments.altervista.org/images/gif_animate_cuori_glitter_16.gif

http://img3.dreamies.de/img/118/b/nxynipkn4w2.gif

https://fbcdn-sphotos-b-a.akamaihd.net/hphotos-ak-prn2/t1/p370x247/1554612_796185940397325_381389677_n.jpg

http://image.blingee.com/images15/content/output/000/000/000/4d7/350154086_1041299.gif?4

https://scontent-mxp.xx.fbcdn.net/hphotos-xap1/v/t1.0-9/10942755_748864338541508_7209471204533447425_n.jpg?oh=6ab6d3c7efca3405a06425d74420ead8&oe=555B9329


 

.

http://4.bp.blogspot.com/-vFF8ClvHFs0/UhG6O-FCxvI/AAAAAAAAJCc/B5nStF3ahzc/s400/gif-animados-naturaleza-paisajes_45441.gif

 

Donna

Mentre urli alla tua donna

sappi che c'è un uomo

che dedidera parlarle all'orecchio.

Mentre la umili,

insulti,sminuisci,

sappi che c'è un uomo

che la corteggia

e le ricorda

che è una gran donna.

Mentre la violenti,

sappi che c'è un uomo

che desidera

fare l'amore con lei.

Mentre la fai piangere,

sappi che c'è un uomo

che le ruba sorrisi.

VIVA LE DONNE

MERAVIGLIE DELL'UNIVERSO!!   

http://www.nuvolabiancagrafica.it/Immagini/star449798.gif

http://digilander.libero.it/alleportedelsole/6fkg70j.gif

http://digilander.libero.it/cieli/cat_walking2-ani.gif

 

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31