Blog
Un blog creato da Sabri1973 il 18/02/2012

Pensieri cangianti

Scrivere è spogliarsi di fronte a qualcuno, lasciarsi guardare così, nudi e in piedi, pieni di difetti di carne. (G .Carcasi)

 
 

 

« .. »

.

Post n°133 pubblicato il 24 Luglio 2013 da Sabri1973

Le persone troveranno sempre un modo per farti sentire sbagliata o inadeguata,a prescindere da quello che sei o che fai. L'ho sempre saputo,ma in questo ultimo periodo della mia vita,l'ho avvertito in maniera ancora più evidente. C'è chi mi dice che quando la gente critica un tuo determinato percorso,è la prova che sia proprio quello giusto,in quanto mai ti darebbe la soddisfazione di dirti che stai facendo bene. Forse è così...ma io la trovo davvero molto triste,questa volontà nel distruggere l'entusiasmo altrui....questo desiderio di trasmettere dubbi in chi ha faticato tanto per raggiungere un determinato traguardo,e tante volte è caduto prima di riuscire a mantenere le forze necessarie a percorrerlo fino in fondo. Forse perchè tu diventi la prova vivente che ci si può riuscire, e di conseguenza sentono di non avere più scuse per se stessi ,e cercano dunque di smontare e ridimensionare quello che hai ottenuto ,in modo da continuare a raccontarsi che non sia importante. Un pò li capisco, anche io mi sono raccontata tante scuse a suo tempo,ma i risultati positivi degli altri erano comunque motivo di speranza per me,e se non riuscivo a perseguirli a mia volta,davo comunque soltanto la colpa a me stessa. E ora che ho capito che in realtà non è così difficile come pensavo,e che il guadagno è almeno cento volte più grande del sacrificio che si fa...avrei voglia di comunicarlo a tutti,e che gli altri ne traessero a loro volta una sorta di spinta positiva . Ma purtroppo non è così,anzi. Ancora una volta ,se dovessi ascoltare i discorsi della maggioranza della gente,dovrei sentirmi come una che non va mai bene. Che è sempre troppo,e sempre in negativo. Non riescono a scoraggiarmi,e continuo ad essere convinta di quello che ho fatto,e soprattutto orgogliosa di me,che ho fatto si che da un evento estremamente negativo,nè seguisse una mia rinascita completa...veramente come una farfalla,che ci ha messo tanto...troppo tempo ad uscire dal suo bozzolo...ma finalmente è libera e scopre di poter essere leggera ,scrollarsi di dosso tutti i pesi del passato....riconoscersi in ciò che aveva sognato di essere. A volte basta veramente modificare una piccolissima cosa,invertire un meccanismo,e ciò che sembrava essere difficile,se non addirittura impossibile,diventa la tua realtà. Questo da tanta forza in generale,ti fa capire che veramente sbagliamo quando pensiamo che non ne valga la pena solo perchè abbiamo fallito tante volte .Abbiamo fallito perchè evidentemente non ci credevamo abbastanza,o semplicemente non eravamo ancora pronti per quella trasformazione. Io volevo con tutta me stessa dare un senso a tutto il male che ho avuto,tramutarlo in una occasione per capire in cosa stavo sbagliando,e in cosa potevo migliorare,ed ora sento di esserci riuscita,e per questo sono felice,anche quando continuo ad avere motivi per rattristarmi,perchè sono in armonia con me stessa,perchè ho smesso di farmi la guerra. Ho capito quanto possa cambiarti anche il carattere,quando non hai più così tanta paura di mostrarti per quella che sei...e quanto ci si sente liberi per questo...quante cose posso avere che prima invece mi sarei negata a causa dei miei limiti. Sarebbe stato bello se questo mio stato interiore avesse trovato riscontro anche in chi mi circonda....di certo non mi aspettavo applausi e riconoscimenti,sicuramente non da tutti,ma riscontrare addirittura cattiveria in alcune persone, mi ha ferita. Come se non accettassero che si possa riuscire a rialzare la testa ,anche quando siamo stati in apnea per lunghissimo tempo,anche quando si è rischiato seriamente di affogare,e ancora lo stiamo rischiando. La maggioranza della gente preferisce darti una pacca sulla spalla quando ti senti uno straccio,perchè in fondo non costa niente,perchè se è toccato a te....è sempre meglio che a loro. Ma quando invece ti risollevi,devi essere preparato a sentirti forse ancora più solo. Non ho scoperto niente di eclatante...le cose vanno così....però fa ancora più male quando tutto questo lo avverti anche nella tua stessa famiglia. Ma del resto non ci si può aspettare niente da chi non ti ha mai sostenuto,nè creduto in te,ed è la causa principale della grandissima insicurezza che ti porti dietro dall'infanzia.Io però non tornerò mai indietro,spero solo che la vita mi conceda di proseguire ...ancora a lungo.Al mio fianco ci saranno le stesse persone che ci sono sempre state,nel bene e nel male. 

 

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/dellamente/trackback.php?msg=12244515

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
woodenship
woodenship il 24/07/13 alle 18:55 via WEB
Avanti,sempre e comunque,a dispetto di chiunque si ostini a tirarti verso il basso,piuttosto che a sostenere e a incoraggiare...La vita non è uno scherzo.E,quel che più conta,ci riguarda teribilmente:è troppo seria da lasciare in mano ad altri.Quindi fai benissimo a tenerla tra le tue con saldezza...Il resto?Sono solo sciocchezze di gente,pure parenti ed affini,che non hanno e non vogliono avere altra idea,perchè vorrebbe dire dovere ammettere non sapere amare.E questo non lo si riconoscerà mai.........Un carissimo abbraccio,mia dolce amica,contento di aver letto un post molto intenso e sentito di una persona che non si arrende e lotta ogni giorno contro tutto e contro tutti.........Un bacio di luna ed una carezza dai suoi raggi argentei...........W........
 
 
Sabri1973
Sabri1973 il 25/07/13 alle 16:48 via WEB
Grazie delle tue parole,contenta anche io di essere così ben accolta nonostante la mia prolungata latitanza,ed incostanza :) ma questo posto resta sempre un luogo in cui i miei pensieri possono fluire liberamente,e per questo mi sarà sempre caro,come le persone che lo frequentano :)
 
gaza64
gaza64 il 24/07/13 alle 19:16 via WEB
Hai fatto un'analisi talmente lucida ed accurata, che è quasi impossibile aggiungere altro al tanto che hai scritto. La mia esperienza, riguardo alla critiche più ingiustificate, come quella che tu stessa hai raccontato, si è concretizzata nella deduzione che chi le pratica lo fa come parlando di sé stesso e mai realmente dell'altro. Il fatto che ciò avvenga in famiglia non mi stupisce più di tanto, perché la debolezza che porta ad adottare un simile comportamento non conosce vincoli di sangue, ma solo frustrazioni. Il mio consiglio è di non lasciarti abbattere troppo a lungo e di reagire tenendo conto di quanti, ne sono sicura, saranno capaci di apprezzare i tuoi sforzi e di sostenerli. Se poi ti avanzasse un po' di forza, rivolgiti a chi ha tentato di sminuirti donando a loro un po' della tua fiducia: ne gioverete entrambi e ne gioirete...:) Un abbraccio grande, con i miei complimenti e tutto il mio affetto...Gabri
 
 
Sabri1973
Sabri1973 il 25/07/13 alle 16:52 via WEB
E' sempre significativo capire come si arriva agli altri...pensa che se per te sono stata lucida e accurata,io al contrario,mentre scrivevo mi sentivo tutta aggrovigliata! :)Cara Gabri,mi era proprio mancata la tua dolcezza e la tua saggezza...valeva la pena tornare a scrivere qualcosa anche solo per questo :) Ti ringrazio tanto,sei una persona a dir poco speciale.
 
exietto
exietto il 24/07/13 alle 23:23 via WEB
gemellina!!! ma quanto hai scritto?! mi ci vuol interi blog per risponderti ah ah. Sono con te in tutto quanto, anche io sento sempre il bisogno di "..avrei voglia di comunicarlo a tutti" ed a volte ti accorgi che dall'altra parte la tua intensita' viene spenta, tentano di spegnerla, perche' si , a volte capita di incontrar un eterno invidioso del successo altrui. Ma di loro nn ne abbiam bisogno, ne' oramai ci scalfiscon piu, perche' noi ("continuo ad essere convinta di quello che ho fatto,e soprattutto orgogliosa di me") ora stiamo bene con noi stessi e siamo liberi dagli altri. baci, ezio
 
 
Sabri1973
Sabri1973 il 25/07/13 alle 16:56 via WEB
ma Ezio non sei mai contento! Dicevi che ti mancavo e ora che ho scritto...è troppo?? dovevo compensare no?? :P Dai,oggi ho scritto molto meno,ed è molto probabile che tutto ciò sarà seguito dalla mia solita pausa a tempo indeterminato ;) Grazie della tua presenza e del tuo affetto.
 
Nues.s
Nues.s il 29/07/13 alle 22:39 via WEB
Ho imparato a convivere - anche - di questo, io, ricordi ne parlammo tempo fa?..
Non è la prima volta che affronti questo argomento e non è la prima volta che sento in te, tuttavia una grande, bella spinta emotiva. E' di questa, quel che hanno piu' paura. Le persone, anche le piu' 'fidate', si mostrano così, in questo comportamento di cui tu fai cenno..che altro non è che la loro patetica, subdola forma di vivere. Non sono cattive, sono solo non abituate a pensare ad altro che a loro stesse. Persone belle superficialmente, forse..in profondita', una bruttezza senza pari.
Tieniti strette quel che tuo istinto svela, Sabrina. Strette al tuo cuore, al tuo fianco, ma piu' di tutto..stringi a te quel che davvero sei: Speciale.
 
 
Sabri1973
Sabri1973 il 06/08/13 alle 18:13 via WEB
grazie di cuore Sonia. E' vero,non è la prima volta che esprimo considerazioni su questo argomento,mi tocca sempre molto,perchè per quanto uno cerchi di essere forte interiormente,con l'esterno bisogna comunque continuare a confrontarsi ,e assistere a determinate chiusure nei confronti di qualcuno che ha sofferto,molto,e ha trovato però un suo modo di ritornare alla vita ,mi mette sempre in evidenza il lato più meschino del genere umano,che farò sempre fatica ad accogliere con una semplice alzata di spalle. Ma ci sto lavorando :) Un grande abbraccio per te.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.