Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 61
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

Meteo Vieste

 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechemassimo.sbandernolaboratoriotvdaniela.frisonifioredimalvatigreruggente0ARTEABLUbaiana35todamgigisveglioLeaderincampoluanabattistabracciolamoretta979
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Messaggi di Giugno 2020

Gino Lisa/ Italia Viva: "La provincia di Foggia merita collegamenti più efficienti, non possiamo più aspettare

Post n°26537 pubblicato il 30 Giugno 2020 da forddisseche

Gino Lisa/ Italia Viva: "La provincia di Foggia merita collegamenti più efficienti, non possiamo più aspettare: le infrastrutture sono fondamentali"  

  
 

Gli operatori economici salentini in questi giorni protestano, giustamente, per via delle riduzioni al trasporto aereo. Nonostante le difficoltà legate alle restrizioni e le misure di distanziamento per il Covid-19, è tuttavia il Gargano che si appresta a vivere un’altra stagione turistica da protagonista. Ma come ogni anno, si pone il problema di come potenziare le diverse mete turistiche che offre la Capitanata. Le difficoltà sono legate alla mancanza di un aeroporto e di collegamenti con gli aeroporti.

 

“È trascorsa un’altra consiliatura regionale e noi continuiamo a restare a piedi – affermano Rosa Cicolella e Aldo Ragni, coordinatori provinciali di Italia Viva Foggia -. Sull’aeroporto Gino Lisa si è detto tutto e il contrario di tutto, spesso utilizzandolo in campagna elettorale.

 

Siamo il distretto turistico più importante della regione ma l’unico senza un aeroporto di riferimento”. In questi anni abbiamo addirittura assistito alle pose delle prime pietre in questi anni senza che si sia mai arrivati al funzionamento della struttura. Il risultato ricade sulle comunità che subiscono disagi per la ricezione dei turisti.

 

Da Rodi a Peschici, passando per Vieste, le distanze sono abissali e precludono l’accesso a nuovi mercati. E non se la passano meglio nemmeno le aree interne dei Monti Dauni, penalizzate ancora di più per raggiungere il lontano aeroporto di Bari.

 

“Siamo stanchi degli annunci fatti in questi anni, la Regione decida. O si investe sul Gino Lisa o sui collegamenti con l’aeroporto di Bari ma bisogna dire la verità ai cittadini di questa provincia. I Foggiani sono stanchi di questa situazione che li relega in fondo agli interessi strategici regionali, anziché farne i protagonisti per una politica economica di sviluppo”.

 
 
 

S. Giovanni Rotondo/ Soggiorno gratis per gli operatori Covid-19

Post n°26536 pubblicato il 30 Giugno 2020 da forddisseche

S. Giovanni Rotondo/ Soggiorno gratis per gli operatori Covid-19  

  
 

San Giovanni Rotondo prova a ripartire dopo il lockdown e i mesi più difficili della pandemia. La città, meta di turismo religioso che proprio in questo periodo accoglieva migliaia e migliaia di pellegrini da ogni parte del mondo, ha affrontato una crisi senza precedenti e sta lentamente cercando di tornare alla normalità.

 

Con il progetto “Angeli del Sollievo della Sofferenza” nella terra di San Pio, ideato da Assoalbergatori, Federalberghi e Confcommercio di San Giovanni Rotondo, gli albergatori e operatori del turismo della città vogliono ringraziare medici, infermieri, sanitari e personale ausiliario degli ospedali Covid a livello nazionale per il sacrificio instancabile di questi mesi offrendo loro una vacanza gratis. Ogni struttura aderente all’iniziativa metterà a disposizione un soggiorno con trattamento B&B, 3 pernottamenti con colazione per due persone, nel periodo che va dal 1 Luglio al 31 Agosto 2020.

 

La pandemia ci ha davvero stravolto la vita, non solo umanamente ma anche lavorativamente - ha raccontato Nunzia Dragano, Presidente “Assoalbergatori-Confcommercio” di San Giovanni Rotondo. - In questi mesi di silenzio, il telefono ha smesso di squillare… Per noi operatori del turismo è stata davvero dura. Il nostro lavoro, i nostri sacrifici… ogni cosa è stata spazzata via dal virus. Ma è importante ripartire, ora più che mai! E abbiamo pensato di farlo offrendo un momento di relax agli operatori sanitari Covid-19 che hanno sacrificato tutto nei mesi più duri della pandemia. Nessuno più di loro merita una pausa”.

 

Sarà possibile visitare San Giovanni Rotondo alla scoperta dei luoghi di San Pio con lunghe passeggiate attraverso i boschi ed i percorsi della via Crucis Monumentale, provando a rinascere con il Silenzio Spirituale dei luoghi di San Pio contro il ricordo ancora vivo del rumore delle autoambulanze, dei dispositivi di ventilazione ed il bombardamento sonoro-audio-visivo dei media.

 

Niente sarà mai abbastanza per ricompensare tutti gli operatori sanitari e il personale ausiliario del lavoro instancabile di questi mesi e dell’immenso sacrificio, ma ci proviamo iniziando da qui e regalando loro un momento di relax e pace - ha spiegato il sindaco Michele Crisetti - La nostra città è stata duramente colpita dal virus, stiamo affrontando una crisi senza precedenti, ma siamo pronti a rinascere e ripartire. Lo dobbiamo alla nostra terra”.

 

Elenco Strutture ricettive aderenti all’iniziativa: -Hotel Euro – 0882/456349 – hoteleuro@tiscalinet.it -Hotel Le Cese – 0882/450972 – info@hotellecese.com -Hotel Vittoria – 0882/452951 – info@hotelvittoria.org -Hotel Parco delle Rose – 0882/456161 – hotel@parcodellerose.com -Hotel Valle Rossa – 0882/457906 – info@vallerossa.com -Hotel Fini – 0882/411811 - info@hotelfini.it -Hotel Pegaso – 0882/457875 – hotelpegaso@libero.it -Hotel Gran Paradiso – 0882/454894 – info@hotelgranparadiso.it -Hotel Abete – 0882/ 456886 – hotelabete@libero.it -Hotel Rosamarina – 0882/457853 – info@hotelrosamarina.it -Hotel Colonne – 0882/412936 – info@hotelcolonne.it -Hotel San Giovanni Rotondo Palace – 0882/276433 – booking@sangiovannirotondopalace.it -Hotel Ariae – 0882/453992 – booking@ariaehotel.it -Hotel Perla del Gargano – 0882/456485 – info@laperladelgargano.it -Hotel Corona – 0882/457873 – info@hotelcorona.fg.it -Hotel Solaria – 0882/457887 – info@hotelsolaria.com

 
  • • l’iniziativa è valida dal 1 Luglio al 31 Agosto 2020; • la proposta comprende la gratuità di 3 notti in B&B per il sanitario ed un membro della stessa famiglia. La prenotazione non è trasferibile e non è cumulabile su più strutture; • il periodo di soggiorno deve essere concordato con la struttura ricettiva a seconda della disponibilità dei soggiorni messi a disposizione; • nel caso di richiesta di più notti (rispetto alle 3 notti offerte) sarà elaborata la proposta sulla base dei listini e delle condizioni di vendita applicate dalle singole strutture; • la proposta non comprende: tassa di soggiorno, eventuali servizi aggiuntivi (culla, terzo e quarto letto), eventuali extra; • le categorie interessate: tutti i sanitari italiani e il personale ausiliario che hanno prestato servizio negli ospedali COVID italiani. Per poter beneficiare della promozione è obbligatorio presentare alla struttura ricettiva un certificato di stato di servizio rilasciato dall’Ente per cui si è prestata l’attività professionale. Il certificato, su carta intestata dell’Ente, dovrà attestare la qualifica e le mansioni svolte presso strutture riconosciute dalle ASL come COVID-19; • in caso di dichiarazione mendace del richiedente, sarà addebitato il costo del servizio al prezzo di listino previsto dalla struttura ospitante al momento del soggiorno.

 
 
 

La Fiera del Levante torna a ottobre tra rischi e speranza di rinascita. L’84esima edizione in programma dal 3 all’11

Post n°26535 pubblicato il 30 Giugno 2020 da forddisseche

La Fiera del Levante torna a ottobre tra rischi e speranza di rinascita. L’84esima edizione in programma dal 3 all’11 con l’incognita Covid-19  

  
 

L’84esima edizione della Campionaria della Nuova Fiera del Levante si terrà da sabato 3 a domenica 11 ottobre. È quanto deciso dal management che si appresta a riaprire i battenti con tante incertezze per il rischio Covid-19. La parola chiave dell’appuntamento è Ripartenza.

 

In un comunicato la Fiera parla di «invitare il Governo Centrale, i governi regionali, le menti più illuminate dei nostri territori e del Mediterraneo, a confrontarsi su azioni e strategie comuni da adottare. Nel rispetto di una visione che vede nel dialogo tra Occidente e Oriente un futuro possibile su cui investire.

 

L’organizzazione degli spazi, lo svolgimento delle attività della Campionaria 2020 rispetteranno le misure di sicurezza e del distanziamento fisico sulla base delle linee guida regionali anti Covid 19. Mai come in questa edizione la Campionaria è chiamata ad affrontare le sfide di domani essendo il principale indicatore economico del Mezzogiorno d’Italia e del Mediterraneo».

 
 
 

Il Polo Culturale riapre!. Vieste, una miniera di cultura, ritorna con la sua storia millenaria.

Post n°26534 pubblicato il 30 Giugno 2020 da forddisseche

Il Polo Culturale riapre!. Vieste, una miniera di cultura, ritorna con la sua storia millenaria.  

  
 

Venite a vivere gli spazi della cultura del Museo Civico Archeologico “M.Petrone”e del Parco Archeologico di Santa Maria di Merino “La Salata”.
Noi siamo pronti ad accorgliervi per farvi scoprire o riscoprire la bellezza della nostra collezione archeologica permanente e del nostro meraviglioso Parco Archeologico, immerso nella biodiversità del Parco Nazionale del Gargano.
Giorni, orari, turni delle visite guidate:

Parco Archeologico di Santa Maria di Merino:
- Dal 1 luglio 2020 al 11 settembre 2020: dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00.
- Dal 14 settembre 2020 al 30 settembre 2020: dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 18.00.
N.B.- Dal 1 luglio 2020 al 30 settembre 2020: Tutti i giorni su prenotazione

Museo Civico Archeologico “M. Petrone”
- Dal 1 luglio 2020 al 30 agosto 2020: dal lunedì al venerdì dalle 18.00 alle 22.00.
- Dal 1 settembre 2020 al 11 settembre 2020: dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 20.00.
- Dal 14 settembre 2020 al 30 settembre 2020: il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 19.00.
N.B.- Dal 1 luglio 2020 al 30 settembre 2020: Tutti i giorni su prenotazione

RICORDIAMO CHE LA PRENOTAZIONE E' OBBLIGATORIA
La visita guidata ha il costo di € 2,00.

Per info e prenotazioni
tel 347-6781365

Nota informativa sulle misure di sicurezza che verranno adottate:
Le misure di sicurezza che verranno adottate saranno predisposte attraverso una adeguata informazione che troverete al momento della visita ai luoghi della cultura. E’ stato definito uno specifico piano di accesso per i visitatori ai luoghi d’interesse mediante prenotazione online o telefonica.

 

Il Piano prevede anche un numero massimo di visitatori presenti per regolamentare gli accessi in modo da evitare condizioni di assembramento e aggregazione.

 

Quando opportuno, predisporremo percorsi con aree evidenziate, anche con segnaletica sul pavimento, per favorire il distanziamento interpersonale e che prevedano una separazione tra ingresso e uscita. Potrà essere rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura >37,5 °C. Gli addetti all’accoglienza museale indosseranno la mascherina a protezione delle vie aeree sempre quando in presenza di visitatori e comunque quando non è possibile garantire un distanziamento interpersonale di almeno 1 metro.

 

L’area di contatto tra personale e utenza all’ingresso dei luoghi d’interesse, laddove possibile, sarà delimitata da barriere fisiche adeguate a prevenire il contagio tramite droplet. Tutti i fruitori del servizio e gli organizzatori, dovranno lavarsi spesso le mani con soluzioni idro-alcoliche per l’igiene delle mani, messe a disposizione dalla gestione dei luoghi della cultura.

 
 
 

AVVISO PUBBLICO PER L'ISCRIZIONE AL SERVIZIO DI ASILO NIDO COMUNE DI VICO DEL GARGANO – COMUNE DI VIESTE

Post n°26533 pubblicato il 30 Giugno 2020 da forddisseche

AVVISO PUBBLICO PER L'ISCRIZIONE AL SERVIZIO DI ASILO NIDO COMUNE DI VICO DEL GARGANO – COMUNE DI VIESTE

 

 

 

 

AVVISO PUBBLICO PER L'ISCRIZIONE AL SERVIZIO DI ASILO NIDO COMUNE DI VICO DEL GARGANO – Via della Salandra COMUNE DI VIESTE – Lungomare EUROPA (Struttura ex-ONMI) AMBITO TERRITORIALE DI VICO DEL GARGANO LUGLIO/AGOSTO 2020 ANNO EDUCATIVO 2020/2021

 

In allegato il modulo di iscrizione

 
 
 

Puglia/ Registro, oltre 6mila iscrizioni per le strutture non alberghiere. Sul podio Salve (Le) con 692 alloggi. Vieste “solo”

Post n°26532 pubblicato il 30 Giugno 2020 da forddisseche

Puglia/ Registro, oltre 6mila iscrizioni per le strutture non alberghiere. Sul podio Salve (Le) con 692 alloggi. Vieste “solo” 227 alloggi.  

  
 

Vita breve per i furbetti delle locazioni turistiche in forma non imprenditoriale. Da domani scatta l'obbligo di iscriversi al registro regionale delle strutture ricettive non alberghiere: tutti coloro i quali vorranno promuovere online appartamenti, o porzioni di essi, case, singole unità abitative per brevi periodi dovranno per legge dotarsi del Cis (codice identificativo delle strutture).

 

I segnali positivi ci sono: al 28 giugno, tre giorni prima della data di entrata in vigore del Cis, già 6.041 nuove locazioni turistiche, due terzi delle quali in provincia di Lecce, sono state registrate nel Digital Management System (Dms) della Regione Puglia.

 

Un numero rilevante che conferma i dati raccolti nell'ultimo biennio e la diffusione di un fenomeno complesso e in continua crescita: secondo un recente rapporto di New Mercury Tourism Consulting, nel 2017 in Puglia per ogni turista registrato ve ne erano cinque non registrati a fronte di migliaia di annunci di alloggi per vacanza sui vari siti e portali di prenotazioni.

 

Buona la risposta dei diversi operatori di questo segmento; guida la classifica regionale la provincia di Lecce con 4.195 strutture registrate (69,44%), seguono Bari con 631, Brindisi con 545 alloggi, Foggia 314, Bat 179 e Taranto con 177. Tra le località a sorpresa in testa al podio c'è la leccese Salve che registra a questa data 692 alloggi, segue immediatamente Gallipoli con 475 e completa il podio tutto salentino Porto Cesareo con 443 attività che hanno fatto richiesta del Cis. Sempre nel leccese Ugento a quota 426 e Morciano di Leuca 261, Melendugno 200, Taviano 189, Castrignano del Capo 183, Nardò 160, Otranto 155. Nel brindisino spicca Ostuni con 270; le località più rinomate del Gargano e del Barese si fermano invece per il momento al di sotto, o poco più, delle 200 unità: Bari città registra 165 strutture, Polignano a mare 113, Monopoli 148, Vieste 227 e Margherita di Savoia di Savoia 150. Taranto 18 e brindisi addirittura solo 8 unità.

 

L'introduzione di questo strumento nasce da un percorso condiviso tra la regione, ed in particolare l'assessorato al turismo guidato da Loredana Capone e dal suo dirigente Patrizio Giannone, con le principali associazioni di categoria tra cui Federalberghi e Confindustria. Proprio Federalberghi aveva commissionato lo scorso anno un monitoraggio delle principali piattaforme di affitti online in seguito all'evidenza della crescita esponenziale di queste nuove forme di turismo, di annunci di offerta di alloggi di vario genere ad uso turistico.

 

Dallo studio dei numeri era emerso un evidente divario tra i posti letto effettivamente dichiarati e quelli messi in vendita. Con numeri da capogiro: nell'agosto 2019 si contavano in Puglia 40495 annunci web su Airbnb, metà dei quali sono solo nel Salento.

 

Nella città di Bari, ad esempio, in cui ufficialmente sono presenti circa 22 alberghi e 180 tra affittacamere e B&b sul web apparivano 1500 annunci. I dati ad oggi farebbero dunque pensare ad una scarsa sensibilità al tema da parte di chi nel capoluogo regionale opera in questo comparto. Significativo il caso Gallipoli che si piazzava al terzo posto della classifica regionale per annunci web e che ad oggi insieme Salve guida la classifica.

 

Potrebbe invece avere una chiave di lettura differente il numero basso di Vieste dove da decenni l'offerta ricettiva ha assunto una struttura organizzata con la presenza sul territorio di centinai di strutture alberghiere ed extra alberghiere quali villaggi e campeggi.

 

Bene per ora i numeri di quelle località salentine dove nelle ultime estati si è verificato un incremento notevole di presenze ma con incassi ridotti della tassa di soggiorno, tenuto conto anche del fatto che la cifra di oltre 40mila alloggi potrebbe essere falsata dal fatto che diverse unità apparivano con nomi diversi su più siti.

 

Il Cis consentirà ora una programmazione adeguata e un censimento puntuale dell'offerta ricettiva per le cittadine turistiche ma anche maggiore controllo in termini di piano sicurezza, nettezza urbana e servizi.

 

 

 

Rita DE BERNART

 

quotidianodipuglia.it

 
 
 

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE: EMILIANO FIRMA ORDINANZA PER RIPRESA CON 100% POSTI A SEDERE E CON SERVIZIO AL 100% DEL PROGRAMMA

Post n°26531 pubblicato il 30 Giugno 2020 da forddisseche

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE: EMILIANO FIRMA ORDINANZA PER RIPRESA CON 100% POSTI A SEDERE E CON SERVIZIO AL 100% DEL PROGRAMMA  

  

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha firmato ieri un’ordinanza per la ripresa a partire dal 1° luglio del trasporto pubblico regionale, locale di linea ferroviario, automobilistico extraurbano, nonché del trasporto pubblico non di linea e dei servizi autorizzati (taxi, noleggio con conducente, autobus a fini turistici, inclusi i servizi atipici e il noleggio con/senza conducente), a pieno carico, limitatamente ai soli posti a sedere per i quali i mezzi di trasporto sono omologati, evitando comunque che vengano occupati posti vicino al conducente e fermo l’obbligo di usare a bordo protezioni delle vie respiratorie ;

 

Le attività di trasporto pubblico di linea urbano ed i limiti per i posti in piedi per tutti i servizi di linea, non di linea e autorizzati, sono espletate, da tutte le imprese, nel rispetto di quanto previsto nelle Linee guida contenute nell’allegato 15 dello stesso D.P.C.M. 11 giugno 2020, nonché del protocollo di settore sottoscritto il 20 marzo 2020 e contenuto nell’allegato 14 dello stesso D.P.C.M. che qui si intendono, in ogni caso, riportate;

 

Sempre a decorrere dal 1 luglio 2020, la programmazione dei servizi automobilistici extraurbani e ferroviari aumenta rispetto alla programmazione degli stessi attuata a seguito dell’ordinanza presidenziale n. 260 del 14 giugno 2020, attestandosi al 100% dei programmi di esercizio dei servizi programmati dai vigenti contratti di servizio; 


 

Le società di trasporto ferroviario e automobilistico, ai fini del monitoraggio e della riprogrammazione dei servizi stessi, sono tenute all’applicazione di quanto previsto dagli allegati 14 e 15 del D.P.C.M. 11 giugno 2020 e dalle presenti disposizioni ed hanno l’obbligo di comunicare alla Regione Puglia, con cadenza settimanale i dati giornalieri relativi ai servizi effettuati, ai posti offerti ed alla frequentazione dei servizi; 


 

Nei mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico regionale/locale si ritengono necessarie le seguenti misure che, in funzione dell’evoluzione dello scenario epidemiologico, potranno anche essere rimodulate: 


 

- deve essere garantita un’adeguata e capillare informazione al personale addetto e comunicazione all’utenza, facilmente accessibile, comprensibile, chiara ed efficace relativa alle misure igienico-comportamentali, richiamando il divieto di usare il trasporto pubblico in presenza di segni/sintomi di infezioni respiratorie acute (es. febbre, tosse, difficoltà respiratoria).

 

-  deve essere garantita un’adeguata e capillare informazione e comunicazione all’utenza relativa all’importanza di scaricare sui propri smartphone l’app. "Immuni" , promossa dal Ministero della Salute per il tracciamento dei contatti (contact tracing) e sviluppata nel pieno rispetto della normativa italiana ed europea a tutela della privacy. L'app rappresenta un supporto tecnologico che si affianca alle iniziative già messe in campo dal Governo per limitare la diffusione del virus Covid-19 e aumentare la sicurezza nella fase di ripresa delle attività. 


 

            -  garantire che i flussi di entrata e uscita dal mezzo siano separati , o attraverso percorsi dedicati o attraverso soluzioni organizzative equivalenti; 


 

            -  tutti i passeggeri devono utilizzare dispositivi di protezione delle vie respiratorie (es. mascherina chirurgica, mascherina di comunità) all’interno dei mezzi; 
- i passeggeri devono procedere, saliti a bordo, ad una adeguata igienizzazione delle mani ;

 

            -  il ricambio dell’aria deve essere assicurato in modo costante, mediante gli impianti di condizionamento e mediante l’apertura prolungata delle porte esterne nelle soste dei mezzi in stazione/fermata, provvedendo ad inibire la temporizzazione della chiusura delle porte esterne. Qualora possibile e compatibile con i vincoli di velocità e sicurezza per i mezzi diversi da quelli utilizzati per il trasporto ferroviario, il ricambio dell’aria potrà essere assicurato anche attraverso l’apertura dei finestrini e di altre prese di aria naturale. Nei convogli ferroviari, l’eliminazione della temporizzazione di chiusura delle porte esterne alle fermate, in ottemperanza alle disposizioni vigenti, garantisce il ricambio dell’aria all’interno delle carrozze ferroviarie. 


 

            -  per quanto riguarda per gli impianti di condizionamento a bordo dei mezzi di trasporto pubblico è obbligatorio, se tecnicamente possibile, escludere totalmente la funzione di ricircolo dell’aria , o quantomeno assicurare il ricambio completo dell’aria interna almeno ogni 15 minuti. In ogni caso, vanno rafforzate ulteriormente le misure per il ricambio d’aria naturale e/o attraverso l’impianto, e va garantita la pulizia, ad impianto fermo, dei filtri dell’aria di ricircolo per mantenere i livelli di filtrazione/rimozione adeguati. 


 

            -  deve essere prevista una periodica pulizia e disinfezione dei mezzi di trasporto con particolare riferimento alle superfici toccate più di frequente e ai servizi igienici, da effettuarsi con le modalità definite dal Ministero della Salute e dall'Istituto Superiore di Sanità. Per i mezzi di trasporto dotati di dispenser contenente gel o soluzione igienizzante, per utilizzo della clientela, le attività di pulizia e disinfezione dovranno essere assicurate alla fine del turno di esercizio giornaliero. Per i mezzi non dotati di dispenser contenente gel o soluzione igienizzante per utilizzo della clientela, la pulizia e la disinfezione dovranno essere eseguite ad ogni fine corsa di rientro in una stazione principale.

 

In allegato testo integrale dell'ordinanza

 
 
 

LITORANEA DEL GARGANO, IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA FIRMA L'ATTO PER LA GARA DEI LAVORI

Post n°26530 pubblicato il 30 Giugno 2020 da forddisseche

LITORANEA DEL GARGANO, IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA FIRMA L'ATTO PER LA GARA DEI LAVORI  

  
 

Nuovo sopralluogo del presidente della Provincia di Foggia, Nicola Gatta, sulla sp 53, la litoranea del Gargano che collega Mattinata a Vieste. E sempre nella giornata di oggi Gatta ha firmato l’atto che demanda ad Invitalia l’avvio delle procedure di gara per la progettazione e la sistemazione funzionale della S.p. 53 Mattinata-Vieste, intervento già finanziato dal CIS Capitanata per € 2.350.000,00.
Un progetto di ammodernamento dell’asse viario importante per l’intero comprensorio garganico e per la Capitanata, dell’importo complessivo di € 47.000.000,00, che sarà finanziato con i ribassi di gara dei primi quaranta progetti previsti nel CIS Capitanata.
"Dal Gargano ai Monti Dauni, siamo al lavoro per una Capitanata migliore" - ha detto soddisfatto il presidente della Provincia.

 
 
 

Il "Mattei" di Vieste si conferma Istituto di eccellenza per la formazione nel settore enogastronomico...

Post n°26529 pubblicato il 30 Giugno 2020 da forddisseche

Il "Mattei" di Vieste si conferma Istituto di eccellenza per la formazione nel settore enogastronomico e di accoglienza turistica

Si sono appena conclusi all’Istituto alberghiero E. Mattei di Vieste  gli esami di Stato per l’anno scolastico 2019-2020. Sono stati esami  diversi dall’ordinario, svolti  a conclusione di un anno scolastico particolare, ma che per noi  hanno assunto una valenza straordinaria  in quanto hanno segnato  la ripartenza della scuola in presenza.
Un grazie di cuore va alla Croce Rossa che ha garantito  con discrezione e  professionalità lo svolgimento in sicurezza  delle prove d’esame.
Nonostante  le difficoltà legate alla sospensione dell’attività didattica in presenza i risultati raggiunti sono stati ottimi; numerosi  sono gli alunni che hanno conseguito esiti brillanti  nei 3 settori della scuola Cucina, Sala-vendita e Accoglienza, a conferma dell’eccellenza  del Mattei  nella  formazione  professionale del settore enogastronomico. In particolare si sono distinti 7 allievi che hanno riportato la votazione di 100/centesimi e 4 sono stati gli allievi diplomati con lode. 
Un particolare pensiero va agli allievi convittori che hanno raggiunto ottimi  risultati  a dimostrazione che il convitto  rappresenta una grande opportunità di crescita culturale oltre che umana.  
La grande famiglia del Mattei saluta, con grande soddisfazione e un po’ di nostalgia, tutti  i neo diplomati e li abbraccia  commossa augurando loro un futuro  lavorativo ricco, ne siamo certi, di grandi soddisfazioni professionali e umane.  
Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Ettorina Tribó 

 
 
 

BisanumViaggi/ Da domani partenze per le Isole Tremiti da Vieste. Il calendario aggiornato.

Post n°26528 pubblicato il 30 Giugno 2020 da forddisseche

BisanumViaggi/ Da domani partenze per le Isole Tremiti da Vieste. Il calendario aggiornato.  

  

Mercoledì 1 luglio da VIESTE
Giovedì 2 luglio da VIESTE
Venerdì 3 luglio da VIESTE
Sabato 4 luglio in attesa di conferma.

Si raccomanda la prenotazione.

La partenza da Vieste è prevista alle ore 08:30 con imbarchi almeno 30 minuti prima, mentre il Porto di attracco e ripartenza sarà l’Isola di San Nicola, alle ore 16:35.

 

 

 
Per info e prenotazioni:
FRANCESCO DE STASI
Bisanum Viaggi Tour Operator
Via Santa Maria di Merino, 22 – Vieste (FG)
Tel: 346.5709094 - fds@bisanumviaggi.it

 
 
 

Regione/ RED, oltre 500 domande compilate in sole tre ore.

Post n°26527 pubblicato il 30 Giugno 2020 da forddisseche

Regione/ RED, oltre 500 domande compilate in sole tre ore.  

  
 

Torna il Reddito di Dignità (ReD) con procedure ancora più snelle.  Ieri in meno di tre ore sono state presentate al portale regionale www.sistemapuglia.it oltre 500 domande.

 

“I numeri delle domande pervenute nella piattaforma di Sistema Puglia nella prima giornata - dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano - ci confermano l’importanza di questa misura regionale per tanti cittadini e famiglie pugliesi. Ne siamo sempre stati convinti e per questo abbiamo deciso di rifinanziare  ReD e di renderlo ancora più forte, allargando la platea e aumentando il beneficio economico a 500 euro per un anno”.

 

“Il Reddito di Dignità - prosegue Emiliano - è il principale strumento della Regione Puglia contro la povertà. In 4 anni abbiamo già aiutato oltre 30 mila famiglie pugliesi in condizioni di fragilità economica e sociale. Dopo l’emergenza Covid, il ReD riparte con procedure più semplici e un maggiore contributo economico, perché nessun pugliese rimanga indietro”.

 

“È uno strumento - ha commentato Titti De Simone, consigliera del Presidente per l’attuazione del programma di Governo Regionale - di politica attiva di inclusione sociale, che prevede l’obbligatorietà di accompagnare il beneficio economico ad un percorso di attivazione del beneficiario e del suo nucleo familiare. Una misura regionale determinante nel potenziare la platea dei beneficiari delle politiche di contrasto alla povertà”.

 

“La piattaforma di Sistema Puglia - prosegue De Simone - è stata implementata e snellita in modo da rendere subito processabili le domande da parte degli Ambiti territoriali. La piattaforma ha censito una media di 150 domande ad ora, con prevalenza per la provincia di Bari e Foggia. Seguono Lecce e Taranto, BAT e infine Brindisi”.

 

La soglia ISEE richiesta quest’anno è pari a  9.360 euro per ciascun nucleo familiare (analoga a quella del reddito di cittadinanza) in modo da essere complementare e garantendo anche coloro che sono esclusi dalla misura nazionale, come le famiglie più numerose.

 

Per fare domanda si può accedere da oggi direttamente al portale regionale www.sistema.puglia.it, oppure a partire dai prossimi giorni ci si potrà recare presso i Centri di assistenza fiscale e patronati convenzionati con gli Ambiti territoriali.

 
 
 

Regione/ Finanziati nove interventi per l’estensione delle reti idriche e fognarie nei comuni di Vico del Gargano, Gravina, Mon

Post n°26526 pubblicato il 30 Giugno 2020 da forddisseche

Regione/ Finanziati nove interventi per l’estensione delle reti idriche e fognarie nei comuni di Vico del Gargano, Gravina, Monopoli, Noci e Fasano  

  
 

“Il Consiglio Direttivo dell’Autorità Idrica Pugliese (AIP), in accordo con AQP e Regione
Puglia, ha oggi deliberato lo stanziamento di complessivi € 1.861.307,89, a carico dei
proventi tariffari, per nuovi interventi di estensione del servizio idrico integrato negli
agglomerati di Vico del Gargano (località Coppa della Guardia), Gravina in Puglia (località
La Tarantina-Zona Ninivaggi), Monopoli (Contrade Impalata, San Nicola, Cozzana e
L’Assunta-Complanare Est), Noci (Contrade San Giacomo e Malavespa) e Fasano
(Contrada Coccaro).

 

Si tratta di nove interventi che verranno inseriti nell’aggiornamento
del Piano degli Interventi 2018-2023 dell’AIP, in attuazione della LR 41/2019 “Misure per
l’estensione delle reti idriche e fognarie”. Con questa legge, che mi ha visto tra i firmatari, il
Consiglio regionale ha voluto portare il servizio idrico integrato nelle zone a destinazione
agricola e turistica per gli immobili ad uso prevalentemente civile, attraverso la
realizzazione di nuove reti idriche e fognarie all’esterno del perimetro dell’agglomerato
urbano di competenza.

 

A questi primi interventi potrebbero presto aggiungersene altri, poiché il Consiglio Direttivo
ha preso atto delle richieste di intervento di altri 13 Comuni per le quali l’AIP si è già
attivata chiedendo all’AQP in quanto Soggetto Gestore gli approfondimenti e verifiche
tecnico-gestionali; mentre ci si impegna ad approfondire le proposte al momento ritenute
non rispondenti ai requisiti tecnici necessari avanzate da 5 Comuni.

 

E’ importante rilevare che attraverso questi interventi si assicura il diritto naturale alla
fruizione dell’acqua e a vivere secondo adeguate condizioni igienico-sanitarie anche in
zone extraurbane ormai densamente abitate, spesso per tutto l’anno, dove sono
concentrate attività agricole e turistiche. Attività che oggi è fondamentale supportare in
ogni modo, anche attraverso la dotazione di infrastrutture in grado di rendere migliore la
qualità della vita e dei servizi alla cittadinanza.”

 
 
 

INCENDIO A VIESTE: PER DOMARE LE FIAMME ANCHE UN CANADAIR

Post n°26525 pubblicato il 30 Giugno 2020 da forddisseche

INCENDIO A VIESTE: PER DOMARE LE FIAMME ANCHE UN CANADAIR  

  
Con l'arrivo del grande caldo ecco i primi incendi boschivi. Il primo della stagione si è verificato nella giornata di oggi  in località Salerno, in agro di Vieste, zona impervia e boscata, interessata principalmente da macchia mediterranea e pino d’Aleppo giovane. Sul posto i primi ad arrivare sono stati i volontari della Pegaso e le Giacche Verdi del Gargano. Poi le squadre dell'Arif, ma per spegnere le fiamme è stato indispensabile l'intervento di un canadair che ha effettuato 55 lanci. Solo in tarda serata l'incendio è stato domato.

 
 
 

Vieste/ Vacanza in tutta sicurezza. E per il salto di qualità ecco Josep Ejarque il fuoriclasse del marketing turistico

Post n°26524 pubblicato il 29 Giugno 2020 da forddisseche

Vieste/ Vacanza in tutta sicurezza. E per il salto di qualità ecco Josep Ejarque il fuoriclasse del marketing turistico  

  
 

“Vieste, serenità garantita: la tua vacanza in tutta sicurezza”. Con questa scritta di benvenuto sui cartelloni che saranno posizionati agli ingressi della città, Vieste si appresta ad accogliere i suoi tanti ospiti nei mesi di luglio e agosto.

 

E non sarà l’unica novità. Nelle principali strade cittadine verranno installati diversi dispenser lavamani, lavaggio quotidiano delle strade, segnaletica orizzontale adesiva con percorsi a senso unico per garantire il distanziamento, norme di comportamento da esporre in città, nel centro storico e sulle spiagge, oltre che nelle strutture ricettive. Vieste è pronta a stipulare e ad approvare in Giunta il protocollo anti covid-19.

 

Nel corso di una riunione indetta dall’assessore al turismo, Rossella Falcone, con gli operatori turistici e con la partecipazione straordinaria di Josep Ejarque, il fuoriclasse del marketing turistico, al quale il Comune di Vieste gli ha conferito l’incarico per rilanciare l’immagine turistica nel post emergenza sanitaria. Ejarque, ha al suo attivo un interessante lavoro di destination manager a Torino, Barcellona e Milano.

 

A lui il compito di aumentare l’appeal dell’attrattività turistica .  “Vieste ha tutti i requisiti per diventare una grande destinazione. Occorre costruire un prodotto turistico che deve rispondere alle esigenze dei vacanzieri. Al mercato non dobbiamo comunicare il territorio, ma l’esperienza che i turisti avranno nel territorio.

 

L’offerta turistica di Vieste, come quella di tutto il Gargano – aggiunge Ejarque – purtroppo è ancora incentrata sul mare. Troppo poco. Il turista vuole di più, vuole fare nuove esperienze, vuole essere parte attiva della vacanza. Gli operatori turistici non possono più pensare con la propria logica, ma con quella del cliente”.

 

L’esperto di marketing turistico di chiare origini catalane, ha poi spiegato cosa chiedono i turisti nel post covid-19. “Fondamentalmente quattro cose: una destinazione non troppo affollata; misure di sicurezza e di igiene nei luoghi frequentati; destinazione ricca di attività esperienzali; il prezzo. Tutti elementi che la città di Vieste può mettere in campo”.

 

Ejarque, infine, evidenzia l’importanza di creare un sistema Gargano, ma i tempi sono troppo lunghi rispetto ad altre pari d’Italia e del mondo. “Qui è sempre tutto più difficile, ci mettiamo una vita a trovare un accordo, e i turisti delle nostre beghe e dei nostri campanili non sanno che farsene. A loro non interessa sapere dove è tracciata la linea di confine tra i comuni di Vieste e Peschici o tra Mattinata e Vieste”. A credere al rilancio turistico di Vieste è soprattutto l’assessore Rossella Falcone.

 

“In questo particolare periodo storico – spiega l’assessore Rossella Falcone – abbiamo bisogno di acquisire ulteriore consapevolezza e capacità di conquistare i mercati. Ecco perché abbiamo la necessità di dotarci di strumenti e strategie che ci aiutino a vendere le nostre peculiarità nel mercato turistico. E per fare questo ci siamo affidati alla consulenza di un professionista del settore come Ejarque, consapevoli che oggi il turismo a Vieste può essere l’unico grande asset strategico per l’economia cittadina, per il grande salto di qualità”.

 
 
 

MATTINATA SEGUE IL MODELLO VIESTE, MICHELE BISCEGLIA E' IL PRIMO CANDIDATO SINDACO

Post n°26523 pubblicato il 29 Giugno 2020 da forddisseche

MATTINATA SEGUE IL MODELLO VIESTE, MICHELE BISCEGLIA E' IL PRIMO CANDIDATO SINDACO  

  
 
A settembre si vota anche per eleggere 14 nuovi sindaci in Capitanata. Urne aperte anche a Mattinata, cittadina che arriva al rinnovo del consiglio comunale dopo che lo stesso fu sciolto per  infiltrazioni mafiose. Oggi la comunità garganica è in cerca di riscatto per lasciarsi alle spalle due anni di non amministrazione e di degrado sociale ed economico. Un gruppo di ragazzi, tutti professionisti, hanno creato un laboratorio di idee che cercheranno di mettere a frutto nei prossimi mesi. E' nata nel frattempo la lista "NOI COMUNITA'" con il candidato sindaco Michele Bisceglia, noto imprenditore turistico del luogo.
 
"Abbiamo lavorato ad una idea di logo che rappresentasse un "simbolo" per tutta la Comunità. Originale ma al tempo stesso di facile comunicabilità. Comprensibile da tutti e in grado di parlare a tutti. Capace di tenere assieme la nostra forte identità popolare con la pluralità di ogni pensiero e punto di vista. Un simbolo di condivisione e di protezione. 
 
 In più abbiamo scelto di far intravedere la silhoutte di una farfalla, così come storicamente è stata nel tempo descritta la nostra Mattinata, evidenziando nel mezzo il simbolo della Pace creato da Gerald Holtom nel 1958.
 
 

Vi abbiamo parlato di un’idea. Un’idea di COMUNITA’.
La nostra.
La nostra MATTINATA.
Non intendiamo fermarci all’idea: vogliamo costruire un modello sostenibile che la dimostri!

 

Come?
Confrontandoci con chiunque abbia voglia di fare.
Un progetto d’insieme che permetta alla nostra Comunità di ritornare a essere protagonista nel panorama della Capitanata e della regione Puglia.

 

Voglia di fare, sì.
Voglia di fare bene!
E per il bene di tutti.
Personalismi? No, non ci servono!

 

Dobbiamo scegliere di evolvere e diventare altro.
Rispondendo con orgoglio:
- a quel sentire comune carico di timore e sfiducia.
- a quel senso di rassegnazione che sta accomunando almeno tre generazioni nella nostra cittadina.
- alle campagne di discredito personale e delegittimazione pubblica.

 

Vogliamo costruire assieme, un laboratorio di idee costantemente concentrato a proporre, per poi, realizzare soluzioni concrete per la collettività.

 

Una metodologia basata sul confronto aperto e partecipativo con la possibilità di intervenire fattivamente alla elaborazione, allo studio, alla scrittura e all’analisi di fattibilità di un Programma condiviso e realizzabile ottenuto dal risultato del lavoro di Forum Tematici con il supporto di una Consulta Cittadina, aperta e dinamica, a sostegno e a verifica della successiva attività amministrativa.

 

FORUM A) Lavoro e Innovazione, Giovani, Inclusione sociale, Post Covid-19

 

FORUM B) Salute pubblica, Disabilità, Terza Età e servizio sanitario di prossimità

 

FORUM C) Legalità, Trasparenza ed efficienza dei processi amministrativi, Finanza Locale e Bilancio comunale

 

FORUM D) Turismo sostenibile e strategia territoriale protesa alla creazione di una "Destinazione" turistica, Piano delle Coste e Tutela del Mare, sviluppo in area Parco Nazionale del Gargano

 

FORUM E) Cultura e Protagonismo sociale, Sport, Terzo Settore, associazionismo e partecipazione democratica alla vita di Comunità

 

FORUM F) Sicurezza e antimafia sociale, Mobilità, Benessere, vivibilità e cura del Paese

 

FORUM G) Agricoltura e Zootecnia, Ambiente ed Economia Circolare, Green economy, gestione Rifiuti Urbani, Servizi cimiteriali

 

FORUM H) Sviluppo urbanistico e infrastrutturale, Attività economiche, Piano del Commercio e Antiracket

 

Lavorare con passione quindi, ognuno con il suo bagaglio di conoscenze e relazioni, intercettando e utilizzando tutti gli strumenti di finanziamento che gli enti sovra-territoriali mettono a disposizione.

 

Ma quanto ancora probabilmente stiamo tralasciando, e non certo per mancanza di attenzione?
Sappiamo di non sapere tutto.
Chiediamo l’aiuto e il sostegno di tutti.
Anche di quei mattinatesi che per ragioni diverse vivono in giro per l’Italia e all’Estero.

 

Sappiamo che questo è un duro lavoro che richiede impegno e senso del dovere.
Il futuro non aspetta.
E il futuro siamo NOI, il futuro è la COMUNITA’.

 
 
 

Vacanze al mare: è la Puglia la regione più cliccata nelle ricerche sul web. Federalberghi: «È un buon segnale

Post n°26522 pubblicato il 29 Giugno 2020 da forddisseche

Vacanze al mare: è la Puglia la regione più cliccata nelle ricerche sul web. Federalberghi: «È un buon segnale, ma mancano i collegamenti aerei»  

  
 

La Puglia è tra le regioni più cliccate sul web da coloro i quali vorrebbero programmare le prossime vacanze estive, ma, almeno per il momento, ciò non si traduce in prenotazioni vere e proprie. È quanto spiega il presidente pugliese di Federalberghi, Francesco Caizzi, esaminando il mercato turistico regionale dal suo speciale osservatorio.

 

"La nostra regione è tra quelle più cercate su internet e questo e' un buon segno, ma le prospettive per questa estate restano poco favorevoli, almeno rispetto agli anni scorsi, in quanto prevediamo un significativo decremento delle presenze a causa dell'emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da Coronavirus. 

 

Vi è difficoltà a raggiungere la Puglia per mancanza di collegamenti aerei - rimarca Francesco Caizzi - e comunque io non riesco a dare colpe a qualcuno, né alla politica, ne ad altri, perché in questo momento chi vorrebbe andare in vacanza e' prudente e guarda con attenzione l'evolversi della situazione sanitaria. C'è una grande esigenza di sicurezza".

 
 
 

Vieste/ Anche per il 2020 capitale italiana del turismo Animal Friendly

Post n°26521 pubblicato il 29 Giugno 2020 da forddisseche

Vieste/ Anche per il 2020 capitale italiana del turismo Animal Friendly  

  
 

Vieste risulta essere tra le mete preferite degli italiani per il turismo animal friendly anche per la stagione 2020. È infatti, tra le poche località del sud senza randagi grazie al progetto Zero Cani in canile e questo per il turismo animal friendly è un requisito fondamentale.

 

Sono circa 60 i lidi che accettano animali, in quasi la totalità delle spiagge libere è possibile accedere col proprio cane, passeggiare e fare il bagno. La balneazione animale è possibile sempre nelle spiagge libere ad eccezione della fascia oraria 10-13 e 16-18, ovvero gli orari di massima affluenza della gente in acqua.

 

Per quanto riguarda l'orario della balneazione nei lidi ogni gestore avrà autonomia e potrà anche non mettere limiti. Al fine di tutelare anche chi non ama condividere la spiaggia con animali saranno riservati alcuni tratti di spiaggia libera a chi non ha animali.

 

Col proprio animale è possibile fare escursioni anche alle grotte marine, alle Isole Tremiti, musei e siti archeologici. Gli animali sono accettati in ristoranti, negozi, strutture turistiche.

 

Ci sono strutture turistiche molto attrezzate per gli animali, con piscina, aree dog, dog sitter e animazione per gli animali. "Invitiamo chi deve prenotare la propria vacanza a Vieste" afferma la Lega del cane Vieste " ad accertare se il lido della struttura dove si intende prenotare, li accetta o meno, in quanto, abbiamo riscontrato che alcune strutture turistiche, pur ospitando animali hanno convenzione con lidi che non li accettano.

 

Ovviamente non possiamo considerare queste strutture animal friendly in quanto diventa penalizzante per gli ospiti con cane non poter usufruire di un servizio spesso incluso nel prezzo. Né è concepibile che chi va in vacanza col cane lo lasci in struttura tutto il giorno". Buone vacanze a Vieste con i vostri animali.

 
 
 

L’aeroporto di Foggia e quei voli negati. Il turismo garganico ancora penalizzato

Post n°26520 pubblicato il 29 Giugno 2020 da forddisseche

L’aeroporto di Foggia e quei voli negati. Il turismo garganico ancora penalizzato  

  
 

Nei giorni scorsi la comunità salentina ha giustamente alzato la voce dopo aver ve­rificato che l’Alitalia - ed altre compagnie aeree - avevano ridotto se non cancellato i colle­gamenti con l’aeroporto di Brindisi che serve l’area del Salente anche dal punto di vista turistico. Dopo la protesta, evidentemente efficace, qualcosa è rientra­to, anche perché - come spiegato dalla Regione - i voli aerei sono vitali per quel comparto produttivo che è il turismo.

 

Insomma, l’aeroporto intemazionale di Ba­ri, pur essendo una grande risorsa regionale, non risponderebbe alle esigenze del Salente. Parlano le distanze: 151 chilometri da Lecce, 199 da Otranto, 188 da Gallipoli e 208 da Ugento per citare oltre al ca­poluogo le tre principali mete di quell’area. In questi casi ci si chiede tuttavia perché si sviluppa un giu­dizio totalmente diverso quando invece si deve af­frontare la questione del turismo garganico che, cifre alla mano, rappresenta una eccellenza sul fronte delle presenze nazionali ed intemazionali tanto che Vieste, da sola, registra 400 mila presenze in più delle prima citate Gallipoli, Otranto e Ugento messe insieme. 400 mila presenze in più senza avere un aeroporto di riferimento perché se le distanze sono quelle tra Bari ed il Salente non cambiano di molto tra l’aeroporto di Bari ed il Gargano.

 

Qualche esempio? 234 chilometri per arrivare a Rodi; 245 chilometri per Peschici; 186 chilometri per Vieste percorrendo però solo un tratto di autostrada e poi la provinciale delle Saline e quella Garganica il che è tutto dire quanto a velocità di crociera dei bus. Ecco, senza ritornare sullo sprez­zante “foggianesimo” di vendoliana memoria, sono le verità lapalissiane che ribadiscono la necessità di accelerare la consegna dei lavori della pista e mettere in volo anche l’aeroporto di Foggia.

 

La comunità foggiana è stanca di questa boria che relega ingiu­stamente la Capitanata all’inferiorità invece di essere un valore aggiunto perl’economia della Puglia.

 

Filippo Santigliano

 

gazzettacapitanata

 
 
 

Manfredonia, Guardia Costiera – Esercitazione antincendio presso il Marina del Gargano

Post n°26519 pubblicato il 29 Giugno 2020 da forddisseche

Manfredonia, Guardia Costiera – Esercitazione antincendio presso il Marina del Gargano  

  
 

Questa mattina si è svolta, un’esercitazione antincendio nel porto turistico di Manfredonia “Marina del Gargano” nel corso della quale è stato simulato un incendio a bordo di una unità da diporto ormeggiata all’interno del locale cucine di bordo. Scopo dell’esercitazione è stata quella di monitore la prontezza operativa e l’efficienza delle sistemazioni antincendio presenti in loco, i tempi di intervento del personale chiamato ad intervenire in caso di evento reale nonché analizzare eventuali elementi di criticità nel coordinamento operativo. L’allarme è stato lanciato dal Direttore del porto turistico che ha immediatamente interessato la Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Manfredonia, che ha subito disposto le conseguenti attività di intervento e coordinamento. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Guardia Costiera di Manfredonia che hanno coordinato sul luogo dell’incidente le attività di sgombero dell’area e l’intervento operativo effettuato dal personale dipendente del Marina del Gargano mediante le manichette in dotazione. L’esercitazione ha visto anche il coinvolgimento della battello GC085 in servizio presso la Capitaneria di Manfredonia, che ha fornito l’assistenza alle operazioni via mare. L’esercitazione ha previsto anche la simulazione della presenza di un ferito, il diportista presente nel locale cucine ustionato a causa dell’incendio divampato a bordo del natante. Il soccorso è stato prestato dagli uomini e mezzi dell’Associazione P.A.S.E.R. di Manfredonia, chiamati ad intervenire sul posto, che hanno fornito le prime assistenze al malcapitato. I risultati sono stati soddisfacenti relativamente alla tempistica con cui si è svolta l’esercitazione, ritenuta idonea alla casistica anche in riferimento ad eventualità reali, e al corretto funzionamento ed uso delle apparecchiature antincendio dislocate all’interno del porto turistico. Emanato il nuovo Regolamento accosti per il Porto di Manfredonia In data 17 giugno 2020 la Capitaneria di Porto di Manfredonia ha emanato l’Ordinanza 08/2020 che approva e rende esecutivo il nuovo “Regolamento per la navigazione, la sosta, e la precedenza agli accosti delle navi e dei galleggianti nella zona portuale di Manfredonia”. Con l’approvazione di questo ultimo documento normativo vengono di fatto abrogate quattro ordinanze che precedentemente regolamentavano la materia (ordinanza n° 21/92, n° 03/96, n°51/97, n°01/2000) andando di fatto a riordinare e unificare l’intera disciplina delle disposizioni in un unico provvedimento. L’ordinanza, nata a seguito di un proficuo dialogo tra il personale del Servizio Sicurezza della Navigazione e Portuale della Capitaneria di Porto di Manfredonia, rappresentanti dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, i servizi tecnico/nautici e gli altri operatori del settore portuale, tiene conto anche dell’esperienza maturata nel corso degli anni e si pone come obiettivo quello di disciplinare la navigazione, le manovre, i movimenti, la sosta e la precedenza negli accosti delle navi e dei galleggianti, comprese le unità da pesca e da diporto, nell’ambito portuale di Manfredonia. Quello appena emanato risulta pertanto uno strumento normativo complesso, ma allo stesso tempo efficiente ed esaustivo, frutto dell’esperienza acquisita negli anni, al fine di garantire la salvaguardia della vita umana, la sicurezza della navigazione e la salvaguardia della struttura portuale, che rientrano tra i fondamentali compiti istituzionali della Guardia Costiera. Il nuovo Regolamento risulterà quindi sicuramente utile nella quotidiana gestione delle varie pratiche portuali di competenza, nonché in situazioni di particolari criticità. In ultimo con Ordinanza n. 09/2020, d’intesa con l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, è stato aggiornato l’articolo 2 del “Regolamento del servizio di trasporto merci e persone dalle navi in rada al complesso portuale di Manfredonia e viceversa” approvato con ordinanza 44/2007, nella parte in cui vengono disciplinate le operazioni di trasporto dei passeggeri delle unità navali impiegate nel traffico crocieristico che scalano la rada o il porto di Manfredonia. Le due ordinanze emanate sono consultabili e scaricabili sul sito istituzionale della Capitaneria di Porto di Manfredonia, al seguente indirizzo link www.guardiacostiera.gov.it/manfredonia/ordinanze-e-avvisi.

 
 
 

Tour Velico dell'Adriatico: oggi tappa a Manfredonia

Post n°26518 pubblicato il 29 Giugno 2020 da forddisseche

Tour Velico dell'Adriatico: oggi tappa a Manfredonia  

  
 
Sta facendo tappa a Manfredonia al Porto turistico, il tour velico “Appuntamento in Adriatico” della
 
Assonautica Italiana, dal 27 al 29 giugno 2020.
 
Evento aperto ai diportisti nautici giunto alla 32/a edizione. Non solo una prova di elevata marineria, ma
 
anche importante occasione per valorizzare la nautica da diporto come vettore di turismo, sicurezza e
 
sostenibilità ambientale e per ragionare sul rilancio economico del comparto nautico e offerta turistica
 
connessa.
 
Barche con equipaggi di diverse regioni adriatiche stanno facendo tappa in numerosi porti dell’Adriatico.
 
Uno sforzo notevole di organizzazione portato avanti nel tempo, dal Consigliere Nazionale di Assonautica
 
Prof. Paolo Dal Buono, sostenuto anche dall’attuale Presidente Nazionale, Dr. Alfredo Malcarne.
 
Le imbarcazioni e gli equipaggi, giunti ai pontili del Marina del Gargano di Manfredonia, sono stati accolti
 
dall’Ing. Salvatore Guglielmi, Presidente delegato della Assonautica provinciale di Capitanata. I velisti
 
sono stati indirizzati alla scoperta delle principali attrazioni turistiche culturali ed enogastronomiche locali e
 
dell’immediato entroterra, affinché al ritorno possano testimoniare ai loro amici, le eccellenze scoperte, ci
 
auguriamo, ma ne siamo certi, con soddisfazione.
 
Lunedì 29 giugno, alle ore 18,30, ci sarà un incontro con le Autorità locali al porto turistico, Marina di
 
Manfredonia, presso la sede dello Yachting Club.