Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

MUSICA ITALIANA

 

Benvenuti :)

.

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 60
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 
 

Premio

premio

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

<iframe src="http://www.radiorai.rai.it/dl/portaleRadio/popup/player_radio.html?v=1" width="580px" height="380px" scrolling="no" frameborder=0 style="padding:25px;"></iframe>

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://5.63.145.172/mobile?port=7108

http://ondaradio.info/

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechegabri02010laboratoriotvmollicasimonaavvgiuiltuocognatino1Don.Kamillo19marieledgl0elioenricosassanoanna.lamacchia1973notarafMERIT09mauriziocamagnaI.am.Layla
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Messaggi del 20/05/2019

PESCHICI & PESCHICIANI IN TV SU RAIUNO CON "DUISBURG - LINEA DI SANGUE"!

Post n°23662 pubblicato il 20 Maggio 2019 da forddisseche

PESCHICI & PESCHICIANI IN TV SU RAIUNO CON "DUISBURG - LINEA DI SANGUE"! 

 
PESCHICI & PESCHICIANI IN TV SU RAIUNO CON "DUISBURG - LINEA DI SANGUE"!
 
Duisburg - Linea di sangue è un tv movie ispirato ai fatti di sangue del Ferragosto 2007 a Duisburg in Germania, girato anche a Peschici nell'ottobre 2017. Il film andrà in onda in prima visione TV su raiuno mercoledì 22 maggio 2019 alle ore 21.25 e rientra nelle iniziative editoriali e di informazione che il palinsesto Rai dedica alla ricorrenza della Giornata della Legalità.Duisburg - Linea di sangue è un film di genere drammatico, giallo del 2019, diretto da Enzo Monteleone, con Daniele Liotti e Benjamin Sadler. Durata 100 minuti. Distribuito da Rai Fiction. TRAMA:"Duisburg Linea di Sangue", il film di Enzo Monteleone, inizia la sera dei Ferragosto del 2007.Nella città di Duisburg in Germania, all'uscita del ristorante "Da Bruno" sei italiani vengono trucidati da una coppia di killer.Tutti e sei sono calabresi, giovanissimi. La strage ha un incredibile impatto mediatico in tutta la Germania: mai una cosa simile era accaduta in quella nazione.La Kriminalpolizei pensa ad un regolamento di conti tra bande di turchi, albanesi e italiani per il controllo di armi e droga. I tedeschi chiedono aiuto alle autorità italiane.In Calabria, il commissario Michele Battaglia (Daniele Liotti) sta passando le sue vacanze con la famiglia al mare. Viene a sapere della strage dal telegiornale. Nello stesso momento una telefonata del Questore di Reggio Calabria lo convoca con urgenza.Battaglia viene inviato immediatamente in Germania per affiancare nelle indagini il collega Thomas Block (Benjamin Sadler).Tra i due all'inizio non corre buon sangue, l'eterna diffidenza tra italiani e tedeschi, ma poi l'istinto della caccia li farà diventare una coppia di investigatori affiatata.Battaglia capisce che non si tratta di traffico di droga o di armi e ricostruisce una intricata faida familiare nata a San Luca, un paesino dell'Aspromonte ritenuto la capitale della 'ndrangheta. Una faida iniziata durante il carnevale del 1991 tra i due clan che si contendono il controllo del territorio per l'egemonia sui traffici. Una faida proseguita per anni fino a quella tragica notte.

 
 
 

Domani a Foggia la presentazione del cartellone di Viestestate 2019

Post n°23661 pubblicato il 20 Maggio 2019 da forddisseche

Domani a Foggia la presentazione del cartellone di Viestestate 2019 

 
Domani a Foggia la presentazione del cartellone di Viestestate 2019
 
 

Anche quest'anno un ricco cartellone di eventi e spettacoli caratterizzerà la stagione estiva di Vieste, la capitale del turismo pugliese, tra le 20 mete più frequentate in Italia e la città con più presenze in assoluto in Puglia.

 

Martedì 21 maggio alle ore 10.30 presso la Sala della Ruota di Palazzo Dogana a Foggia sarà presentato in anteprima "Viestestate 2019", il programma delle manifestazioni che animeranno la città garganica da fine maggio a fine settembre.

 

Alla conferenza stampa parteciperanno il sindaco di Vieste Giuseppe Nobiletti, l'assessore al Turismo Rossella Falcone e Danilo Audiello aka Alexis Arts, illusionista, attore e direttore creative che sarà protagonista dell’evento di apertura della stagione estive, il Vieste Magic Festival in programma venerdì 31 maggio e sabato 1° giugno.

 

#ViestEstate2019 #ViesteMagicFestival #Vieste2019 #WeAreInPuglia

 
 
 

IL LIBRO DELLA SETTIMANA/ Il nostro ampio presente di Hans Ulrich Gumbrecht

Post n°23660 pubblicato il 20 Maggio 2019 da forddisseche

IL LIBRO DELLA SETTIMANA/ Il nostro ampio presente di Hans Ulrich Gumbrecht 

 
IL LIBRO DELLA SETTIMANA/ Il nostro ampio presente di Hans Ulrich Gumbrecht
 
 Disneyland, una piccola città della Louisiana, il centro di Vienna durante i campionati europei di calcio, la Silicon Valley: tutti luoghi apparentemente slegati che in questo saggio coesistono temporalmente tra un passato e un futuro che esperiamo quotidianamente come presenti. Nell'età dell'ipercomunicazione l'accesso immediato al mondo della cultura e della letteratura, dello spettacolo e delle relazioni modifica la nostra percezione del tempo e della storia. Questi aspetti della presenza diventano espressione del nostro ampio presente, di cui Gumbrecht offre una lucida diagnosi attraverso gli strumenti della filosofia e della storia culturale, dell'estetica e della critica letteraria.

 
 
 

Serenata alla Tarantella: lunedì 19 agosto a Vieste con il maestro Antonio Castrignanò de La Notte della Taranta

Post n°23659 pubblicato il 20 Maggio 2019 da forddisseche

Serenata alla Tarantella: lunedì 19 agosto a Vieste con il maestro Antonio Castrignanò de La Notte della Taranta

“Serenata alla Tarantella” sarà sicuramente uno degli eventi di spicco del cartellone estivo della città di Vieste. Fissata la data: lunedì 19 agosto con la grande novità dell’Orchestra popolare di Serenata alla Tarantella e con il maestro Antonio Castrignanò della Notte della Taranta, uno dei più noti interpreti di musica popolare della notte di Melpignano. Ma per il presidente dell’associazione, Saverio Cota, ci potrebbero esserci altre grandi sorprese, grazie anche ad uno sponsor importante come Ferrovie del Gargano. “Le novità di quest’anno sono l’esordio dell’orchestra popolare di Serenata alla Tarantella, un’orchestra che propone tutti i brani della tradizione della musica popolare garganica, arrangiati dal maestro Giovanni Delle Fave e con la direzione artistica di Carmen Deronzo. Ospite d’onore Antonio Castrignanò della Notte della Taranta”. Intanto in attesa di immergersi completamente nel clima del grande evento che si svolgerà sulla spiaggia di Vieste, l’associazione ha voluto impreziosire il tutto con un convegno dedicato al cibo e alla tarantella. “Gargano Food and tarantella” ospitato dall’Istituto Alberghiero di Vieste. Un progetto culturale, con il noto etnomusicologo Franco Nasuti che con l’ausilio di alcuni musicisti e ballerini ha illustrato l’importanza di questo connubio. “Il cibo e la musica popolare sono due elementi che vanno a braccetto. Ancora di più nel nostro bene amato Gargano, soprattutto a Vieste dove si può parlare di una nuova cucina garganica che affonda le radici nella nostra tradizione meridionale. E poi la tarantella che nasce in Puglia con due anime ben precise: quella salentina (la pizzica) e quella garganica che ha preso il volo da questa grande terra per arrivare ad entusiasmare in tutto il mondo”. Con il prof. Nasuti, lo chef Domenico Cilenti del Ristorante Porta di Basso di Peschici, bravo ad illustrare l’importanza della cucina garganica, soprattutto quella semplice, contadina e marinara. Tra gli ospiti della giornata, Toni Santagata, che a 83 anni suonati è ancora sulla cresta dell’onda. “L’abbinamento cibo-musica per me non è una novità, bene hanno fatto gli organizzatori di questo evento a riproporlo perché nel Gargano la musica popolare e il buon cibo rappresentano il binomio vincente per valorizzare i nostri prodotti e la nostra tradizione musicale e soprattutto per promuovere il territorio”. A fare da anfitrioni all’iniziativa, il preside dell’Alberghiero, Paolo Soldano, la vice sindaco, Rossella Falcone, il vice presidente del Parco Nazionale del Gargano, Claudio Costanzucci, il vice presidente del Consiglio regionale della Puglia, Giandiego Gatta.