Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

MUSICA ITALIANA

 

Benvenuti :)

.

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 60
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

<iframe src="http://www.radiorai.rai.it/dl/portaleRadio/popup/player_radio.html?v=1" width="580px" height="380px" scrolling="no" frameborder=0 style="padding:25px;"></iframe>

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://5.63.145.172/mobile?port=7108

http://ondaradio.info/

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechegiuspiemonteselaboratoriotvpopilottaiozziacosimoCajoBordermaandraxicepak69millevacanzecall.me.Ishmaeldipiuitaloalb.55zmassimocoppaendy3
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

Messaggi del 21/05/2019

Vieste – ESTATE 2019, EMANATA L’ORDINANZA PER IL PARCHEGGIO NELLE VARIE ZONE DELLA CITTA’

Post n°23671 pubblicato il 21 Maggio 2019 da forddisseche

Vieste – ESTATE 2019, EMANATA L’ORDINANZA PER IL PARCHEGGIO NELLE VARIE ZONE DELLA CITTÀ’

 

 

 

 

Come ogni anno è stata emanata la cosiddetta “ORDINANZA PER LA VIABILITÀ” che va a istituire la sosta a pagamento disciplinata da parcometri sulle zone a controllo di sosta (Z.C.S.), ricomprese in aree di particolare rilevanza urbanistica così come previsto dal Nuovo Codice della Strada. Nell’Ordinanza sono indicate le varie zone di sosta, con il relativo costo e le possibilità di abbonamento.

 
 
 

Al via la call sperimentale per la formazione della Figura di Assistente Familiare

Post n°23670 pubblicato il 21 Maggio 2019 da forddisseche

Al via la call sperimentale per la formazione della Figura di Assistente Familiare

È fissato per il 30 maggio prossimo il termine della prima finestra per la presentazione delle candidature per la riqualificazione professionale della figura di Assistente Familiare. La call si rivolge agli operatori pugliesi del settore, occupati presso strutture pubbliche o private, sanitarie ospedaliere e a carattere sociosanitario e socio assistenziale operanti nella Regione Puglia, con esperienze lavorative di almeno 5 anni maturate nell’ambito dei servizi socio-assistenziali.

La chiamata per la qualifica della Figura di Assistente Familiare è la prima sperimentazione, in Puglia, del modello operativo del servizio di Individuazione e Validazione delle competenze (IVC), in attuazione delle norme nazionali in materia di certificazione delle competenze. E’ stata pubblicata nel BURP n. 44 del 24-4-2019 (Determinazione del Dirigente Sezione Formazione Professionale n. 394 del 18 aprile 2019).

La Regione Puglia, prima di procedere all’adozione definitiva del modello di IVC, intende sperimentarlo su un ampio e significativo campione di utenza selezionato, al fine di poterne monitorare l’andamento e gli eventuali correttivi da apportare. Il campione di utenza è stato individuato nel personale con esperienze lavorative significative maturate nell’ambito dei servizi socio-assistenziali, data l’importanza del settore nel contesto regionale e la presenza di esperienze analoghe in altre Regioni.

La sperimentazione consentirà, inoltre, di applicare concretamente la possibilità di favorire l’accesso alle misure compensative (formazione per riqualificazione) da parte di operatori non qualificati che possano, tuttavia vantare esperienza lavorativa acquisita nell’assistenza sociosanitaria.

Questi operatori del settore, attraverso la fruizione dei servizi di validazione e certificazione di competenze, potranno infatti conseguire la qualifica di “Operatore/operatrice per le attività di assistenza familiare (Assistente familiare)” del Repertorio Regionale delle figure Professionali e quindi, successivamente, accedere ai corsi di riqualificazione per il conseguimento della qualifica OSS.

La procedura di “Chiamata” è finalizzata all’individuazione dei destinatari delle sole attività sperimentali, con una prima scadenza al 30 maggio prossimo. Sono tuttavia previste altre due finestre per la partecipazione alla call: dal 31 maggio al 30 luglio e dal 31 luglio al 30 settembre.

 

Le domande dovranno essere consegnate dagli interessati esclusivamente a mano presso l’ufficio protocollo della Regione Puglia, Sezione Formazione viale Corigliano, 1 Z.I. Bari oppure pervenire a mezzo posta/corriere allo stesso indirizzo.

Le informazioni in ordine alla procedura potranno essere richieste telefonicamente al numero 0997307332 oppure tramite e–mail al seguente indirizzo servizio.formazioneprofessionale@regione.puglia.it

 
 
 

Viestestate2019/ Il Festival Internazionale di Archeologia, Battiti Live, il Festival Pizzomunno, FestambienteSud, il campionat

Post n°23669 pubblicato il 21 Maggio 2019 da forddisseche

Viestestate2019/ Il Festival Internazionale di Archeologia, Battiti Live, il Festival Pizzomunno, FestambienteSud, il campionato italiano Beach Volley, la Notte delle stelle rossonere e il Mundial Summer Beach Soccer per una grande estate a Vieste. 

 
Viestestate2019/ Il Festival Internazionale di Archeologia, Battiti Live, il Festival Pizzomunno, FestambienteSud, il campionato italiano Beach Volley, la Notte delle stelle rossonere e il Mundial Summer Beach Soccer per una grande estate a Vieste.
 
 

Presentato questa mattina, a Foggia, a Palazzo Dogana, il cartellone eventi dell’estate viestana targata 2019. “Finalmente con il miglioramento dei conti abbiamo predisposto un calendario di eventi per l’estate 2019. Cultura, sport e turismo dai più piccoli ai più grandi”, ha rimarcato il il sindaco Giuseppe Nobiletti. “Si è cercato di puntare su grandi eventi nei periodo di calo turistico, a partite dal ponte del 2 giugno con il festival della magia – ha spiegato, invece, l’assessore alla Cultura e al Turismo Rossella Falcone -. A luglio gran parte del target dei visitatori vuole conoscere il territorio. Inizieremo con il festival internazionale di Archeologia, come amministrazione stiamo puntando assieme all’assessore Starace affinché venga a conoscenza il nostro patrimonio culturale e artistico. Testimonial dell’evento sarà Alessandro Cecchi Paone. Altro grande appuntamento sarà il Festival di Cristalda e Pizzomunno con Katia Ricciarelli.  Debutta a Viesta anche il Festambiente Sud con concerti jazz all’alba e al tramonto. E poi ancora danza, agility dog, percorsi enogastronomici con i vini rosati. Ci saranno degli apertitivi letterari al tramonto, Vieste sta cercando di puntate il più possibile alla Cultura, sta nascendo una collaborazione con il Festival del Libro Possibile di Polignano”, anticipa l’assessore al Turismo. “Anche gli eventi sportivi avranno come obiettivo la destagionalizzazione – ha illustrato l’assessore al ramo Dario Carlino . Iniziamo con la regata dei parchi, poi il campionato italiano di Beach Volley e a seguire, il mini basket del Gargano. Evento clou sarà la “Notte delle stelle rossonere”, per l’occasione si ritroveranno i giocatori del Foggia Calcio capitanati da Gianni Pirazzini. 4 nazioni invece, dall’Italia al Brasile, si sfideranno sulle nostre spiagge in occasione del Mundial Summer Beach Soccer”. Silvan invece, sarà uno degli ospiti del Vieste Magic Festival, in programma dal 31 maggio al 1 giugno: un team di illusionisti proporrà un vero e proprio Galà di illusionismo e magia con la presenza di Danilo Audiello.

 
 
 

Vieste – DAL 26 AL 30 AGOSTO LA TERZA EDIZIONE DELLA “SETTIMANA DELL’OLIO”: ECCO IL MODULO...

Post n°23668 pubblicato il 21 Maggio 2019 da forddisseche

Vieste – DAL 26 AL 30 AGOSTO LA TERZA EDIZIONE DELLA “SETTIMANA DELL’OLIO”: ECCO IL MODULO PER PARTECIPARE

E’ stata pubblicato l’avviso per la manifestazione di interesse per la partecipazione delle aziende agricole di Vieste che producono olio extravergine di oliva alla terza edizione della “Settimana dell’Olio”, evento che si terrà dal 26 al 30 agosto. Si invitano tutte le aziende agricole produttrici di olio extravergine di oliva a manifestare interesse per la partecipazione all’evento attraverso la compilazione dell'apposito MODELLO. Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire al Comune all’Ufficio protocollo C.so L. Fazzini, n. 29 entro e non oltre le ore 12,00 del quindicesimo giorno dalla data di pubblicazione dell’Avviso Pubblico sul sito istituzionale dell’Ente (avvenuta il 7 maggio), con consegna a mano o a mezzo P.E.C. all’indirizzo protocollo@pec.comune.vieste.fg.it mediante l'apposito MODELLO debitamente sottoscritta dal titolare o legale rappresentante dell’azienda agricola. Per eventuali chiarimenti ed informazioni gli interessati possono rivolgersi all’Ufficio competente del Comune - Ufficio Agricoltura - recapito telefonico 0884.712270.

 
 
 

Battiti Live, Polo culturale dell’Archeologia e festival della magia: scalda i motori la stagione turistica Vieste

Post n°23667 pubblicato il 21 Maggio 2019 da forddisseche

Battiti Live, Polo culturale dell’Archeologia e festival della magia: scalda i motori la stagione turistica Vieste, la cittadina del Gargano tra le 20 mete preferite dagli italiani per le vacanze. “Finalmente con il miglioramento dei conti abbiamo predisposto un calendario di eventi per l’estate 2019. Cultura, sport e turismo dai più piccoli ai più grandi”, ha presentato così il ViesteEstate il sindaco Giuseppe Nobiletti.

 

“Si è cercato di puntare su grandi eventi nei periodo di calo turistico, a partite dal ponte del 2 giugno con il festival della magia – spiega l’assessore alla Cultura e al Turismo Rossella Falcone -. A luglio gran parte del target dei visitatori vuole conoscere il territorio. Inizieremo con il festival internazionale di Archeologia, come amministrazione stiamo puntando assieme all’assessore Starace affinché venga a conoscenza il nostro patrimonio culturale e artistico. Testimonial dell’evento sarà Alessandro Cecchi Paone.

 

Altro grande appuntamento sarà il Festival di Cristalda e Pizzomunno con Katia Ricciarelli. Debutta a Viesta anche il Festambiente Sud con concerti jazz all’alba e al tramonto. E poi ancora danza, agility dog, percorsi enogastronomici con i vini rosati. Ci saranno degli apertitivi letterari al tramonto, Vieste sta cercando di puntate il più possibile alla Cultura, sta nascendo una collaborazione con il Festival del Libro Possibile di Polignano”, anticipa l’assessore al Turismo.

 

Musica, cultura e…tanto sport. “Anche gli eventi sportivi avranno come obiettivo la destagionalizzazione – ha illustrato l’assessore al ramo Dario Carlino . Iniziamo con la regata dei parchi, poi il campionato italiano di Beach Volley e a seguire, il mini basket del Gargano. Evento clou sarà la “Notte delle stelle rossonere”, per l’occasione si ritroveranno i giocatori del Foggia Calcio capitanati da Gianni Pirazzini. 4 nazioni invece, dall’Italia al Brasile, si sfideranno sulle nostre spiagge in occasione del Mundial Summer Beach Soccer”.

 

Silvan invece, sarà uno degli ospiti del Vieste Magic Festival, in programma dal 31 maggio al 1 giugno: un team di illusionisti proporrà un vero e proprio Galà di illusionismo e magia con la presenza di Danilo Audiello.


https://youtu.be/w-hknX2qt0E

https://youtu.be/w-hknX2qt0E

 
 
 

S. Marco in Lamis/ Si rinnova il rito della Transumanza

Post n°23666 pubblicato il 21 Maggio 2019 da forddisseche

S. Marco in Lamis/ Si rinnova il rito della Transumanza 

 
S. Marco in Lamis/ Si rinnova il rito della Transumanza
 
 

La transumanza riprende il suo secolare cammino: domani la mandria di circa 300 bovini della famiglia Colantuono varcherà i cancelli dello stazzo nella masseria di località Foresta, in agro di San Marco in Lamis, per riprendere il cammino per 180 chilometri verso i pascoli del Molise, più in quota, freschi e ricchi del migliore foraggio. La famiglia Colantuono porta avanti la tradizione dalla fine del 1800.

 
 
 

Turismo/ La Puglia è tra le regioni meridionali più costose della prossima estate. La spesa media a Vieste...

Post n°23665 pubblicato il 21 Maggio 2019 da forddisseche

Turismo/ La Puglia è tra le regioni meridionali più costose della prossima estate. La spesa media a Vieste, come nel resto della regione, è di 143 euro 

 
Turismo/ La Puglia è tra le regioni meridionali più costose della prossima estate. La spesa media a Vieste, come nel resto della regione, è di 143 euro
 
 

La Puglia è tra le mete estive più ricercate nel sud Italia, ed è certamente una delle più ambite. Grazie alla morfologia del suo territorio, può vantare l‘estensione costiera maggiore tra le regioni dell’Italia meridionale. Holidu, il motore di ricerca per case vacanza, ha analizzato i dati riferiti ai prezzi delle case vacanza per l’anno 2019 con un focus specifico sui periodi di maggior affluenza estiva ed invernale. In questo sono stati comparati i prezzi della nostra regione con i dati di altre regioni italiane, andando ad analizzare ancora più a fondo i prezzi specifici delle province, delle città e delle coste pugliesi più popolari. La Puglia, all’interno della classifica di Holidu, si posiziona come 7° regione in Italia (subito sotto la Toscana) collocandosi tra le prime 10 regioni più costose per le spese degli affitti stagionali e proponendo una spesa media di 143 euro al giorno in alta stagione e di 100 euro in settembre.

 

https://www.holidu.it/

 
 
 

Xylella/ Il ministro Centinaio, chiedo scusa. Dopo il sorvolo in elicottero delle aree colpite

Post n°23664 pubblicato il 21 Maggio 2019 da forddisseche

Xylella/ Il ministro Centinaio, chiedo scusa. Dopo il sorvolo in elicottero delle aree colpite 

 
Xylella/ Il ministro Centinaio, chiedo scusa. Dopo il sorvolo in elicottero delle aree colpite
 
"Chiedo scusa alla Puglia perché lo Stato, che si può chiamare ministeri, Regione, politica italiana o magistratura, in questi anni ha voltato la faccia dall'altra parte". Lo ha detto il ministro dell'Agricoltura, Gian Marco Centinaio, a Lecce dopo il sorvolo in elicottero su 165 km di area infetta da Xylella. "Chiedo scusa - ha detto alle centinaia di agricoltori di Coldiretti presenti nel teatro Politeama Greco - non come cittadino, ma come ministro dell'Agricoltura e come rappresentante dello Stato italiano". "Sembra una regione avvolta da una ragnatela, è impressionante. Sorvolando queste aree mi è venuta la pelle d'oca e più l'elicottero si soffermava su questi alberi diventati ormai dei tronchi bruciati e più mi arrabbiavo", ha sottolineato.

 
 
 

Cagnano Varano, il ministro della Difesa Elisabetta Trenta firma il protocollo per San Nicola Imbuti. Costanzucci.

Post n°23663 pubblicato il 21 Maggio 2019 da forddisseche

Cagnano Varano, il ministro della Difesa Elisabetta Trenta firma il protocollo per San Nicola Imbuti. Costanzucci: "Giornata storica" 

 
Cagnano Varano, il ministro della Difesa Elisabetta Trenta firma il protocollo per San Nicola Imbuti. Costanzucci: "Giornata storica"
 
 

Con la firma del “Protocollo d’Intesa per la razionalizzazione, la valorizzazione e la rigenerazione dei beni demaniali presenti nel territorio comunale di Cagnano Varano” si avvia un percorso di rinascita di un’area dalle grandi potenzialità di sviluppo. È un’occasione straordinaria per l’intero territorio che non può andare sprecata.

 

"L’ex stazione “Ivo Monti” di San Nicola Imbuti, in totale stato d’abbandono da oltre 70 anni - ha dichiarato il sindaco di Cagnano, Claudio Costanzucci Paolino - da sempre viene vista da noi tutti come un possibile volano dell’economia locale e non solo. Un sito che opportunamente rigenerato e valorizzato può offrire opportunità lavorative stabili e dignitose ai cittadini di questo territorio, unico modo per frenare quel calo demografico che da tempo impoverisce le nostre comunità e che negli ultimi 10 anni, complice la crisi economica internazionale, ha raggiunto livelli drammatici". Poi rivolgendosi al ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, presente al suo fianco durante la cerimonia, ha aggiunto: "Le donne e gli uomini del Gargano (ma direi dell’intero meridione) chiedono al Governo nazionale di non essere abbandonati. La storia della nostra nazione troppe volte ci ha visti sacrificati sull’altare della criminalità organizzata, a volte padrona incontrastata di interi territori, o del cliché meridionale=indolente, alimentato da politiche assistenzialistiche e da pregiudizi geografici, che hanno finito solo per annichilire intere generazioni.

 

La nostra è sempre stata una comunità molto operosa, con i piedi ben saldati per terra e con un unico “sogno” (chiamiamolo così): vivere onestamente del proprio lavoro, cercando di garantire un futuro anche ai propri figli. E se questo, in certi momenti della nostra storia, non è stato possibile realizzarlo con i frutti provenienti dal lago o dalla propria terra, non siamo rimasti in attesa di manne dal cielo, ma, non con poche sofferenze, abbiamo avuto il coraggio di lasciare il nostro paese per cercare fortuna oltreoceano, o in altre nazioni europee. Siamo ormai fuori tempo massimo. Le nostre comunità sono allo stremo e solo investimenti mirati alla creazione di posti di lavoro possono ridare fiducia e speranza a questa terra. Siamo consapevoli delle difficoltà di bilancio con cui l’Italia è costretta a fare i conti, ma i nostri centri si stanno sgretolando demograficamente e socialmente sotto il peso della sfiducia e della mancanza di speranza. È nostro dovere agire, ed agire in fretta. Lo dobbiamo a noi stessi e ai nostri figli. La più grande responsabilità che questo Protocollo d’Intesa ci affida è non tradire la fiducia dei cittadini nelle istituzioni. Dipenderà da tutti noi, nessuno escluso, se l’alleanza che viene sancita con la firma di questo importante atto realizzerà quanto scritto in esso. Cagnano Varano è una comunità che vuole realizzare un sogno cullato da sempre: vivere grazie allo sviluppo economico sostenibile generato dalla bellezza che la circonda.

 

A lei va tutta la nostra gratitudine per quanto sta facendo per Cagnano Varano e per l’intero territorio e siamo certi che sosterrà nelle sedi opportune questo progetto di rinascita di un intero territorio.

 

Oggi con la firma di questo Protocollo d’Intesa, la nostra comunità riparte con rinnovata fiducia nelle istituzioni, certi che non verranno ripetuti gli errori del passato e con la consapevolezza che solo dalla rinascita di territori del sud Italia come il nostro, potrà ripartire l’intero Paese".