Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

MUSICA ITALIANA

https://youtu.be/u5SBbMU5otE

 

Benvenuti :)

.

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 60
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

<iframe src="http://www.radiorai.rai.it/dl/portaleRadio/popup/player_radio.html?v=1" width="580px" height="380px" scrolling="no" frameborder=0 style="padding:25px;"></iframe>

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://5.63.145.172/mobile?port=7108

http://ondaradio.info/

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvalfa_gpipposportranimarlow17yunepmendustrycroftarella46Volo_di_porporasisyphus13Joker_Jolly2012mariopre81Cartman72call.me.Ishmaellacey_munro
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Messaggi del 04/06/2019

LA PUGLIA SI PROMUOVE ALLA GRANDE A MADRID E BARCELLONA

Post n°23741 pubblicato il 04 Giugno 2019 da forddisseche

LA PUGLIA SI PROMUOVE ALLA GRANDE A MADRID E BARCELLONA

Una presenza davvero straordinaria quella della Puglia in questi giorni in Spagna, a Madrid e Barcellona. In occasione della Festa della Repubblica italiana, la Regione Puglia, insieme a Pugliapromozione, ha colto l’occasione per mostrare le sue bellezze nell’ambito dei grandi eventi del sistema Italia, intercettando un pubblico internazionale vastissimo. “Passione Italia” a Madrid e “La Festa! Italia Repubblica creativa” a Barcellona hanno infatti proposto un ricco programma che ha visto la Puglia protagonista con concerti, spettacoli, degustazioni, mostre d’arte, laboratori, promozione diretta ad operatori turistici e pubblico.  I progetti sono stati realizzati in collaborazione anche con Teatro Pubblico Pugliese, Puglia Sounds e Apulia film Commission. È stata lanciata inoltre una imponente campagna “Puglia, unexpected Italy”, nelle stazioni centrali e metropolitane, totalmente brandizzate #weareinpuglia. Di grande impatto l’allestimento negli enormi spazi comuni. Oltre dieci milioni di viaggiatori e pendolari in transito dalle stazioni di Madrid e Barcellona dal 20 maggio ad oggi hanno potuto conoscere e ammirare la Puglia sui videowall e sulle decine e decine di pannelli digitali dedicati esclusivamente alla regione. La combinazione di treni ad alta velocità e per pendolari consente di raggiungere un target ampio, chi va al lavoro o in università, ma anche chi vive la stazione per attraversare la città. La campagna "Puglia, unexpected Italy" promuove la Puglia all’estero come terra autentica e contemporanea, viva e ricca di eventi in tutti i periodi dell’anno. A rappresentare la Regione nel corso delle celebrazioni a Barcellona c’è oggi il presidente Michele Emiliano accolto dalla Console Generale d’Italia, Gaia Danese, impegnata a moltiplicare i ponti di dialogo culturale tra l’Italia e la Spagna, valorizzando la scena creativa italiana contemporanea e in particolare della Puglia, regione ospite dell’edizione della Festa di quest’anno. “Stiamo promuovendo alla grande la Puglia in Spagna - ha detto il presidente Emiliano - mettendo insieme le attività istituzionali che sempre l'Italia realizza per celebrare la festa della Repubblica con la promozione della nostra Regione: questo ci consente operazioni pubblico-pubblico che costano un po' meno, ma di grande impatto ed emozione. Queste giornate sono dense di eventi, a cominciare dalle feste pugliesi al terminal Grimaldi: le luminarie della cassa armonica dominano il porto di Barcellona. Siamo grati al consolato che si occupa della cultura italiana in questa importantissima città europea, per l’ospitalità e la visibilità che sta dando alla Puglia. E soprattutto per l’attenzione nei confronti di artisti pugliesi come Giorgio Di Palma e Francesco Arena che hanno già fatto esibizioni e installazioni di arte contemporanea grazie all'Istituto italiano di cultura. Di enorme rilievo è la nostra campagna di promozione all’interno delle stazioni centrali di Barcellona e Madrid (Emiliano ha visitato la Stazione Sants di Barcellona, ndr.) Avete visto quanta gente passa da questi snodi? Milioni di persone che stanno guardando le nostre inserzioni pubblicitarie, che vanno insieme al lavoro fatto sia a Madrid che a Barcellona di incontro con le grandi agenzie di viaggio e i grandi buyers. Con questa massiccia operazione abbiamo messo insieme il nome dell'Italia col nome della Puglia. E la Puglia in questo momento è l'Italia che non ti aspetti”. Le iniziative culturali connesse alla Regione Puglia interessano prestigiose location come la Filmoteca de Catalunya, la Fundació Enric Miralles e l’Istituto Italiano di Cultura a Barcellona. “A Barcellona siamo molto emozionati per questa festa nazionale 2019 - ha detto la Console, Gaia Danese - stiamo riuscendo veramente a valorizzare il talento e la creatività italiana grazie all'investimento, al sostegno e all'entusiasmo con i quali la Regione Puglia con tutte le sue agenzie di promozione del cinema, della musica, dell'arte e del design, che sono venute in forze a festeggiare insieme alla grandissima collettività italiana presente in questa circoscrizione consolare, parliamo di più di 95mila italiani dei quali 30mila almeno a Barcellona. Il porto si è illuminato grazie alle luminarie venute direttamente da Putignano con la ditta Faniuolo alla quale siamo estremamente grati. Grazie alla collaborazione con la Camera di commercio italiana di Barcellona abbiamo potuto degustare prodotti pugliesi e di alta qualità italiana dei ristoranti presenti a Barcellona. E abbiamo anche ascoltato la meravigliosa musica pugliese, partendo dalla Taranta e dalla pizzica di Enza Pagliara, arrivando fino a un DJ famoso ad Ibiza come Alex Kennon pugliese doc e Nicola Conte, famoso in tutto il mondo. Per tutto questo siamo estremamente grati alla Puglia, per questo ponte culturale che, con il supporto dell'Istituto italiano di cultura, stiamo alimentando tra territori che si assomigliano molto perché rappresentano le due rive del Mediterraneo”. A Barcellona oggi si tiene anche la sesta tappa del BuyPuglia Tour 2019, l’evento organizzato da Pugliapromozione, in partenariato con ENIT Agenzia Nazionale del Turismo, per presentare la Puglia quale destinazione di viaggio agli operatori turistici e ai rappresentanti della stampa spagnoli. Il BuyPuglia Tour mira a creare opportunità di business per le imprese pugliesi attraverso incontri di networking organizzati con aziende turistiche delle principali città europee collegate alla nostra regione con voli diretti.  Le precedenti tappe dell’edizione 2019 del Tour si sono tenute a Praga, Francoforte, Mosca, Vilnius e, lo scorso 30 maggio, Madrid. Barcellona è la seconda tappa spagnola, a conferma del valore crescente di questo mercato. La Spagna è tra i primi dieci mercati esteri per la Puglia e nel 2018 gli arrivi e i pernottamenti in Puglia hanno visto un aumento rispettivamente del 36% e del 34% rispetto all'anno precedente. I collegamenti aerei diretti tra Spagna e Puglia hanno svolto un ruolo chiave nella costante crescita dei flussi dalla Spagna registrati negli ultimi cinque anni. La Spagna è ben collegata alla Puglia con voli diretti da molte città spagnole: Madrid, Barcellona, Siviglia, València, Ibiza e Palma de Maiorca. Il mercato spagnolo ha alti margini di sviluppo per la Puglia: i suoi turisti, che sono principalmente interessati all'offerta artistica e culturale e al buon cibo, stanno allargando i loro orizzonti di viaggio in Puglia.

 
 
 

Milan/ Maldini e Giampaolo si sono detti sì a Rodi Garganico.

Post n°23740 pubblicato il 04 Giugno 2019 da forddisseche

Milan/ Maldini e Giampaolo si sono detti sì a Rodi Garganico. L'ormai direttore tecnico rossonero ha raggiunto l'allenatore in vacanza nel weekend 

 
Milan/ Maldini e Giampaolo si sono detti sì a Rodi Garganico. L'ormai direttore tecnico rossonero ha raggiunto l'allenatore in vacanza nel weekend
 
 

Marco Giampaolo è a un passo da diventare il nuovo allenatore del Milan: la fumata bianca è arrivata nel weekend a Rodi Garganico. Ieri, infatti, c'è stato il blitz dell'ormai dt rossonero Paolo Maldini che ha raggiunto il tecnico in Puglia dove si trova in vacanza a bordo di un catamarano. I due hanno raggiunto l'intesa e nei prossimi giorni si formalizzerà il tutto. Intanto Maldini è rientrato a Milano, con il sì dell'ormai ex allenatore della Sampdoria, per accettare la proposta di Gazidis.

   

sportmediaset

 
 
 

Grandi Opere stop del Governo anche ai lavori di viabilità tra San Giovanni Rotondo e Manfredonia sulla statale 89 Garganica. C

Post n°23739 pubblicato il 04 Giugno 2019 da forddisseche

Grandi Opere stop del Governo anche ai lavori di viabilità tra San Giovanni Rotondo e Manfredonia sulla statale 89 Garganica. Cantieri fermi per 555milioni. 

 
Grandi Opere stop del Governo anche ai lavori di viabilità tra San Giovanni Rotondo e Manfredonia sulla statale 89 Garganica. Cantieri fermi per 555milioni.
 
 

In dieci anni la Puglia ha perso 4 mila aziende edilizie e i lavoratori sono passati da 60 mila a 32 mila. Numeri choc, diffusi da Cgil, Cisl e Uil, che fotografano la gravità della crisi che ha colpito il compar­to dell’edilizia. I leader sinda­cali, di concerto con Confindustria, sono sempre stati chiari: l’edilizia ha bisogno di «ossigeno» che può esserci solo con l’apertura dei cantie­ri per le opere pubbliche. Ma per imprenditori e lavo­ratori pugliesi arriva una brut­ta notizia: l’avvio di quattro opere pubbliche, che doveva­no essere appaltate nel 2019, è stato rinviato al 2020. Per una di esse, addirittura, il via libe­ra è stato postato al 2022. Dalla strada statale 172 dei Trulli alla statale 89 Garganica: i cantieri resteranno chiu­si. Per altre due, appaltate nel 2018, l’avvio è previsto quest’anno. Ma al momento non se ne sa nulla. In modo parti­colare si tratta di lavori per 555 milioni di euro. Un rinvio che peserà come un macigno sulla tenuta di centinaia di imprese pugliesi che tra ap­palti diretti e in subappalto avrebbero consentito l’occu­pazione di migliaia di operai. A svelare il caso è Riccardo Nencini, membro della com­missione Lavori Pubblici del Senato e già viceministro del­le Infrastrutture e dei Tra­sporti dei governi di Matteo Renzi e Paolo Gentiloni. In tutto il Sud le opere pub­bliche rinviate sono state qua­si 200 per un importo com­plessivo di quasi 16 miliardi di euro. Tutte opere il cui avvio era stato annunciato come priorità dai governi Renzi e Gentiloni. Nencini da mesi chiede al presidente della Commissione il dettaglio del­le opere per poterne discutere in occasione del decreto Sblocca Cantieri. Dice: «Il cronoprogramma predisposto dai governi Renzi e Gentiloni per la realizzazione e il com­pletamento di opere infra­strutturali decisive per lo svi­luppo del Paese, su molte del­le quali mi ero personalmente impegnato, è stato stravolto dall'attuale governo». Ma quali sono le opere pu­gliesi? Per la strada statale 172 dei Trulli (il tronco Casamassima-Putignano) l’investi­mento è di oltre 52 milioni di euro. L’appaltabilità dell’ope­ra era prevista nel 2019, ora è stata aggiornata al 2022. Per la strada statale 7 Ter Salentina (1’itinerario bradanico-salentino), invece, i lavori previsti ammontano a oltre 24 milioni. Il via libera era previsto lo scorso anno, dovrebbe esserci nel 2019. Nello specifico l’opera concerne l’ammodernamento del tronco Manduria- Lecce e il completamento funzionale della variante San Pancrazio Salentino. Il terzo stop riguarda la strada statale 16 Adriatica, in particolare i lavori di adeguamento tra San Severo e Foggia un’opera di 130 milioni, sarà appaltata il 2020. Sempre per la statale 16, erano stati annunciati in pompa magna dalla Regione i lavori della variante tra Bari e Mola di Bari. Un investimento di 250 milioni, previsto nel 2019. Se parlerà nel 2021. Oltre 68 milioni sono stati stanziati per i lavori di viabilità tra San Giovanni Rotondo e Manfredonia sulla statale 89 Garganica. Se ne parlerà nel 2020. Infine l’opera tra Taranto-Grottaglie e Manduria sulla statale 7ter Salentina. Anche quest’opera appaltata nel 2019, dovrebbe partire quest’anno. Lavori per 25 milioni di euro. Conclude: Nencini: «L’elenco è sterminato: penso alla Salerno- Potenza-Bari, precedentemente finanziata per oltre 300 milioni di euro, ad importanti interventi di adeguamento da fare su alcuni tratti della strada statale Adriatica. Il governo ritarda anche l’esecuzione di opere che avevamo inserito tra le priorità. Una presa in giro colossale».

 

Salvatore Avitabile

 

corrieremezzogiorno

 
 
 

La 1° “Giornata Ecologica” a Carpino

Post n°23738 pubblicato il 04 Giugno 2019 da forddisseche

La 1° “Giornata Ecologica” a Carpino

La giornata è organizzata dal locale Istituto Scolastico Omnicomprensivo “P. Giulio Castelli”, si è svolta, lo scorso 3 Giugno, la 1^ “Giornata Ecologica” dal tema: “Ti piace l'isola di plastica?...A me, no!! - Io amo il mio paese”. Coinvolti i ragazzi della Scuola Media Statale, sono stati guidati nella iniziativa dal Dirigente Scolastico Prof. Claudio Costanzucci-Paolino e da alcuni loro Insegnanti. Scopo della manifestazione, oltre che quella materiale della raccolta di rifiuti abbandonati sul ciglio delle strade urbane e sub-urbane del paese, è stata ovviamente quella di sensibilizzare i ragazzi stessi, ogni cittadino e le nuove generazioni ad avere rispetto per le cose comuni e per l'ambiente in cui si vive. Ma la maggior parte della popolazione locale è rimasta quasi del tutto assente alla iniziativa.

       In mare come sulla terra ferma, il mondo intero sta diventando una mega pattumiera piena di plastica, vetri ed ogni sorta di rifiuti che vengono abbandonati ovunque, non solo depositati vicino ai cassonetti, dove a volte prendono fuoco. Se poi si pensa che l'uomo è riuscito a riempire persino l'Universo intero di apparecchiature e detriti che si perdono alla deriva siderale dello spazio cosmico, allora c'è di che preoccuparsi veramente. E, quindi, ci si chiede quando e come l'uomo cesserà di trattare il proprio ambiente in questo modo (poiché in fondo siamo noi stessi a determinare questi gravi scompensi ecologici, mica gli animali di cui ogni tanto di sente l'estinzione di una razza), anche in ordine alla stessa produzione dei contenitori di prodotti o alla emissione nell'aria della cosiddetta CO2, ecc.. Di questo passo si continua insensibilmente, ma consciamente, ad avvelenare gli ambienti marini e della terra, dove le prime vittime indifese sono proprio gli animali.

         Si auspica che la sensibilità e l'iniziativa dell'Istituto Omnicomprensivo, magari poco apprezzata dai cittadini perchè avevano mille altre cose cui pensare, possa avere un seguito negli anni futuri e possa essere ripresa anche dagli adulti. L'ideale sarebbe che ciò un domani non fosse più necessario poiché significherebbe che il mondo comincia a rivivere in un ambiente sano e pulito, ma è solo utopia poiché basta percorrere le strade interne ed esterne dei nostri paesi e città per scorgere abbandonati, spesso impunemente, ogni tipo di rifiuti.

                                                                                                                            Mimmo Delle Fave