revenge of music

revenge,tv,cinema,fashion,

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 

ELFA PROMOTIONS PARTNER

promozione artisti

 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

ULTIMI COMMENTI

https://www.google.com nice [url=www.google.com]BB...
Inviato da: alex1999
il 15/06/2019 alle 12:36
 
Sono in completa sintonia con quanto detto da Don Antonio...
Inviato da: Mr.Loto
il 28/02/2019 alle 17:09
 
Avicii era um grande Dj. Sua morte é uma fatalidade muito...
Inviato da: Porno
il 14/01/2019 alle 13:55
 
Adoro esse sexo entre rapazes... delicia!
Inviato da: Porno Gay
il 14/01/2019 alle 13:53
 
Que sonho, delicioso fetiche... ;)
Inviato da: Porno 18
il 14/01/2019 alle 13:50
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Bibbiano il segretopantani mistero parte 2 »

mistero pantani parte 1

Post n°1090 pubblicato il 25 Ottobre 2019 da garden8
 

pa

Marco Pantani fu trovato morto il

14 febbraio (giorno di san valentino )

2004 in una stanza del

residence “Le Rose” di Rimini,

a seguito di una presunta overdose

di cocaina.

g

Gli elementi che riconducono all’omicidio rituale.

 

come si distingue l’omicidio massonico?

 E perché dico che Pantani

fu quasi sicuramente ucciso?

 

La morte per avvelenamento da overdose,

in cui sono incappati, per fare qualche

nome, il ciclista Pantani, poi di recente

un altro componente della sua squadra,

il ciclista Valentino Fois, e a Viterbo

il medico Manca, ovvero il medico

che pare abbia curato il boss

mafioso Bernardo Provenzano.

Morì avvelenato in carcere Sindona.

E poi molti “malori” improvvisi, talvolta

nell’anticamera di un giudice, in un

tribunale, o nella buovette di

montecitorio come capitò al generale

Giorgio Manes.

Ad esempio troveremo:
– testimoni che cambieranno versione;
– gli inquirenti che ignorano particolari

fondamentali nell’indagine: ad esempio

nel cestino dei rifiuti della stanza

dell’hotel verranno rivenuti resti

di una cena presa da un ristorante

cinese. Ma Pantani non mangiava

cibo cinese. Allora chi c’era con lui

quell’ultima notte?
– Sul corpo compaiono segni

di colluttazione ma nessuno accerterà

mai se, ad esempio, sotto le unghie

compaiano o meno dei resti di DNA

altrui per verificare se Pantani fu

forzato a ingerire cocaina 
– Errori e omissioni varie nelle autopsie.
– Una volante della polizia, con due

agenti, interverrà sul luogo dell’incidente,

ma non redigerà mai il verbale relativo.

Perché questa irregolarità nelle

procedure?
– Le varie perizie medico legali

fanno una gran confusione sull’ora

della morte che collocano tra le 11,30

(la perizia del dottor Fortuni)

e le 19 (il medico Toni).
– Il medico legale che dopo

l’autopsia si accorge di essere

seguito.
– La camera fu trovata in disordine

come se ci fosse stato un corpo a corpo.

Ogni depistaggio e il segno che la massoneria dirige.

– Uno degli inquirenti dichiara al giornalista

di avere avuto pressioni dal Ministero

dall’interno per concludere in fretta

l’indagine. Ma il ministero non

dovrebbe avere fretta di concludere

; casomai dovrebbe avere la volontà

di accertare la verità senza lasciare

dubbi. Curioso poi che il Ministero

si disinteressi del fatto che dopo

decenni non sia mai venuta fuori

la verità per stragi come Ustica,

o per il sequestro Moro,

e improvvisamente abbia fretta

di concludere per un personaggio

come Pantani. Difficile pensare

che sotto ci sia una voglia di

arrivare velocemente alla verità,

dato che l’occultamento della

verità è sistematico nella storia

giudiziaria italiana.

 Personaggi che hanno avuto pesanti

responsabilità in vicende come il sequestro

Moro verranno addirittura fatti

presidenti della Repubblica (Cossiga).

Nessuna fretta di scoprire chi ha

abbattuto l’aereo di Ustica, nessuna

fretta di arrivare alla verità sul

Moby Prince, nessuna fretta di

scoprire chi c’è dietro ai delitti

del Mostro di Firenze,

dietro ai Georgofili, dietro a

Piazza Fontana, dietro alla

strage di Bologna. Ma una gran fretta

di chiudere il caso Pantani. Curioso no?

 

Ma si tratta di incuria e superficialità troppo

ricorrenti per essere casuali.

 

andiamo a analizzare i tratti simbolo:

Anzitutto Pantani muore all’hotel Le Rose,

il cui nome potrebbe non essere

casuale ma essere la firma della

Rosa Rossa. D’altronde anche

i suoi amici diranno che la morte

di Pantani in quell’hotel non

deve essere un caso, ma

forse voleva lasciare un

messaggio a qualcuno perché

lui era un uomo che non faceva

nulla a caso (pag. 52). Forse,

aggiungo io, non era lui che

voleva lasciare un messaggio,

ma chi l’ha ucciso.
E poi viene trovato accanto

al corpo un biglietto con una frase

apparentemente senza senso:

Colori, uno su tutti rosa

arancio come contenta,

le rose sono rosa e la rosa

rossa è la più contata.

la massoneria usa 

un messaggio in codice.

morto a San Valentino, giorno in cui

tradizionalmente si regalano

rose alla fidanzata.
Qualcuno ipotizza che abbia

un senso anche la data della

sua morte: 14/02/2004, data

la cui somma fa 13, che nelle

carte dei tarocchi non a caso

è la carta della morte.

Parliamo della discesa di Superga :

Un incidente anomalo nella discesa di Superga.

Un auto entrò nella zona vietata

al traffico e investì Pantani e

altre due persone.
Un incidente casuale? Difficile,

da pensarsi, perché sulla collina

di Superga sorge quella cattedrale

omonima, che venne costruita nel

1717, anno in cui venne ufficialmente

fondata la massoneria.

Una basilica e una collina,

insomma, che hanno un particolare

significato per la massoneria.

Per chi sa anche solo poche cose

sulla massoneria si tratta di

una firma manifesta, specie

alla luce delle stranezze di

quell’incidente (inspiegabile

ad esempio è come avesse

fatto la macchina a inserirsi nella

zona vietata, tanto che

Pantani fece causa alla città

di Torino per questo fatto).

 

Molta strana è anche la morte del ciclista

Valentino Fois, della squadra di Pantani.

Anche lui muore per cause da accertare,

ma alcuni giornali parlano di overdose.

E già questo fa venire qualche

sospetto, in quanto probabilmente

muore nello stesso modo del suo ex amico.

 


 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: garden8
Data di creazione: 28/10/2006
 

ULTIME VISITE AL BLOG

garden8allegragioia78scalo539ragioidmenfapfrancomartinofarmaciagarrinchasettedrillioncris.mazzantiniulisse50xLabarca2Bloggernick10sagredo58gdali
 

SEX CRIMES

la visione della trasmissione di stasera di Anno Zero, la fatidica puntata con la trasmissione dell'inchiesta choc della BBC.

Personalmente sono molto soddisfatto, il programma è stato equilibrato, non ha avuto paura di mostrare i casi scabrosi di pedofilia che riguardano il clero, non ha evitato di mostrare integralmente Sex Crimes and Vatican, ha usato la giusta sensibilità e prudenza nel mandare in onda il filmato solo dopo la prima interruzione pubblicitaria avvertendo più volte che si trattava di argomenti che potevano urtare la sensibilità dei minori lasciando ai genitori la scelta di far vedere o meno ai loro figli questo documento.

Sono reduce dalla visione della trasmissione di stasera di Anno Zero, la fatidica puntata con la trasmissione dell'inchiesta choc della BBC.

Gli interventi di Don Di Noto e Monsignor Fisichella sono stati garantiti nel pieno rispetto di un equo contradditorio. La presenza in studio di Colm O'Gorman, autore dell'inchiesta è stata preziosa, soprattutto per chiarire il punto più controverso e meno sostanziale della vicenda, quello riguardante il famoso documento segreto, il Crimen Sollicitationis. Non sta certo a me dire chi è risultato più credibile fra i contendenti, ma certamente il fatto che il confronto non si sia svolto essenzialmente su un'interpretazione giuridica, formale degli articoli del documento redatti in latino, bensì sul problema delle vittime, delle mancanze della Chiesa nella collaborazione con la giustizia ordinaria, sulla prassi di trasferire in altre parrocchie preti già accusati dalla polizia di abusi su minori, è innegabilmente positivo.

Credo, e resto convinto, che la bagarre politica generata prima della trasmissione di questa puntata, il fatto che politici si siano addirittura sbilanciati sostenendo in diretta tv che "il documentario non andrà in onda", che il consiglio d'amministrazione abbia tentato in ogni modo di limitare la libertà d'espressione e di censurare preventivamente Santoro e la sua redazione, resti un fatto grave. Un precedente pericoloso ed inquietante che lascia un interrogativo piuttosto deprimente: quanti giornalisti, in Rai come in Mediaset, che non hanno la "forza" e il seguito di Santoro, si sentiranno liberi di trattare argomenti tanto delicati in futuro?

Questa è la mia opinione, la parola va ora ai lettori, ovviamente sperando che coloro che votano siano anche stati spettatori della trasmissione e che il risultato - seppur dal valore relativo- non venga inquinato da quanti possono votare guidati da un semplice pregiudizio ideologico.
Cosa ne pensate?

 

TOP 100

 

 

 


T

 

TWITTER BUTTON

 

SEGUMI...