revenge of music

revenge,tv,cinema,fashion,

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

FACEBOOK

 
 

ELFA PROMOTIONS PARTNER

promozione artisti

 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

ULTIMI COMMENTI

RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« fondi neri del SisdeCatricalà gola »

Tiger e Trump

Post n°1227 pubblicato il 24 Febbraio 2021 da garden8
 

Donald Trump e Tiger Woods sono amici dal lontano 1997.

"È uno dei più grandi atleti nella

storia degli sport, è una grande persona,

un gran ragazzo. Tiger Woods è un

simbolo globale dell'eccellenza americana",

ha dichiarato Donald Trump durante

la consegna della Medaglia della Libertà

nel Giardino delle Rose alla Casa Bianca.

"Inesorabile la volontà di Woods di

vincere, vincere, vincere". "Queste

qualità incarnano lo spirito americano

di spingersi oltre i confini, sfidare i

limiti e mirare sempre alla grandezza".

"È uno dei migliori atleti della storia,

ha ispirato milioni di persone, è uno

dei simboli degli Stati Uniti", ha

proferito Trump nel suo elogio al

golfista.

I due sono amici dal '97. Woods festeggiò

il suo primo Master andando al

Taj Mahal, il casinò di Atlantic City,

dove si fece fotografare insieme al

proprietario, Trump. Da allora i due

strinsero un forte legame: il presidente

invitò il golfista in una delle sue ville

di Miami, prima di coinvolgerlo in un

progetto per disegnare un tracciato di

golf a Dubai gestito dalla Trump

Organization. Woods, nato da padre

afroamericano e mamma thailandese,

visibilmente emozionato e con la voce

spezzata, ha ringraziato sua madre e i

suoi due figli. "Avete visto il bene e il

male, gli alti e i bassi", ha sottolineato

Woods. Poche parole che racchiudono

un mondo. La fine del matrimonio con

Erin Nordegren, dopo lo scandalo dei

numerosi tradimenti con escort e pornostar,

lo schianto contro un albero a Isleworth

e l'arresto in Florida con l'accusa di guida

in stato di ebbrezza, giustificato da Woods

come 'effetti imprevisti di alcuni farmaci'.

Guai che hanno influito sulla carriera del

campione e sulla vita dei suoi cari.

Il penultimo oro lo aveva conquistato

battendosi negli U.S. Open 2008. 

Dopo 11 anni lui è tornato in auge .

Ora le ultime ci indicano che Tiger ha avuto un

incidente e se fosse un segno che dovete 

decodificare ?

Ora cerco di spiegarvi cosa rappresenta l'incidente .

un incidente stradale una macchina rivoltata 

un ferimento molto preciso alle gambe .

Le gambe se ci pensate sono base

portante del

corpo allorchè senza di esse molto

non potrebbe

svolgersi dai spostamenti a piedi

che per un 

player di golf sono a cadenza .

Le gambe sono anche un simbolo

infatti ci ricordano

l'ordine segreto dei Gesuiti .

Il Covid giunge dalla Cina ma

in particolare ideato e voluto 

dall' ordine dei gesuiti massoni .

Altra peculiarità che vi metto

in risalto un hunter o meglio

dire una cacciatrice in queste

ore ha espresso vanto nell' uccidere

animali ma ha evidenziato proprio

3 giraffe non un animale cosi

a tal proposito rimarco per esempio

la valenza della Giraffa 

per la massoneria .

Una donna uccise una giraffa le

tolse il cuore per darlo al marito

per festeggiare San Valentino.

Un altra notizia che potrebbe destare i

vostri pensieri è quella della Nike 

che rivolge appello accorato verso il Golf

ma nomina Tiger e la sua famiglia 

come se volessi dire tu ci fai guadagnare

un sacco non puoi infortunarti .

Mi ricorda un po la storia di Pantani.

Tuttavia la Nike è fortemente anti Trump 

e a favore dei Blm .

ers

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/gardenrevenge/trackback.php?msg=15373481

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 
 

INFO


Un blog di: garden8
Data di creazione: 28/10/2006
 

ULTIME VISITE AL BLOG

garden8pasquale.pato7Andrea.Contino1955lupocattivo_mdaunfiorechubbychiquecassetta2il_tempo_che_verraelena0394carladadonoa.13r1938segaetano.mikdonata_f83
 

SEX CRIMES

la visione della trasmissione di stasera di Anno Zero, la fatidica puntata con la trasmissione dell'inchiesta choc della BBC.

Personalmente sono molto soddisfatto, il programma è stato equilibrato, non ha avuto paura di mostrare i casi scabrosi di pedofilia che riguardano il clero, non ha evitato di mostrare integralmente Sex Crimes and Vatican, ha usato la giusta sensibilità e prudenza nel mandare in onda il filmato solo dopo la prima interruzione pubblicitaria avvertendo più volte che si trattava di argomenti che potevano urtare la sensibilità dei minori lasciando ai genitori la scelta di far vedere o meno ai loro figli questo documento.

Sono reduce dalla visione della trasmissione di stasera di Anno Zero, la fatidica puntata con la trasmissione dell'inchiesta choc della BBC.

Gli interventi di Don Di Noto e Monsignor Fisichella sono stati garantiti nel pieno rispetto di un equo contradditorio. La presenza in studio di Colm O'Gorman, autore dell'inchiesta è stata preziosa, soprattutto per chiarire il punto più controverso e meno sostanziale della vicenda, quello riguardante il famoso documento segreto, il Crimen Sollicitationis. Non sta certo a me dire chi è risultato più credibile fra i contendenti, ma certamente il fatto che il confronto non si sia svolto essenzialmente su un'interpretazione giuridica, formale degli articoli del documento redatti in latino, bensì sul problema delle vittime, delle mancanze della Chiesa nella collaborazione con la giustizia ordinaria, sulla prassi di trasferire in altre parrocchie preti già accusati dalla polizia di abusi su minori, è innegabilmente positivo.

Credo, e resto convinto, che la bagarre politica generata prima della trasmissione di questa puntata, il fatto che politici si siano addirittura sbilanciati sostenendo in diretta tv che "il documentario non andrà in onda", che il consiglio d'amministrazione abbia tentato in ogni modo di limitare la libertà d'espressione e di censurare preventivamente Santoro e la sua redazione, resti un fatto grave. Un precedente pericoloso ed inquietante che lascia un interrogativo piuttosto deprimente: quanti giornalisti, in Rai come in Mediaset, che non hanno la "forza" e il seguito di Santoro, si sentiranno liberi di trattare argomenti tanto delicati in futuro?

Questa è la mia opinione, la parola va ora ai lettori, ovviamente sperando che coloro che votano siano anche stati spettatori della trasmissione e che il risultato - seppur dal valore relativo- non venga inquinato da quanti possono votare guidati da un semplice pregiudizio ideologico.
Cosa ne pensate?

 

TOP 100

 

 

 


T

 

TWITTER BUTTON

 

SEGUMI...