Un blog creato da resistenzabianconera il 18/10/2007

Blood black&white

Tutte le notizie sul mondo Juve!

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 22
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« 11^ 2013-2014 Parma - Ju...12^ 2013-2014 Juventus -... »

C.L. 2013-2014 Juventus - Real Madrid 2-2

Post n°1045 pubblicato il 24 Novembre 2013 da resistenzabianconera
 

Juventus-Real Madrid 2-2, Llorente salva i bianconeri. L'attaccante spagnolo consente alla squadra di Conte di evitare la sconfitta e la tiene in corsa per la qualificazione. In precedenza Ronaldo e Bale avevano replicato all'iniziale gol di Vidal su rigore. Decisivi ora i prossimi due impegni con Copenhagen e Galatasaray

Juventus (4-3-3): Buffon 6, Caceres 5.5, Barzagli 6.5, Bonucci 6, Asamoah 6, Vidal 6.5, Pirlo 6.5, Pogba 7, Tevez 6 (37′ st Quagliarella sv), Llorente 6.5 (43′ st Giovinco sv), Marchisio 6.5. (30 Storari, 5 Ogbonna, 11 De Ceglie, 12 Giovinco, 20 Padoin, 33 Isla). All.: Conte.
Real Madrid (4-3-3): Casillas 7, Ramos 6.5, Varane 5, Pepe 6, Marcelo 6.5, Khedira 6.5, Xabi Alonso 6 (25′ st Illaramendi sv), Modric 6, Bale 7 (30′ st Di Maria sv), Benzema 6.5 (36′ st Rodriguez sv), Ronaldo 7. (25 Diego Lopez, 15 Carvajal, 17 Arbeloa, 23 Isco). All.: Ancelotti.
Arbitro: Webb (Ing) 7.
Reti: nel pt 42′ Vidal (rig.); nel st Ronaldo 7′, 15′ Bale, 22′ Llorente.
Angoli: 7 a 3 per la Juventus.
Recupero: 1′ e 3′.
Ammoniti: Modric, Varane, Pirlo e Bonucci, tutti per gioco scorretto.
Note: spettatori 40.696 (abbonati 3.511), incasso 2 milioni 585.166.



TORINO - Alla Juve non riesce l'impresa di restituire al Real il 2-1 incassato a Madrid. Ma il 2-2 finale va, comunque accolto come un risultato positivo. Specie dopo il sorprendente ko del Galatasaray a Copenhagen che, in pratica, rimescola le carte in chiave secondo posto. Le prossime sfide che aspettano i bianconeri (coi danesi a Torino il 27 novembre e coi turchi a Istanbul il 10 dicembre) saranno, in pratica due spareggi.

UNA JUVE DAI DUE VOLTI - E' stata una Juve dai due volti. Spigliata e intraprendente nel primo tempo, impaurita nella ripresa, specie dopo il micidiale uno-due dei 'blancos' targato Ronaldo e Bale. E visto come si erano messe a un certo punto le cose, è andata bene che, comunque, con orgoglio, sia riuscita a raddrizzare il risultato col talismano Llorente, uno che quando vede Real difficilmente tradisce (7° gol in carriera).

CONTE RIPROPONE IL 4-3-3 - Malgrado il ko al Bernabeu, Conte ha deciso di replicare la sfida con Ancelotti riproponendo un modulo a specchio: 4-3-3 contro 4-3-3 con Caceres a destra e Asamoah abbassato a sinistra in difesa più Marchisio avanzato nel tridente offensivo. Il tecnico emiliano ha risposto mettendo Varane al centro accanto a Pepe con l'obiettivo di contrastare sulle palle alte Llorente e spostando Ramos a destra per vincere l'eventuale duello in velocità con Tevez.

JUVE, OTTIMO PRESSING - Il Real è partito forte, controllando il centrocampo e creando un paio di pericoli in velocità sugli esterni coi micidiali Ronaldo e Bale, ma la Juve è stata brava a non intimorirsi mai. Ha tenuto alto il baricentro appena ha potuto, ha insistito col pressing e ha finito per mettere in affanno la difesa avversaria che, non a caso, si è ritrovata spesso in ritardo nelle chiusure, capitolando prima della fine del tempo.

VIDAL SBLOCCA IL RISULTATO - Prima Pepe ha rischiato l'autogol su un cross di Pogba nel tentativo di anticipare Llorente, poi i centrali difensivi si sono persi Marchisio che ha schiacciato di testa da pochi passi su Casillas su un bel taglio di Tevez. Infine Pogba ha rubato il tempo a Varane su un lancio di Pirlo e si è procurato, al 41', il rigore dell'1-0 che Vidal non ha fallito, infilando magistralmente il pallone sotto l'incrocio.

REAL, UNO-DUE MICIDIALE - La Juve non si è voluta chiudere a difesa del risultato e il Real, approfittando degli spazi l'ha immediatamente punita. Al 52' Ronaldo, sfruttando un errore in retropassaggio di Caceres, ha triangolato al limite con Benzema e ha freddato Buffon in uscita. Otto minuti più tardi, subito dopo essere stato salvato da un doppio prodigioso intervento di Casillas e Marcelo su due conclusioni ravvicinate di Marchisio e Tevez, il Real si è ripetuto con un sinistro al fulmicotone di Bale, lanciato al limite da Ronaldo.

LLORENTE SALVA LA JUVE - La Juve si è rimboccata le maniche e, dopo appena 5', ha pareggiato con un perfetto colpo di testa di Llorente su cross dalla destra di Caceres. A questo punto tra i bianconeri ha prevalso la paura di perdere un punto piuttosto che la voglia di vincere e la squadra si è schiacciata nella propria trequarti badando principalmente a non concedere occasioni agli avversari. Obiettivo che, se si eccettua un destro di Benzema di poco a lato, è ben riuscito.

QUAGLIARELLA IMPEGNA CASILLAS - Conte ha tentato di punire il Real nel finale con le sue stesse armi inserendo Quagliarella e Giovinco per sfruttare la loro velocità e freschezza di rimessa. E per poco il colpaccio non gli è riuscito: un paio di conclusioni da fuori dell'attaccante campano hanno scaldato i pugni a Casillas che, però, non si è fatto sorprendere. Così la Juve sfila all'ultimo posto nel girone. Contro il Copenhagen non potrà sbagliare.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 
 
 
 
 

FARSOPOLI: COMMENTO DI AFFARI ITALIANI

 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

elyravmattia_desireenuccia_13byccaryo27giuscavona.mattaCopernico9domcollucio.mazzaragrisazFANTENERO11ir.annalorondibitontothea156xdavide.surdi
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom