Creato da aris67 il 26/03/2009

Sapore di scuola

Scuola, lingua e lingue

 

 

Io vo...tu vai...si va..

Post n°116 pubblicato il 09 Marzo 2011 da aris67
 
Tag: Poesia

jpeg

Paul Cézanne
Château Noir

 

Movimento

Io vo…tu vai…si va…

Ma non chiedere dove

ti direbbero una bugia:

dove non si sa.

E è tanto bello quando uno va.

Io vo…tu vai… si va…

perché soltanto andare

in un mondo di ciechi

è la felicità.

  A. Palazzeschi, Via delle cento stelle, Poesie, Milano, A. Mondadori, I Meridiani, 2002, p. 790.

 

 

 
 
 

Sera

Post n°113 pubblicato il 14 Febbraio 2011 da aris67
 
Tag: Poesia

jpeg

Sera

I giovani saltimbanchi

e la sognante luna,

quando suona il tamburo,

nella sera..

A. Bertolucci, Fuochi in novembre in Opere, Milano, A. Mondadori, I Meridiani, 1997, p. 46.

 

 

 
 
 

Verso gli stati generali della scuola. Regione Toscana

Post n°112 pubblicato il 10 Febbraio 2011 da aris67
 

CONVEGNO AD AREZZO
15 FEBBRAIO 2011
PRESSO LA SALA DEI GRANDI
PROVINCIA DI AREZZO
PIAZZA DELLA LIBERTA' 3 - AR

  TEMATICA: DIDATTICA INNOVATIVA                                     

FIRENZEScuola Città Pestalozzi

I temi della ricerca curriculare della

Scuola Città Pestalozzi

FIRENZECircolo Didattico SestoProgetto di Educazione scientifica
FIRENZE

 

Maria Piscitelli

 

 

Il curricolo linguistico in una

prospettiva interculturale

 

PISTOIAProvincia di Pistoia

Progetto sostegno degli alunni

diversamente abili

FIRENZEI.C.Secondo di Scandicci

Progetto di potenziamento

dell'apprendimento delle lingue straniere

FIRENZEDavid MugnaiStoria della Repubblica di Firenze
LUCCAConferenza Zonale della Piana di LuccaTecnologie Innovative
FIRENZEFondazione Scienza e TecnicaSviluppo di idee per l'educazione scientifica a partire dalle collezioni di strumenti di un gabinetto di fisica ottocentesco
AREZZOI.C. Statale Civitella

Educazione alla democrazia e

alla partecipazione responsabile

FIRENZEI.S.Russel-Newton

La qualità nel processo

insegnamento/apprendimemento

FIRENZEAss.Corale di Sesto in Canto

CantAscuola - un progetto innovativo

nel settore della educazione e formazione

 musicale delle nuove generazioni

PRATOScuola Primaria Le Fonti

Un tuffo nel passato per capire noi

stessi e il presente

 
 
 

Piccole gioie

Post n°111 pubblicato il 07 Gennaio 2011 da aris67
 
Tag: Battute

jpeg

Vassili KanVdiVassV. Kandiili KanVassili KaVassili KandiskyKandinskyndinnskynsky

V. Kandinsky, Piccole gioie

 

Il difensore al suo difeso, condannato a venti anni:" Coraggio! Tutti abbiamo avuto vent'anni."

A. Campanile, Trattato delle barzellette, Milano, RCS, 2001, p.247 

 
 
 

Giornata di studio

Post n°110 pubblicato il 07 Gennaio 2011 da aris67
 

 

GIORNATA DI STUDIO

 Intorno allo sviluppo e alla verifica della competenza di lettura

 Intervengono:

Maria Piscitelli, Responsabile del Lend Firenze e Simona Sacchini, Lend Firenze

  22 Gennaio 2011,  Ore 10-17, Piazza S. S. Annunziata 12, Firenze- Sede Cidi di Firenze 

 

La parola agli insegnanti del Gruppo di ricerca/sperimentazione sulla valutazione

 C. Bianchi, P. Del Vecchio, Scuola primaria, Lend di Firenze  

 A. Castellacci, R. Dei, R. Pacini, Scuola primaria, Lend di Firenze

M. G. Baragli, D. Nesi, M. Ramella, Scuola primaria, Lend di Firenze

  

Direttore del corso: Donata Nesi, Scuola primaria

 

 La Giornata di studio si configura come attività di formazione ed aggiornamento in quanto è organizzata dal Lend di Firenze (Associazione professionale qualificata per la formazione del personale della scuola ufficialmente riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, D. M. 23. 05.  2002, prot. 2004/C/3).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

Rosso ovale

Post n°109 pubblicato il 27 Dicembre 2010 da aris67
 
Tag: Battute

jpeg

V. Kandinsky, Rosso ovale

VVassili Kandinsky 

" Il mio soprabito comincia a diventare Rousseau". "Fallo Voltaire"

A. Campanile, Trattato delle barzellette, Milano, RCS, 2001, p.298.

 
 
 

Cancellazione volo- Fiumicino-Un episodio da non dimenticare

Post n°108 pubblicato il 20 Dicembre 2010 da aris67
 

In questi due ultimi due giorni ho vissuto, come tante altre persone, una sgradevole esperienza all’aeroporto di Fiumicino.

Sgradevole, non tanto per l’accaduto, la cancellazione per i motivi che conosciamo del volo Alitalia Roma- Firenze, ore 21.25, quanto per la cattiva gestione da parte del personale incaricato. Tutto è diventato più difficile.

 Riporto, in maniera telegrafica, qualche flash.

Banco transito Alitalia, gate B1.

 Coda inimmaginabile, signorine apparentemente gentili, impegnate a rispondere ai vari passeggeri. Alla mia richiesta di informazioni e di eventuale sistemazione in albergo, mi viene risposto:

Mi dispiace, ma non è previsto il pernottamento in albergo, la compagnia non è responsabile della cancellazione del volo. Può andare a sue spese all’Hôtel Hilton oppure ad Ostia. Come ci arrivo, domando. Qui fuori trova la navetta oppure va da quella parte, tutto a diritto e trova l’Hôtel Hilton. Quanto costa l’Hôtel Hilton, aggiungo. Non so signora, sottintendendo che non è compito suo. Chiami il call center 062222 oppure chieda.

 Dove e a chi, non ho ben capito. Chiedo ancora: Ma riuscirò a comunicare con il call center? Certo, non subito, tutti chiameranno, non vorrà mica che le rispondano subito! rileva subito la signorina. Certo che no, penso dentro di me.

Intanto nello  sportello accanto un’altra signorina alza la voce con un passeggero non disposto a pagare il pernottamento in albergo e fermamente deciso ad avere spiegazioni scritte su quanto comunicato. Le norme scritte non arrivano, ma la risposta della signorina sì: Lei sa che esiste il libero mercato, se non le va bene, la prossima volta si serva di un’altra compagnia!

Ottima risposta per l’Alitalia salvata in extremis con i soldi di tutti i cittadini!

   Seguo le istruzioni. Il call center è perennemente occupato. Allora vado a diritto, come suggerito, per cercare l’Hôtel Hilton. Mi fermo dopo un po’, perché non mi oriento più. Cerco di arrangiarmi. Fiumicino è veramente un labirinto, ma le signorine non lo sanno. Non sanno neanche che si stenta a trovare un banco di assistenza Alitalia. Riesco ad individuarne uno grazie all’indicazione preziosa di un poliziotto (viva i poliziotti!). Sfortunatamente il banco sta chiudendo. Naturalmente gli orari non tengono debitamente conto degli arrivi serali. Tuttavia le signorine  mi danno fugacemente una notizia: L’aeroporto di Firenze è chiuso, forse lo sarà anche domani. Mi indirizzano dunque allo sportello dei biglietti (Terminal 1, biglietteria 2). Là un operatore mi aggiorna il  biglietto con il primo volo per Firenze (18 dicembre). Rispetto al pernottamento mi dice esattamente il contrario di quanto detto dalla signorina al Banco transito e finalmente mi sistema in un albergo a 7 km da Fiumicino, indicandomi  dove posso trovare la navetta.

 Dopo un’avventurosa ricerca trovo la stazione della navetta ed insieme ad altre 80 persone raggiungo un modesto albergo (4 stelle?). Qui gli albergatori non sono al corrente dell’arrivo prorompente di altre 80 persone, che in maggior parte è sprovvista di prenotazione. Si instaura il caos più completo. Tralascio le reazioni di questa vera e propria “mandria umana” lasciata allo sbando!

Seconda giornata, 18 dicembre

Ore 8, prendo l’ultima navetta. Per puro caso, poiché gli orari sono stati cambiati senza preavviso. Molti sono stati addirittura soppressi. Non oso immaginare quanti passeggeri siano rimasti in albergo!

Ritornata a Fiumicino mi dirigo al solito banco dei biglietti. Prima di mettermi in coda chiedo al giovane dell’Alitalia che lì davanti (Terminal 1, biglietteria 2) dà informazioni (sull’uso delle macchinette, credo), se c’è il volo per Firenze delle ore 9.45. Mi risponde di andare al Check-in (172) e di chiedere al suo collega che: forse mi avrebbe fatto questo piacere. Di quale piacere parli, non so. Comunque gli rispondo che non sono alla ricerca di piaceri, ma di servizi.

 Ovviamente non rifaccio la coda al Check- in, ma aspetto in coda al banco dei biglietti ( biglietteria 2). Sono le ore 8.30. Un signore si infuria perché non gli viene dato il nome del responsabile dei servizi. Le voci si incrociano vivaci.

Speriamo bene, penso. Tocca a me, chiedo conferma del volo delle ore 9.45. La signorina mi risponde subito che non sa se l’aeroporto di Firenze è chiuso:

Mi dispiace, ma deve attendere! Le chiedo allora: Cosa devo attendere scusi? Già ieri sera a Bari il personale non sapeva se l’aeroporto di Firenze fosse chiuso. Lo sapevo io che ero stata informata da Firenze (chiuso dalle 14.30 circa) e non voi. Ma di fronte alle assicurazioni dei suoi colleghi ( il volo c’è) mi sono ricreduta, pensando di essere stata male informata. Stamani succede la stessa cosa. Non sapete niente e mi tenete qui sospesa con un nuovo biglietto, senza poter prendere alcuna decisione. Stamani l’aeroporto era aperto, risponde la signorina con un tono infastidito e strafottente. Allora non dovrebbero esserci problemi, replico.

Chiedo poi istruzioni per il rimborso del biglietto, oltre al rispetto della carta dei diritti dei passeggeri, ripetutamente esibita nei luoghi dell’aeroporto.

La reazione della signorina è immediata: È da ieri che siamo sommersi da fiumane di persone che chiedono continuamente e con insistenza, anche noi abbiamo i nostri diritti! È vero, ribatto, ne avete così tanti che siete ancora sul posto di lavoro.

Le faccio poi notare che il suo lavoro non consiste nello scrivere numeri.  Saper relazionare con il pubblico, soprattutto in situazioni di emergenza, è una conditio sine qua non.

Lei è disgustosa, mi comunica la deliziosa signorina e se ne va.

Resto in attesa. Attendo una risposta all’informazione richiesta. Dopo qualche minuto ritorna dicendomi:  Per il biglietto telefoni al call center.

Ancora! mi sono detta, ormai del tutto scoraggiata.

In conclusione sono rientrata a Firenze con il treno alle ore 14.30.

 Ho ancora il biglietto dell’aereo e devo ancora comunicare con il call center.

 

Morale della favola: Arrangiarsi rimane un‘arte fondamentale.

Consiglio: Non contate sui servizi propagandati dalle compagnie, sui diritti del viaggiatori scritti su grandi cartelli e mostrati ad ogni angolo e soprattutto diffidate dei falsi sorrisi delle belle signorine.

 

 

 
 
 

Tabacchino Tabacchini

Post n°107 pubblicato il 15 Dicembre 2010 da aris67
 
Tag: Poesia

jpeg

J. Mirò, Personnages et oiseaux

 

 

Tabacchino Tabacchini,

 con due occhini piccolini piccolini,

due minuscoli arricciati baffettini;

quando ride gli si vedon due dentini.

 A.    Palazzeschi, Tabacchino Tabacchini, Caricature, Galleria Palazzeschi in Tutte le poesie, Milano, A. Mondadori, I Meridiani, 2002, p.127.

 

 
 
 

C'è un poeta

Post n°106 pubblicato il 06 Dicembre 2010 da aris67
 
Tag: Poesia

C'è un poeta

 

ipeg

 Iris, V. Van Gogh

C'è un poeta

 nel  cuore dell'universo!

Descrive sempre 

la bellezza dei fiori,

cancella spesso

 le insoddisfazioni dell'animo,

 ma non riesce a far tacere mai 

 il grido di dolore.

 

Da: Sfulingo

R. Tagore, Il grido di dolore in Poesie, Milano, RCS, 2004, p. 65.

 
 
 

II - Il riordino della scuola secondaria superiore. Quali prospettive?

Post n°105 pubblicato il 28 Novembre 2010 da aris67
 

 PROVINCIA DI FIRENZE                  

                                                                           CIDI  DI FIRENZE                      

                                          

Seminario

IL RIORDINO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE

Quali prospettive?

3 dicembre 2010

Liceo Classico “Galileo” - Via Martelli, 9 - Firenze

Ore 14.30–17.30

Forum di discussione

Lingua e letteratura italiana

Maria Piscitelli, Responsabile Lend Firenze, Paolo Martini Docente scuola secondaria II grado

 Lingue comunitarie

Assunta Nappi, Tiziano Pierucci, Responsabili Lend Pistoia-Prato

 Lingua latina

Giuseppe Baldassarre, Daniela Desideri, Docenti scuola secondaria II grado

 Fisica

Paola Falsini, Silvia Pirollo, Docenti scuola secondaria II grado

 Matematica

Ivan Casaglia, Docente scuola secondaria II grado; Antonio Moro, Università di Firenze

 Scienze naturali, chimica

Eleonora Aquilini, Presidente CIDI Pisa; Lucia Lachina, Docente scuola secondaria II grado

 

 

Per informazioni rivolgersi al seguente numero telefonico: 055/2760523. Le iscrizioni possono essere effettuate fino al raggiungimento del numero massimo, inviando una mail a: marusca.mani@provincia.fi.it , antonella.ierardi@provincia.fi.it oppure a cidifirenze@virgilio.it

  Per partecipare al corso in caso di impegni di servizio

L’iniziativa essendo organizzata da soggetto qualificato per l’aggiornamento (DM 8/06/2005) è automaticamente autorizzata ai sensi degli artt. 64 e 67 CCNL 2006/2009 del Comparto Scuola con esonero dal servizio e con sostituzione ai sensi della normativa sulle supplenze brevi.

 

 

 

 

 

 

 
 
 

I- Il riordino della scuola secondaria superiore. Quali prospettive?

Post n°104 pubblicato il 28 Novembre 2010 da aris67
 

 

 PROVINCIA DI FIRENZE                                                        CIDI DI FIRENZE    

                                                                                                        

Seminario

IL RIORDINO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE

Quali prospettive?

3 dicembre 2010, Liceo Classico “Galileo” - Via Martelli, 9 - Firenze

Ore 10,00 - 17.30

 

 Ore 10.00-12.00

Presiede: Giuseppe Di Lorenzo, Dirigente scolastico del Liceo Scientifico “Castelnuovo” Firenze                              

Relazioni

Il ruolo della Provincia nel riordino della secondaria superiore                                     

Giovanni Di Fede, Assessore alla Pubblica Istruzione della Provinica di Firenze 

Scuola del nozionismo o delle competenze?     Carlo Fiorentini, Presidente Cidi Firenze       

Tra linee, profili e ricalchi                                         

Giuseppe Bagni, Docente Scuola secondaria II grado

 

Ore 12.00-13.00

Dibattito

 

 

 

  

 

 

 
 
 

Persiane

Post n°103 pubblicato il 01 Novembre 2010 da aris67
 
Tag: Poesia

jpeg

C. Monet, Camille Monet alla finestra, Argenteuil 1873
 

Tutte quelle persiane

impolverate o saponose

di luna verde e celestognola

in disordine su per la facciata

della tua grande casa,

son come tante scale fatte apposta

per scoraggiare chi volesse mai raggiungere

quella tua pura nudità di luna.

 

(Da Preghiera al trifoglio)

 

C. Govoni, Poesie, Milano, O. Mondadori, 2000, p. 332.

 

 


 
 
 

Come sviluppare e verificare la competenza di lettura?

Post n°102 pubblicato il 19 Ottobre 2010 da aris67
 

 Laboratorio di ricerca e sperimentazione linguistica

La valutazione degli apprendimenti linguistici nella scuola primaria

 Coordina Maria Piscitelli, responsabile del Lend di Firenze

                      Piazza S. S. Annunziata 12, Firenze- Sede Cidi di Firenze-Ore 9-13     

                           

Sabato,16 ottobre, 27 novembre 2010

  Come sviluppare la competenza di lettura?

Individuazione dei processi di lettura e delle caratteristiche di un testo.

Approcci didattici e sviluppo di atteggiamenti esplorativi finalizzati alla valutazione ed interpretazione testuale.

Analisi e rilevazione di problemi relativi alla comprensione, alla verifica e alla correzione.

 

Sabato, 18 dicembre 2010, 15 gennaio 2011

 Come verificare la competenza di lettura?

Costruzione di una prova e sperimentazione in classe.

Revisione, riformulazione della prova alla luce dei problemi emersi e sperimentazione in altre classi.

Tabulazione e riflessione sugli esiti. Messa a punto di interventi didattici per affrontare eventuali criticità.

 

 Direttore del corso: Simona Sacchini Scuola secondaria di I grado 

 Il Laboratorio si configura come attività di formazione ed aggiornamento in quanto è organizzato dal Lend di Firenze (Lend-Associazione Professionale qualificata per la formazione del personale della scuola ufficialmente riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, D. M. 23. 05. 2002, prot. 2004/C/3). 

Per informazioni od eventuali iscrizioni rivolgersi a lend.firenze@alice.it

Il programma del corso è reperibile nel sito: www.fucinadelleidee.eu

  

  

 

 

  

 

 

 
 
 

La valutazione degli apprendimenti per gli apprendimenti (II)

Post n°101 pubblicato il 01 Ottobre 2010 da aris67
 

Pausa pranzo

Ore 14.30 - 17.00

Forum di discussione

Intorno alle prove INVaLSI

Coordina    Maria Piscitelli   Responsabile Lend di Firenze

 Gli esiti del gruppo di ricerca e sperimentazione del Lend di Firenze sulla valutazione degli apprendimenti

La voce degli insegnanti

A. Castellacci, R. Dei, R. Pacini.      P. Del Vecchio, A. Fattori, C. Morozzi. M. G. Baragli, D. Nesi, M. Ramella.  B. Barontini, C. Bianchi, C. Bigagli

 Workshops

1. Forme plurime di valutazione situata nella scuola dell’Infanzia

Paola Conti, Barbara Scarpelli           Docenti  scuola dell’Infanzia

 2. La flessibilità organizzativa e didattica nella scuola dell’Infanzia: una risorsa irrinunciabile

Tosca Bassi, Fiorella Interlandi, Patrizia Vannini,    Coordinamento scuola dell’Infanzia dell’Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze

 3. Spunti per formulare una prova di lettura per la lingua italiana nella scuola primaria

Claudia Morganti, Giulia Pipolo                   Docenti scuola primaria, Lend Firenze

4.Come formulare una prova di lettura per la lingua italiana nella scuola secondaria di I grado?

Simona Sacchini             Docente scuola secondaria I grado, Lend Firenze

 5. Strumenti di valutazione autentica per apprendere la lingua inglese nella scuola primaria

 Letizia Carpini, Cristina Granucci      Docenti scuola primaria, Lend Firenze

 6. Apprendre à apprendre: parcours d'évaluation authentique

 Paola Salvadori             Docente scuola secondaria II grado                           

 7.Measurement, assessment and evaluation of oral skills in English language learning

Nancy Bailey                   Docente scuola secondaria I grado. Tutor Piano Poseidon, Lend Firenze

8.La evaluación como parte de la   enseñanza y del aprendizaje

 Antonella Fasoli            Docente scuola secondaria II grado

 9.Improvisationsspiele und Selbstevaluation

  Paola Minucci               Docente scuola secondaria II grado, Lend Pistoia - Prato

10.Clil-Unterricht für Anfänger : Technik und Evaluation. CLIL per principianti

 Tiziano Pierucci            Docente scuola secondaria II grado, Lend Pistoia - Prato

11.Le competenze di valutazione nel docente di L2 e di LS

 Elisabeth Guérin                           Università di Firenze, Lend Firenze

 Esonero dal servizio

Il Convegno si configura come attività di formazione e aggiornamento. "Gli insegnanti hanno diritto alla fruizione di 5 giorni nel corso dell’anno scolastico per la partecipazione a iniziative di formazione riconosciute dall’Amministrazione, con l’esonero dal servizio e con sostituzione ai sensi della normativa delle supplenti brevi vigenti nei diversi gradi scolastici" (art.62 CCNL 2002/05 e art.64 del CCNL 2006/09).

Il Lend è soggetto qualificato per la formazione e l’aggiornamento del personale della Scuola, riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, D.M. 23-05-2002, Prot.2400/C/3, confermato con D.M. 05-07-2005, Prot. 1223.

Sarà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Si ringrazia l’Istituto degli Innocenti per l’ospitalità

Informazioni:

Direzione Istruzione Servizio Scuola dell’Infanzia  Via Nicolodi n.2.  Fax: 055 2767229 – 055 2625612- Coordinamento Pedagogico coord.scuola.infanzia@comune.fi.it

Maria Piscitelli. Lend di Firenze, lend.firenze@alice.it

 

 

 
 
 

La valutazione degli apprendimenti per gli apprendimenti (I)

Post n°100 pubblicato il 15 Settembre 2010 da aris67
 

Assessorato all’Educazione

del Comune di Firenze

 Lend di Firenze

Settembre Pedagogico

Convegno

                     La valutazione degli apprendimenti per gli apprendimenti linguistici

            Sabato 9 ottobre 2010   Ore 9.00 – 13.00  14.30 - 17.00

                         Istituto degli Innocenti , Salone Brunelleschi,  P.zza SS. Annunziata,12

Ore 9.00 Apertura lavori

 Saluti

Rosa Maria Di Giorgi                           Assessore all’Educazione

 Pier Luigi Meacci                            Dirigente del Servizio Scuola dell’Infanzia            

Presiede

Maria Piscitelli                                  Responsabile Lend di Firenze

Ore 9.30 – 13.00

  Relazioni

Silvia Minardi                                       Presidente nazionale Lend

La valutazione degli apprendimenti linguistici in un’ottica europea

Dino Cristanini                                      Direttore Generale Invalsi

Le funzioni e i compiti dell’Invalsi per la valutazione degli apprendimenti. Dalla costruzione delle prove alla restituzione dei risultati

Roberto Ricci                              Responsabile del Servizio Nazionale di Valutazione

La rilevazione della competenza di lettura nella scuola del I e del II ciclo

 Graziella Pozzo                                 Ricercatrice, Lend di Torino

 Come utilizzare le prove internazionali di Pisa per migliorare la competenza di lettura?

 Paola Conti                                      Docente scuola dell’Infanzia

L’osservazione e la rilevazione dei processi di apprendimento nei bambini della scuola dell’infanzia

 
 
 

Ricerca e sperimentazione linguistica

Post n°99 pubblicato il 12 Settembre 2010 da aris67
 

Laboratorio di ricerca e sperimentazione linguistica 

L1 e LS. Costruire percorsi in verticale dentro un’ottica di educazione linguistica integrata

Terzo livello

A cura di Maria Piscitelli, responsabile del LEND di Firenze

   Settembre – Dicembre 2010, ore 15 – 18

 

Obiettivi delle attività laboratoriali

-          proseguire i lavori sulla costruzione di percorsi linguistici (lingua italiana/lingua straniera-scuola primaria), avviati dal gruppo di ricerca-sperimentazione linguistica (curricolo verticale) del Lend di Firenze (anni 2008-2009; 2009-2010);

-          ri-sperimentare i percorsi già documentati, monitorarli e ri-formularli, ri-verificandoli sul campo;

-          documentare nuovi esempi di attività e segmenti di lavoro;

-          avviare una riflessione sugli elementi di continuità e di discontinuità tra scuola primaria, secondaria di I grado e di II grado.

Date degli incontri: Venerdì 17 settembre 2010,  Venerdì 19 novembre  2010  

       

 Direttore del corso:               Claudia Morganti           Scuola primaria

 

  Il Laboratorio si configura come attività di formazione ed aggiornamento in quanto è organizzato dal Lend di Firenze (Lend-Associazione Professionale qualificata per la formazione del personale della scuola ufficialmente riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, D. M. 23. 05. 2002, prot. 2004/C/3).

 

 

 

 

 
 
 

Partenza

Post n°98 pubblicato il 11 Luglio 2010 da aris67
 
Tag: Saluto

                      

                                          Arrivederci a Settembre

jpg

M. Chagall, Passeggiata

 
 
 

In un sogno..

Post n°96 pubblicato il 16 Giugno 2010 da aris67
 
Tag: Poesia

jpeg 

P. Picasso, Donna che dorme

Ti giri nel sonno, in un sogno, a poca luce.

      Raboni G., L'opera poetica, Canzonette mortali, Milano, A. Mondadori,I Meridiani, 2006.

 
 
 

Adoro i tuoi straccetti

Post n°95 pubblicato il 14 Giugno 2010 da aris67
 
Tag: Poesia

 

 

jpeg

M. Chagall, Nudo.

Adoro i tuoi   straccetti

neri, i tuoi veli, il  sogno

che li ha sognati, il semplice

gesto con cui li togli.

 G. Raboni, L’opera poetica, Canzonette mortali, Milano, A. Mondadori, I Meridiani, 2006.

 
 
 

Il caffè non bevuto

Post n°93 pubblicato il 12 Giugno 2010 da aris67
 
Tag: Poesia

                                   ipeg

 R. Magritte, Donna (1923). 

Il caffé non bevuto

aspettando il tuo sorgere di luna

il tuo spavaldo, timido oscillare

sui tacchi, controluce.

G. Raboni, L'opera poetica, Canzonette mortali, Milano, A. Mondadori, I Meridiani, 2006

 
 
 

INFORMATIVA

Si informa che tutte le immagini utilizzate e visualizzate all'interno del Blog sono tratte da Internet attraverso i motori di ricerca, pertanto l'autore potrà in ogni momento chiedere la rimozione delle stesse. Sarà mio dovere toglierle nel minor tempo possibile.
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

ULTIME VISITE AL BLOG

la.cozzaapestufatrixtyLess.is.moreStrada_in_salitachampa1robero.robylacky.procinoottavia4diogene51les_mots_de_sablealogicomarirosarioSAL313ali.555
 

ULTIMI COMMENTI

Ti leggo ora. Contaccambio con affetto. Aris
Inviato da: aris67
il 07/01/2012 alle 15:47
 
Buon Natale e buone feste cara Aris :-)
Inviato da: trixty
il 24/12/2011 alle 21:28
 
Spero proprio di vederti. Un abbraccio Aris
Inviato da: aris67
il 16/04/2011 alle 10:24
 
Sto cercando di organizzare in modo da esserci per il 6...
Inviato da: atapo
il 15/04/2011 alle 22:34
 
Mi è scappata la S. Riecco il testo con errata...
Inviato da: aris67
il 12/04/2011 alle 13:49
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

L'INCONTRO CON IL LUPO MANNARO...

 

Lucia Mondella, venendo dalla filanda, incontrò il lupo mannaro: che, levatosi il cappello, e sdrusciatene le gran piume per terra, andava sussurrandole certe parolette ad orecchio, delle più zuccherose che aveva. Lucia scappò: e raccontò ad Agnese ogni cosa.
Questa favola ne induce a sospirare:
«C’est dommage!»

 E. Gadda, Il primo libro delle favole Milano, Mondadori, 1995