Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 32
 
Creato da: lifeinweb76 il 29/10/2007
noi

 

 
« GREENPEACE, CACCIA A BAL...CANADA: ARRESTATI DUE OP... »

LA SVIZZERA HA AMMAZZATO L'ORSO JJ3

Post n°235 pubblicato il 16 Aprile 2008 da lifeinweb76
 
Tag: JJ3
Foto di lifeinweb76


Secondo le autorità elvetiche era diventato pericoloso.
 
 

15 aprile 2008 - L'orso JJ3 è stato ucciso in Svizzera.
L'animale, che nelle ultime settimane si era fatto piú pericoloso e aveva cominciato sistematicamente a cercare cibo nelle case, è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco ieri sera nel canton Grigioni.
Da quando era uscito dal letargo, l'orso di 250 chili, nato in Italia nel Parco dell'Adamello-Brenta girovagava (come il fratellastro JJ1, figlio di Jurka, al momento impagliato in un museo di Monaco di Baviera) sbranando pecore e altri animali da allevamento, svuotando alveari d'api e si affacciava occasionalmente nei pressi di centri abitati.

Le autorità del cantone avevano chiesto di abbattere JJ3: "Il suo comportamento mi ricorda Bruno. E' assolutamente anomalo, non conosce paura e si fa sempre piú pericoloso. E' un tormento per la gente", aveva detto una responsabile.

A nulla sono valse le proteste degli animalisti e delle associazioni ambientaliste. Probabilmente l'orso verrà impagliato per essere messo accanto all'ultima orsa uccisa in Svizzera 80 anni fa e ora custodita in un museo". Il fratello di JJ3, JJ1, è stato abbattuto quando ha sconfinato in Germania.
(Ap)

'Anche nel caso di Jj3 - dice il Ministro dell'Ambiente Pecoraro Scanio - l'Italia si era mossa subito: avevamo, tra le altre cose, offerto alla Svizzera supporto di uomini e mezzi per raggiungere l'obiettivo di salvaguardare l'orso. Avevamo dato disponibilita' a riprenderlo, si poteva spingerlo verso aree meno frequentate. Insomma si poteva fare altro. Si doveva evitare di abbatterlo!'.
Per Pecoraro Scanio 'tutelare le specie simbolo della biodiversita' e' un obiettivo che tutti i Paesi debbono condividere, ma per raggiungerlo serve dialogo e non chiusure.
L'Italia comunque e' determinata e proseguira' in questa direzione. Ma e' evidente - conclude - che questi animali necessitano di tutela in ambito transfrontaliero. E l'Europa si deve porre questo problema'.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

mariomancino.mtessaloniceninograg1eric65vpsicologiaforensepostadgl9WIDE_REDmaxranCaladanBroodmariocarbone41bal_zacunamamma1luigi.michelonilmcturnergersy1
 

Ultimi commenti

Buon. Compleanno
Inviato da: ninograg1
il 13/07/2016 alle 10:35
 
buon compleanno
Inviato da: ninograg1
il 13/07/2015 alle 08:05
 
buon compleanno e buon 2012
Inviato da: ninograg1
il 13/07/2012 alle 07:54
 
Buona befana e tante belle cose
Inviato da: BluWarrior_Soul
il 04/01/2009 alle 12:10
 
Amica carissima, i redattori di Angel&Devil ti augurano...
Inviato da: leon1970
il 01/01/2009 alle 15:31
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom