Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 32
 
Creato da: lifeinweb76 il 29/10/2007
noi

 

 
« MANIFESTAZIONE DAVANTI A... BANDISCE VARGAS, IL PSE... »

 MINACCIA I LEONI IN UNA RISERVA KENIANA

Post n°240 pubblicato il 06 Maggio 2008 da lifeinweb76
 

 
 
 

 I leoni della riserva faunistica di Masai Mara in Kenya sono minacciati da un pesticida, il carbofuran. Nell'ultimo mese quattro leoni sono rimasti paralizzati dopo essersi alimentati con la carcassa di un ippopotamo contaminata dal pesticida. Uno dei leoni è morto dopo un'agonia durata dieci giorni. Gli ambientalisti locali, secondo quanto riporta il quotidiano inglese The Times, sospettano che la fonte dell'avvelenamento possa essere un rifugio per turisti (lodge) all'interno della riserva che usa il pesticida incriminato per tenere lontani gli insetti dagli ospiti dell'hotel. Richard Leakey, il più celebre ambientalista keniano, ha esortato il governo a seguire l'esempio degli Stati Uniti e dell'Europa, dove vige il divieto di importazione e di vendita del carbofuran. "Riteniamo che vi siano significativi rischi tanto per la salute umana quanto per l'ambiente associati all'utilizzo di questo prodotto chimico, che è ampiamente abusato perché facilmente disponibile senza restrizioni di nessun genere", ha detto. Il carbofuran era già stato al centro dell'attenzione degli ambientalisti keniani negli anni Novanta, quando uccise centinaia di uccelli acquatici. Nell'ultimo incidente un altro giovane leone maschio contaminato con il pesticida è stato abbattuto dai veterinari della riserva, mentre due leoni sono sopravvissuti. Gli investigatori stanno lavorando sull'ipotesi che il carbofuran sia stato gettato dai proprietari di un lodge nel prato dove solitamente pascolano gli ippopotami. L'insetticida è legale in Kenya e in libera vendita "al banco". In Kenya occidentale, è utilizzato anche dai pescatori sul lago Vittoria per portare pesci galleggianti in superficie. L'esposizione al prodotto stimola il sistema nervoso provocando mal di testa, nausea, vertigini, visione offuscata, confusione e debolezza muscolare. In casi estremi può portare alla paralisi cardio-respiratoria e alla morte. A rischio per l'uso di questo pesticida sarebbero anche avvoltoi e altre specie di uccelli rapaci.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/sparliamoci/trackback.php?msg=4644269

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

mariomancino.mtessaloniceninograg1eric65vpsicologiaforensepostadgl9WIDE_REDmaxranCaladanBroodmariocarbone41bal_zacunamamma1luigi.michelonilmcturnergersy1
 

Ultimi commenti

Buon. Compleanno
Inviato da: ninograg1
il 13/07/2016 alle 10:35
 
buon compleanno
Inviato da: ninograg1
il 13/07/2015 alle 08:05
 
buon compleanno e buon 2012
Inviato da: ninograg1
il 13/07/2012 alle 07:54
 
Buona befana e tante belle cose
Inviato da: BluWarrior_Soul
il 04/01/2009 alle 12:10
 
Amica carissima, i redattori di Angel&Devil ti augurano...
Inviato da: leon1970
il 01/01/2009 alle 15:31
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom