Creato da joulelife il 04/12/2010

WEB POETICA

WEB POETICA JOULE

 

« webpoetica - Il gioco de...webpoetica - Il gioco de... »

webpoetica - Il gioco dell'Anima -the Soul game Cap 28- Il ritorno della Star One

Cap 28

Sulla dinamica dei buchi neri il nostro equipaggio realizzò una delle più grandi

svolte  nell’ambito della ricerca.. l’eccellenza della scoperta era nella…

pergamena dell’ umanità..

Le corsare ed i pirati erano gli unici ad aver scoperto le coordinante, il cono

radiante nel quale molto probabilmente era Dafne... la Ricercatrice  denominò

la teoria.. NCU .. Nuovi Cerchi d’Umanità, nel laboratorio intanto Leon

continuava la sua lotta personale con le fiale...!!! ora v’era uno scopo

recondito…. personale… inesprimibile…  Ricercatrice.

Una componente importante era LA FORMULA di BERMUDA CALOROSO ..

 l’acrostico.. AAK....indicava  Alex... Alfa… Kata e.. si riferiva alle temperatura

dei loro corpi ogni qualvolta  si avvicinavano al buco nero.. La loro “unità”

corporea era di tipo termico con una temperatura direttamente proporzionale

alla gravità superficiale... Ricercatrice di sogni, L’aura ed Ainwenn realizzarono

la formula: T= (2a K) dove K = costante di Boltzmann 2 aa = Alfa -Alex ....

perché si basava sulla temperatura dei due musicisti accompagnato dal calore

dei versi di Kata. Si noto anche un'altra cosa .. che una volta in possesso

della temperatura, al buco nero poteva anche essere associata un'entropia,

Sal .... e quindi pari a S= AKc3/ (4 G h) dove G= costante di gravitazione

universale...

Questa formula Era un dato molto importante, per riuscire a salvare Dafne ..

..si trattava soltanto di aumentare la temperatura ma non  produrre il

fuoco.. era l’unica maniera per salvaguardare la pergamena umana... e a tal

proposito  Alfa.. si ricordò della sua mappa.

I presupposti della teoria la Ricercatrice di sogni li avena presentati in un

symposium Euro-Mondiale dimostrando che l’ equipaggio della Terra non

apparteniene a nessuno  stato e, o nazione... soltanto alla Umanità...

Ora c’era stato lo sviluppo di Lupo, Francesca e Ainwenn.. e cioè… l'entropia

era proporzionale al quadrato della massa del buco nero mentre la

temperatura era inversamente proporzionale alla massa.

In altre parole più il buco nero aveva dimensioni minori.. e più era caldo

“Una conseguenza di questo strano comportamento, puramente quantistico,

è che il concetto di "vuoto" perde il suo classico e naturale concetto.”

Stava affermando Occhi digatta.

Il vuoto?” relpicò Alfa: “ non esiste .. perché e finchè si semina... ... perché

..Se in una certa regione di spazio vi fosse il vuoto.... allora sarebbero zero

tutti i campi di materia e di energia in esso presenti, come il campo

gravitazionale o quello elettromagnetico; ma questo significherebbe che

sarebbe possibile conoscere contemporaneamente entrambi i valori prima

descritti.... ossia il suo valore in un punto.... e il suo tasso di variazione nel

tempo”

“Si, Alfa,  è valido anche per noi essere umani”  disse Radovicka...

“La Materia nera può fare più di quella bianca perche è quella introspettiva

che tocca gli abissi dell' anima ... è un canto di verità... schiude ‘giorni

d’ambrosia.'.. in un trionfo di riverberi che liberano, elevano il ‘rastremare

d’anima indifesa', d'un vento che sorge e vaga... spesso beviamo le nuvole

per vederne il riflesso, e nel colore di questo “lago”, si affaccia il Paesaggio di

purezza, della nostre metà..                                 –Radovicka-

L’aura e Ainwenn passarono per il lungo corridoio nella parte centrale della

Star One, discutendo animatamente sulla Formula di Bermuda e su come

avrebbe potuto essere loro utile…così facendo non si accorsero che in un

punto la parete non era perfettamente liscia e uniforme. E quando ormai

furono lontane, qualcosa scivolò a terra con un movimento liquido,

raggrumandosi lentamente e gonfiandosi fino ad assumere una forma

vagamente umanoide. Nelle orbite vuote si formarono uno dopo l’altro due

occhi completamente neri, quindi sul viso si aprì una bocca come un taglio di

coltello, frastagliata da denti aguzzi. L’alieno si guardò attorno guardingo.

Ancora era troppo presto…i nfiltrarsi in quella nave era stato solo il primo

passo. Doveva trovare L’OGGETTO, ciò che quegli stolti esseri forse

nemmeno sapevano di possedere e che gli avrebbe dato il potere supremo…

( quanto è 'alieno' -estraneo all'umano quindi- non lo è affatto in quanto a stupidità...

se pensa anch'egli  come l'uomo stolto che in un'oggetto e non nell'Essenza Animica 

possa celarsi il segreto dell'immortalità) ma doveva fare attenzione, essere furbo.

Gli umani, gli servivano, almeno per il momento….Si voltò di scatto, sentendo

dei passi: erano  lo storico Douce e la Ricercatrice. Proprio coloro che

potevano condurlo a ciò che voleva. Non doveva perderli di vista… c’era tutto

il tempo poi.... per farli a pezzi! Si appoggiò alla parete e vi si fuse sopra

come cera bollente. Per un attimo rimase sul muro l’ombra dei suoi denti

aguzzi, poi svanì anche quella.                              -doucepassion-

Douce e Ricercatrice non s’erano acconti dell'Alieno.. ormai aderiva

perfettamente alla parete, reso invibile dalla sia ‘plasmabilita' molecolare,

dalla sua mutevole forma e consistenza. Ricercatrice attraverso' il corridoio e

avverti' un Brivido…. Era L'aura che contattava telepaticamente gli amici:

"Atteti..attenti...stringete forte l'amuleto che vi ha donato Dafne..Siete in

pericolo". Ricercatrice, si volto' di scatto. Douce le domando: "Cara cosa

succede"?? -Ricercatrice...avvicinandosi senza farsi notare troppo, gli

sussurro all'orecchio- "Douce, stringi forte l'amuleto.....siamo in pericolo”  

Leon e Alex non avevano dimenticato l'uomo con la benda sull'occhio...lo

ricordavano benissimo sia per il discorso che aveva fatto all’ assemblea delle

nazioni, sia per il fatto che le videocamere, quando Dafne era sparita, ne

avevano rimandato la presenza sulla nave.. ma pur cercando dappertutto e

stando in allerta.. di lui non avevano piu' avuto traccia.

Alex lo riteneva umano. pericolosamente potente, ma in fondo un’alleato..

Leon invece pensava a lui come un complice dei marse, i non-umani che

avevano cacciato dalla terra...ma si sbagliavano entrambi..

era un entita' diversa..molto molto piu' pericolosa...ed ora era li..nascosto ..

pronto a mettere in atto il suo piano....e nel momento stesso in cui

l'equipaggio aveva cominciato a dubitare di Wooden senza saperlo erano

entrati a far parte del suo perfido gioco...       -L'aura- aRdiunSogno-

Kata sentì la corsa affannata di Douce e della Ricercatrice e volle saperne di

più: ascoltò il loro racconto, il loro monito a prestare attenzione a

quell"alieno" di Wood; sentì parlare dell'Amuleto, della sua forza protettiva,

dell'oggetto o essere multiforme schiacciato alla parete con i denti aguzzi,

che tanto aveva spaventato Douce.... Li ascoltò con attenzione, guardandoli

profondamente negli occhi e si sentì come dentro un film:.... un giallo,

ed il colpevole viene scoperto sempre e solo alla fine...

Per la prima volta ebbe la sensazione di essere fuori strada: e se non fosse

Wood il responsabile della sparizione di Dafne?

E se non fosse lui, fino ad allora implicato senza possibilità di replica, per i

suoi misteriosi silenzi??  E se fosse invece qualcuno di insospettabile, di

tanto vicino a loro quanto subdolo???  Kata decise in cuor suo di togliersi

ogni dubbio: avrebbe avvicinato Wood, gli avrebbe offerto amicizia e

comprensione. Avrebbe scavato dentro lui senza farsene accorgere...e

avrebbe forse compreso il motivo di tanto silenzio....      –Katartica-

La Ricercatrice guardò Douce con aria poco convinta, le braccia incrociate sul

petto. “Quello che ci è PARSO di vedere non ha alcun senso, quindi ci siamo

sbagliati, dai…su quella parete non c’era nulla!” Lo storico era molto

dubbioso. “Eppure…sono sicuro del contrario. Io credo che sulla Star One ci

sia qualcuno…o qualcosa…di troppo. Anche se non ho capito cosa voglia!” La

donna si servì una bibita dal distributore automatico presso il quale si erano

fermati. “Ciò può essere anche vero, ma occorre provarlo, no? Come pensi di

fare questo? E poi, ne vuoi parlare al resto dell’equipaggio o preferisci avere

qualche prova concreta di ciò che affermi?” Douce si sorprese ancora una

volta a farsi distrarre dalla profondità dei suoi occhi…e non solo da quella.

“Ehm…credo sia meglio non generare allarmismi. Magari possiamo stare in

guardia e cercare di utilizzare l’oggetto che ho trovato, magari assieme agli

amuleti di L’aura per ottenere le risposte che cerchiamo…” La Ricercatrice

annuì con interesse. “Giusto! Non mi hai ancora detto cos’è sta roba della

stanza segreta! Si può vedere o è un altro dei tuoi misteri?!” Lui arrossì

leggermente. “Ma no, che dici! E’ che il DREAM MAKER ce l’ho nella mia

stanza…” “E allora vai a prenderlo, no? Non vorrai mica che io venga là con

te, vero?! Dovrai inventarti di meglio per portarmi in camera tua!” Lei sorrise

e Douce si affrettò ad uscire. “Hai ragione, vado subito…così lo mostriamo

anche agli altri!” E corse via. La Ricercatrice lo seguì con lo sguardo. Era un

uomo strano, ma interessante. Per un attimo ebbe il dubbio che magari lui

potesse avere qualche tipo di idea nei suoi confronti, ma poi scosse la testa.

“ Cosa vado a pensare! Quello è perso dietro alle sue teorie…” Si mise a

giocherellare con l’amuleto che portava al collo, finendo di sorseggiare la sua

bibita…tentando inutilmente di scacciare la strana, illogica sensazione di

essere osservata. Eppure era sola…forse....          -doucepassion-



 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

IL GIOCO DELL'ANIMA

The Soul game

per leggerlo dall'inizio

ecco il link al sito

Energia Cosciente

Alex-Joule-Sal

Klicca sulla copertina

g

 

ULTIMI COMMENTI

FORUM PREFERITO

 

Forum della verità

 

CLICCA

 

PENSIERO

Alex

a

Dal-

-le rovine dell'uomo si erse

il pensiero.

Atomi guizzanti in magnetici orizzonti

attraversarono il confine:

' lanciarsi

da vette di materia

annichilita

tornare alla fonte'

In vibrazioni,

ora,

quale particella

d'esperienza,

a

 ricomporre l'Ologramma:

questo era

il fine

non diverso

c e rto

dal-

-l'inizio

Joule

a

Sal

 

COPYRIGHT

Questo blog NON rappresenta una

testata giornalistica, ex legge

62/2001,mentre è tutelato ai sensi

della Legge 675/1996 (tutela della

privacy).Ciò che vi è pubblicato è

frutto della  mia personale fantasia

ed estro, mentre le citazioni altrui

vengono opportunamente segnalate. 

Chiunque legga e fosse tentato

di prender spunto dalle mie creazioni, 

è pregato di avvertirne a tempo debito

l'autore,pena denuncia alla Polizia

Postale.

 

COPYRIGHT

Le immagini ed i video sono stati

liberamente tratti dal web:

chi ritenesse danneggiati i suoi

diritti d'autore può contattarmi

per chiederne la rimozione.

 

IL GIOCO DELL'ANIMA

The Soul game

per leggerlo dall'inizio

ecco il link al sito

Energia Cosciente

Alex-Joule-Sal

Klicca sulla copertina

g

 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31