Baglioni alza il sipario sul Festival di Sanremo 2019: «La canzone resta la stella polare». Tra gli ospiti forse Fiorello e il “sogno” Checco Zalone

Claudio Baglioni ha alzato il sipario sul 69° Festival della canzone italiana che si terrà a Sanremo il 5, 6, 7, 8 e 9 febbraio 2019, serate interamente trasmesse in diretta da Raiuno.
Il direttore artistico al secondo giro di boa festivaliero ha ufficializzato i nomi dei conduttori che saranno Claudio Bisio e Virginia Raffaele, mentre i 24 big in lizza per la gara li aveva già svelati nell’arco di Sanremo Giovani del dicembre scorso. «Le canzoni sono un’arte povera che riescono laddove a creare una memoria, sono delle stelle fisse, e noi cerchiamo di salvaguardarle al meglio. La stella polare è la canzone. Sanremo non è una trasmissione televisiva ma un evento trasmesso dalla televisione».

Festival di Sanremo 2019

Il dirottatore artistico – come si è autodefinito Baglioni, ha sottolineato che Sanremo va visto come una locomotiva e non come un vagone. Baglioni ha definito Claudio Bisio e Virginia Raffaele, Fratello Sole e Sorella Luna, per le loro differenze artistiche. Insieme al lavoro per la prima volta.  «Bisio è un mostro – ha detto la Raffaele – di bravura ovviamente. Noi cercheremo di colorare il contesto rispettando il concorso». Rocco Papaleo condurrà il DopoFestival al teatro del Casinò con un paesaggio lunare, tra sogno e poesia. Accanto a lui due figure femminile, ancora top secret. Diretta su Radio2 e le 5 giornate così divise: martedì cantano tutti 24 gli artisti, 12 ciascuno nella seconda e terza serata. Poi al venerdì i 24 big avranno cuascuno il loro ospite e sabato gran finale. I voti arriveranno dal Televoto (40%), sala stampa e giuria demoscopica (30% ciascuna). Nella quarta e quinta serata,però, cambia tutto; sale il peso del televoto: 50-30-20 sono le percentuali dei voti da parte delle 3 giurie, quindi con il Televoto che la fa da padrone.

Sul lato degli attesissimi ospiti internazionali al momento nessun annuncio. Infatti Baglioni ha spiegato le regole di ingaggio: l’ospite deve portare qualcosa non prendere.

Fiorello, Maurizio Crozza e Luca e Paolo gli ospiti sul palco che avranno il compito di far divertire il pubblico dell’Ariston e quello a casa. Poi non mancheranno le sorprese con gli ospiti canori di Baglioni. Dovrebbero arrivare Ramazzotti, Bocelli, Laura Pausini e Biagio Antonacci, Mengoni, Mannoia, Elisa, Giorgia e probabilmente Ligabue.

Sul caso della canzone sulla pedofilia non ammessa, quella di Pierdavide Carone e i Dear Jack, Baglioni ha precisato che non c’è stata nessuna censura.

Il direttore di Rai1, Teresa De Santis, ha confermato inoltre la riduzione dei costi che riguardano come sempre la convenzione con il comune di Sanremo, i costi vivi che ammontano a 12 milioni di euro e quelli industriali. Come entrate pubblicitarie si pensa a entrate entrate record di 25-30 milioni.

Infine, il tormentone Checco Zalone. Parlando con i giornalisti di altri possibili ospiti, in particolar modo rifierito al mondo dei comici, alcuni hanno ipotizzato la presenza del comico pugliese sul palco dell’Ariston. E’ bene specificare che per ora siamo davanti solo a dei rumors, alimentati da una battuta di Bisio in conferenza stampa. Oltrettutto c’è da ricordare il fatto che Zalone si è sempre sottratto ad una possibile ospitata al Festival per sfuggire alle polemiche sui cachet legati alla kermesse, essendo la Rai un’azienda pubblica sostenuta dal canone pagato dagli italiani.

Baglioni alza il sipario sul Festival di Sanremo 2019: «La canzone resta la stella polare». Tra gli ospiti forse Fiorello e il “sogno” Checco Zaloneultima modifica: 2019-01-09T23:17:02+01:00da ellenaellena73
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento