Morto Frizzi, addio al sorriso più sincero e amato della tv. Aveva 60 anni

Si è spento il sorriso più luminoso e sincero della televisione italiana. Fabrizio Frizzi, 60 anni, già colpito lo scorso ottobre da un’ischemia, se n’è andato nella notte al policlinico Sant’Andrea, portato via da un’emorragia cerebrale. A darne l’annuncio una nota firmata dalla moglie Carlotta, il fratello Fabio e i familiari, che scrivono: «Grazie Fabrizio per tutto l’amore che ci hai donato».

Fabrizio Frizzi in posa in occasione della conferenza stampa di presentazione del programma televisivo di Rai 1 ''Gli italiani hanno sempre ragione'' presso la sede Rai di viale Mazzini, Roma, 1 luglio 2015. ANSA/GIORGIO ONORATI

Il popolare conduttore, che nell’ambiente si distingueva per la caratteristica rara di saper coniugare un’indiscussa professionalità ad un’umanità autentica che il successo non ha mai cambiato, dopo la gavetta in radio e nelle tv private aveva esordito in Rai nel 1980 con Il barattolo, trasmissione per ragazzi, seguita da Tandem e Pane e marmellata, quest’ultima insieme a Rita Dalla Chiesa (che sarebbe poi diventata sua moglie), e nel giro di pochi anni aveva conquistato il timone di programmi di punta come Europa Europa, Scommettiamo che…?, I fatti vostri, Luna Park e ben 15 edizioni di Miss Italia.

Proprio a Salsomaggiore aveva conosciuto Carlotta Mantovan, giovane aspirante Miss, che ha sposato nel 2004 e che gli ha regalato la gioia di diventare papà della piccola Stella, oggi 5 anni. Soprattutto per la figlia, in questi ultimi mesi, aveva lottato come un leone, perché lei era «una missione per vivere» e la famiglia la priorità assoluta, anche quando era tornato davanti alle telecamere, a dicembre, per condurre nuovamente L’Eredità, perché l’adrenalina che gli dava quel programma – diceva – «fa bene anche al fisico, sento che mi aiuta a stare meglio».

Morto Frizzi, addio al sorriso più sincero e amato della tv. Aveva 60 anniultima modifica: 2018-03-26T10:46:42+02:00da ellenaellena73
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.