In arrivo nuove tasse sulla casa

Investire nella casa è da decenni un must per gli italiani. Il mattone è sempre stato considerato un investimento sicuro, anche se il mercato immobiliare vive di continui alti e bassi. Quindi, occorre attendere il momento giusto per comprare o vendere un immobile.

Dopo la crisi del 2008, ad esempio, il mercato immobiliare è profondamente crollato. Con un drammatico crollo dei prezzi tra il 2011 e il 2012, mentre ora si assiste ad una ripresa. Da notare poi che in molte città le amministrazioni comunali stanno riqualificando le periferie, tra nuove infrastrutture, servizi e costruzioni edili. Quindi, acquistare un immobile allocato in una periferia considerata di poco valore, ma con ampi margini di miglioramenti, può rivelarsi un ottimo affare.

Basta l’apertura di un grande centro commerciale, di uno svincolo stradale, di una stazione ferroviaria o una riqualificazione urbana, che una periferia ottiene una impennata di valore. E così gli immobili che ivi si trovano.

Certo, poi ci si mette il capitolo tasse. Per anni abbiamo avuto l’Ici anche sulla prima casa, che Berlusconi decise di sopprimere per mantenere una promessa elettorale. Poi Monti decise di ripristinarla, ma in una formula peggiore: l’Imu. Che costringe i Comuni a fare da esattori per conto del governo, per poi avere solo in parte i soldi ottenuti. Il Governo Renzi, infine, ha soppresso l’Imu sulla prima casa.

Ma questa breve storia triste delle tasse sulla casa ora si arricchisce di un nuovo capitolo. Sempre triste ovviamente.

In arrivo nuove tasse sulla casaultima modifica: 2019-01-07T10:27:04+01:00da LucaScialo
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).