Il tatuaggio provoca il tumore? Cosa dicono esperti

I tatuaggi fanno venire i tumori? Quali rischi comportare fare un tatuaggio? Quali colori di un tatuaggio sono più pericolosi? Quali malattie provoca un tatuaggio? Quali sono le parti del corpo più a rischio con un tatuaggio?

Queste ed altre domande sono in genere quelle che si pone chi ha intenzione di farsi un tatuaggio o ne ha già qualcuno o molti. Il tatuaggio ha origini antichissime, come quello dell’ “uomo di Pazyryk” nell’Asia centrale raffiguranti animali o la principessa di Ukok (Mummia dell’Altai) databile intorno al 500 a.C.

I tatuaggi sono stati riscoperti nel Medioevo, grazie ai popolo colonizzati dalle potenze coloniatrici europee. Tra l’800 e il ‘900 sono diventati un segno distintivo soprattutto tra detenuti e marinai (il tatuaggio della sirena, di donne provocanti e dell’ancora era molto in voga).

A partire dagli anni ‘90, i tatuaggi sono diventati una vera e propria moda. Ad oggi, sono quasi sette milioni gli italiani che hanno un tatuaggio (circa l’11%), di cui il 7,7% sono minorenni. Una moda che piace più alle donne che agli uomini, e che generalmente si inizia attorno ai 25 anni.

Tuttavia, sono tante le ricerche condotte sulla correlazione tra tatuaggi e tumori. Vediamo quali sono i risultati a cui pervengono.

CONTINUA A LEGGERE

Il tatuaggio provoca il tumore? Cosa dicono espertiultima modifica: 2019-11-11T22:10:42+01:00da LucaScialo
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).