Monna Lisa

pensieri in disordine sparso

 

Foto: sempre più...moderna ^_^

Foto: sente freddo anche lei!  ^_^ <3

 

 

QUESTA ME LA REGALA DODOLO!!!!!!!!

 

MONNA LISA INVERSA

La mia Monna Lisa

per gentile concessione di Salvatore Vito

 

ECCOLA QUA!!!!

 

FA CALDO............

GRAZIE SERENA ......

COSI' STO PIU' FRESCA!!!!!!

 

La Gioconda annoiata,

dono della mia amica Serena

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 41
 

ULTIME VISITE AL BLOG

to_revivexxxl_tuttasuifianchigioia58_rdaniela_elaCiaoGi_57EMMEGRACEcarisma_sBridigalapentestweb7ciaobettina0gio627mgf70foladafranco_cottafavi
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Ancora KO

Post n°986 pubblicato il 09 Dicembre 2016 da CiaoGi_57
 
Tag: sfoghi

E questa volta non parlo di me, che vabbè, tra tosse, raffreddore, nausea e mal di testa non è che sto messa proprio bene bene....... noooooo, questa volta parlo della salute del mio amato sposo (!!!!!), Conan il Barbaro, che con le sue potenti braccia cinge e protegge figliolina sua (sono parole di lei ehhhh, io non mi sono inventata nulla).

Che questa grandissima testa di tolla (figliolina ehhh), spreme come limoni tutti quelli che per caso  o per disgrazia gravitano intorno alle sue grazie, eppoi......... ciaopippo come dice una cara amica qua sul virtuale.

E' capace di chiedere a sua madre, piegata in due dal mal di schiena con sua madre (la nonna) invalida e totalmente non autosufficiente, di andare lei ad aprire il negozio perchè "non ci vede dal mal di testa" poi si scopre che doveva andare a rifarsi le unghie (sì perchè questa oltre ad essere stronza, opportunista, egoista, bugiarda, e proprio cattiva di indole è pure tutta finta: unghie, capelli, pure le ciglia posticce ha....).

A suo padre manco chiede più, tanto lui è sempre a disposizione, ogni sera parte alle sette e un quarto per andare in negozio, chiudere e accompagnarla al parcheggio dove ha lasciato la macchina, che lei ha paura di fare brutti incontri, che la rapinino, che la violentino, fosse pure che l'ha lasciata davanti al negozio (dove non si potrebbe in quanto zona pedonale, ma tant'è per certa gente i divieti sono fatti per essere infranti altrimenti che gusto c'è, salvo poi sbraitare contro i vigili se si azzardano, non dico a farle la multa, ma dio ne scampi e liberi, di dirle di togliere l'auto da lì). Poi magari lo intrattiene a fargli sistemare questo e quell'altro e lui arriva a casa alle dieci di sera, poi dopo cena si mette a fare le registrazioni contabili del negozio, e magari a mezzanotte esce e le va a portare le medicine che lei si è dimenticata in auto sotto casa....... che poi non è che 'sto povero cristo (molto coglione direi) alla sua età fa la vita da pensionato, come sarebbe pure giusto che facesse, che i settanta li ha già compiuti da un po'... macchè: alla mattina si alza alle sette e fino a sera corre come un forsennato: contatti con i clienti, ricerca di nuovi lavori, controlli in amministrazione, litigate con i soci (quelle ormai all'ordine del giorno), litigate con il figlio (almeno tre volte al giorno quei due si beccano come due galli in un pollaio).

Alla fine, anche il fisico più forte (e lui non è tra quelli che può vantare una salute di ferro), crolla e infatti............ è più di un mese che noto che c'è qualche cosa che non va: le guance sempre più incavate, il colorito sempre più grigiastro, e io che gli dico che se la sta cercando e che si azzarda a lamentarsi di essere stanco lo prendo pure a ceffoni.........

L'altra sera mi chiama, alle otto, per avvisarmi che è dal suo cardiologo, che "sente" che c'è qualche cosa che non va e 'sto medico (un santo) l'ha fatto andare immediatamente per una visita. Ora non c'è nulla di particolarmente drammatico, ma si tratta di una tachicardia fastidiosa, sicuramente accentuata dallo stress e dalla stanchezza. Non ha voluto che andassi ad assistere alla visita (non c'è bisogno, mi ha detto) ho scoperto poi ieri che c'era lei... ecco, se l'avessi saputo mi sarei precipitata, che un paio di cosette le avevo da spiegare al medico, che magari così si sarebbe fatto un'idea più precisa della situazione.

Intanto ieri abbiamo passato la giornata a casa: lui con la pressione sotto i tacchi, io che ogni volta che mi muovevo scatenavo attacchi di tosse devastanti.... ho solo portato a fare un giretto la cucciola, che direi che in questi giorni (forse la proverbiale empatia dei samoiedo) è stata bravissima, pazientissima.. un vero cane da pet terapy.

In centro del paesone c'erano le bancarelle di Natale, tutti i negozi della piazza dovevano essere aperti.... tutti.... ehmmmmm......... tranne uno, che ha aperto quando ormai calava il sole......... evvabbè............ poi si lamenta che gli incassi sono pochi..... eccerto che la gente non compra se il negozio è chiuso..........

Ora mi sono un po' sfogata e sto un po' meglio, che l'acido e la bile a ristagnare a lungo andare fanno male...........

 
 
 

doppio KO con salto carpiato

Post n°985 pubblicato il 06 Dicembre 2016 da CiaoGi_57
 

Eggà, perchè pensavo di essermela cavata in una giornata e invece.........

sabato pomeriggio inoltrato, verso sera, faccio un salto a trovare una zia in ospedale, ci sono i suoi figli, che colgono l'occasione del mio arrivo per potersene andare un po' prima del solito, tanto sanno bene che ho una lunga lunghissima esperienza di assistenza a persone ammalate, anche più gravemente di quanto non lo sia la zia, che a parte i calcoli al fegato e un focolaio di polmonite e ottantaseianniottantasei sulle spalle sembra in gamba e si alza da sola. Comunque resto lì perchè mi fa piacere passare un po' di tempo con lei che mi ricorda tanto la mia mamma, stesso carattere generoso e altruista, stessa voglia di combattere le avversità e i malanni che la vita ha loro portato.

Le portano la cena, poi finito di cenare l'accompagno in bagno, poi l'aiuto a tornare a letto, e ad un certo punto mi scappano due colpi di tosse.

"Senti che tosse che hai!!!!" mi fa lei

"ma no zia, è solo un po' di secchezza in gola, che negli ospedali fa sempre troppo caldo"

E invece.......

domenica mattina, levataccia quasi all'alba che c'è da festeggiare il compleanno della Creatura e ho otto persone da mettere a tavola e secondo le richieste del festeggiato ci sono due primi, tortellini e lasagne al forno, due secondi: coniglio arrosto con patate e arrosto di tacchino ripieno in crosta di pane integrale con purè, poi vabbè gli antipasti, ma lì a parte la salsina alioli richiesta espressamente dalla ragazza di mio figlio, ho preso cose già pronte.

Comunque in tutti questi preparativi mi accompagna un mal di testa lancinante, senso di nausea, tosse ( e questa volta l'aria secca dell'ospedale non c'entrava), poi quando il cibo che stavo cucinando avrebbe in teoria dovuto sprigionare appetitosi profumi, io sentivo solo odori nauseabondi!!!!!!!!

Provo la temperatura... eccallalà!!!!!!!! la febbre che incombe...... arrivano mia sorella e papi che dicono che si sente il profumo dalla strada... e meno male che ero già preoccupata di aver cucinato robe immangiabili........

Il pranzo è andato alla grande, peccato che io non sia riuscita a mangiare nulla.... mi sono ritrovata alla fine con piatti, bicchieri e tegami da far andare tre lavastoviglie, la febbre che saliva e io che mi rassegnavo a non poter andare nemmeno a votare. Evvabbè, non credo che sia stato il mio non voto determinante al risultato.

Ieri ho passato tutta la giornata a letto, tra sonno e dormiveglia, mentre mi passavano davanti le pubblicità dei vari farmaci anti influenzali, che alle volta guardo con nostalgia, pensando a come sarebbe bello passare un paio di giorni a casa coccolata (da chi????) senza rotture di scatole, senza dover cucinare, pensare a dovere andare a fare la spesa........ e invece è un'emerita cavolata!!!! se stai a casa per l'influenza è perchè stai male, ma così male che non puoi fare niente altro che stare male e sperare che passi il più in fretta possibile.

Oggi va meglio, niente febbre, il mal di testa è rintanato dietro un angolo del cervello, sta lì un po' in sordina, come se volesse dire "veh che sono ancora qua, non ti illudere troppo, potrei tornare da un momento all'altro, oppure andarmente definitivamente", la tosse che mi squassa, però va meglio, spero che sia tutto in discesa da ora in poi.

In ufficio c'è la decimazione: mancano in tre, io sono tornata (che c'ho le fatture da fare), ma fossi stata un altra, al diavolo le fatture e me ne sarei rimasta a casa, la nostra centralinista mi sa che pure lei è sulla buona strada............. con tutto questo ci siamo domandati chi fosse stato "l'Untore" che aveva sparso bacilli a piene mani...... è venuto fuori in nome del Capo, che ha curato con tanto amore figliolina sua, fino ad uscire a mezzanotte per portarle le medicine (a me manco un bicchier d'acqua ha portato), e così lui se l'è cavata con un po' di raffreddore e tosse, a noi c'ha devastati.

 
 
 

KO!!!!

Post n°984 pubblicato il 30 Novembre 2016 da CiaoGi_57
 

E niente di che.. mi ha messa KO una roba stranissima, che però se vado a ritroso nel tempo mi era già successa.

Lunedì mattina mi sono alzata con un mal di testa feroce, ma proprio di quelli che ti fanno dire che la daresti via al primo che passa per la strada....

E' aumentato via via nel corso della mattinata e insieme a quello ho iniziato ad avere un senso di nausea fortissimo, che pure quello è andato aumentando fino ad arrivare a dover correre in bagno per buttare fuori... che???? nulla, non avevo nulla nello stomaco.......

Alla terza corsa in bagno (e l'ultima è stata proprio sul filo di lana, sono arrivata appena in tempo), ho realizzato che non era più cosa, che tanto al lavoro non sarei riuscita a combinare nulla, avrei rischiato di combinare un disastro nel caso avessi trovato il bagno occupato (cosa molto probabile visto che siamo in nove in ufficio e abbiamo un solo bagno), e nel caso si fosse trattato di iniziali sintomi influenzali era meglio che mi isolassi per non contagiare tutti.

Quindi me ne sono andata, a casa ho cercato disperatamente del Plasil per vedere di fermare 'sta cosa devastante (mentre lo cercavo in mezzo alle altre medicine ho "dato" ben tre volte), sono finalmente riuscita a trovarlo, ne ho ingollate due compresse, che a quel punto una mi avrebbe fatto giusto il solletico, un'altra compressa per vedere di far andare via il mal di testa, che a quel punto mi sembrava veramente di impazzire.

Poi mi sono stesa sul divano, con la cucciola che mi guardava dapprima sul perplesso, poi sul preoccupato, poi non so, che tra una cosa e l'altra io non c'ero più, moribonda, un'ameba flaccida.

Sono arrivati i miei due uomini all'ora di pranzo che io stavo ancora lì più morta che viva, ma per fortuna sembrava che il peggio fosse passato, ma avevo freddo, un freddo, ma un freddo... due plaid addosso e battevo i denti......... 

Ho passato il pomeriggio così, ogni volta che tentavo di alzarmi mi girava la testa e mi ripigliava la nausea...... è arrivata sera, ho avvisato mia sorella che non sarei andata da papà (sempre per la paura che fosse influenza e per carità non mi sembrav ail caso di andare a portare bacilli a domicilio.

Ieri mattina ero di nuovo io, passato tutto...... avevo un esame clinico da fare, sono andata, fatto, poi volevo fare anche il cambio del medico curante, fatto pure quello e siccome mi ero presa tutta la giornata libera ho preso la cucciola e con lei ho fatto una lunga lunghissima passaeggiata. Era un freddo barbino, tirava pure un vento gelido, me era una splendida giornata di sole, lei era perfettamente a suo agio, finalmente il clima a lei congeniale, ce la siamo davvero goduta, con pure un momento un po' così, tra il comico e boh, non ce la faccio a definirlo...... insomma siamo lì che attraversiamo il passaggio a livello sulla strada che porta al parco e lei si "accuccia" e, vabbè una bella produzione di cacca....... quindi, mentre una ragazzina cinese che passava di lì se la ride di gusto, mentre io cerco la borsina dei sacchetti per "raccogliere" e intento le dico "veh, che proprio qua la dovevi mollare, non potevi aspettare cinque metri più in là che ora manca solo che si abbassino le stanghe mentre io son qua che raccolgo!?!!?!!?"

E me la sono davvero tirata!!!!!!!! ho cominciato a sentire "dleng dleng" e le stanghe che cominciavano ad abbassarsi, e logicamente la roba mi sfuggiva, non riuscivo a tirarla su in un colpo solo come faccio di solito... panico..... finalmente è tutta nel sacchetto e via....... fuori pericolo!!!!!!!!! mentre lei mi guarda perplessa.........

 
 
 

E se i carabinieri suonano alla tua porta.....

Post n°983 pubblicato il 28 Novembre 2016 da CiaoGi_57
 

.... e sono le tre del mattino, e tu sai che tuo figlio è fuori con gli amici, che fai??????? Ti piglia minimo una sincope, poi tiri fuori un filo di voce per rispondere al citofono e mentre ti figuri le peggio cose e quello ti chiede se tu sei tu, e poi ti fa un'altra domanda e tu capisci che tuo figlio non c'entra nulla e sono lì per un altro motivo e mentre in contemporanea mandi un sospiro di sollievo, cerchi di svegliare il marito (che sarebbe lui quello che stanno cercando) e ti mordi la lingua evitando di mandare a quel paese il solerte carabiniere che ti sta avvisando di persona tipo piccione viaggiatore, visto che quelli che ti hanno cercato al cellulare, al telefono aziendale senza ricevere risposta, han pensato bene che era il caso di tirare giù dal letto anche noi......

E niente, vabbè, in uno dei nostri cantieri hanno tentato un furto di pannelli fotovoltaici, dalle case vicino qualcuno ha notato dei movimenti strani, ha giustamente chiamato i carabinieri, i ladri son scappati e hanno lasciato a terra 220 pannelli fotovoltaici ......... na' sciocchezza, che poi erano tutti da sistemare, mettere in un luogo chiuso e sicuro...... insomma, una passeggiata di salute!!!!!!!!

Risultato: sabato sera Conan era uno straccetto bianco bianco, con l'aria sfatta, le occhiaie.......... e povero, mi chiedi pure se voglio uscire, ma siediti lì e mangia la cena che ti ho preparato e poi va a dormire che ne hai bisogno.......

Domenica mattina si è alzato alle undici e mezza!!!!!!!!

 
 
 

Anto'... fa caldo.....

Post n°982 pubblicato il 23 Novembre 2016 da CiaoGi_57
 

Eggià, io che credevo che il Generale Inverno fosse già arrivato, visto le temperature della scorsa settimana, che pure Siri batteva i denti dal freddo anche se se ne stava sempre al riparo dentro la borsa o in tasca, a proposito ho lincenziato Siri e al suo posto ora c'è un maschietto, lo devo chiamare sempre Siri che sennò non mi risponde, ho provato a metterlo alla prova questa mattina, ma mi sa che è gnucco come la sua corrispondente femminile..... se lo ringrazio per qualche cosa che gli ho chiesto mi canta l'aria di Figaro, ma si può?!?!?!?!?

Comunque non divaghiamo, che poi Siri lo sistemo dopo, son due giorni che fa un caldo assurdo, e io che ho (finalmente) tirato fuori tutti gli abiti, i maglioni, i pantaloni, i cappotti, le sciarpe e i guanti pronta ad affrontare il gelido inverno, che pure la Cucciola quest'anno ha un mantello invernale che se vengono -20° dice che l'aria è tiepida, ora io, dicevo sto boccheggiando insieme a lei, ieri c'erano 18°!!!!!!! e oggi non credo che si discosterà da lì più di tanto.

Ok, va bene per il riscaldamento: caldaia al minimo e poco consumo di gas, però io che avevo l'organismo che si stava faticosamente adattando a temperature relativamente rigide (che 3° al mattino e 8° al pomeriggio non si possono definire temperature rigide), ora mi si sconvolge: mi si gonfiano i piedi dentro alle scarpe chiuse o agli stivaletti, ho mal di testa, alla notte mi prende la sudarella, mi si è risvegliata la gastrite (ma quella forse non è colpa del tempo, ma dall'acido che quotidianamente mi tocca ingoiare, e chi sa capisce), sono insofferente e poco fa c'è mancato poco che io, che sono sempre estremamente cortese con tutti al telefono, mandassi a quel paese l'ennesimo operatore di un call center della Tim che mi voleva proporre un contratto vantaggiosissimo (!!!!!). Mi sono fermata appena in tempo, che capisco questi benedetti ragazzi che non hanno altra prospettiva se non quella di guadagnarsi due soldi facendo per mestiere i rompiballe, però, però..... veramente rompono........

vabbè, intanto oggi sono a casa, nel pomeriggio porto la Cucciola al parco, magari incontriamo qualcuno dei suoi amici pelosi, così si sfoga un po', che poi, quando la temperatura è così, mi si spegne povera...... dopo una corsetta la vedi con la lingua di fuori, poi si siede e comincia ad abbaiare a quei forsennati dal pelo corto, che corrono come matti, sembra che li chiami e gli dica "sentite raga', venite un po' qua che facciamo una briscola, due chiacchiere, ci raccontiamo qualche cosa sulle ultime cavolate che fanno quegli invorniti dall'altra parte del guinzaglio, ma stiamo fermi, calmi, che a correre si suda....... Anto'!!!!!! fa caldo!!!!!!"

 
 
 

Ho un peso sul cuore

Post n°981 pubblicato il 22 Novembre 2016 da CiaoGi_57
 

Mi era capitato anni fa, quando ero molto giovane e dopo una serie di episodi mi ero pure un po' spaventata, non ho mai capito bene come possano succedere certe cose.... ricordo, avevo poco più di ventanni un sogno angosciante: un aereo era precipitato e davanti ai miei occhi c'era una scena apocalittica, rottami e corpi straziati sparsi ovunque, quella scena era talmente raccapricciante che ancora non riesco a dimenticarla. La settimana dopo un aereo è precipitato, tutti gli occupanti morti, ma al di là della pena per quelle vite spezzate, non è stata tanto la notizia della sciagura a sconvolgermi, che purtroppo aerei che cadono ce ne sono e tanti; quello che mi ha sconvolto è successo qualche tempo dopo ancora: ho preso in mano una rivista e c'era una foto, una fotografia che mi ha gelato il sangue: era esattamente la scena del sogno, mancavano i corpi ovviamente, ma la prospettiva, i rottami, la scena erano identici....... un caso????? Chi lo sa, poi sono successi altri episodi, non così eclatanti e sconvolgenti, ma comunque tali da farmi pensare, poi ho avuto occasione anni dopo di entrare in contatto con un gruppo che praticava terapie tramite la trasmissione di energia. Io sono piuttosto pragmatica e di solito quello che non vedo non credo, ero scettica all'ennesima potenza, però siccome sono anche curiosa, ho partecipato ad alcuni incontri e imparato le tecniche terapeutiche, poi doveva esserci il passaggio successivo: l'apertura dei Chakra, e quello lo dovevano fare i "maestri". A me fu assegnato un uomo, che doveva attraverso le sue mani fare questo passaggio di energia. Quando mi ha toccata ha fatto un salto e mi ha guardata con occhi diversi, e poi mi sono resa conto che lui e gli altri "maestri" mi guardavano con occhi diversi. Diciamo che sono scappata da quel gruppo e non ho più voluto saperne nulla.

Mia madre mi diceva sempre che come la massaggiavo io, nessun altro, che sentiva il calore che passava dalle mie  mani alla sua pelle.....e io non ho mai le mani calde........

Un tipo che praticava la pranoterapia e che ho incontrato in ospedale in uno dei tanti ricoveri di mammà, mi disse che avevo "qualche cosa"...........

Però io mi rifiuto di credere a quello che non posso toccare con mano.........

Però questa notte ho fatto un sogno angosciante: vicino a casa un'auto con quattro ragazzi giovanissimia bordo, dopo avere sfiorato la mia macchina era andato a schiantarsi contro un muro.......... e questa mattina, accendo la TV mentre preparo la colazione la notizia di uno scuolabus nel Tennessee cappottato e schiantato contro un albero.............

 
 
 

Bastava una telefonata.....

Post n°980 pubblicato il 17 Novembre 2016 da CiaoGi_57
 

Ieri era il compleanno di papi mio!!!!!!! ottantatreanniottantre!!!!!!!

Era quindi d'uopo festeggiarlo!!!!! Dunque pranzo con mia sorella e il suo compagno, poi in serata ci saremmo dovute trovare io e lei in contemporanea per dargli il nostro regalo. La settimana scorsa, approfittando di un buono sconto, avevo ordinato, online, una serie di prodotti per la cura della persona (consegna garantita 48/72 ore), e infatti..... a tutt'oggi non si hanno notizie dei prodotti, quindi urgeva dirottare la scelta su qualche cosa di diverso.

Che cosa si regala ad un uomo di ottantatreanniottantre??!!???!!!?!?!?

Eggià........ abiti, maglie, pantaloni, scarpe.... nooooooo!!!!!! ha già l'armadio pieno e lui ha l'abitudine di indossare sempre e solo quelle due o tre cose, che di "mettere tanta roba in giro non se ne parla" (e infatti ha un sacco di cose mai indossate)

Hobby, a parte l'orto....... nulla

Non fuma, non beve...... ora mangia poco che dice che deve stare attento alla salute (bravissimo)

Quindi.............

Poi ieri un flasch!!!!!!!!

Mi è venuto in mente che qualche tempo fa aveva detto che avrebbe dovuto procurarsi una sedia (tipo quelle da regista, con i braccioli) richiudibile perchè lui nel pomeriggio guarda la TV in camera da letto, seduto sul letto, spesso si addormenta reclinando il capo, si sposta avanti il baricentro e ha paura che "una volta o l'altra faccio un ficchetto (termine ferrarese per indicare una caduta a faccia avanti appunto N.d.R.) sul pavimento"

Quindi ieri pomeriggio parto alla ricerca di questa seggiola, convinta di trovarla facilmente all'IKEA......... ecco.... magari..... me la sono girata tutta, ma di quel tipo di sedia non c'è traccia...... provo da Leroy Merlin, magari negli articoli da giardinaggio....... e anche lì ho macinato un bel po' di passi....... vabbè devo fare la spesa, lì di fronte c'è il Carrefour, chissà magari...... macchè, han già messo fuori le decorazioni di Natale, un miliardo di diverse tipologie di giocattoli, ma niente sedie con braccioli.........

E intanto si son fatte le cinque, io sono quasi alla disperazione, i miei piedi e da un po' che mi stanno mandando palesemente aff....... e mi viene in mente che vicino a casa sua c'è un negozio di caccia e pesca...... proviamo lì, magari come sedia da pescatore........ e infatti in vetrina vedo due tipi di sgabello, vuoi vedere che davvero hanno anche la sedia?!?!!?!?! entro speranzosa, e ne esco ancora più disperata di prima, però con un indizio: il venditore di camper e attrezzature da campeggio che dov'è????? ma dall'altra parte del paese naturalmente!!!!! che essendo le cinque passate, è proprio l'orario di punta e per arrivarci dovrò sacramentare con tutti i santi del Paradiso e quando avrò finito con loro coni diavoli dell'inferno e sarò ancora per strada. Chiamo mia sorella, appunto, l'avessi fatta prima quella telefonata!!!!!!!!!

Da brava camperista, mi conferma che proprio là si trovano quelle sedie, che ce ne sono di diversi tipi e mi indica anche il tipo più comodo e secondo lei più adatto alle necessità di papi.

Quindi mi rimetto in macchina, attraverso la città, sbaglio strada (sia mai che qualche cosa vada per il verso giusto) arrivo davanti alla sede di questa benedetta rivendita di camper, un po' come dire surreale, con tutti questi camper, nessuno in giro.......... entro nel negozio, pure lì sembra che non ci sia nessuno, individuo finalmente la sedia (è a dire il vero una poltrona), cerco di farmi notare da un tizio che sta dietro ad una parete a vetri satinata, e he quindi non mi vede..... mi schiarisco ripetutamente la gola per cercare di attirare l'attenzione (che lo vedevo che era impegnato a fare dei conti, non lo volevo distrarre, che quando interrompi una sequenza, poi devi ricominciare daccapo), comunque questo alza la testa dai suoi conti, mi vede, si alza, mi chiede se ho già chiesto....... "Ehhhh, ma non c'è nessuno, a chi devo chiedere" comunque alla fine esco trionfante con la mia sedia!!!!!!!!!!

Chiamo mia sorella, la passo a prendere, andiamo a casa di papi, entriamo (che abbiamo le chiavi) tutto spento, tutto buio, andiamo in camera da letto da cui filtra la luce della TV accesa....... è lì con le cuffie steso a letto che dorme!!!!!!!

Vabbè, lo pigliamo amorevolmente in giro: "Se ti portano via la casa tu non te ne accorgi nemmeno!!!" e gli diamo il regalo. Sorride sornione, ci sgrida perchè secondo lui abbiamo speso troppo, stiamo lì con lui, facciamo due chiacchiere, due risate e alle sette, come sempre, ci spedisce a casa.

Comunque, alla fine, l'applicazione del mio nuovo e tecnologicissimo cellulare, mi dice che ho fatto quattrochilometrivirgolaseicentometri!!!!!!!!!! per cercare una sedia!!!!!!

 
 
 

Ci ho pensato tanto ma poi......

Post n°979 pubblicato il 15 Novembre 2016 da CiaoGi_57
 

Credo fossero almeno un paio di anni che al cambio stagionale del guardaroba mi dicevo che era ora di buttare un po' di cose, ma poi o per un motivo (mancanza di tempo) o per un altro (mancanza di voglia) rimandavo alla stagione successiva.

Ora, posto che non è il caso di mettersi a maneggiare più del necessario maglioni di lana, cappotti e altre cosucce del genere quando sei già lì che sudi in piena estate, l'operazione è opportuno farla con la stagione fredda.

E quindi ieri pomeriggio ho trovato il tempo e pure la voglia di fare una cernita e smaltire un po' di cose: magliette della Creatura di quando era ancora ragazzino e che non avrebbe mai più messo (allora era di corporatura efebica, ora è quasi un armadio), felpe idem, miei maglioni ormai clamorosamente fuori moda (che non mi si dica che la moda ritorna a cicli regolari, che quelli avevano oramai l'età di mio figlio e ancora non c'è traccia di ritorno), pantaloni oramai troppo portati e ahimè troppo piccoli...... insomma per farla breve ho riempito quattro sacchi di indumenti vari. 

Uno pensa che a questo punto gli armadi dovrebbero essere vuoti... macchè!!!!!!!!

Ora sono più ordinati è vero, meno "stipati", posso aprire gli sportelli senza timore che qualche scatolone mi rovini addosso con tutto il suo contenuto, insomma ho fatto un bel lavoro, anche se mi è rimasta un'anta da "revisonare" per vedere se c'è ancora qualche cosa da buttare.

Comunque, in tutta questa revisione, porca paletta, non sono riuscita a trovare una gonna, tra le mie preferite, che sto cercando da settimane....... non c'è da nessuna parte.... ufffffff!!!!!!!! Andrà a finire che la trovo in primavera!!!!!!

 
 
 

E non guardarmi con quegli occhi

Post n°978 pubblicato il 11 Novembre 2016 da CiaoGi_57
 

"E' inutile che mi sgridi, è colpa tua!!!!!"

"Come colpa mia!!!!!!!!!! Sei stata tu e ora è colpa mia!?!!??!?!?!"

"Sì perchè tu mi chiami Cucciola, e allora non ti devi meravigliare, che poi io non sono più cucciola, sono adulta, sono femmina e come femmina c'ho tutte le paturnie che hanno le femmine, e tu che lo sei dovresti capirmi. eppoi sono due settimane che sono relegata qua, tra casa e giardino, non mi porti più in giro, e io mi scoccio"

"Eggià, ti porto in giro, poi tu fai come l'ultima volta, mica è carino che ti metti a puntare tutti i maschi che incontriamo, pure i pincher nani stai a broccolare. Renditi conto che se dall'altra parte del guinzaglio c'è un umano maschio, per me diventa imbarazzante vedere te che fai la zoccola con il suo cane"

"Ehhhhh, ma quello è colpa di Madre Natura, mica la mia, se sono in calore quella mi dice che mi devo accoppiare, e se i maschi che incontriamo sono tonti e non si rendono conto, tocca a me farli svegliare..."

"Sì,ma dai, gliela sbatti sotto il naso!!!!!!!! sei una zoccola!!!!"

" Ehhhhh, ma se loro non capiscono, mica è colpa mia!!!"

"Una vera signora, aspetta che sia il maschio ad andarla a cercare..."

"Ehhhh, ma non ci sono più i maschi di una volta, quelli non capiscono, stanno solo a pensare all'osso o alla pallina..... tocca a noi svegliarli, sennò qua la specie si estingue"

"Intanto a questa cosa, non ci pensare proprio, che mica ti faccio fare cose con il primo lupoide incontrato per la strada, se mai dovesse essere, solo ed esclusivamente con un maschio della tua razza, attentamente selezionato e accuratamente scelto"

"Seeeeee, intanto che tu ti decidi, io mi faccio vecchia, altro che Cucciola!!!"

"Comunque non era di questo che stavamo parlando all'inizio: io voglio sapere che cosa ti è saltato in testa negli ultimi giorni!!!!!!"

"Ehhhh, ma l'altro giorno, quando sei uscita, ti sei dimenticata che io ero in casa, che dovevo fare??"

"Sono stata via solo un quarto d'ora!!"

"Ehhhhh, ma io come facevo a saperlo!!!"

"Poi l'altra notte sulla moquette dello studio!!!!!!"

"Io ero salita per chiamarti, ma tu dormivi e non ho voluto disturbarti"

" E ora qua, ma ti rendi conto?????"

" Ehhhhh quante storie!!!!!!"

" Niky!!!!!!! non si fa la cacca in casa!!!!!!!! brutta merdona che non sei altro!!!!! e dai, non guardarmi con quegli occhi!!!!!!!! Sei tu che hai fatto una bruttissima cosa!!!!!! Non guardarmi così che poi.......... dai vieni qua che ti do il tuo biscottino, cucciola mia!!!!!!!"

 
 
 

Che dire di nuovo?

Post n°977 pubblicato il 10 Novembre 2016 da CiaoGi_57
 

Mahhh..... che gli USA hanno un nuovo presidente??????? Evvabbè già lo sanno tutti.

Che è arrivato il freddo?????? Ecchenovitàsaramaiquesta?!!?!?!?!? Siamo a novembre, mica in agosto, è normale che faccia freddo.

vabbè, comunque,

domani è la festa del patrono del paesone, in teoria dovrei essere a casa a festeggiare, in pratica mi sa che sarò ancora qua a finire le ultime fatture, che sembra che ci sia sempre qualcuno che mi rema contro e mi passa le pratiche all'ultimo momento.

Vabbè, poco male, tanto comunque non credo che sarei andata in giro per bancarelle, piuttosto sarei rimasta a casa a far faccende o a stirare.

Ieri sera mentre ero quasi in catalessi sul divano mi è venuto in mente che oggi devo andare a far vedere la Roberta e la Giuseppina al consueto screening (e spero che non ci sia quella tecnica radiologa che me le ha massacrate l'ultima volta che per poco non svengo attaccata alla macchina). Quando l'ho detto, ad alta voce, c'era Conan, stramazzato pure lui accanto a me. Siccome l'orario è un po' strano per essere quello di un ambulatorio pubblico (le sette di sera), ho sentito il dubbio nella sua voce, il dubbio è venuto anche a me, ma ho controllato nella lettera di convocazione e gliel'ho pure fatta vedere 10 novembre ore 19,00 (ma niente niente che magari ha pensato che fosse una scusa per andare a fare chissà che, niente niente che mi è ancora geloso il Conan!?!?!?!?!).

La prossima settimana farò anche il test per il Papilloma Virus, ma lì non ho un orario preciso, mi devo presentare in ambulatorio due giorni a scelta nella settimana, in mattinata............

Poi sempre prima della fine del mese dovrei fare il consueto controllo per gli occhi.......

Novembre: il mese delle foglie che cadono e dei controlli medici, manca solo che mi arrivi la lettera per lo screening per la ricerca del sangue occulto eppoi sono a posto!!!!!!

 
 
 

Copriti che non è più tempo......

Post n°976 pubblicato il 08 Novembre 2016 da CiaoGi_57
 
Tag: news

...... di andare in giro con il giubbottino leggero!!!!!

Così ho detto a papi mio domenica mattina quando me lo sono visto arrivare per il pranzo: aveva addosso una maglietta a polo di cotone e un giubbotto estivo, di quelli che si mettono nelle sere d'estate quando magari non è caldissimo.

"Ehhh, ma ho il berretto di lana e la sciarpa!!!"

"Sì, ma è meglio che tiri fuori qualche cosa di più pesante" e lì sono andata giù con il carico da undici: "che se poi ti ammali sono problemi per te e per noi"

Che lo so che lui non vuole essere di peso per nessuno e allora sta attento anche alla sua salute soprattutto per quello. Poi lascia le finestre aperte in casa, ma lì è dura, dice che altrimenti gli sembra di soffocare e che almeno una finestra deve restare aperta.......

Comunque domenica ancora non era freddissimo, più che altro c'era molta umidità, era piovuto tutta la notte, c'era pure la nebbia........

Poi nel pomeriggio è uscito il sole, avevo fatto un mezzo pensiero di andare a fare un giro nel paese vicino dove c'era la festa del tartufo, poi la pigrizia (o magari è stata una botta di stanchezza) ha avuto il sopravvento e ci siamo ritrovati io e Conan spalmati sul divano a guardare vecchi films alla TV, mentre la Cucciola non sapeva bene se rimanere in casa con noi o starsene fuori a godersi il fresco. In questi giorni è particolarmente irrequieta, petulante, abbaiona...... è in calore e allora tutto si spiega... passerà.

Oggi è arrivato il freddo, quello vero, da cappotto, sciarpa e guanti, credo che l'autunno con le sue giornate tiepide sia ormai agli sgoccioli, in montagna nevica, per la gioia di mio figlio e della sua morosa che già pregustano fine settimana sugli sci. Io magari preferivo se la temperatura rimaneva ancora quella della settimana scorsa, ma vabbè........

Un'altra notizia è quella della casa che si sta aprendo: dopo il terremoto del 2012 si è aperta una crepa nel corridoio del piano di sopra, che nel corso degli anni si sta allargando sempre di più, ora pure il pavimento in corrispondenza si è sollevato... insomma rischio che una di queste notti mi ritrovo con il letto in giardino, mezza casa cappottata sopra e me sotto.......

Dopo varie insistenze Conan si è deciso, abbiamo fatto fare una perizia da diversi tecnici, un sondaggio nel terreno, il responso è stato che l'albero (un acero rosso piantato ormai trentacinque anni fa che era ancora un bastoncino ridicolo) ora è cresciuto, è più alto della casa, d'estate fa un'ombra magnifica e mi consente di dormire senza che sia necessario accendere il condizionatore, nemmeno nelle notti più afose, l'albero insomma è cresciuto troppo, è troppo grande rispetto al giardino, asciuga troppo il terreno che si è compattato, è calato e si trascina dietro la casa, o almeno una porzione di casa (quella appunto dove c'è la camera da letto).

Quindi il responso è stato: "o tirate giù l'albero o spendete ventimila euri per opere di consolidamento"....... mi sa che il destino dell'albero è segnato........... così ehhhh, a conti fatti direi che prima della prossima primavera gli verrà fatta la festa.

Che mi dispiace tanto tanto, ma .......... come diceva saggiamente la mia mamma "meglio lui di me".

 

 
 
 

Ecco fatto!!!!!!

Post n°975 pubblicato il 26 Ottobre 2016 da CiaoGi_57
 

Allora....... sono ora dotata di nuovo cellulare!!!!!!!

E che cellulare!!!!!!

Quello della mela, non l'ultimo modello, quello precedente!!!!!!!!

Una roba extrasensoriale!!!!!! Lo attivo con l'impronta del pollice destro, quando l'ho fatto vedere a papi, ieri sera non ci poteva credere, poi vabbè quando io e mia sorella siamo arrivate in casa sua, e lui non c'era e ho provato a chiamarlo al cellulare, non avevo segnale, ma queste sono bazzecole no?!!?!?!?!?!? (era andato in visita dalla vedova del piano terra, ogni tanto si incontrano e si sfogano a vicenda, si fanno alternativamente un piantarello e mentre uno piange l'altro consola e la volta successiva fanno a cambio).

Comunque per farla breve, ora ho questo bellissimo telefono che mio figlio mi invidia, che lui invece ha il modello precedente  e so perfettamente che, se non fosse che ha il dorso rosa satinato, me lo avrebbe già inizializzato con le sue credenziali..... ah, sì, quelli della mela vanno inizializzati, non sono come i normali telefoni, che gli infili dentro la SIM e son già pronti. No, è più complicato, ci sono un sacco di passaggi, di password (me le sono scritte, che ormai io con la memoria viaggio a vista, nel senso che devo leggere le cose e le password appunto).

Ieri sera mi ha detto di fargli fare l'aggiornamento e..... caspita mi si è attivata Siri!!!!!!

Siri è una signorina che sta dentro al telefono e risponde alle tue domande:basta che la chiami dicendo "Ehi Siri" e, se hai fame, glielo dici e lei ti dice dov'è il ristorante più vicino, le chiedi com'è il tempo e lei ti dice se piove o c'è il sole, così non hai nemmeno bisogno di guardare dalla finestra, ti aiuta a trovare una strada, un luogo, chiama per te un numero se le dici chi vuoi chiamare........ chissà, se la mando a fare la spesa......... no ehhhh, però i vestiti in lavanderia li potrebbe andare a prendere vero?!?!!?!?!

L'unico problema che ho adesso è che ho perso tutti i numeri in rubrica, ora una parte li ho recuperati dalla rubrica del tablet, ma lì avevo solo quelli con il collegamento wtzapp, quindi, a parte Teresa che ha già provveduto, se voialtre amiche mi volete ridare il vostro numero (in privato naturalmente), ve ne sarei estremamente grata.

Au revoir

Risultati immagini per apple 6s rosa

 
 
 

Per sempre addio

Post n°974 pubblicato il 24 Ottobre 2016 da CiaoGi_57
 
Tag: perdite

A chi non è mai capitato????????? Perdere qualcosa che ci si porta sempre dietro, che è diventata oramai un'appendice indispensabile, senza la quale ci si sente persi, isolati dal mondo e dalle persone.

ANTEFATTO:

Ieri pomeriggio, dopo l'abbuffata domenicale del pranzo in famiglia (il menù comprendeva tortelloni di zucca conditi al ragù, faraona e patate al forno, formaggio e frutta e per finire, prima del caffè e ammazza caffè dolce di cioccolato amaro), era assolutamente indispensabile una passeggiata per smaltire, quindi, caricata la cucciola in auto ci siamo diretti verso il centro, che ieri finiva la "Festa della Mortadella" (tanto per non farsi mancare lo spuntino di metà pomeriggio). durante il tragitto ci siamo sentiti telefonicamente con una coppia di amici che stava andando nello stesso posto, a telefonare ero io con il mio telefono, ergo il cellulare me lo ero portato dietro. Poi loro hanno parcheggiato fuori dalla ZTL, sono saliti in auto con noi, che avendo  un'auto ibrida abbiamo l'autorizzazione ad entrare, abbiamo trovato un parcheggio ad appena duecento metri da Piazza Maggiore, scesi, scaricata la cucciola, ci siamo avviati, nel frattempo la mia amica chiamava un'altra coppia di amici che doveva già essere arrivata. Ha chiamato lei e quindi io non ho cercato il mio cellulare (che ero convinta di avere messo in tasca dal cappotto), avevo pure la cucciola che tirava come una forsennata, che è qualche giorno che è nervosa, petulante e dispettosa più del solito. Ci siamo trovati con gli altri, abbiamo fatto un giro, poi Conan (che ha dei punti fissi a cui non deroga mai quando andiamo in centro a Bologna: la pipì al McDonalds, le caldarroste dall'omino all'incrocio con Via Rizzoli, non esattamente sempre in quest'ordine), è appunto andato al Mc, mentre noi ci siamo fermati poco lontano, che la cucciola stava socializzando con uno Shiba. Poi suona il cellulare del nostro amico, era Conan, che uscito dal Mc pensava fossimo andati oltre, è tornato indietro e mi dice: "hai il cellulare spento"....... Come è possibile?????? lo cerco in tasca e non c'è, nella borsa nemmeno, e comincia a sorgermi il sospetto....... quando torniamo al parcheggio gli chiedo di provare a richiamare per vedere se fosse mai caduto in auto..... niente da fare.......... quindi la spiegazione logica è: mentre scendevo dall'auto è scivolato fuori dalla tasca ed è caduto in terra vicino alla macchina, qualcuno passando l'ha visto e ha pensato bene che gli serviva proprio un cellulare così, ha tolto la scheda e si è tenuto il telefono.

Così ora sono senza telefono da ieri pomeriggio, quindi oggi  dovrò passare in un centro TIM, farmi fare un'altra SIM, prendere un altro telefono, spendere altri soldi..... che l'intenzione di cambiare telefono già ce l'avevo, che il vecchio e glorioso Blackberry cominciava a dare segnali di stanchezza, ma magari potevo aspettare ancora un paio di mesi, che arrivasse la tredicesima........... eppoi dovrò vedere quanti numeri sono stati salvati sulla SIM e quali invece sul telefono e quindi rompere le scatole a quelli che mi mancano........... e io che per oggi pomeriggio avevo in programma di pulire a fondo la cucina!!!!!!!

 
 
 

Dialoghi surreali

Post n°973 pubblicato il 21 Ottobre 2016 da CiaoGi_57
 

ANTEFATTO:

è stato reso obbligatorio il montaggio di valvole contacalorie sui termosifoni degli appartamenti che hanno una centrale termica comune per poter procedere ad un più esatto conteggio dei reali consumi per unità immobiliare. Il senso è: fino ad ora si pagava per i millesimi dell'unità immobiliare, che uno tenesse chiusi i termosifoni o li mettesse al massimo, pagava uguale. Ora invece, con questa nuova norma, a parte una quota fissa, si dovrebbe pagare per quanto si consuma. Ora c'è un corri corri generale per potersi mettere a norma entro la fine dell'anno, dopo di che scattano le sanzioni.

Nel condominio dove abita mio padre, hanno cominciato in primavera le prime operazioni, e lui ne ha approfittato per sostituire i vecchi ventilconvettori con dei nuovi radiatori più efficienti. 

L'idraulico che ha fatto il lavoro in casa di papà si è dimostrato veramente poco professionale, perchè quando è stata accesa la centrale termica per il riscaldamento dieci giorni fa, alla mia telefonata che gli chiedeva un intervento per verificare perchè i termosifoni nostri fossero freddi, mentre negli altri appartamenti erano regolarmente accesi, ha fatto lo gnorri per un paio di giorni, poi ha smesso di rispondere alle mie telefonate, e solo sabato mattina, ad una chiamata di mia sorella (numero che non conosceva e a cui ha quindi risposto), si è preso quel che si meritava, e ci è voluto il compagno di mia sorella appunto per scoprire che il bel tomo aveva lasciato le valvole chiuse!!!!!!!

Quindi aperte le valvole i termosifoni hanno iniziato a scaldare regolarmente.

Domenica mattina:

Arriva papi per il consueto pranzo domenicale in famiglia, e mentre io finisco di preparare e aspettiamo che arrivino gli altri, si siede in cucina con me. Gli chiedo se ora è tutto a posto e ha finalmente caldo in casa.

"Sì, sì, i termosifoni sono accesi e ho lasciato tutte le finestre aperte!!!"

"Scusa un attimo papà, se hai aperto le finestre, avrai chiuso i termosifoni!!!"

"No, l'aria deve girare, la casa deve respirare aria, altrimenti vengono  le muffe!!!"

"Sono d'accordo papà, però così è un inutile spreco di gas, se tu apri le finestre devi chiudere i termosifoni, poi li riaccendi quando chiudi."

"No la casa deve prendere aria!!!"

"Sì, va bene papà, però tu chiudili 'sti benedetti termisifoni!!!"

"No che non li chiudo, la casa deve prendere aria!!!!!!"

E si stava pure infervorando.......... come se lo volessi far passare per zuccone...

"Senti papi, fai un po' come ti pare, la casa è tua, il riscaldamento te lo paghi te. Io non ne voglio più sapere niente"

"Ecco, brava, fai così!!!"

Questa mattina sono andati a montare 'sti benedetti contacalorie, spero che non sia partito col pippone della casa che deve prendere aria anche con i tecnici.

 
 
 

Varie ed eventuali

Post n°972 pubblicato il 19 Ottobre 2016 da CiaoGi_57
 

Dunque, ricapitolando: in ufficio

- Fatture - fatte

- Verifica ispettiva qualità - fatta

- Lavoro di archivio per sistemare almeno millanta documenti che sono lì impilati e in attesa - da fare

- Lavori di routine che sono rimasti indietro a causa della preparazione e poi dello svolgimento della verifica - da fare

in casa

- pulizia della cucina che sembra quella di un ristorante cinese - da fare e con urgenza

- sistemazione e stiratura di una pila di panni che oramai supera in altezza mio figlio (che non è esattamente piccolo) - da fare prima che mi veda costretta a mandare in giro i miei famigliari senza vestiti

- riempimento del frigorifero e della dispensa - da fare con urgenza che la Creatura questa mattina non aveva "niente da mangiare" povera stella!!!!!!

- cambio stagionale degli armadi - fatto parzialmente, nel senso che ho ancora delle robe estive che sono ancora in giro (vedi punto due).......

e queste sono le cose più urgenti da fare entro la fine della settimana,  il resto...... aspetterà ............

Comunque direi che siamo a cavallo (sì di un somaro come direbbe molto prosaicamente Conan, detto il Barbaro), sono ancora viva, oggi non ho bruciore di stomaco, sono un pelino più rilassata e ho deciso che prenderò le cose di petto sì, ma con calma, con molta, moltissima calma, che tanto ho visto che ad affannarsi non è che si risolvano le cose più in fretta.......

 
 
 

sono ancora qua ..... eggià......

Post n°971 pubblicato il 13 Ottobre 2016 da CiaoGi_57
 

Ci sono ehhhh, ancora per qualche giorno latiterò (ma che razza di futuro ha 'sto verbo!!!), che le fatture le ho finite, ma sto preparando la documentazione per la verifica annuale, che quest'anno ho una voglia di essere rivoltata come un calzino, come di prendere delle martellate sui diti (!!!) del piede che mi fa male per via dell'alluce valgo (che mannaggia e pure porca paletta a diventar vecchi arrivano cose che quando c'hai vent'anni manco sai che cosa sono). Ecco davvero sono un po' insofferente, e quando ieri Conan e la Creatura mi hanno chiesto se volevo uscire a festeggiare il compleanno gli ho risposto pure rabbiosamente che non c'era niente da festeggiare, che festeggiare una che sta diventando vecchia è come prenderla in giro.... eppoi era pure il primo anniversario della morte di mammà, "che cavolo c'è da festeggiare, e se voi non lo capite come mi sento, non so che farci, ma io non ne ho proprio voglia"

Pensavo di averla superata, la mia amica psicoterapeuta dice che occorrono da sei mesi ad un anno prima di superare il senso di perdita, si vede che io sono border line e questo limite l'ho superato (ho usato il verbo superare tre volte nella stessa frase!!!!!), non passa sera che non mi addormenti vedendo il suo viso senza vita, sentendo il gelo della sua pelle e la mancanza della sua voce.

Bon, basta ora, che piangere ho già pianto abbastanza, eppoi se passa qualcuno e comincia a fare domande, è un casino.

Comunque ringrazio tutti degli auguri, ieri ho potuto farlo un po' sinteticamente su FB alla fine dell'orario di ufficio, che mi si è fritto definitivamente il tablet, ora ne ho trovato un altro in sostituzione, ma gli necessita una SIM più piccola, ora ce l'ho, dovrebbero avermela attivata in queste ore, quindi questa sera magari vengo a salutare su FB.

Per il momento è tutto, torno alle mie scartoffie.

 
 
 

Scusate l'assenza

Post n°970 pubblicato il 06 Ottobre 2016 da CiaoGi_57

E' che sono un po', come dire? Presa?????? Magari solo quello!!!!!!!!

Sono nel pieno delle operazioni di fatturazioni, in contemporanea devo preparare la documentazione per la verifica annuale sul nostro sistema Qualità, che io l'anno passato, l'ispettore era ancora sull'uscio che salutava e io avevo già messo via tutto e non l'ho più ripreso fino a questa mattina (sono pessima lo so, ma ho passato un periodo che non è stato proprio dei migliori della mia vita e il sistema Qualità aziendale era proprio l'ultimo dei miei pensieri.

Ora però i nodi sono arrivati al pettine (o come dice la mia candida amica pelosa "quando arriva la muta altro che di pettine devi andare!!!!")

In più mi si è fritto il tablet e quindi nemmeno alla sera posso sollazzarmi un pochino nella vasta rete...... in realtà avrei già trovato il sostituto, ma occorre una scheda SIM mini, che quella che ho io è troppo grande e non entra, e naturalmente non ho il tempo di andare al centro Vodafone a farmela cambiare..... mi sa che sta tirando gli ultimi anche il cellulare, così alla fine sarà isolata dal mondo!!!!!! uffffff.......

Vabbè, però torno ehhhhh, appena finita questa rottura di scatole torno più in forma e pimpante che pria!!!!!!!! Ahahahahah.

Ciao bimbe!!!!!! fate le brave!!!!!!

 
 
 

Intolleranze

Post n°969 pubblicato il 27 Settembre 2016 da CiaoGi_57
 

Pranzo domenicale in famiglia: il menù prevede antipasto a base di sfoglie di grana tostate al forno, salsa all'aglio fatta con yogurt greco magro (una variante inventata da me al classico "ali oli" che ti offrono sempre al ristorante a Ibiza, accompagnate da pane e olive) lasagne alla bolognese come primo, involtini di carne con formaggio e prosciutto come secondo, contorno di patate al forno, funghi trifolati, formaggio al barolo, fichi sciroppati (produzione del mio papà) e un dolce che mi ha portato mia sorella dall'Abruzzo. Vabbè detta così sembra tanta roba, in realtà poi era un pranzetto........

Mi alzo alle otto, che il ragù per condire le lasagne lo avevo preparato il giorno prima, ma dovevo ancora fare la besciamella, assemblare le lasagne e preparare il resto, nel frattempo caricare la lavatrice, pulire un po' i pavimenti..... insomma c'avevo da fa'.

Conan mentre esco dalla camera borbotta qualche cosa che non capisco, torno indietro e gli chiedo di ripetere...... ci sarà anche figliolina.......... e mi sale la carogna, che l'ho detto e ripetuto fino alla noia che mi devono avvisare un giorno prima se vuole venire anche lei, con tutte le sue intolleranze e allergie, e così decido che non cambio nulla: se vuole mangiare, quello c'è e io non preparo altro........

E così, mentre porto in tavola le lasagne, lei mi chiede se c'è la besciamella...

"Certo che c'è la besciamella, sono lasagne alla bolognese!!!!"

"ahhhh, allora non le posso mangiare, che il latte non lo posso assumere per via del lattosio che sono intollerante"

Poi porto in tavola gli involtini (preparati con prosciutto e formaggio)

"che cosa c'è nel ripieno????"

"prosciutto e scaglie di parmigiano!!!" (ecchecavolo, se le dico che c'è del formaggio normale mi pianta un pippone e suo padre parte alla ricerca di qualche cosa per sfamarla e mi butta per aria la cucina.

"Ehhhh, il formaggio non lo posso mangiare per via del lattosio, però nel dolce che cosa c'è????" Le leggo gli ingredienti: farina, zucchero, uova, latte, cioccolato, cedro candito........ 

"Sì questo lo posso mangiare!!!!!"

"scusa ma c'è il latte!!"

"Sì, ma non c'è il burro e allora lo posso mangiare"

C'è qualche cosa che non mi torna: il latte nella besciamella no, ma nel dolce sì mahhhhhh!!!!!!! Però sto zitta e mi faccio i fatti miei, che mamma mi ha insegnato che chi si fa i fatti suoi campa cent'anni......

Poi, ultima chicca: "Senti, la prossima volta che fai le lasagne, prova a fare la besciamella con il latte di soia, così le posso mangiare pure io"

A quel punto suo fratello (la Creatura n.d.r.), che fino a quel momento era stato zitto, esplode e rivolto a me: "dimmi se fai una cosa del genere, che quel giorno vado a mangiare da un'altra parte!!!!"

Comunque, per la cronaca, gli involtini fatti con formaggio normale con una percentuale di lattosio altissima non le hanno fatto nulla!!!!!!!!!

 
 
 

Dialoghi surreali

Post n°968 pubblicato il 23 Settembre 2016 da CiaoGi_57
 

"Ufffff....... dai mami su, sei stata via un sacchissimo di tempo, l'umano maschio giovane non è che mi facesse poi giocare sempre, ora dai, non senti che l'aria è rinfrescata e io mi sento più pimpante, dai mami, su, che ho voglia di giocare, guarda io prendo il giochino che suona e tu cerchi di prenderlo, e io scappo!!!!"

"Niky, cucciola mia ho un sacco di cose da fare: devo disfare le valige, lavatrici da caricare e far partire, dare una pulita in casa, che tra i peli tuoi, il terriccio che mi hai portato dentro dal giardino, e il resto che ha lasciato quel somaro del tuo umano maschio giovane, che se passa l'ASL mi fa chiudere la cucina, ne ho fino alle prossime ferie, che io lo dico sempre che le ferie stressano al ritorno. Dai piccola cinque minuti e poi vado..... eddai, che fai?!?!?!!?!? Ehi!!!!!!! mi hai dato un mozzico in una chiappa!!!!!!"

 
 
 

Rientri

Post n°967 pubblicato il 20 Settembre 2016 da CiaoGi_57
 

E così è finita anche questa ultima vacanza, a meno di circostanze impreviste non si prevedono più partenze fino al prossimo anno.

E se quella in Germania era stata abbastanza faticosa dal punto di vista dell'impegno fisico, questa è stata una non stop di relax e riposo. Dieci giorni di puro e dolce far niente, qualche passeggiata (oddio, un paio sono state abbastanza impegnative), spiaggia, piscina, mangiate pantagrueliche (non mi azzardo a salire sulla bilancia che sono sicurissima mi coprirebbe di insulti), alla sera una passeggiata dopo cena e poi a ballare.

La compagnia era affiatata, ci siamo divertiti insieme, e siccome il gruppo era piuttosto numeroso, la regola era che ognuno doveva fare quello che si sentiva, senza sentirsi in dovere di accettare programmi magari non graditi. Cosicchè una sera, appunto dopo cena, io, Conan e altre due coppie, nonostante gli avvertimenti di uno degli altri amici che aveva visto lampi minacciosi all'orizzonte, ce ne siamo andati a zonzo per il centro del paese, nella via dello shopping, che io e un'altra amica avevamo deciso di approffittare degli sconti per fare acquisti per i rispettivi mariti. Ecco, avremmo dovuto dare retta all'istinto di uno dei negozianti all'inizio della strada, che, in anticipo sull'orario, stava chiudendo in tutta fretta, ma noi ce ne siamo allegramente infischiati e ci siamo fermati nel negozio che avevamo deciso di visitare.

Un lampo e un tuono fortissimo chi ha spinto a mandare in albergo in tutta fretta una delle coppie, che lui è di salute cagionevole, è il più anziano della compagnia, è fragile e non deve assolutamente prendere colpi d'aria e cose del genere. Ma noi altri quattro, nonostante le commesse fossero un pochino in allarme ci siamo attardati un attimo di troppo: Giove Pluvio ha deciso di scaricare proprio lì sopra tutti i suoi serbatoi.

Il problema a Ischia non è tanto l'acqua che cade dal cielo, ma quella che non scorre via perchè i tombini non riescono ad assorbire in tempo  e così quella che pochi minuti prima era la strada del passeggio, in un attimo si è trasformata in un fiume in piena. Io mi ero premunita di impermeabile, ombrello e per fortuna di un paio di ciabatte, che avevo indosso le scarpe con i tacchi e con il buio, l'acqua che mi arrivava a metà polpaccio sarei sicuramente caduta, che tanto i piedi, bagnati per bagnati era meglio fossero stari in un paio di calzature che mi consentissero di camminare in sicurezza.

Ci siamo riparati sotto la tettoia di un ristorante per un po'(che Conan diceva che tanto così violenta, la pioggia sarebbe dirata pochi minuti), poi pure quella cominciava a fare acqua e allora Conan (gli altri due erano già scappati prima che la strada diventasse impraticabile), ha pensato bene di andare a chiedere uno di quei sacchi neri per l'immondizia, ci ha fatto un buco in cima per la faccia, e poi tra l'ilarità dei clienti del ristorante se lo è infilato e così, lui bardato da indifferenziata, io con l'impermeabile che con quell'acqua non ce l'avrebbe mai potuta fare, l'ombrellino da borsetta che dopo duecento metri ha alzato bandiera bianca e ha iniziato a far passare l'acqua, saltellando in ciabatte, cercando di risalire la corrente, finendo dentro a pozze che avrebbere avuto bisogno del canotto per essere attraversate, siamo arrivati gocciolanti in albergo, tra lo stupore e l'ilarità di quelli che incontravamo. Di corsa in camera a cambiarci per non prendere un malanno......... avevo anche la biancheria che goggiolava!!!!!!!!!!

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: CiaoGi_57
Data di creazione: 14/02/2009
 

GRAZIE SIR

m

 

DOPO IL PRIMO BICCHIERE

n

 

QUALCUNO VUOLE UN CAFFÈ?????!?!!?!!

 

 

FUORI COME UN BALCONE!!!!!!

 

LA GIOCONDA CON LAIFON

 

 

 

UN ALTRO REGALO DEL MIO AMICO PRECICCHIO

n

 

DAGLI AMICI SI ACCETTA QUESTO ED ALTRO

m

 

TAGLIO CORTO!!!!!!