Community
 
Led_61
   
Creato da: Led_61 il 23/01/2011
Internet: mie riflessioni

Marteria Lila Wolken

 

Adel Tawil: Lieder

 

Lana del Rey

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 30
 

Ultime visite al Blog

Led_61call.me.Ishmaelmaandraxtobias_shuffledaunfioremisteropaganomennillosalvatorelorifulumil_0jezabelsSky_Eaglekhenanioeternamenteiomeninasallospecchiopsicologiaforense
 

Paul Wex: Seychelles

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Ultimi Commenti

 

 
Led_61
Led_61 il 14/08/14 alle 06:39 via WEB
La foto che ho messo nel post precedente, che mi renderà impopolare in questi eterei luoghi dove comanda il motto di fare all'amore e non la guerra, riflette il modo pragmatico con cui cerco di affrontare i problemi di ogni giorno: ho pochi proiettili, prendo la mira varie volte verso presunti nemici, ma sparo poco e preferisco con olio di gomito lucidare questo bel cannone pensando a quante lacrime ha fatto versare a giovani vedove, che resti sempre ben conservato a monunmento della malvagità umana.
 

 
Led_61
Led_61 il 11/08/14 alle 02:50 via WEB
Aggiungo un commento personale a questo spezzone di dialogo tra due commilitoni: non sono un antimilitarista, un esercito ci deve essere ma deve avere compiti ben definiti, evitando che la politica possa usarlo per propri scopi personali, che esulano dalla difesa del territorio nazionale. Le cause di una guerra sono spesso sotteranee e non quelle ufficiali propagandate dal regime di turno e spesso hanno motivazioni economiche-finanziarie che vengono fuori da questo dialogo.
 

 
Led_61
Led_61 il 11/08/14 alle 02:39 via WEB
Ho letto la traduzione italiana di Silvia Cantanuto, ed è una canzone che ti colpisce (non la posso ascoltare perchè la mia vicina di appartamento ha figli che ora dormono) e come ho letto il messaggio di Boris Vian più che essere antimilitarista è per una società civile che non obblighi i suoi cittadini ad una guerra che niente ha a che fare con la difesa del territorio nazionale come era a quel tempo la guerra della Francia in Indocina. Nei suoi versi rievoca il sacrificio dei propri parenti nella seconda guerra mondiale, quale sufficente prezzo patito dalla sua famiglia per la sua patria.
 

 
lorifu
lorifu il 06/08/14 alle 00:39 via WEB
Quanti pasticci. Mi sono accorta adesso....Alla stragrande non dalla stragrande. E poi spero tu abbia capito che la canzone é "Le deserteur". Succede quando gli occhi si fanno piccoli piccoli per il sonno :-)
 

 
Led_61
Led_61 il 05/08/14 alle 20:19 via WEB
Sono alla rilettura del testo: quelli che mi piacciono li rileggo perchè riesco a capire meglio come è strutturato il libro; attraverso il dialogo tra commilitoni riesce a caratterizzare i personaggi e a dare vita al mondo di Tom Cundall, di cui condivido molte riflessioni sui problemi del suo tempo, che poi a guardare bene a distanza di un centinaio di anni rimangono gli stessi anche nel mondo attuale con altre situazioni sociali, politiche ed economiche, come a dire che gli istinti umani rimangono uguali, perchè il progresso non ha migliorato l'uomo. Riproporrò un dialogo sull'argomento che tu hai posto che è indicativo del modo di vedere la guerra da parte di persone che avevano occhi per vedere oltre a quanto la propaganda scriveva sui giornali. Ciao
 

 
lorifu
lorifu il 04/08/14 alle 22:27 via WEB
Una recensione puntuale e dettagliata dalla quale emergono anche considerazioni riguardanti il rifiuto della guerra, purtroppo imposta dalla stragrande parte di giovani che putroppo non poterrono far altro che subirla. Ti consiglio di leggere l'invettiva lanciata da Boris Vian, eclettico scrittore, non solo, francese che fu censurato per la cua canzone Le-Deserteur&#8206; che pone l'accento proprio sul'inutilità della guerra voluta dal potere. :-)
 

 
lorifu
lorifu il 04/08/14 alle 22:21 via WEB
Sono molto contenta di questo tuo viaggio in terre a me conosciute e anche della tua ritrovata serenità. La visita a Redipuglia poi, per un appassionato di storia come te sarà stato quel qualcosa in più che ricorderai con piacere. Buona serata Tomaso. :-)
 

 
sblog
sblog il 29/07/14 alle 11:46 via WEB
Happy new year to you!
 

 
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 27/07/14 alle 06:01 via WEB
Giusto smartphonizzarsi, eh! mai dimenticare la storia e le vite che hanno contribuito alla nostra indipendenza. Un abbraccio led. :))
 

 
Led_61
Led_61 il 07/07/14 alle 10:18 via WEB
Essere pronti a provare nuove vie nella cucina come in altri campi, sto provando a scrivere da un tablet e per un uomo delle caverne come me è una impresa (il touch screen lo lascio a qualche altro). Ciao
 
 
« Precedenti Successivi »