Blog
Un blog creato da MareMatta il 05/05/2007

MareMatta

si potrebbe stare ore a guardare quel mare, e quel cielo, e tutto quanto, ma non si potrebbe trovare nulla di quel colore. nulla che si possa "vedere"

 
 

  

Perché ieri eri così polverosa di vento

e oggi anche più seccata,

siamo tra noi...

Non ti abbandoni il senso

di sapere più dell'al di là

che di questo mondo,

nulla curerà le tue radici

nella terra,

il cuore non si sbronza, non fiorisce,

solo batte.

Non saranno i petali che metti

nell'armadio a salvarti,

le mani screpolate, o un passo

falso, forse l'ombra

dove qualcuno poggi le sue ossa animali;

è estate, ti trovi,

e si riposi.

Chi aveva detto poi,

che c'era tanto vento?

("Madonna col ventaglio" da SENSO DI FACILITA' - Valerio Nardoni)




ARCHIVIO

Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009

 

 

SONO ANCHE QUI

AREA PERSONALE

 

NEL NULLA

Finalmente libera

Lieve la corrente mi culla

Non ho meta

Onde sfumate

Movimento pigro

Labbra bagnate

Rubo la luce

Le mie mani leggere



Vorrei rimanere qui

per sentire il mio corpo

per respirare il mio respiro

un soffio mi attraversa

e lenta mi adagio



Sospesa nel nulla

t.

La culla del vento


(foto: Barbara on the moon)


31 agosto 2007

Ombra, la barca

come l'io più profondo

Andiamo di bolina

      Umida brezza di mare
Tira tira la scotta! Aggancia...

      Soffio di vento
Guarda come si gonfia la randa...

      Profumo di pescatore
Pronta a virare? ora io sgancio la scotta del genoa, tu pronta a tirare, siediti lì
attenta
vai ora! tira, forza, tira!
guarda ora... tieni il timone...
      cerca la culla del mare
spostiamo la randa...ecco ora! guarda! le vele si spiegano una a destra una a sinistra...Vedi? non sembrano le ali di una farfalla?     
      socchiudo gli occhi
      mi offro al vento
      lieve mi accarezza il viso
      gioca con i miei capelli
      mi rapisce il sussurro prepotente delle onde

      mi perdo nell’immensità del blu racchiusa fra le ali del cielo

      Sento sulle labbra baci di sale

sono nella culla del mare

t.

 

V


V come....

Ventre

Verde

Vittoria

Volo

Verità

Valore

Viaggio

Vaniglia

Viso

Vecchio

Vuoto

Vergine

Vacanza

Verbo

Vagabondo

Voce

Vela

Vento

Vulture

V come...Vita

 

immagine

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 46
 

FERMATE IL MONDO!

 tutto gira vorticosamente
veloce
il tempo passa
volti
emozioni
dolore...
sorrisi...
luce
colori

dopo la consapevolezza della morte
                    la consapevolezza della vita

           la vita!
           mi è scoppiata fra le mani
           il mare più verde
           il cielo più azzurro
           i sapori....più intensi....
           tutto amplificato...
                                 tutto gira
                                 e io sono qui
                                 ferma
                                 con i miei pezzi
                                 in attesa
                                 che qualcosa accada
le ali cucite
i piedi inchiodati
l'anima in gabbia
la voglia di volaRe
                mentre continuo a stringere....
                               stringo
                           i miei pezzi

         FERMATE IL MONDO


  V O G L I O   S C E N D E R E !

Vorrei fuggire via

da me

ma ovunque andassi

io ci sarei

dietro le mie mani

davanti ai miei occhi

dentro le mie lacrime

non esiste un luogo

dove io non ci sia

outils webmaster Visitor Map


 

Messaggi di Luglio 2007

L'amante distratto

Post n°117 pubblicato il 30 Luglio 2007 da MareMatta
 


(foto: Karin Rosenthal)

.

- Gina, forse nel nostro amor

cambiò qualcosa?

"Forse... non mi chiamo Gina,

mi chiamo Rosa"

(BALLATE Stefano benni)


 
 
 

Post N° 116

Post n°116 pubblicato il 30 Luglio 2007 da MareMatta
 

Ci sono momenti nella vita in cui ci manca qualcuno così tanto che vorremmo solo andarlo a prendere nel nostro sogno e stringerlo forte, come se fosse Reale!

("La rosa di Gerico" Sergio Bambarèn)

 
 
 

apparenze 

Post n°115 pubblicato il 27 Luglio 2007 da MareMatta
 





Ma tu chi sei?

Che vuoi?

Mi vuoi violare lo so

Non ti voglio

Sei brutto mi fai paura

Vattene via

 

Ma tu chi sei?

Che vuoi?

Sei dell’agenzia delle entrate?

Io ho pagato tutto

Sei brutto mi fai paura

Vattene via

 

Ma tu chi sei?

Che vuoi?

Ho capito chi sei

Vuoi il pizzo per il blog

Sei brutto mi fai paura

Vattene via

 

Ma tu chi sei?

Che vuoi?

Come?

Si…si…..ero in quel bar

5 minuti fa…

Si….mi faccia controllare….

In effetti non c’è…

Si….è mio quello…

Il portafogli VoltaGabbana rosso…

Grazie com’è stato gentile….

A correre così

(però brutto sei brutto!)

t.

 
 
 

dietro le mie mani

Post n°114 pubblicato il 26 Luglio 2007 da MareMatta
 


                                                                                                           (Foto:Ilya-LiS)

Vorrei  fuggire via

 da me

                       ma ovunque andassi

                              io ci sarei

       dietro le mie  mani

davanti ai miei occhi

       dentro le mie lacrime

               

                     non esiste un luogo

                      dove io non ci sia

t.

 
 
 

?

Post n°113 pubblicato il 25 Luglio 2007 da MareMatta
 

 


gli uomini ragionano.....  come ragionano

           
 
(per maggiori chiarimenti clicca qui sopra)

t.

 
 
 

ossimoro

Post n°112 pubblicato il 23 Luglio 2007 da MareMatta
 


....

A 15 anni gli uomini mi guardavano  e io ne ero infastidita.

A 20 anni gli uomini mi guardavano e io non me ne accorgevo.

A 25 anni gli uomini mi guardavano e io ero indifferente.

A 30 anni gli uomini mi guardavano e io me ne accorgevo.

A 35 anni gli uomini mi guardavano e io mi compiacevo.

A 40 anni io guardo gli uomini.....ma gli uomini non mi guardano!!!!

 

imperfetto sincronismo .

(non in perfetto sincronismo)

t.

 
 
 

isteria

Post n°111 pubblicato il 19 Luglio 2007 da MareMatta
 

(foto:ALTphotos/sergio oya)

(...) l'isterismo è una forma di energia? Sarà forse possibile canalizzarlo? avere delle piccole centrali alimentate a zitelle infelici, dinamo messe in moto da vedove sull'orlo dello strapiombo della quarta età? Sarebbe un bel risparmio: tutta igiene mentale assicurata, e si otterrebbe di mettere finalmente al bando ogni sottoprodotto solforoso dell'emotività che inquina la vita familiare e rende micidiali le parentele; senza contare poi la ricaduta benefica anche sull'ambiente urbano. Ma, d'altra parte, i vantaggi ecologici ed economici indurrebbero gli amministratori a una politica di incremento delle frustrazioni socio-sessuali delle donne: ci sarebbero campagne di moralizzazione, pubblicità a favore della castità volontaria, magari anche un campetto di concentramento per le più impenitenti. Le donne, deprivate di ogni sfogo, farebbero la coda per rovesciare il loro tributo di isteria nei centri di raccolta comunale.
Ira alla patria?

("La bruttina stagionata" Carmen Covito)

 
 
 

assonanze

Post n°110 pubblicato il 17 Luglio 2007 da MareMatta
 
Tag: t.

Mare

Amare

Tamara

ama

il mare

...e se mi chiamassi Elisabetta?!?

t.

 
 
 

Post N° 109

Post n°109 pubblicato il 16 Luglio 2007 da MareMatta
 

Lei dice:
"Niente può venirci dal di fuori, a voi e a me, per insegnarci qualcosa"
          "Nessuna conoscenza, nessuna ignoranza?"
          "Nessuna. Vi sono persone fatte così, chiuse, che non possono imparare da nessuno. Noi per esempio, non possiamo imparare alcunché, né io da voi né voi da me, né da qualcuno né da qualche cosa, né dagli avvenimenti. Come muli."
          
          Anche se secoli e secoli copriranno di oblio le loro esistenze, quell'ignoranza sarà esistita così come essa è là, in quel preciso momento, in quella data precisa, in quella luce fredda. Lo scoprono e ne sono lieti.

          E anche che di lì a mille anni saRanno stati mille anni che quel giorno sarà esistito, giorno per giorno. Che quella ignoranza della terra intera di ciò che avrebbero detto quel giorno sarà datata. Senza parole, senza inchiostro per scriverlo, senza libro per leggerlo, datata. Anche di questo sono lieti.

          Lei dice: Così, tutto ciò che è qui, nella camera. E mostra con la mano aperta le piastrelle del pavimento, le lenzuola, la luce, i corpi.


("Occhi blu capelli neri" Marguerite Duras)

 
 
 

Post N° 108

Post n°108 pubblicato il 16 Luglio 2007 da MareMatta
 

 
 
 

personaggi pubblici..tati

Post n°107 pubblicato il 15 Luglio 2007 da MareMatta
 
Tag: pausa

clicca sulle immagini

        

      

     

     

 
 
 

Post N° 106

Post n°106 pubblicato il 14 Luglio 2007 da MareMatta
 
Tag: t.

Voglio

ballare con te

toccarti con le mani

toccarti con la voce

toccarti con la musica.

(don't worry)

t.

 
 
 

sarà l'ultima cinquina?????

Post n°105 pubblicato il 13 Luglio 2007 da MareMatta
 

Sono stremata! LE MIE CINQUE STRANE ABITUDINI.....grazie cara twinmanu77, questa mi mancava proprio!!!


1) Distruggo le graffette. Sì, le clips, le graffette, quelle! Non posso proprio farne a meno, se mi capita sotto mano una graffetta la apro, la stiro, la tiro finchè non diventa bella dritta dritta e poi....ricomincio! E' più forte di me! Sulla mia scrivania chi mi conosce evita di farmele trovare, a costo di nasconderle, perchè io non me ne accorgo proprio, anche se mi concentro e mi alzo la mattina col pensiero "oggi le graffette le lascio in pace", niente! non ce la faccio proprio! E' che non me ne accorgo....basta che mi distragga un attimo, se c'è una graffetta nel raggio di un braccio e una sporta, io la acchiappo e la stendo! a fine giornata, se malauguratamente ce n'è un pacco intero, ho fatto uno sterminio! la scrivania è un cimitero di graffette!

2) Quando sono molto stanca, nervosa, accalorata, snervata insomma proprio stanca! ehm....perdo tutto il mio aplomb (semprechè ne possegga) e ....dico un sacco di parolacce....perdo l'aplomb e acquisisco la  trivialità  ;-),  più che a una posata e raffinata signora di 41 anni (?!?ma quando mai) direi che assomiglio ad uno scaricatore, sì,  assumo le peculiarità verbali di una  scaricatrice di porto, di  una camalla ecco!

3) Rido sguaiatamente, e spesso....è proprio una strana abitudine ;-) mi accorgo che è strana per il modo in cui mi guardano quando esco dal cinema, magari dopo aver visto un film drammatico....oppure quando mi guardo intorno dopo una giornata al mare e vedo lo sguardo dei miei vicini di ombrellone....oppure quando incontro delle persone che mi dicono "ah ieri hai camminato eh? cammini ogni sera eh? con le tue amiche eh? sìsì...sei passata vicino a casa mia....ti HO SENTITA..." (ma come "sentita"??? una volta non si diceva "ti ho vista"??)

4) Quando sono molto molto molto arrabbiata (3 molti, perchè con 2 urlo, con 1 molto invece "sguardo" torvamente) lancio. Sì, lancio oggetti, di solito è il telecomando, difatti a casa mia nonostante il numero notevoli di tv, sterei, digitaliterrestri, lettoridvd, ecc., non c'è più un solo telecomando originale....son tutti universali o craccati. Una volta ho lanciato il bambolotto di mia figlia e...ma questa è un'altra storia, poi la racconterò.

5) Mi siedo sui marciapiedi, sui tappeti, sulle sedie al contrario a cavalcioni, sui braccioli, a gambe aperte (difatti uso solo pantaloni o gonnellone lunghe fino ai piedi) a gambe incrociate, a gambe a cuore, a gambe penzoloni,  sui muretti, sui gradini, a terra......tranne nel caso ci sia un divano nei dintorni. e allora l'abitudine perde la stranezza e diventa comodità, e mi ci stravacco (sul divano, non nell'abitudine).


(Foto: Thorsten Jankowski)

E anche questa è fatta!!!

(però pensavo.....capitano quelle giornate in cui sono al lavoro davanti a una scrivania piena di graffette sono stanca molto molto molto arrabbiata e però ho appena letto un sms divertente che mi ha mandato carmen e...... che giornatine!)

e ora a chi giro la catena??????

mi viene in mente solo una persona, della quale sarei curiosa di conoscere le strane abitudini, che so essere però estremamente schiva e non credo gradirebbe....quindi che faccio? non faccio. lui mi legge sempre, ma non mi scrive mai, leggerà anche questo post. e se ne avrà voglia accoglierà l'invito.

t.

ps. abbiate pietà, riesco a collegarmi pochissimo e fra un po' andrò in ferie.....per le prossime catene aspettate almeno settembre!

 
 
 

catene obbligatorie....

Post n°104 pubblicato il 13 Luglio 2007 da MareMatta
 


shen Zhexun  

Ancora una catena, questa volta l'invito l'ho ricevuto da cow75, devo elencare
i 10 libri più brutti che abbia letto in vita mia. Questa credo sia l'unico invito che accetto per puro spirito di buona educazione, perchè mi viene difficile esprimere un giudizio negativo su un libro, non perchè non esistano libri brutti (certo che sì) ma perchè mi sembra antipatico esprimere un'opinione (sicuramente personale) ostile nei confronti di chi ha avuto un'idea, l'ha tradotta in parole e ha avuto il coraggio di pubblicarla. Io mi vergnogno delle scemenze che pubblico qui! consapevole che sono scemenze...come posso giudicare negativamente l'opera di qualcuno che certamente vuole "dire" qualcosa attraverso un libro? Allora vada, faccio l'elenco di soli 5 libri , sia perchè non voglio  disattendere l'ormai consolidata " regola dei cinque" e sia perchè nei restanti cinque unifico  idealmente quelli che ho cominciato e che non ho mai ho finito.

La mia Africa  di Karen Blixen

Nel momento di Andrea De Carlo

Manola di Margaret Mazzantini

Lo Zahir di Paulo Coelho

100 colpi di spazzola di Melissa P.

amen

t.

invito solo una persona a continuare questa catena attraverso questo blog:  wo_land

 
 
 

Valore

Post n°103 pubblicato il 12 Luglio 2007 da MareMatta
 

Considero valore ogni forma di vita, la neve, la fragola, la mosca.

Considero valore il regno minerale, l'assemblea delle stelle.

Considero valore il vino finché dura il pasto, un sorriso involontario, la stanchezza di chi non si e' risparmiato, due vecchi che si amano.

Considero valore quello che domani non varrà più niente e quello che oggi vale ancora poco.

Considero valore tutte le ferite.

Considero valore risparmiare acqua, riparare un paio di scarpe, tacere in tempo, accorrere a un grido, chiedere permesso prima di sedersi,
provare gratitudine senza ricordare di che .

Considero valore sapere in una stanza dov'e' il nord, qual'e' il nome del vento che sta asciugando il bucato.

Considero valore il viaggio del vagabondo, la clausura della monaca,
la pazienza del condannato, qualunque colpa sia.

Considero valore l'uso del verbo amare e l'ipotesi che esista un creatore.

Molti di questi valori non ho conosciuto.

ERRI DE LUCA

 

 
 
 

decidere

Post n°102 pubblicato il 11 Luglio 2007 da MareMatta
 

 

 
(Foto:Frederic Gaillard)

Al contrario di quanto in genere si pensa, prendere una decisione è una delle decisioni più facili di questo mondo, com’è pienamente dimostrato dal fatto che non facciamo nient’altro che moltiplicarle durante tutto il santissimo giorno, però, e qui ci scontriamo con il busillis della questione, loro, le decisioni, ci tornano sempre a posteriori coi loro problemucci privati, o, per intenderci, con le loro gatte da pelare, la prima delle quali è il nostro grado di capacità a mantenerle e la seconda il nostro grado di volontà per attuarle. Non che l’una e l’altra vengano a mancare a Tertuliano Màximo Afonso nei suoi rapporti sentimentali con Maria da Pax, siamo stati noi stessi testimoni che nelle ultime ore hanno subito un’importante alterazione qualitativa, com’è venuto in uso di dire. Ha deciso che andrà a vivere con lei e lì si è mantenuto fermo, e se la risoluzione non è ancora stata concretizzata, o messa in pratica, come altrettanto si dice, è perché anche passare dalle parole ai fatti ha i suoi risvolti, le sue gatte da pelare, è indispensabile, per esempio, che lo spirito si armi di forze sufficienti per spingere l’indolente corpo al rispetto del dovere, per non dire dei prosaici argomenti di logistica che non si possono risolvere così di punto in bianco, come il sapere chi andrà a vivere a casa di chi, se sarà Maria da Paz a trasferirsi nella piccola casa dell’amato, o Tertuliano Màximo Afonso in quella più ampia dell’amata.

("L'uomo duplicato" Josè Saramago)

 
 
 

V come...

Post n°101 pubblicato il 09 Luglio 2007 da MareMatta
 
Tag: t.


(foto: Virgiliu Narcis)

Ventre

Verde

Vittoria

Volo

Verità

Valore

Viaggio

Vaniglia

Viso

Vecchio

Vuoto

Vergine

Vacanza

Verbo

Vagabondo

Voce

Vela

Vento

Vulture

V come...Vita

(Non sempre il termine negtivo è negativo. Per esempio, negativo sull'esito di una pet è positivo. molto positivo. E' un'iniezione di forza. E di fiducia nella Vita) Rionero in Vulture, 07/07/2007

t.

 
 
 

Post N° 100

Post n°100 pubblicato il 04 Luglio 2007 da MareMatta

Buona settimana

A lunedì

t.

 
 
 

come Damocle

Post n°99 pubblicato il 04 Luglio 2007 da MareMatta
 

Lo so che c'è
Non guardo mai sù ma so che c'è
La sento sulla mia testa sulla mia pelle
So che potrebbe colpirmi ancora
oppure no
Conto molto su "Oppure no"
So tutto e proprio perché so non guardo sù... Come potrei vivere altrimenti?
Ma a volte è lei, la spada, che guarda me
fra qualche giorno mi guarderà scaverà fotograferà ogni millimetro del mio corpo...come accade ogni anno...
E io la sento sulla testa sulla pelle

non so perché... ma stavolta sono nervosa
t.

 
 
 

Post N° 98

Post n°98 pubblicato il 02 Luglio 2007 da MareMatta
 
Tag: t.

Sono allergica

al mattino.....



......al lunedì......


......e al caldo

t.

 
 
 
 

Niente come il mare
mi fa sentire ovunque
e in nessun posto senza confini

Niente come immergermi nel silenzio del mare
mi fa sentire leggera e libera

Finalmente rilassata in una dimensione
senza tempo e senza pensieri

Niente come l’orizzonte del mare
mi fa guardare lontano e vedere così vicino

Come nel palmo della mano            
                                                          t. 

 

 

                     In questo profondo silenzio

                      ascolterò la voce del mare

immagine 

 

 

TAG

 
 


Non gode il mondo al modo giusto…
finché non diventi intimo di quel nulla ombroso da cui è stato creato il mondo…
finché il mare non ti fluisce nelle vene,
finché non ti vesti di cieli e non ti incoroni di stell
e…
(Thomas Traherne)

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

tekilalstudio.varrialedironza.andreabepmuzdomenic.giulianipaolabalsamo1956cristianoangelina.61volpoca0menta_mentevigileurbano1954Aurora_stlezionidipiano6PerturbabiIelorenzo.dionigiass.grazie
 

ULTIMI COMMENTI

Quel sorriso...indimenticabile! Carlo
Inviato da: cosca0
il 26/04/2011 alle 12:09
 
Ora comprendo...e onestamente mi pento ma già ho chiesto...
Inviato da: Giusy
il 26/01/2011 alle 14:04
 
davvero?? per cosa... ti manca marematta. anche a me, mi...
Inviato da: MareMatta
il 15/10/2010 alle 13:49
 
...che peccato... :(
Inviato da: AbrahamVanElsing
il 11/10/2010 alle 22:31
 
Ciao tesoro...ti lascio un bacio infinito!!!
Inviato da: Cindyli
il 24/06/2010 alle 00:03
 
 

PREMIO D ECI E LODE

------------------------------------------

Ho ricevuto questo attestato di gradimenento da Cindyli con questa motivazione: "per il suo modo di essere totate e la straordinaria capacità di creare parallelismi tra ironia e intensità di pensiero--->- @ -<---    da eroico.aviere con questa motivazione (?): "Minchia...stavo dimenticando di ringraziare Marematta: ma la cosa incredibile è che non se ne sarebbe accorta nemmeno lei!"   --->- @ -<---   da florinera con questa motivazione: "ha la forza del mare nella sua lotta. e` ironica ed intelligente. una donna del Sud."   --->- @ -<---  e  da  belloedannato76    

 
 da paolavolpoca con questa motivazione: "perchè LEI per averlo sarebbe disposta anche a pagare. Perchè nella vita sono i bassi che mettono in rilevnza gli altri Perchè in fondo è solo il primo Quadrimestre Perchè l'armatura da cavalieressa, per quanto stretta, la fa bella un figurino
Con i poteri di cui sono investita CONFERISCO l'ambito
Riconoscimento QUACCIOEMEZZO alla semper cavalieressa Marematta"

I MIEI PREMI SONO A FONDO PAGINA

 

--------------------------------------

--------------------------------------

Come Away With Me

http://www.youtube.com/watch?v=aBKcKQHZXks

immagine

Come away with me in the night
Come away with me
And I will write you a song

Come away with me on a bus
Come away where they cant tempt us
With their lies

I want to walk with you
On a cloudy day
In fields where the yellow grass grows
knee-high
So wont you try to come

Come away with me and we'll kiss
On a mountaintop
Come away with me
And i'll never stop loving you

And I want to wake up with the rain
Falling on a tin roof
While I'm safe there in your arms
So all I ask is for you
To come away with me in the night
Come away with me

Norah Jones

 

 

Chiudo gli occhi

Il mondo è fuori

Vedo il tuo viso

Sento il tuo odore

Le tue mani nelle mie

La pelle brucia

E il tuo sguardo azzurro

Si riempie di me...

mi specchio nei tuoi occhi

Mai così bella

Cosi amata

Desiderata

Non ti ho avuto mai

Eppur

Sei mio

E io

Tua

 
 

 


Ti ho spogliato mille volte
attraverso i miei pensieri
ti ho baciato mille volte
immaginando le tue labbra
ho ascoltato la tua voce mille volte
mentre sognavo di passare
le mani nei tuoi capelli

E sarà sempre così
con il desiderio che arde
più della ragione
e il corpo che chiede
e non vuole spiegazioni
vuole che sia
un attimo infinito
...io con te...




Le tue braccia intorno a me

Le mie mani con te

stringimi

un brivido caldo

percorre il mio corpo

Un intima morsa

fa aderire l'anima e la pelle

Un'unica cosa

un fremito

un sospiro

un respiro

Stringimi

seguo la scia delle tue carezze

le mie braccia intorno a te

le tue mani con me

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova