Creato da la_moretta_2 il 09/07/2011

L'Oca Nera

Aromi, colori e sapori antichi...

 

« Uova con tartufo

Libera traduzione di "OK"

Post n°270 pubblicato il 18 Settembre 2016 da la_moretta_2

Vi racconto una storia vera di qualche anno fa, però devo scriverla in dialetto altrimenti non "sa di niente".

Questa è una "pillola di vita" di Manuele (Spindulla per gli amici), un ragazzino simpatico e vivace che allora frequentava la scuola media. Un giorno, mentre gironzolava con la sua bicicletta nei pressi di casa sua, lo vide la nonna, lo chiamò una volta, due, tre e poi gli impose di entrare in casa a fare i compiti. Niente da fare: da un orecchio ci sentiva, ma dall'altro no e alla fine le rispose con uno squillante "OK". Arrabbiata la nonna gli urlò: "tira via vagabond, sbrigte! vien tun chesa e parla l'itaglian perché io en capisc l'american". Manuele si fermò, guardò la nonna e soddisfatto del suo inglese le disse: "OK vol dì che a casa mia facc i cas mia" e via che se ne andò con la sua bici più veloce della luce.

Ancora, quando si racconta questo fatto viene da ridere; sia la nonna che il nipote sono due personaggi famosi per le loro storie simpatiche di vita quotidiana.

N.b.: Se il dialetto risulta incomprensibile, andare alla pagina 777 di televideo.

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://gold.libero.it/MorettaGio/trackback.php?msg=13451874

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
monellaccio19
monellaccio19 il 19/09/16 alle 12:35 via WEB
Che fai copi le battute???? AhAhAhAhAh!!!! Non c'è bisogno di andare perché il dialogo con un po' di attenzione si capisce. Comunque divertente. E proprio vero, ci sono storielline che se non sono raccontate in dialetto, perdono una buona parte del loro valore. Buondì Giò.
 
 
la_moretta_2
la_moretta_2 il 19/09/16 alle 13:37 via WEB
Che battute ho copiato?
 
GothMakeUp
GothMakeUp il 20/07/17 alle 14:33 via WEB
Ciao, molto carino il tuo blog, scusa se ti sembrerà uno spam, ma noi non vogliamo in alcun modo spammarti sotto i post, ti scrivo solo per farti conoscere il nostro blog,sperando che possa esserti utile in qualche modo. Questa community di bloggers è molto grande e speriamo di conoscervi tutti e scambiarci idee e consigli.noi abbiamo un blog dove trattiamo tanti argomenti dalle ricette, al fitness, al beauty etc, se ti va passa a trovarci e farci un saluto, saremo ben lieti di accoglierti e metterti a tuo agio; ) se ti va puoi lasciarci un commento, ti risponderemo sicuramente. Grazie e buona giornata.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

La mia gatta Smiscia...

 

...AVVISO!!!

Coloro che, privi di spirito e fantasia

fanno "copia-incolla" di foto e testi

nonostante i divieti,

SAPPIANO

che se si azzardano a copiare

il logo dell'Oca Nera, sono

CAVOLI AMARI


 

 

SULLA GIOVINEZZA...

La giovinezza non è un periodo della vita,
essa è uno stato dello spirito,
un effetto della volontà,
una qualità dell'immaginazione,
un'intensità emotiva,
una vittoria del coraggio sulla timidezza,
del gusto dell'avventura sulla vita comoda.


Non si diventa vecchi per aver vissuto un certo numero di anni;
si diventa vecchi perché si è abbandonato il nostro ideale.
Gli anni aggrinziscono la pelle,
la rinuncia al nostro ideale aggrinzisce l'anima.


Le preoccupazioni, le incertezze,
i timori, i dispiaceri,
sono nemici che lentamente ci fanno piegare verso la terra
e diventare polvere prima della morte.
Giovane è colui che si stupisce e si meraviglia,
che si domanda come un ragazzo insaziabile " e dopo?",
che sfida gli avvenimenti e trova la gioia al gioco della vita.


Voi siete così giovani come la vostra fede,
così vecchi come la vostra incertezza.
Così giovani come la vostra fiducia in voi stessi,
così vecchi come il vostro scoramento.
Voi resterete giovani fino a quando resterete ricettivi.
Ricettivi di tutto ciò che è bello, buono e grande.
Ricettivi al messaggio della natura, dell'uomo e dell'infinito.


Se un giorno il vostro cuore
dovesse essere mosso dal pessimismo
e corroso dal cinismo,
possa Dio avere pietà della vostra anima di vecchi

 

...che tu possa rimanere bella come sei...

 

 

LA DIFFERENZA

Penso e ripenso: -
Che mai pensa l'oca gracidante alla riva del canale?
Pare felice!
Al vespero invernale protende il collo, giubilando roca.
Salta starnazza si rituffa gioca:
né certo sogna d'essere mortale
né certo sogna il prossimo Natale
né l'armi corruscanti della cuoca.
- O pàpera, mia candida sorella,tu insegni che la Morte non esiste:
solo si muore da che s'è pensato.
Ma tu non pensi.
La tua sorte è bella!
Ché l'esser cucinato non è triste,
triste è il pensare d'esser cucinato.

Guido Gozzano


 

 

 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

monellaccio19surfinia60giulyana60carmelaloffredoansa007cips7costanzatorrelli46ferrytny1938lgadmagid1vincentimmyrossisparusolaSky_EagleGothMakeUp
 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

Citazioni nei Blog Amici: 59