Blog
Un blog creato da poker_d_assi il 07/08/2006

poker_d_assi

c'e' chi gioca per il piacere di giocare.. c'e' chi gioca nella speranza di vincere.. noi giochiamo per l'ebbrezza di barare.

 
 
 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: poker_d_assi
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 48
Prov: MI
 

NOI

immagine

Poker

immagineDike

immagineAsso

immagineRegina di cuori

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ferromimmo1966j.arbrnittuzzobe2406sm52ciro.mambellaMaverickVVFenersalentopablos_19821982jewelartandreanicolagiulianafresbeinimitabile_iocree_77osoverga
 

ULTIMI COMMENTI

Scrivo per non dimenticare, non dimenticare tutte quelle...
Inviato da: Nessuno
il 08/04/2014 alle 17:49
 
Auguri per una serena e felice Pasqua...Kemper Boyd
Inviato da: Anonimo
il 23/03/2008 alle 10:59
 
sekondo me non è plausibile che la mia napoli cambi solo x...
Inviato da: Anonimo
il 13/03/2008 alle 21:17
 
inpossibile
Inviato da: Anonimo
il 13/03/2008 alle 21:12
 
Auguri di un felice, sereno e splendido Natale dal blog...
Inviato da: Anonimo
il 25/12/2007 alle 19:43
 
 

BLOG DEL GIORNO

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

Caro prezzi: pasta!

Post n°171 pubblicato il 14 Settembre 2007 da poker_d_assi
 

La Banca Centrale Europea (Bce) nei giorni scorsi, nel bollettino di settembre, ha lanciato l’allarme del caro prezzi ritenendo essenziale che si vigili con molta attenzione sull'evoluzione dei prezzi stesso, per i quali nel medio-lungo termine vi sarebbero "rischi al rialzo".

La Bce ha anche invitato il nostro Paese ad accelerare “il ritmo di risanamento dei conti pubblici".

Le associazioni a difesa dei consumatori (Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori) hanno proposto ai cittadini, quale rimedio per difendere in concreto la loro busta paga, di boicottare l’acquisto di quei prodotti alimentari e quelle marche che hanno aumentato il prezzo ed hanno proposto, per la giornata di ieri, 13 settembre, uno sciopero della spesa e dell’acquisto di pane e pasta.

I principali rincari di prezzi si sono registrati nel settore dei trasporti pubblici, specie ferroviari, che, dopo aumenti di tariffe dell’ordine del 40% decise nei mesi scorsi, registrano oggi un ulteriore aumento del 10%.

Sono aumentate le Rc auto che sarebbero dovute diminuire.

Il costo di una tazzina di caffè è passato dagli 0,70-0,80 euro, a 1 euro.

Aumenti stellari di sono registrati anche per i libri di testo delle scuole dell’obbligo e di tutti gli accessori del corredo scolastico degli studenti.

I rezzi dei prodotti alimentari sono aumentati del 30% rispetto all’agosto dello scorso anno: il prezzo del pane è aumentato del 4,2% negli ultimi dodici mesi; quello della pasta e del riso del 3%; quello della frutta del 6,1%; quello della carne del 2,3%.

Purtroppo anche le materie prime (quali ad es il grano ed altri cereali) hanno subito un rincaro dal 30 al  70% e quindi gli aumenti di spesa colpiscono anche i produttori oltre che i consumatori.

Altri aumenti riguardano poi le tariffe dei servizi locali per rifiuti solidi, acqua potabile e taxi: in particolare, le tariffe dell’acqua potabile registrano un aumento tendenziale del 5,6%, i rifiuti del 10,7% e i taxi del 3,8%.


E il Governo che fa?

Per il governo si tratta, naturalmente, di un allarme infondato e non vi è il rischio di aumento dei prezzi dei generi alimentari i quali,a dire dai nostri illuminatissimi ministri, sarebbe invece diminuito.

Ma, del resto, cosa potrebbe importare ad un ministro di questo governo, come Mastella, un rincaro dei prezzi dei mezzi di trasporto? Tanto lui rende comodamente l’aereo di stato per portare il figlio a vedere il gran premio di formula 1.; un aereo che costa allo Stato (e quindi a noi contribuenti) la modica cifra di 180.000 euro al giorno.

Ma per garantire loro dei privilegi che o non dovrebbero arrogarsi, dobbiamo scontarne noi il prezzo?

 
 
 

Torna l'incubo Bin Laden?

Post n°170 pubblicato il 08 Settembre 2007 da poker_d_assi
 
Foto di poker_d_assi





Osama Bin Laden, leader storico del movimento terrostico Al Qaeda, di cui non si avevano più video dall'ottobre 2004, si è fatto vivo con un videomessaggio trasmesso ieri dalla rete al Jazira e ritenuto autentico dagli esperti di intelligence della Cia, che sono quasi certi che la voce del video appartenga proprio a Osama bin Laden.

Il filmato, sebbene ritragga lo sceicco del terrore che pare ormai la caricatura di se stesso, con una barba talmente scura che sembra posticcia e pose da imbalsamato, è la prova che il capo della rete terroristica islamica di Al Qaeda è ancora vivo.

Il video infatti è assoltamente recente, perché in esso Bin Laden cita anche la recente elezione alla presidenza della repubblica francese di Sarkozy e fa riferimento anche alla crisi dei mutui immobiliari americani.

Bin Laden, ricercato dai corpi speciali dell'antiterrorismo di tutto il mondo, nel video diffuso ieri riprende il suo ruolo di terrorista e predicatore, dichiarando che l’America è la più grande potenza mondiale, economica e militare, ma che 19 uomini hanno cambiato la direzione della storia, dall'11 settembre. Una esaltazione, questa, dell’attacco sferrato all’America l’11 settembre del 2001, in un messaggio che giunge proprio a tre giorni da quella fatidica drammatica data e del sesto anniversario della caduta delle Twin Towers.

Nel video Bin Laden rende omaggio ad Allah, elogia la vecchia legge dell’”occhio per occhio dente per dente”, critica pesantemente l’amministrazione Bush, ma non esista a mettere sullo piano anche i democratici americani, rei, a suo dire, di non aver fatto significativi passi avanti circa la risoluzione della questione Iraq. Infine invita i cittadini Usa ad abbracciare l’Islam.

Dopo questo video l’America trem,a ed il mondo teme il peggio, anche perché il terrorismo legato ad Al Qaeda non ha solo sferrato l’attacco agli Usa, di cui l’episodio più triste è l’attacco alle Torri Gemelle nel settembre 2001, ma ha ispirato altre centinaia di carneficine nel resto del globo.

La gente oggi si chiede: il video è attendibile e potrebbe contenere minacce in codice ed un invito velato ai proseliti del terrore a compiere nuove stragi, oppure si tratta di un bluff?

 

 

 
 
 

Inghilterra: via libera agli embrioni chimera

Post n°169 pubblicato il 06 Settembre 2007 da poker_d_assi
 
Foto di poker_d_assi







Di ieri la notizia che in Inghilterra la HFEA (human fertilization embryology authority) avrebbe autorizzato la produzione di embrioni chimera, ossia di embrioni al 99,9 % umani e allo 0,1% di animali (mucche o conigli).

Lo scopo è quello di creare embrioni da cui  estrarre cellule staminali utili per lo studio e la cura di determinate gravissime malattie nierologiche, come Parkinson, Alzheimer ed atrofia muscolare.

I ricercatori, in pratica, trasferirebbero il materiale genetico di un donatore (es. un paziente colpito da una malattia neurodegenerativa) in un ovocita privato del suo nucleo (un ovocita non umano, ma bovino). Dopodiché l'ovulo comincerebbe a comportarsi come se fosse stato fecondato e si dividerebbe fino a formare un embrione.

Tali embrioni verrebbero poi distrutti dopo 14 giorni, come prevede la legge britannica.

Esperimenti similari sono stati condotti solo in Cina nel 2003, quando cellule del prepuzio di due bambini di cinque anni e della faccia di una donna di 60 e di due uomini furono fuse con ovociti di coniglio.

L'autorizzazione dell’HFEA è arrivata dopo dibattiti pubblici che l'HFEA riteneva doverosi e dopo l'assenso del Governo. Al momento i casi saranno vagliati uno per uno, ma si punta ad ottenere un disegno di legge ad hoc, che disciplini compiutamente la materia.

Per la verità pare che l’Hfea  non abbia autorizzato la sperimentazione, ma soltanto espresso che non esistono motivi fondamentali per impedire questo tipo di ricerca.

Tuttavia, la notizia della decisione HFEA ha già fatto il giro del mondo, suscitando in parte consensi ed in parte polemiche.

Il Presidente della Pontificia Accademia per la Vita ha parlato di "Un atto mostruoso contro la dignità umana".

Voi cosa ne pensate?

Mescolare il Dna  di animale e uomo,  ammesso che la tecnica funzioni, scaturirebbe poi una serie di problemi non indifferenti, alcuni dei quali prevedibili, altri meno.Infatti la presenza nell'embrione chimera di un materiale gentico animale nella percentuale dello 0,1% non è del tutto irrilevante.

Pertanto, lo ritenete un passo avanti nell’ambito della ricerca scientifica o immaginate e temete un futuro fantascientifico di possibili creature mostruose uomo animale?

Un altro dei rischi legati a questo tipo di sperimentazione è quello dei rischi dovuti al  superamento delle barriere interspecie per i virus. Siamo sicuri di poter escludere qualsiasi possibilità che ciò avvenga producendo embrioni ibridi o che non si verifichino pandemie ingestibili (mucca pazza docet).

Pensate che l’unico interesse che guida tali ricerche sia quello della salute umana e della cura di gravi malattie o non, invece, un interesse dettato anche da ragioni economiche?

Pensate che in nome della scienza si possa tutto?

 

 
 
 

Ciao Gigi

Post n°168 pubblicato il 05 Settembre 2007 da poker_d_assi
 
Foto di poker_d_assi







E’ morto ieri, all’età di 54 anni, a causa di un infarto, il famoso imitatore Gigi Sabani.

Aveva esordito negli anni ’70 imitando popolari cantanti ed attori, quali Morandi, Cementano e Reitano. Successivamente, nel ’79, si è avuto il suo ingresso in televisione, alla trasmissione “Domenica in” condotta da Pippo Baudo. Da allora Sabani partecipò a varie edizioni di “Fantastico” e “Premiatissima”.

Fece il suo ingresso anche nella televisione commerciale, conducendo svariate edizioni del gioco “Ok il prezzo e giusto”.

Successivamente condusse trasmissioni di pregio sia per Fininvest che per la Rai.

Con Sabani ci lascia uno dei più grandi imitatori italiani, dopo l’indimenticato Alighiero Noschese.

Sabani imitava facendo solo uso della voce e delle mimica e senza alcun travestimento, cosa non facile.

Nel 1996 Sabani fu coinvolto nella vicenda giudiziaria legata alla corruzione nel mondo dello spettacolo e poi, successivamente, assolto

Il finto scandalo che lo travolse, svanito in una bolla di sapone e rivelatesi un nulla di fatto, ne minò tuttavia la serenità professionale e indubbiamente anche quella personale, poiché fu accantonato dal mondo dello spettacolo, che era il suo mondo e molte porte gli venero chiuse in faccia.

I giornali che nei tempi del finto scandalo riempirono pagine su pagine di congetture, oggi avranno di che scrivere, perché la morte, come l’infamia, fanno sempre notizia

Ciao Gigi

 
 
 

Ricordando Paolo Borsellino

Post n°167 pubblicato il 19 Luglio 2007 da poker_d_assi
 
Foto di poker_d_assi





19 luglio 1992.. COSE DI CASA NOSTRA
 

19 luglio 1992.. ore 17.00.. pomeriggio di una domenica caldissima.. mi trovavo con il mio nipotino in un centro commerciale. Ad un tratto tutti gli schermi dei televisori esposti si sono messi a proiettare la stessa drammatica immagine: l’attentato di Via D’Amelio a Palermo, in cui perse la vita il giudice Paolo Borsellino.

Per certe storie sono inutili le parole.

Sono i soliti discorsi retorici da anniversario, che si esauriscono in pura ritualità di circostanza.

Sono passati 15 anni da allora e a cosa hanno condotto le indagini su quella strage?

In tutti questi anni sono stati arrestati gli esecutori materiali di quell’agguato, in cui morirono anche, oltre al giudice Borsellino, gli agenti di scorta Claudio Traina, Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli e Eddie Walter Cosina.

E i mandanti?

E il famoso terzo livello?

E l’agenda rossa del giudice dov’è finita?

Qualcuno ha paura che l’Antimafia voglia prevaricare sulla magistratura?

Avranno mai risposta queste domande?

Si apprende, intanto, che la Procura della Repubblica di Caltanissetta ha deciso di riaprire l’inchiesta sulla strage di Via D’Amelio. Secondo il procuratore Di Natale, infatti, potrebbero emergere nuove responsabilità su alcuni «apparati deviati» dei servizi segreti.

E mentre ci si prepara e riaprire l'inchiesta il fratello del magistrato, Salvatore Borsellino, rilancia le accuse sulla «scarsa memoria» del Ministro dell’Interno dell’epoca, Nicola Mancino, che non ha mai confermato l’accusa di aver fatto incontrare nel  luglio del 1992 Borsellino con Vincenzo Parisi, allora capo della polizia, e con un funzionario del Sisde, Bruno Contrada.

Il famoso "terzo livello" ritorna a fare capolino.

In questi 15 anni dalla morte di Borsellino, cosa è cambiato nella mentalità dei siciliani riguardo la mafia?

 ....

 “Si muore generalmente perché si è soli o perché si è entrati in un gioco troppo grande. Si muore spesso perché non si dispone delle necessarie alleanze,perché si è privi di sostegno. In Sicilia la mafia colpisce i servitori dello Stato che lo Stato non è riuscito a proteggere” (Giovanni Falcone – “Cose di Cosa nostra”)

 

 

 
 
 
Successivi »
 
 
immagine
 

immagine 

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, tanto è vero che viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non è un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Questo blog costituisce  una sorta di diario personale in cui gli autori, prendendo spunto da argomenti di attualità, politica, cronaca, cultura e quant’altro, tratti da quotidiani o testaste giornalistiche anche online, sviluppano un proprio personale discorso, aprendolo al commento del pubblico.

Chiunque ravvisasse in questo blog del materiale (foto) che ritiene di propria appartenenza è pregato di comunicarlo agli autori, che provvederanno a rimuoverlo immediatamente. 

Questo blog supporta gli utenti anonimi, confidando nell'intelligenza e nella buona educazione del prossimo.

Gli autori richiedono unicamente che vi sia, nei commenti, il massimo rispetto tra gli utenti, al di là di quelle che sono le differnti idee e ideologie.

Sono invece sgraditi coloro che utilizzano un linguaggio irrispettoso, offensivo, ingiurioso e di carattere razzista.

Commenti di tale sorta saranno pertanto rimossi dal blog.

Chi non si riconosce nelle regole minime di correttezza richieste dagli autori è liberissimo di andare altrove.

Tutti gli altri sono benvenuti.

Un saluto a tutti.

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30