Creato da gratiasalavida il 09/09/2007

Rubra domus

Paole parole parole

 

 

In diapari...

Post n°2333 pubblicato il 20 Luglio 2016 da gratiasalavida

Verità per Giulio Regeni.

 
 
 

Se questo è un uomo

Post n°2332 pubblicato il 20 Luglio 2016 da gratiasalavida

Non so che cosa stia accadendo in Turchia.
Non so che cosa sia realmente accaduto  e non so che cosa stia realmente accadendo ora, perché credo che solo la Storia restituirà, chissà se completamente o parzialmente, il senso manifesto, e quelli reconditi, degli accadimenti che da circa una settimana stanno sconvolgendo il paese, un tempo una delle mete privilegiate del turismo europeo e non solo, oggi area in cui nessuno, almeno nessuno che non sia incline ad una marcata vocazione masochistica, si sognerebbe di recarsi per una vacanza, a meno che non si vogliano avvertire quel senso di freddo glaciale, quel sudore gelido, quel senso di secchezza delle fauci che sempre la visione di un luogo impregnato di un'aura sinistra scatena nel soggetto.
Non so cosa sia realmente accaduto e cosa stia accadendo in Turchia, so solo che se fossi un abitante di quel paese dotato di libero pensiero, o al libero pensiero solo vagamente incline, adesso mi sentirei in gabbia e proverei esclusivamente la voglia di scappare via.
Peccato che, a quanto pare, a quanto riferiscono le cronache estere, il governo di Erdogan abbia praticamente bloccato gli espatri e stia apprestando una delle più grandi epurazioni di massa che l'attualità abbia conosciuto, e la sta attuando con metodi che mi sembrano refrattari al rispetto del libero pensiero, al rispetto della dignità umana degli oppositori, che, prima di essere oppositori sono "uomini", e come tale vanno trattati, sulla base delle più elementari norme del diritto internazionale, al rispetto delle più comuni libertà civili.
Non so che cosa sia realmente accaduto e che cosa stia realmente accadendo in Turchia, ma mi chiedo perché l'O.N.U. non sia ancora intervenuto a richiamare il paese in nome della dignità umana e dei diritti elementari del vivere civile.
Anche l'Unione Europea, in nome dei numerosi accordi che intrattiene con la Turchia, potrebbe far sentire la propria voce nei confronti di un paese che si era "perfino" candidato a entrare nell'Unione medesima.
Non si tratta di interferire nella sovranità nazionale di uno stato estero, si tratta semplicemente di far valere il senso di quei valori che rendono un qualsiasi paese un paese civile, perché non ho smesso di credere che la civiltà di un paese si misuri prima di tutto a partire dal trattamento cui i massimi rappresentanti dello Stato sottopongono la popolazione che lo abita.
Quanto sto vedendo al momento, a partire dalle cronache degli inviati televisivi, mi suscita solo un senso di orrore.
Mi sembra non ci sia altro da aggiungere.
Punto.

 
 
 

IN dispari...

Post n°2331 pubblicato il 15 Luglio 2016 da gratiasalavida

Verità per Giulio Regeni.

 
 
 

E ognuno viaggia solo

Post n°2330 pubblicato il 15 Luglio 2016 da gratiasalavida

Che si dica una parola, 

o l'altra,

non ha senso

se l'animo incallito

dalle croste di angoscia

che il ripetersi ottuso

di eventi sporchi

e osceni

stratifica e indurisce

in concrezione,

che si abbia nome

o senso da cercare

in groviglio fittissimo

di orrori

e di rivalse,

è un punto di domanda

da spostare

in angolo remoto

di mente razionale.

Opporre al male

un senso:

il verso rovesciato

di una scatola colma

dei sogni che gli uomini hanno dato

al respiro

della terra.

La guerra ha capovolto

le domande

in un punto

da scorgere

al confine

tra la terra e il cielo.

I piedi a radicare sguardo.

E gli occhi per guardare verso l'alto:

è l'essenza dell'uomo,

quando sogna.

Si può spiccare un salto

per volare

ove rincrsa poggi

sulla terra.

La scatola dei sogni

che giace capovolta

nella nicchia ove la guerra

l'ha gettata

va rigirata e aperta.

Se l'uomo, tuttavia,

si guarda i piedi,

se cammina

mirando ogni suo passo,

se mira a offrire inciampo a ogni  passo

lo affianchi

in camminata greve,

ove lo sguardo ha perso direzione,

ove ragione è spenta

dell'andare,

la scatola dei sogni

è il contraltare 

di un viaggio cieco e vuoto.

Un sasso si confonde

con la meta.

E ognuno viaggia solo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

In dispari...

Post n°2329 pubblicato il 03 Luglio 2016 da gratiasalavida

Verità per Giulio Regeni.

 
 
 
Successivi »
 

NOTA DELL'AUTRICE DEL BLOG

Tutti i testi qui pubblicati

sono esclusivo frutto della mia creatività. Cinzia M.

Tutti i diritti sono riservati.

Ho scorto su You Tube un canale intitolato Rubra Domus.

Non ha a che fare con me, che sono unicamente l'autrice

di questo blog e dei testi che vi sono quotidianamente

inseriti.

Cinzia M.

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 31
 

ULTIME VISITE AL BLOG

aliasnovelubopodeteriora_sequorsybilla_cRegina_scalzastrong_passionmoschettiere62gesu_risortoannunz1lafarmaciadepocafugadallanimasusyvil2jenny1966_2016Cherryslgranata1perso.it282giovanni80_7
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom