Community
 
occhi_che_s...
   
 

RIFLESSI DI ME

Parole in libertà...

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2012 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 25
 

Messaggi di Luglio 2012

PAUSA ABBRONZATURA ^-^

Post n°53 pubblicato il 30 Luglio 2012 da occhi_che_sorridono

 
 
 

LLORET DE MAR PER 40ENNI: ISTRUZIONI PER L'USO

Post n°51 pubblicato il 17 Luglio 2012 da occhi_che_sorridono

1) Siete proprio sicuri di volervi recare li?
2) Se il vostro habitat naturale NON é un Luna Park, cambiate destinazione !
3) Se invece come noi siete attirati dal mare e da un prezzo very low, preparatevi ad una piccola Las Vegas.

Qui si vive dalle 23 alle 5 e dormire è un optional, sbarluccicanti luci al neon, fiumane di gente (spesso ubriaca), musica a palla ne costituiscono l'essenza e sono aimè le cose che odio di più.

E dire che 15 anni fa, di passaggio in auto, siamo scappati dalla bolgia infernale nel giro di un'oretta, sbagliare è umano si sa ma perseverare è diabolico


Vi chiederete, perché allora ci siete tornati? Beh perché il volo per Girona esattamente venerdì sera-domenica sera senza ferie era regalato, è stagione di mare ed arrivando così tardi la sera, l' unico bus che partiva dall'aeroporto
portava li, che poi tra l' altro, causa ritardo del volo l'abbiamo anche perso, meno male che abbiam trovato al botteghino due ragazzi calabresi in arrivo da Lamezia con cui dividere i 54 euro di taxi

Arriviamo all' Hostal Mary verso mezzanotte, la stanza ha le dimensioni di una tana di topo, rinnovata ma davvero da sbattere i gomiti e io son piccina e il bagno minuscolo é decisamente da ristrutturare.

Perplessa mi chiedo come possa avere avuto recensioni cosi alte (normalmente le recensioni di Booking su un certo numero di utenti si sono sempre rivelate affidabili) ..
Posiamo le valigie e usciamo subito per un primo giro esplorativo, sembra di essere alla fiera del paese, gomitate per poter attraversare gli assembramenti di 18enni ubriachi e rumorosi, mi si accende una lucetta nel cervello (meglio
tardi che mai !) tutto si spiega , se questo è il targhet di riferimento, già le recensioni sono piu comprensibili... A parer nostro l'unica nota positiva dell' Hostal Mary è la posizione e la gentilezza della proprietaria oltre al prezzo, per il resto assolutamente bocciato.

Ci facciamo il lungomare ventosissimo e tranquillo, popolato da ultrasessantenni poi rientriamo nel centro, un'immensa gigantesca discoteca all'aperto dove si susseguono discoteche una dopo l'altra, locali, ristorantini, take away di ogni cosa e negozi a quest'ora serrati.

Ci prendiamo una crepes alla nutella e da bere e rientriamo nella tana di topo per una sana e bella dormita: chimera !


Dopo una notte completamente insonne, dove si susseguono rumori di ogni tipo (nonostante fossimo al secondo
piano, avessimo chiesto una stanza tranquilla che in effetti da su uno squallidissimo retro e i tappi per le orecchie) più rincojoniti che mai, ci rechiamo in spiaggia.
Colazione da Burgher King sul lungomare con 1.99 a testa (due the, un toast al bacon io e un muffin al cioccolato Lori), poi affittiamo per 15 euro al giorno due lettini e un ombrellone (rivoglio la Grecia) ci spalmiamo fin sulle orecchie di crema, memori dello scorso weekend ed ecco che un enorme nuvolone nero arriva a coprire il sole e non se andrà per quasi tutta la giornata il maledetto !!!

Passeggiare sul bagnasciuga inclinatissimo e di microsassolini fastidiosi col mare forza nove è impensabile quindi andiamo a camminare sulla passeggiata che corre lungo il promontorio fin su al castello e poi volendo fino all'altra

spiaggia, a parte il vento freddo, il paesaggio qui e molto bello, la macchia mediterranea non delude mai ma aimè dopo un po' il sentiero è interrotto causa pericolo caduta massi e ci tocca quindi, a malincuore, tornare sui nostri
passi.

Stiamo un paio d'ore sui lettini a scaldarci al sole che ogni tanto fugacemente si fa vedere ma l'aria fredda e qualche goccia di pioggia ci convincono presto a fare altro.

Ci immergiamo quindi nelle viuzze riparate dal vento e ci dedichiamo allo shopping: oh che dispiacere Torniamo poi nella tana di topo per una doccia veloce e per la messa prefestiva delle 20 nella carinissima chiesa centrale tutta decorata esternamente di piastrelline colorate.

Altro shopping mentre cerchiamo un ristorantino dove cenare e verso le 21.30 con 29 euro in due prendiamo un piatto di pesciolini fritti, una polpo alla gallega, una paella mista carne e marisco, pane, due birre medie e due caffè.

Altra passeggiatina digestiva, crepes alla nutella della buona notte, bibite per la serata e andiamo a nanna, cioè a passare la seconda notte insonne maledicendo i casinisti ubriachi che rientreranno ad ogni ora fino a mattina e le
camere assolutamente prive di qualsivoglia insonorizzazione.

Domenica mattina lasciamo i bagagli in albergo, facciamo colazione e saltiamo sull' autobus per Tossa del Mar (che ricordavamo molto carina sempre dalla zingarata di 15 anni fa), effettivamente è ancora un incantevole paesino con una panoramicissima torre, mura intorno e fiori in ogni dove.

Sbirciamo anche il mare, simile a LLoret ma più tranquillo nella spiaggia principale a cui si aggiunge una piccola calettina riparata e digradante con vista sulla meravigliosa costa e sul castello.

Facciamo d'apprima una pausa in una pasticceria per due caffè e una torta di latche con caramello deliziosa poi pranziamo ottimamente verso le 15 in un ristorantino appena fuori le mura (El Celler del Vi) con sardine alla brace,

branzino alla griglia con patate alla brace un piatto di jamon selecion, sangria, acqua, pane e crema catalana con 19,70 euro in due.

Tornando poi verso il pulman, ci fermiamo in un alimentari a procuraci la cena da consumare in aeroporto (due panini col buonissimo jamon serrano, una vaschetta di frutta fresca, kinder bueno, birra e acqua con poco piu di 5 euro).

In una mezz'oretta torniamo a Lloret de Mar a recuperare i bagagli, ci facciamo un the in stazione in attesa del bus per l'aeroporto e ci colleghiamo a internet col wifi gratuito che chissà mai cosa è accaduto in nostra assenza


Prendiamo il bus delle 18.20, i cui biglietti abbiamo acquistato la mattina, riservandoci il posto.

Sul bus abbiamo accanto una coppia di 27/28enni abbronzatissimi reduci almeno da una settimana di sole che passano la mezz'ora di tragitto a ridere e scrivere (pure loro) un resoconto della vacanza (la timidezza mi trattiene dal chiedergli dove pubblicheranno ma la curiosità c'è ^-^).

L'autista guida peggio di quelli egiziani a Sharm e tra me e me lo maledico (che già soffro i mezzi di trasporto) e penso che se non rallenterà subito, con la finezza che mi contraddistingue, gli vomiterò in testa

Non resistiamo a due patatine da Mac Donald in aeroporto e ci riaffiorano alla mente i ricordi di due anni fa in questo stesso Mac di passaggio triangolando per Maiorca con due carissimi amici con cui abbiamo condiviso la vacanza e mandiamo loro un sorridente e nostalgico sms

Col volo in perfetto orario e una decina di minuti di anticipo sull'ora di atterraggio, a mezzanotte in punto, siamo nella nostra casina, una rapida doccia e vediamo finalmente di dormire un po' ..

Bilancio del weekend: sicuramente un posto in cui non torneremo ma nel complesso due belle giornate ricche di vita e di mare

 
 
 

NELL'ISOLA DI CRETA-TA C'E' MINO C'E' MINO C'E' MINO-SSE-SE...

Post n°50 pubblicato il 10 Luglio 2012 da occhi_che_sorridono

Questo viaggio inizia sotto i peggiori auspici : alto tradimento e catena di contrattempi.
Dopo un anno di assoluta fedeltà a mamma Ryanair la tradiamo spudoratamente con zia Easy Jet dalla per noi scomoda Malpensa.

Prima rischiamo di non partire affatto causa mio malore poi becchiamo un incidente in autostrada che ci fa colare sotto il sole incolonnati e arrivare al pelo in aeroporto per scoprire che il nostro aereo causa maltempo e forte vento è stato dirottato su Torino e noi partiremo con due ore di ritardo..

Che altro? Assì nel tragitto dal gate di imbarco all'aereo ci inzuppiamo completamente sotto un forte temporale il 6 luglio: no comment.
Bene se tanto mi da tanto come minimo scoppierà la macchina a noleggio e avranno fatto overbooking sull' appartamento :-P


Atterriamo quindi a mezzanotte e mezza all' aeroporto di Heraklion, paghiamo i venti euro di supplemento per arrivo oltre le 22:30 ad Athens Cars che ci consegna la nostra Toyota Aygo, un rumoroso scatolino che ci porterà, in una mezz'ora di tragitto sulla National Road, a Stalis, nostra meta per questo weekend.


Qui abbiamo affittato uno studios x due notti da Irilena Appartaments alla modica cifra di 26 euro al giorno in due tramite Expedia (pulito, spazioso, luminoso, aria condizionata, piscina, le uniche note dolenti oltre alla classica doccia greca senza tendina, una biancheria da letto e asciugamani puliti ma logori e zero insonorizzazione tra appartamenti).


Ci svegliamo prestissimissimo perché ci siam dimenticati di abbassare la tapparella e il sole delle 6 (le 5 nostre perchè Creta è avanti un'ora) già illumina tutta la stanza :).


Andiamo a far colazione in un bar-panetteria e poi al mare dove prendiamo due lettini, ombrellone e due buoni consumazione per il bar (due toast con contorno di patatine fritte o a scelta due cocktail) alla modica cifra di tre euro a testa per tutto il giorno.


Il mare è caldissimo e trasparente, la sabbia fine e gialla, la spiaggia purtroppo è tutta attrezzata, anche se piuttosto tranquilla, a parte il forte vento caldo, direi una giornata perfetta in cui alterniamo passeggiate sul bagnasciuga alla scoperta del litorale a bagni rinfrescanti, chiacchere e progetti :)


Il proprietario del bagno è un Croato che al grido sorridente di: Italia, Sicilia, mafia ci prende in simpatia e hai voglia a dirgli che siam di Milano :) giro un attimo gli occhi e lo trovo a discutere in inglese maccheronico e gesti col Lori di Juventus mentre gli offre un ciupito di Raki e gli racconta che ha una figlia a Piacenza.. Più viaggi e più ti accorgi di come è piccino il mondo :-o


Alla sera usciamo a cenare in uno dei mille ristorantini lungo mare e con 32 euro in due ci abbuffiamo con Kleftico (il famoso agnello stufato con verdure mangiato meglio altrove), Saganaki (la feta impanata e fritta), stuffed zucchini, baked feta con pomodoro, origano e peperone, yougurt con frutta, vino bianco Retzina, acqua e caffè.


Per digerire facciamo un pò di shopping nei mille negozietti lungo mare, paradiso del tarocco, vorremmo poi spostarci a fare un giretto nella vicina Hersoniss ma prevale la stanchezza e andiamo a nanna .


La domenica dovremmo lasciare la camera entro mezzogiorno ma visto che la gentilissima figlia della propietaria ci dice di fermarci pure finche vogliamo, decidiamo di farci un giro a vedere prima la vicina Malia e poi Agios Nikolaus a una mezz'ora di auto, anche perchè di tornare in spiaggia non se ne parla proprio visto che l 'unico posto che non ci siamo scottati non si può nominare per decenza :)


Ad Agios Nikolaus ci fermiamo in un panoramicissimo locale sul sottostante lago salato a berci una coca e un caffè shekerato freddo e passeggiando per il centro e i negozietti tutti aperti, scendiamo fino al lago salato interno,
attraversato da un ponticello, una sorta di porto naturale dove pranziamo ottimamente in un ristorantino di pesce con 27 euro in due ( di cui 5 euro per due espressi grrr): pane caldo al sesamo e pate d'oliva, morbidissimo polipo alla griglia con origano e contorno di insalata, sarde fritte con contorno di insalata e ottime patatine fritte casalinghe (se amate le patate fritte, quasi ovunque in Grecia le fanno fresche, tagliate a mano e sanno friggerle, leggere e asciutte o saran buone le patate come qualità fatto sta che le ricordavo ancora da Rodi e Karpathos :P), birra Mithos da 500 ml, acqua e caffè.


Torniamo poi in camera per una doccia veloce e a recuperare i bagagli e verso le 17:30 ci dirigiamo verso Heraklion centro con l' idea di visitare il centro storico, il porto e  le vie dello shopping ma troviamo tutto rigorosamente chiuso quindi dopo un rapido giro ci sediamo in un caffè ad assaggiare il famoso dolce: la Bougatsa, una sfoglia sottile fritta ripiena con formaggio fresco e ricoperta di miele e noci, una delizia !


Verso le 20.30 riprendiamo la strada per l' aeroporto dove ci imbarcheremo in perfetto orario alle 22:50 per Malpensa.


Torniamo a casa alle due di notte, bruciacchiati e stanchissimi ma questo assaggino di mare ci ha stuzzicato l' appetito, la trasparenza dell'acqua delle isole greche non delude mai e la cucina e le persone restano nel cuore, fra un
mesetto torneremo a scoprirti meglio per due e dico due lunghissime settimane :B


Aneddoti: amore mio non si stendono gli asciugamani da spiaggia senza mollette sullo stendino esterno al balcone con sotto la piscina e meno male che sono volati sul tetto del bar dove hai dovuto recuperarli con il manico di una scopa :-D e se mi chiedi come dire alla proprietaria "asciugamani da spiaggia" (beach towels credo) non puoi storpiarlo poi in: beach shower, che tanto suona uguale e stupirti se non vi capite :).

E poi ti manderò a scuola dalle Giovani Marmotte per imparare come gira il sole perchè al grido di: lasciamola qui la macchina fra un' ora ci sarà l' ombra completa e poi al ritorno scopriamo immancabilmente che il dispettoso sole cretese non ha girato come pensavi tu.. :P

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: occhi_che_sorridono
Data di creazione: 13/06/2010
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Narciso_Aleocchi_che_sorridonoattilio_vgPRONTALFREDOAaskbybenny2009Krawenprofilo_indecentesoESSErloil_laccio_rossoIIEli_Semplicementemondonuovo6PAOLA11Olgpompili18
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom