Community
 
belf9
   
Creato da belf9 il 07/11/2004

Pensieri vaganti

Parole e immagini

 

 

Tra le stelle - Centonovantaquattresima puntata

Post n°883 pubblicato il 14 Luglio 2014 da belf9
 

- Abbiamo visite, Giacomo

- Visite? ....Che intendi dire?

- Voglio dire che i miei radar hanno captato la presenza di un'astronave in rapido avvicinamento.

- E che si fa in queste circostanze?

- La convenzione interstellare prevede che se i sistemi di sicurezza non individuano armi a bordo del veicolo in avvicinamento siamo obbligati a concedergli l'attracco, se lo chiedono.

- E se non lo chiedono?

- Allora ci si saluta a distanza. Se invece richiedono l'attracco, ci devono comunque essere visite di cortesia tra i due equipaggi.

- E se vengono rilevate armi?

- Allora si tratta di naviglio potenzialmente ostile ed è consigliabile, se non si hanno a bordo fucilieri specializzati in grado di contrastare un eventuale attacco, cambiare rotta o darsi precipitosamente alla fuga.

- Noi fucilieri specializzati a bordo non ne abbiamo, vero?

- Proprio così, Giacomo, per la natura della nostra missione non sono previsti fucilieri.

- Ci voleva pure questa! Sei in grado di dirmi se questa nave in avvicinamento ha armi?

- In questo momento no. L'astronave è ancora troppo lontana. Tra un paio di giorni dovrei essere in grado di rispondere alle tue domande.

- Ma se dovesse avere le armi e dovesse essere una nave più veloce della nostra, come la metteremmo?

- A questa domanda non vi sono risposte, Giacomo. Vedremo sul momento. Forse, uno di quei guizzi del tuo cervello potrebbe tornarci utile......

- Buona notte!

- Prego?

-No, nulla Harold.....era solo un modo di dire per indicare che stiamo proprio messi bene.....


 

 
 
 

Tra le stelle - Centonovantatreesima puntata

Post n°882 pubblicato il 09 Luglio 2014 da belf9
 

 

- Giacomo, come mai i nostri cinque, senza alcuna costrizione esterna, si sono andati a mettere a nanna da soli?

- Non vorrei sbagliarmi, ma credo che il motore che ha generato questa loro decisione si chiami vergogna.

- ....Vergogna....una di quelle parole astratte che io non riesco a comprendere.....Cosa vuoi dire?

- Voglio dire che tutti e cinque sono individui con capacità intellettuali superiori alla media e con una buona dose di orgoglio e di amor proprio. Sarebbe stato troppo umiliante per loro vagare per l'astronave con il rischio che io o Malinka li beccassimo e facessimo loro domande scomode. Hanno preferito ritirarsi in buon ordine. Comunque ora c'è un poco di lavoro per te. Nei tuoi archivi c'è la registrazione di tutto quello che è accaduto. Vorrei che tu la esaminassi fotogramma per fotogramma, ma soprattutto che decodificassi i loro discorsi, e soprattutto vorrei una sintesi di quello che hanno scritto immediatamente prima di lasciare il modulo di teletrasporto.

- E' un compito impegnativo. Dovrò dedicare molte mie risorse per svolgere questa operazione. Mi ci vorrà molto tempo.

-Quanto?

- Non saprei dirti, così su due piedi. Credo alcune settimane. Devo cominciare a capire che chiave di crittografia hanno usato e devo fare dei test.

- Ok, mettiti subito al lavoro. Intanto io mi consulto anche con Malinka, può essere che abbia qualche dritta per aiutarti.....


 

La mia attuale connessione non mi consente grandi performances, ho problemi anche con le immagini .....questa volta solo testo :-)))

 

 
 
 

Tra le stelle - Centonovantaduesima puntata

Post n°881 pubblicato il 29 Giugno 2014 da belf9
 

teletrasporto

 

 

E' stato molto interessante seguire la dinamica di quel piccolo gruppo. Chi più e chi meno, tutti avevano parlato. C'è poi stato un lungo attimo di silenzio durato più di tre minuti durante i quali i cinque devono aver meditato su quello che si erano detti. Alla fine è stato Clyde a prendere la parola.

Parlava indicando ogni componente del gruppo assegnandogli dei compiti. Qualcosa la ha assegnata anche a sè, perché ho visto il suo dito indice rivolto verso la sua persona. La decisione è stata contrastata, ma alla fine ognuno ha dato il suo cenno di adesione.

Fatto questo si sono messi al lavoro. Questa volta però sono stati più scaltri di noi. Gli informatici sono stati i primi ad agire. Si sono seduti ai terminali e hanno digitato delle cose. Poi si è aggiunto l'ingegnere e infine i due colombi. Clyde ha anche parlato al microfono per alcuni minuti. Deve aver mandato un messaggio vocale. Avrei voluto sapere a chi, ma questa volta avevano attivato un triplo sistema di crittografia per cui non so se Harold riuscirà a decodificare la conversazione in tempi brevi.

Dopo aver tanto lavorato, i cinque hanno abbandonato il modulo di teletrasporto e si sono ritirati in perfetto silenzio nelle loro capsule di ibernazione. Bonnie e Clyde questa volta hanno scelto una capsula matrimoniale, e prima che li prendesse la spossatezza tipica dell'ibernazione, si sono dedicati alla loro attività preferita......


 

 
 
 

Tra le stelle - Centonovantunesima puntata

Post n°880 pubblicato il 24 Giugno 2014 da belf9
 

uomo cannone

 

 

Mi ero brevemente interrotto per rispondere alla domanda di Harold, ma ora vi voglio raccontare con maggiori dettagli la fuga dei cinque.

Il modulo di teletrasporto alloggiato sulla Speranza è lungo non più di quattro metri. Quattro metri che Clyde ha percorso su e giù per un milione di volte, mentre Bonnie faceva forsennatamente la spola tra gli strumenti di bordo e l'oblò, incredula di quanto stava accadendo.

Gli altri tre sembravano totalmente inebetiti. L'informatico più giovane stava appoggiato col gomito sinistro sulla console e teneva la mano tra i capelli, mentre con la mano destra scriveva qualcosa. L'informatico più anziano, per il quale i capelli erano un lontano ricordo, teneva tutte e due le mani sulla pelata grattandosela con l'indice. L'ingegnere batteva pugni sul tavolo.

La scena è andata così per una buona mezz'ora. E' stato Clyde a rimettersi per primo sui binari della razionalità e a sbloccare quella situazione che non aveva via d'uscita. Li ho visti che confabulavano in circolo, ma non sono riuscito a sentire quello che dicevano, perché i sibili e tutti gli effetti speciali organizzati per l'occasione da Malinka coprivano le loro voci. Ho visto che ad un certo punto Bonnie è scoppiata in lacrime, coprendosi la faccia con le mani. L'ingegnere più volte ha manifestato il suo dissenso scuotendo la testa; i due informatici in alcuni momenti assentivano, in altri dissentivano. Dalla mimica del gruppo ho notato che si discuteva molto, e ognuno esponeva una tesi.

Ma alla fine, quello che ha deciso è stato Clyde.


 

 
 
 

Tra le stelle - Centonovantesima puntata

Post n°879 pubblicato il 15 Giugno 2014 da belf9
 

arance

 

- Giacomo, tu che conosci le mie difficolta a comprendere i concetti astratti, potresti spiegarmi con parole semplici cos'è la fantasia?

- Bella domanda, Harold. Veramente non saprei nemmeno da dove cominciare, comunque ci provo. Contrariamente a voi macchine, un cervello biologico agisce in maniera molto libera. Il lavoro di un cervello biologico può sembrare ad una prima analisi disordinato e anche inefficiente. Vengono contate patate e cipolle, arance e kiwi come se fossero la stessa cosa, ma poi qualcosa riesce a separare i vari tipi di mercanzia e tutto torna a posto. Il cervello di un uomo è molto più lento di un calcolatore, ma è in grado di combinare le cose in modo da pervenire ad un risultato in tempi più brevi perché riesce a fare associazioni che una macchina non è in grado di fare. Forse di quello che sto dicendo tu non stai capendo niente, vero?

- Già, direi proprio di sì, non riesco a seguire le tue patate e le tue cipolle...

- Bene, allora, mettiamola così: io, al contrario di te, riesco a inventarmi fatti e situazioni che non hanno nessun collegamento con le idee dalle quali sono partito. Quella che esprimo io è creatività, e la creatività non è il risultato di un algoritmo, ma una scintilla, un guizzo, una intuizione che è in grado di sconvolgere tutto. Il colpo di genio.

- Come la tua idea di far credere ai cinque che fossero riusciti ad organizzare in tutta tranquillità una fuga dall'astronave?

- Esattamente Harold.

- Bene, continuo a non capire la storia delle arance e dei kiwi, ma qualcosa ora mi è più chiara.....



 

 
 
 
Successivi »
 

TAG

 

TI REGALO UN SORRISO

ti regalo un sorriso

...l'Albero degli Amici regala sempre cose belle

 

FACCIA DA OSCAR

faccia da oscar

Mi somiglia?

Me lo ha regalato

L'albero degli Amici

 

 

L'ALBERO DEGLI AMICI

 

ULTIME VISITE AL BLOG

belf9oranginellapsicologiaforensegarzelli.giovanniatapoturtlenewsarmandotestisanvassMarquisDeLaPhoenixLibra.MentetrampolinotonanteEracliteo99docilenellanottevulnerabile14Duochrome
 

SIETE QUI DA

belf9

Min: :Sec

Vi ringrazio per avermi sopportato per tanto tempo.

 

AWARD

26/6/2008 Ringrazio l'Albero degli amici per avermi conferito il premio

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

SIETE IN

hit counter
 

MALCAPITATI PRESENTI

immagine

 
Citazioni nei Blog Amici: 32
 

ULTIMI COMMENTI

Ma ce l'hai la patente per guidare la ave spaziale?...
Inviato da: belf9
il 21/07/2014 alle 23:43
 
Sempre più rischiose...ma se non ci fosse l'avventura...
Inviato da: belf9
il 21/07/2014 alle 23:41
 
Anch'io mi immaginerei un bel dinosauro che passeggia...
Inviato da: belf9
il 21/07/2014 alle 23:39
 
Bella la foto :)
Inviato da: oranginella
il 21/07/2014 alle 19:11
 
Non ci sono armi sulla nave che si sta avvicinando te lo...
Inviato da: oranginella
il 21/07/2014 alle 19:10