Blog
Un blog creato da rustyprof il 13/10/2006

PETRONIUS ARBITER

"La missione di ogni essere umano consiste nell'essere una forza della natura e non un grumo agitato di guai e di rancori che recrimina perché l'universo non si dedica a renderlo felice". (G. B. Shaw)

 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 39
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ff.scalisicialdamaniaselvaggi_sentierirustyprofdiego.meduri2012Frazienuotounitedstatesmajooil_pablostreet.hasslegioiaamorerobi19700enrico505Verainvisibile
 

ULTIMI COMMENTI

ecco, appunto! Il Grande Gioco della Scuola prevede che lo...
Inviato da: rustyprof
il 24/12/2015 alle 01:03
 
miiiiiii...mi son innervosita ioooo
Inviato da: twisted_roots
il 22/12/2015 alle 14:48
 
ehm, no......
Inviato da: rustyprof
il 04/12/2015 alle 23:00
 
0___O università della QUARTA età?????
Inviato da: twisted_roots
il 04/12/2015 alle 18:00
 
mi auguro proprio di no...in questo momento ne ne abbiamo...
Inviato da: twisted_roots
il 12/10/2015 alle 16:44
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

dizionario professore-italiano ad uso del volgo

Post n°732 pubblicato il 15 Aprile 2016 da rustyprof
 

 

  • Uso del linguaggio specifico = dicesi "uso del linguaggio specifico" la capacità dello studente di modellare il suo discorso sugli appunti di certi prof. Il voto sarà tanto più alto quanto più lo studente si sarà avvicinato al modello pappagallo.
  • Superficiale = aggettivo usato per designare una classe o uno studente che cela a stento la sopportazione per lezioni noiose e studia (solitamente all'ultimo) perché proprio s'ha da fà.
  • Polemico = aggettivo usato per definire uno studente uso a far notare al prof, solitamente con maniere educate, cose lampanti che il suddetto prof finge di ignorare o ignora sul serio. Quanto più il prof è convinto di essere dalla parte della ragione, tanto più in basso tenderà il voto di condotta dello studente "polemico". 

 

 
 
 

Uh, quanto tempo!

Post n°731 pubblicato il 04 Aprile 2016 da rustyprof
 

Realizzo solo ora che è la bellezza di quattro-mesi-quattro che non scrivo più niente sul blog.... Urge rimediare!

Sono (finalmente) riuscita ad entrare in un gruppo di formatori che lavorano sull'inserimento delle tecnologie nella didattica: io sono solo l'ultima arrivata, devo farmi ancora le ossa, ma ... farò in modo che chi ha caldeggiato la mia candidatura non debba pentirsi! 

A scuola succedono cose buffe: l'anno scorso un ragazzino di prima ha continuato per tutto l'anno a dire che lui non voleva fare francese, che era capitato lì per sbaglio, che lui il francese no, il francese no e poi ancora no. In queste settimane però lo vedo concentrato, attento, attivo, vince le gare di verbi, corregge (a ragione) la prima della classe... lui è quello che il-francese-no, vero? 

Nella seconda delle mie due scuole si avvicina il momento del consiglio di classe. Vado a compilare la tabella delle insufficienze e ... mi accorgo che non ne ho. 

Sono io che vivo felice e incosciente nel migliore dei mondi possibili nel migliore dei modi possibili? 

 
 
 

Buon Natale - post originale

Post n°730 pubblicato il 24 Dicembre 2015 da rustyprof
 

Buon Natale a chi passa di qua per caso o per abitudine, ai miei lettori affezionati e a chi mi legge per trovare da criticare; buon Natale a chi mi commenta e a chi mi legge in silenzio; buon Natale a chi mi trova insopportabile e a chi - bontà sua - mi ha in simpatia. 

Buon Natale a chi ha condiviso con me le sue gioie e i suoi dolori, a chi c'era quando gioivo o soffrivo io.

Buon Natale di ruolo alle mie amiche e alle mie colleghe che in questi mesi hanno avuto LA notizia, a chi ha avuto il posto nella scuola che sognava, a chi ha avuto il posto nella scuola che temeva, a chi ha avuto il posto fisso e magari scopre adesso che è tutto un grande bidone (ma con 13 mensilità all'anno, e scusate se non le butto via). 

Buon Natale alle persone buone, alle persone generose, a chi cerca di fare qualcosa per gli altri, ma buon Natale anche agli Scrooge, agli egoisti, a chi non condivide neanche per sbaglio. Buon Natale a chi arricchisce di affetto la vita degli altri.

Buon Natale a chi beneficia dei gesti altrui, a chi sa leggere le buone intenzioni nei gesti degli altri, a chi le legge anche dove non ci sono, ma anche a chi legge malizia nel gesto più puro. Buon Natale alle anime belle e ai trafficoni, buon Natale agli ingenui e ai maliziosi.

Buon Natale a chi è presente e a chi è sparito dalla mia vita, che ora è migliore grazie alla presenza degli uni e all'assenza degli altri: grazie per avermi fatto capire chi è amico e chi è solo interessato, grazie per avermi scelto e per non avermi scelto.

 

BUON NATALE A TUTTI!

agrifoglio con candele

 

 
 
 

vita da prof - non sarò diplomatica

Post n°729 pubblicato il 21 Dicembre 2015 da rustyprof
 

Non sopporto, anzi, DETESTO francamente gli studenti che fanno la faccia lavata davanti a me, gli occhioni compunti mentre promettono, anzi giurano che non useranno mai-e-dico-mai-più il cellulare in classe, e poi, appena tornano a posto, zaino sul (primo) banco e via di messaggio  convinti che la prof non li veda.

E non mi limito a detestare, semplicemente ODIO che i suddetti studenti, con la bocca ancora sporca di latte, tentino di prendermi in giro mentendo spudoratamente. In questi casi una sana sfuriata.... j'adore! 

 
 
 

vita da prof

Post n°728 pubblicato il 18 Dicembre 2015 da rustyprof
 

La ragazzina che piange calde lacrime davanti a me e il suo fidanzatino, più preoccupato della crisi di lei che della propria verifica, sono davvero quegli amanti diabolici che qualche adulto vede e vorrebbe far vedere agli altri? 

Quella della seconda fila, così ritrosa che diventa aggressiva, è davvero di una timidezza quasi patologica o è sfrontatezza che lei non si prende neanche la briga di farsi perdonare? 

E l’anziano, quello che alla sua età dovrebbe essere due classi più avanti, è davvero un teppista capace di compiere gesti eclatanti e di invischiare in macchinazioni subdole una dozzina di adulti?

E ancora, il bel voto che tu metti serena perché frutto di intelligenza pronta e - finalmente! - di studio proficuo, è davvero tale o è piuttosto figlio di bigliettini ben nascosti?

 

Ah, saperlo….

 
 
 

reduce, anzi no, sopravvissuta

Post n°727 pubblicato il 02 Dicembre 2015 da rustyprof
 

Rientro or ora da un corso di formazione vissuto al di qua della cattedra. Ho sentito cose che voi umani... ragazzi, davvero, i vascelli di Orione a noi ci fanno un baffo!

  • Io: (spiegando) Adesso voi fate così, così, cosà, inserite la password di Dropbox ed ecco che dalla tal finestra potete scegliere e prelevare il documento che vi intere... (mano alzata) sì dimmi...
    Mano Alzata: ma scusa... io che password metto?
    Io: quella di Dropbox, no?
    MA: ma io non ho dropbox....
  • Dunque: se voi fate così così cosà vedrete un pulsante blu: ci cliccate sopra, diventa verde e a quel punto voi vi connettete con... (mano alzata 2)
    MA2: veramente il mio è rosso... (con scritta disconnect)
    Io: forse perchè ti sei già connessa? 
  • Io: riprendiamo da qui: ora voi siete sulla pagina di login...
    MA3: io veramente sono già entrata... Cosa devo fare?
    Piangere in silenzio... 

 

 

 
 
 

13 novembre 2015

Post n°726 pubblicato il 19 Novembre 2015 da rustyprof
 

Lo scorso fine settimana l'attentato in alcuni locali di Parigi ha prepotentemente riportato in primo piano delle paure che accantoniamo periodicamente (credendo di seppellirle) e che periodicamente tornano a galla, in occasione di qualche evento di richiamo.

Non voglio fare qui la disamina di cause, conseguenze, occasioni e pretesti, la quale richiederebbe una preparazione e una finezza di analisi che non ho. Voglio solo ricordare che anch'io ho una persona cara a Parigi, che una volta di più ha dimostrato di essere un adulto a dispetto della giovane età, un uomo con la maiuscola.

Finite le superiori, scelte per necessità, questo ragazzo ha deciso di seguire le sue inclinazioni ed è andato in Francia a studiare danza. Lo sapevo a Marsiglia, era invece a Parigi. Appena possibile, ha scritto ad un'amica comune dicendo che stava bene e chiedendole di rassicurare anche me. Ammetto, così sul momento sono rimasta stupita, non mi aspettavo che fosse lì; con il passare delle ore e dei giorni, ogni volta che parlo o sento parlare di questo attentato, la preoccupazione si rinnova e il suo sms acquista sempre più valore.    

Sì, sono egoista, lo so.

 
 
 

Fratel Arraffa

Post n°725 pubblicato il 09 Ottobre 2015 da rustyprof
 

È mio, è mio, lo prendo io, lo faccio io! Questa la litania che Fratel Arraffa canta tutti i giorni, ogni volta che al lavoro si manifesta la necessità di ricoprire un ruolo, non importa quanto gravoso, non importa quali doti richieda, non è nemmeno necessario che il nostro le abbia. C'è da organizzare una conferenza? Io! Da prenotare un pullman? Io! Da istruire ragazzetti sulle procedure di sicurezza normalmente in uso? Io! Da accompagnare a teatro tre classi (non sue)? Io! Da dimostrare un teorema di fisica quantistica? Io! 

E non voglio parlare delle sue indubbie doti di docente, in grado di far conoscenza con una classe nuova, spiegare otto argomenti, tre verbi irregolari, far presentare i ragazzi in circasso alto-medievale e penetrare le ragioni del comportamento del ragazzo problematico di turno in un tempo che a te basta si e no per l'alfabeto e i numeri da 1 a 10.

Fratel Arraffa ti si avvicina, si interessa a te, sa perfino essere affascinante quando ti chiede con voce melliflua e con un lampo negli occhi chiari se ti candiderai a questo o quell'incarico, cioè se intendi succedere a lui nel posto che lui ha così benevolmente lasciato libero perché qualche collega possa riempire i suoi vuoti pomeriggi di noia. 

Voci incontrollate - e certo malevole - dicono che tutto questo agitarsi abbia prodotto anche qualche attrito in alto loco, che gli intimi del fraticello avrebbero  lubrificato con il consiglio, pardon, con l'approvazione al suo proposito di cambiare incarico. Vuoi vedere che cambiando cambiando ce lo ritroveremo ministro?

 
 
 

1 settembre

Post n°724 pubblicato il 01 Settembre 2015 da rustyprof
 

Il giorno di un grande, antico dolore, ficcato lì, in silenzio. Il giorno di una grande gioia che si rinnova ogni anno.

La mia vita ha svoltato. La mia vita si rinnova, oggi e ogni 1 settembre.

Oggi la mia gioia è più grande. Sorrido e penso alla mia mamma. 

 
 
 

Mea culpa

Post n°723 pubblicato il 18 Agosto 2015 da rustyprof

Dopo tanti anni di blog, dopo tanti anni passati a scrutare con occhio critico l'abbigliamento altrui e a sparare senza pietà su quello che non mi piaceva (chi vede la mia pagina "di là", nel grande fratello faccialibresco, sa che talvolta pubblico anche foto), oggi mi sono resa io stessa responsabile di un grave peccato di ineleganza, una di quelle cose che se le fa un uomo finisce nella lista "con lui su un'isola deserta la specie umana si estingue". E quel che è più grave, ci ho fatto caso solo quando MSC mi ha detto con tono stupito "non ti ho mai visto vestita così".

ebbene si, lo ammetto: ho peccato di gamba nuda con calzino e scarpa sportiva. Aaaaaarghh! 

 
 
 
Successivi »
 
 

TUTTI I SANTI LUNEDÌ E VENERDÌ